Home / Posts Tagged "Teatro Corso"

Soldout nei teatri italiani, con 6500 presenze solo a Torino, domenica 12 maggio (ore 18) arriva al Teatro Corso di Mestre “L’illusionista”, l’atteso spettacolo del giovane artista piemontese Luca Bono che ha stregato pubblico e critica.

Nel 2010, a soli 17 anni, Bono si è aggiudicato il titolo di Campione Italiano di Magia a Saint-Vincent, affacciandosi a una carriera in continua ascesa.

 

Con la regia di Arturo Brachetti, che di Luca Bono è direttore artistico, quello che andrà in scena sarà uno spettacolo originale e fuori dagli schemi.

 

Dimenticate il classico mago con cilindro, bacchetta e frac, perché Luca Bono è sì uno straordinario illusionista, ma soprattutto un ragazzo normale in grado di fare cose eccezionali. All’apertura del sipario le arti magiche trasformeranno la sua normalità in una grande dimostrazione di talento con stile personale ed accattivante.

 

Luca racconta la sua storia di ex corridore di go kart che a seguito di un incidente, e incuriosito dal fratello maggiore, si avvicina al mondo magico scoprendo un universo artistico e culturale impensato. Ma non si tratta di uno show di sole illusioni, bensì di un lavoro teatrale autobiografico con un messaggio forte: mai smettere di inseguire i propri sogni; allenamento, determinazione, motivazione possono fare superare gli ostacoli e far realizzare anche i desideri più impensabili.

 

Al suo fianco Sabrina Iannece, artista ed assistente che da cinque anni lavora con Luca Bono e che in questo spettacolo è co-protagonista.

 

Uno spettacolo unico che emoziona gli adulti e allo stesso tempo coinvolge e diverte i più giovani, che si lasceranno trasportare in un mondo di illusione, poesia e divertimento in cui sarà davvero difficile distinguere i confini tra realtà e apparenza.

 

 

BIGLIETTI

PLATEA INTERO € 30,00 + € 4,50 d.p. – ridotto under 12 € 25,00 + € 3,50 d.p.
1a GALLERIA INTERO € 25,00 + € 3,50 d.p. – ridotto under 12 € 20,00 + € 3,00 d.p.
2a GALLERIA INTERO € 20,00 + € 3,00 d.p. – ridotto under 12 € 15,00 + € 2,00 d.p.

 

www.dalvivoeventi.it (punti vendita per acquisto biglietti)

VENDITA INTERNET www.ticketone.it – www.vivaticket.it

“TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

 

INFORMAZIONI

telefono 366 2590790

sito www.teatrocorso.it

Comico e presentatore televisivo tra i più apprezzati, Teo Mammucari torna al suo primo amore, il teatro; venerdì 29 marzo (ore 21.15) presenta al Teatro Corso di Mestre il nuovo spettacolo “Più bella cosa non c’è”, una cascata di comicità e ironie taglienti sulla società di oggi che ci ha trasformato in robot, regalando anche spaccati inediti di vita personale.

 

Mammucari nelle ultime stagioni è stato conduttore de “Le Iene”, insieme a Ilary Blasi, e da tre anni è giudice del talent show “Tú sí que vales”. Ma non sono bastati più di 20 programmi televisivi  nella sua carriera a fargli dimenticare il teatro. E soprattutto a tirare fuori la verità e i pensieri personali che Teo ha portato con sé per tutti questi anni.

 

 

Mammucari sceglie il palcoscenico per presentare un monologo dove può finalmente parlare con il suo cinismo di quello che sta accadendo al suo mondo; uno spettacolo che racchiude tutto quello che Teo ha vissuto in questi 20 anni dalla sua vita personale a tutto quello che accade nel suo mondo.

“Più bella cosa non c’è” è un titolo e un punto di partenza, quello di un lungo viaggio che si chiama vita: un lavoro da non perdere che attraversa l’amore, la gioia di essere diventato padre, ma soprattutto la speranza di uscire da quello che il programma sociale ci impone.

Attore di teatro e di cinema, tra i volti più noti del programma tv “Le iene” e web influencer da 1 milione e mezzo di follower, sabato 23 febbraio (ore 21.15) arriva al Teatro Corso di Mestre Angelo Duro con il suo one man show “Perché mi stai guardando?”, un’autoanalisi pungente e ironica incentrata sulle storture della vita e della società che lo hanno portato a essere ciò che è oggi.

 

Angelo Duro è noto per il suo carattere cinico e controverso. In questo spettacolo comico ci racconta la storia di come da “bravo bambino” ha reagito alle fregature della vita scegliendo la strada del diventar cattivo, analizzando la realtà, l’uomo e la donna, gli animali, il presente e il futuro. Dice quello che pensa con estrema sincerità e mostrandoci un nuovo punto di vista, capace di trattare anche argomenti delicati e importanti quali l’omofobia e il razzismo mescolando leggerezza a verve pungente.

 

In 75 minuti tutti d’un fiato, da solo sul palco con un microfono a filo come nella migliore tradizione degli standupper americani, analizza a modo suo la realtà di ieri e di oggi, rimarcando i tanti e troppi stereotipi che ci condizionano inconsapevolmente.

 

 

Chi è Angelo Duro

Angelo Duro è diventato popolare con il programma televisivo “Le Iene” su Italia 1, dove, con “Nuccio-Vip” prima e con “il Rissoso” e “I sogni di Angelo” poi, è riuscito ad ottenere picchi di audience in ogni puntata. Si è anche affacciato al mondo del cinema con il film “Tiramisù” con Fabio De Luigi. Angelo è divenuto in pochi anni una delle più influenti personalità sui social network, dove un esercito di oltre 1 milione e 600 mila follower lo segue con simpatia e affetto (quasi 100 mila solo su Instagram). I suoi video su Facebook contano milioni di visualizzazioni e centinaia di migliaia sono i commenti e i Like.

 

 

Biglietti

PLATEA € 22,00 + € 3,00 d.p.
GALLERIA € 20,00 + € 2,00 d.p.

www.dalvivoeventi.it (punti vendita per acquisto biglietti)

vendita online: www.ticketone.it – www.vivaticket.it

 

 

Informazioni

Telefono 366.2590790

www.teatrocorso.it

“TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

Venerdì 8 febbraio (ore 21.15) arriva al Teatro Corso di Mestre Perle in Tour, il nuovo progetto musicale dell’ex chitarrista e cantante dei Pooh Dodi Battaglia, accompagnato da quattro musicisti e un corista.

Nel 2018 Dodi Battaglia ha festeggiato 50 anni di carriera, quasi interamente dedicati alla storica band italiana Pooh.

 

Nonostante lo scioglimento del gruppo avvenuto nel 2016, Dodi continua a esibirsi come solista e chitarrista e a incantare il pubblico con i più grandi successi dei Pooh.

 

Nel progetto “Perle”, nome scelto non casualmente, il cantante propone un repertorio rinnovato e arricchito che attinge in parte dalle pagine più note firmate del quartetto, ma che soprattutto riporta alla luce brani quasi “inediti”, che non sono stati mai più proposti in concerti live. Perle, appunto, ricordate magari solo dai veri cultori della band o dai fan più accaniti.

 

Canzoni che mettono in mostra i diversi lati della musica dei Pooh, dal progressive al pop al rock sinfonico, tra cui La locandaSei tua sei miaClasse ’58ViennaInfiniti noiUna donna normaleCara bellissimaCosì ti vorreiDove sto domaniStoria di una lacrimaPer una donnaSignora.

 

Quasi due ore di concerto per un totale di oltre 30 brani, rivisitati per l’ambiente intimo e ricercato dei teatri. una sorprendente festa della musica che farà rivivere al pubblico emozioni indimenticabili.

 

BIGLIETTI

1 PLATEA € 40,00 + € 6,00 d.p.
2 PLATEA € 35,00 + € 5,00 d.p.
1 GALLERIA € 30,00 + € 4,50 d.p.
2 GALLERIA € 25,00 + € 4,00 d.p.

 

VENDITA INTERNET

www.dalvivoeventi.it

www.ticketone.it

www.vivaticket.it

Il programma di Teatro in Corso proseguirà poi sabato 9 febbraio con le danze sensuali del Ballet Flamenco Español.

“TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

 

INFORMAZIONI

366.2590790

www.teatrocorso.it

Sabato 9 febbraio (ore 21.15), al Teatro Corso di MestreCarmen, l’opera più suggestiva del compositore e pianista francese Georges Bizet, incontra la musica popolare flamenca nello spettacolo La pasion de Carmen proposto dal Ballet Flamenco Español per la direzione di Tito Osuna.

 

Le note sensuali e armoniose sono rappresentate in scena con l’eleganza della danza classica spagnola e la forza pura del flamenco. Il soggetto della Carmen, tratto da una novella di Prosper Mérimée, viene qui interpretato mescolando diversi stili della danza ispanica esaltando il volto di una Spagna antica di toreri e di passionali gitani.Il colore, potente, frutto di una continua ricerca stilistica, impera ovunque sulla scena interpretando con audacia la maestosità dell’Opera di Bizet.

 

Ballet Flamenco Español -Tito Osuna

Nel 2017 Tito Osuna, appartenente alla quarta generazione di una famiglia dedita al teatro e alle arti, fonda il Ballet Flamenco Español per mostrare al mondo la danza spagnola: classica e flamenco.

Nasce così l`idea di creare un balletto che mostri tutti gli stili della danza ispanica, rappresentati in scena da solisti appartenenti alle migliori compagnie di flamenco del mondo.

Da subito, il progetto cattura l’interesse di produttori di tutto il mondo: Dubai, Francia, Turchia, Romania, Polonia, Russia, Stati Uniti, Italia, Cina, Giappone.

Tito Osuna fin da piccolo segue un percorso di preparazione e studio in diversi ambiti artistici: studia pianoforte con il nonno Julio Osuna, professore e allievo preferito di Enrique Fernández Arbos, arpa con suo padre José, balletto classico con Angela Santos. Sempre in tenera età, accompagna suo padre e l`insegnante José Osuna, Premio Nazionale del Teatro, in spettacoli di ogni genere: teatro, opera, zarzuela, concerti, balletti.

Attualmente è co-direttore del Ballet Flamenco Español, stage director e lighting designer. Collabora con diverse compagnie, quali Compagnia Flamenca de Farruquito, il Balletto di Jose Porcel, la Compagnia di Antonio Canales, la Compagnia Flamenca Cordanza, la Compagnia Flamenca de la Lupi, la Compagnia Flamenca de la Truco.

 

La pasion de Carmen – CAST

Regia: Tito Osuna
Assistente alla regia: Carmen Manzanera
Solisti Classico spagnolo: Nadia Pasqual, Alejandra Rodriguez, Daniel Arenziba
Solisti Flamenco: Carmen Aviles, Pablo Fraile, Benjamin Leiva, Cristian Perez
Solisti Classico e Flamenco: Carmen Manzanera, Carmen Coi
Chitarre: Antonio Sanchez, Paco Soto
Flauto: Pedro Esparza
Cantanti: Paz De Manuel, Desire Paredes

 

BIGLIETTI

PLATEA € 30,00 + € 4,50 d.p.
1 GALLERIA € 25,00 + € 4,00 d.p.

2 GALLERIA € 20,00 + € 3,00 d.p.

www.dalvivoeventi.it (punti vendita per acquisto biglietti)

 

VENDITA INTERNET 

www.ticketone.it 

www.vivaticket.it

 

Il programma di Teatro in Corso proseguirà poi venerdì 15 febbraio con Katia Follesa Angelo Pisani in Finchè social non ci separi.

 

 “TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

 

INFORMAZIONI

366.2590790

www.teatrocorso.it

Teatro Corso di Mestre, in scena il 9 dicembre il Moscow Classical Russian Ballet

 

Il Moscow Classical Russian Ballet, una delle compagnie di balletto classico più famose al mondo, domenica 9 dicembre (ore 18.00) presenta al Teatro Corso di Mestre La Bella Addormentata, il secondo (in ordine cronologico) dei tre balletti di Pëtr Il`ič Čajkovskij, rappresentato per la prima volta il 3 gennaio 1890 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, Russia.

 

Tra i capolavori ballettistici dell’Ottocento, La Bella Addormentata rappresenta il massimo dell’espressione classica, che dà maggiore risalto alla danza pura rispetto alle vicende narrative.

La rilettura del Moscow Classical Russian Ballet è tra le più riuscite, con scenografie incantate, meravigliosi costumi, le musiche senza tempo di Čajkovskij e coreografie da mille e una notte.

 

La trama la conosciamo un po’ tutti, complice la famosa rilettura Disney.

Alla corte di re Floristano, viene indetta una festa per il battesimo della principessa Aurora: vengono invitati cavalieri, dame e le fate buone del regno, che portano con loro doni per la principessa. Tra gli invitati però manca la strega Carabosse, non presente nella lista; per vendicarsi, nonostante le suppliche della corte, la maga getta una maledizione alla piccola: al sedicesimo anno di età, la principessa morirà pungendosi con un fuso. La fata dei Lillà però, non avendo ancora fatto il suo regalo, decide di modificare la maledizione: questa non morirà infatti alla puntura, ma sprofonderà solamente in un lunghissimo ed eterno sonno, che coinvolgerà tutta la corte e che avrà fine solamente grazie al bacio di un giovane principe. 

 

Il Moscow Classical Russian Ballet è stato fondato a Mosca nel 2004 da Hassan Usmanov, direttore artistico della Compagnia e principale ballerino. È riconosciuta in tutto il mondo come una delle compagnie di balletto russo di maggior prestigio.

Il corpo di ballo è composto da ballerini provenienti dalle maggiori compagnie russe, diplomati all’Accademia di danza del Bolshoi, all’Accademia di Vaganova e in altre rinomate scuole di danza della Russia. La compagnia si è esibita con successo in Russia ed è stata accolta con entusiasmo in Austria, Germania, Grecia, Finlandia, Israele, Spagna, Ucraina, Giappone e altri paesi.

Il suo repertorio comprende capolavori classici tra i quali Swan Lake, The Sleeping Beauty, The Nutcracker, Giselle, Cenerentola, Don Chisciotte.

 

Biglietti:

Platea € 35,00 + € 5,00 diritti di prevendita

1^ Galleria e 30,00 + € 4,50 d.p.

2^ Galleria € 25,00 + € 4,00 d.p.

 

Vendita internet: www.ticketone.it – www.vivaticket.it

 

www.dalvivoeventi.it 

 

 

Il 30 novembre a Mestre il più grande spettacolo in Italia dedicato al gruppo cult  svedese: due ore di canzoni, luci, video e coreografie in stile Seventies

 

Dal vivo gli ABBA originali probabilmente non li vedremo mai più, ma a tenere alto il mito della cult band svedese ci pensano gli ABBAdream: la formazione che da anni fa registrare il tutto esaurito sui palchi di mezzo mondo, venerdì 30 novembre (ore 21.15) porta al Teatro Corso di Mestre il suo Ultimate Abba Tribute Show, due ore di spettacolo tra canzoni, coreografie seventies, video, cambi di abito e light show in perfetto stile ABBA.

 

Le canzoni sono eseguite dal vivo da una band che supporta le due voci femminili, per quello che è il più grande show in Italia dedicato agli ABBA. Da quando si sono formati nel 2010, gli ABBAdream hanno all’attivo centinaia di concerti, tra cui date in Russia, Romania, Svizzera, Lussemburgo, Belgio, Germania, Slovenia, Italia. E sono diventati un fenomeno anche a livello social.

 

Un salto indietro nel tempo per riascoltare live Dancing QueenMamma mia!, Waterloo, SOS e tutti i successi della più grande pop band svedese di tutti i tempi, che in 12 anni di carriera (dal 1970 al 1982) ha venduto oltre 375 milioni di dischi in tutto il mondo.

 

Gli ABBAdream sono: Susanna Pellegrini (Suzanne Lothar – voce) perfomer di grande esperienza e interprete della versione italiana del musical MAMMA MIA!, affiancata da Daniela Bulleri (Blondy Danida – voce), Antonio Gori (Goram Gründig – chitarra), Simone Giusti (Zïmeon Oktögon – tastiere), Alessandro Nottoli (Alexander Basiktnïngsman – basso), Marco Campagna (Mark Trümma – batteria).

 

Biglietti:

Platea € 30,00 + € 4,50 d.p

1a Galleria e 25,00 + € 4,00 d.p

2a Galleria € 20,00 + € 3,00 d.p.

 

“TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

 

INFORMAZIONI

366.2590790

www.teatrocorso.it

La grande musica, il balletto e la comicità più graffiante e originale saranno i protagonisti della stagione 2018/2019 di Teatro in Corso, il cartellone del Teatro Corso di Mestre. E non mancheranno le sorprese.

 

Dopo l’apertura con Federico Buffa lo scorso 27 ottobre, il programma propone l’omaggio agli Abba con Abbadream, il Moscow Classical Russian Ballet con La bella addormentata, il tribute show ai Queen e Freddy Mercury con i formidabili Queen Mania e, in vista del Natale, il concerto di Luca Foffano “The Voice of Venice”. Leonardo Manera chiude il 2018 e inaugura il nuovo anno con un pieno di comicità, mentre il 2019 si apre con il nuovo progetto musicale di Dodi Battaglia e, a seguire, con le calde atmosfere del flamenco.

 

Spazio poi ad alcuni dei comici più acclamati del momento, come Katia Follesa-Angelo Pisani Angelo Duro. Attesa e curiosità invece per l’arrivo a teatro di Rocco Siffredi.

 

Ultimi due appuntamenti con un grande protagonista della musica internazionale come Alan Stivell e con lo spettacolo campione mondiale di incassi Dirty Dancing – The Classic Story on Stage.

 

In tutto 13 spettacoli per 14 repliche fino al 24 marzo, che incontrano i gusti e le preferenze di un pubblico ampio.

 

 

 

Programma

Il 30 novembre gli Abbadream rendono omaggio alla cult band svedese con un concerto in cui tra musica, cambi d’abito e coreografie Abba style coinvolgono il pubblico in un entusiasmante viaggio musicale.

 

Domenica 9 dicembre spazio alMoscow Classical Russian Ballet, una delle compagnie di balletto russo di maggior prestigio, con La bella addormentata di Čajkovskij: una fiaba tradizionale che non smette di incantare e stupire.

 

 

Tutti i fan dei Queen sono chiamati a raccolta al Teatro Corso il 14 dicembre: gli straordinari Queen Mania proporranno il loro tribute show alla band del compianto Freddy Mercury che li ha resi famosi in tutta Europa.

 

 

Luca Foffano, “Tne Voice of Venice”, molto amato negli USA, venerdì 21 dicembre torna nella “sua” Mestre con l’attesissimo concerto Indivisibili, per festeggiare assieme al pubblico il Natale.

 

Dalla musica alla comicità: Leonardo Manera il 31 dicembre festeggia con gli spettatori l’arrivo del nuovo anno sfoderando la sua verve travolgente e stralunata che strappa risate senza fine.

 

 

Il 2019 del Teatro Corso si apre il 8 febbraio con Perle in Tour, Il nuovo progetto musicale di Dodi Battaglia con cui rivisita i grandi successi dei Pooh e brani mai suonati prima dal vivo.

 

 

Dalla musica beat pop alle calde atmosfere spagnole: il 9 febbraio i Teatro Corso si riempirà dei ritmi, dei colori e della seduzione della danza spagnola con un caldissimo spettacolo di flamenco.

 

Il 15 febbraio irrompe la comicità di Katia Follesa che in coppia con Angelo Pisani propone Finchè social non ci separi, un irresistibile percorso comico a tappe nella convivenza tra l’uomo e la donna.

 

Perché mi stai guardando? Lo chiederà Angelo Duro il 23 febbraio nel suo nuovo spettacolo comico: influencer da 1,5 milioni follower nei social, punto di forza del programma televisivo Le Iene, arriva in teatro con un lavoro in cui con una grande vis comica analizza e smonta gli stereotipi che ci condizionano.

 

Chi sarà L’ultimo samurai? Senza dubbio Rocco Siffredi, che il 2 marzo si mette “a nudo” a teatro, raccontando con ironia la sua vita pubblica e privata e cercando di accompagnare il pubblico in un mondo di debolezze e virtù attraverso un racconto senza tabù e ipocrisie.

 

 

Il 22 marzo si torna alla musica d’autore con il grande arpista e cantautore francese Alan Stivell che porta al Teatro Corso le emozioni uniche e i successi di oltre 50 anni di carriera internazionale.

 

Chiude la programmazione il doppia replica il 23 e 24 marzo Dirty Dancing – The Classic Story on Stage: arriva a Mestre il musical campione mondiale di incassi tratto dal film cult del 1987 con Patrick Swayze. La storia di Baby continua a emozionare 30 anni dopo anche su un palcoscenico.

 

 

“TEATRO IN CORSO” è un progetto Dal Vivo S.r.l.

Per info biglietti e prevendite:

www.dalvivoeventi.it

366.2590790 o www.teatrocorso.it

Ha sempre voluto fare qualcosa a teatro che avesse leggerezza, comicità, umorismo: il risultato è… Perfetta, il nuovo spettacolo di Geppi Cucciari, che andrà in scenache andrà in scena giovedì 19 aprile (ore 21.15) al Teatro Corso di Mestre, e venerdì 20 aprile (ore 21.00) al Teatro Accademia di Conegliano Veneto (TV).

 

Il lavoro, scritto e diretto da Mattia Torre, con musiche di Paolo Fresu, costumi di Antonio Marras e luci di Luca Barbati, vede l’attrice e conduttrice televisiva impegnata in un irresistibile monologo che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. Una donna che conduce una vita regolare, scandita da abitudini che si ripetono ogni giorno, e che come tutti noi lotta nel mondo. Ma è una donna, e il suo corpo è una macchina faticosa e perfetta che la costringe a dei cicli, di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli. Perfetta è la radiografia sociale, emotiva e fisica di 28 comici e disperati giorni della sua vita.

 

Dagli esordi a Zelig nel 2001 a oggi, Geppi Cucciari ha spesso e volentieri affrontato, nei suoi monologhi, temi strettamente al femminile, sempre con sguardo aperto sul mondo, con autoironia, un senso naturale per la battuta a effetto e mimica eloquente.

Questo spettacolo è la sintesi… perfetta di tutte queste componenti: uno show che coinvolgerà il pubblico tra risate e tanto divertimento.

 

BIGLIETTI

Platea € 33,00 + € 4,50 d.p.
1 Galleria Centrale € 33,00 + € 4,50 d.p.
1 Galleria Laterale € 27,00 + € 4,00 d.p.
Loggia € 22,00 + € 3,00 d.p. 

www.dalvivoeventi.it (punti vendita per acquisto biglietti)

VENDITA INTERNET www.ticketone.it – www.vivaticket.it

Attraverso costumi di carta Ennio Marchetto con Carta Canta dà vita a uno spettacolo che è una vera Babilonia di musica, teatro e creatività. Il suo spettacolo non ha confini, piace ovunque, a un pubblico assolutamente eterogeneo dai 7 ai 70 anni. Non è facile spiegare cosa esattamente succeda durante un suo spettacolo. Ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; dietro c’è lui, straordinario performer, a dar vita a questi costumi ripetendo movenze e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante. Tina Turner, Mina, Liza Minelli, Marylin Monroe, Vasco Rossi, Madonna, Pavarotti …e tra i nuovi personaggi Lady Gaga, Arisa, Maria Callas, Marco Mengoni, Edward Mani di Forbice.

 

Ma Carta Canta non è soltanto questo.

Come per i più grandi trasformisti, la forza dello spettacolo consiste nella straordinaria velocità con cui Ennio Marchetto muove i costumi, li apre, aggiunge particolari disegnati e parrucche di carta, dando vita a uno spettacolo unico nel suo genere, un’autentica Babilonia percettiva di musica e teatro!

 

L’evento prevede tre date:

Venerdì 6 aprile, ore 21.00

Sabato 7 aprile, ore 19.30

Domenica 8 aprile, ore 16.30

 

Prevendita biglietti:

Biglietteria Teatro Toniolo, p.tta Battisti, Mestre (11.00-12.30 e 17.00-19.30. Chiusa il lunedì)

Tel. 041 971666

Vendita online: www.vivaticket.it

Informazioni: www.culturavenezia.it/toniolo

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni