Home / Posts Tagged "Rugby"

La Società Mogliano Rugby 1969 è lieta di annunciare di aver ingaggiato per la prossima stagione del Campionato Italiano di Rugby Peroni Top12, i due trequarti-centro Andrea Pratichetti e Cristian Cerioni.

 

“Siamo molto contenti dell’arrivo di Cristian e Andrea”, dice il Team Manager Enrico Endrizzi, “perché uno degli aspetti che ci sono mancati nella scorsa stagione è stato un po’ di esperienza in più. Crediamo che abbiano entrambi l’età e la personalità giuste per costituire dei punti di riferimento in una linea di trequarti composta per la maggior parte da giocatori giovani che, messi nelle condizioni di confrontarsi con giocatori più esperti, avranno possibilità di crescere in maniera più consistente. Cristian è già stato un giocatore di Mogliano in stagioni molto importanti per la storia recente del club, è un ottimo giocatore e siamo felici del suo ritorno. Andrea ha un curriculum che parla da solo. Ha giocato per molto tempo a Treviso, oltre che in squadre importanti di Eccellenza e Top12, e anche in Nazionale. È senza dubbio un innesto di valore.”

 

Sulla stessa linea il commento del capo allenatore Salvatore Costanzo: “Pratichetti e Cerioni sono due giocatori che ci serviranno per aumentare la nostra consistenza fisica e di esperienza. In particolare Andrea per il grande bagaglio maturato ad alto livello con la Benetton in Celtic League. Crediamo fermamente che si dimostreranno molto utili alla crescita dei nostri giovani promettenti e per aumentare la qualità della nostra linea arretrata.”

 

Andrea Pratichetti

Proviene dal Rugby San Donà con cui ha disputato gli ultimi due Campionati. Nato il  26 novembre 1988, 183 cm per 94 kg di peso, è cresciuto nella Rugby Roma, dove suo zio Carlo era giocatore e poi allenatore. E’ poi passato alle giovanili della Capitolina, una breve parentesi di mezza stagione con la Lazio, prima di essere ingaggiato con il primo contratto da professionista da Calvisano. Con i calvini è rimasto per due stagioni, in seguito ha disputato una stagione con il Rugby Rovigo per poi trasferirsi al Benetton Treviso, nella stagione 2010-2011. Con Treviso ha disputato tra Celtic League e Coppe Europee più di 90 partite in sette stagioni. Ha esordito con la Nazionale italiana nel giugno 2012, a Toronto contro il Canada. In questi giorni è impegnato con la Nazionale Seven azzurra guidata da Andy Vilk.

 

“Come prima cosa tengo a dire di essere stato bene a San Donà, ringrazio il Club e voglio salutare tutte le persone che ho conosciuto in questa mia esperienza. Avevo voglia di cambiare per trovare nuovi stimoli, mi sono mosso in tal senso e ho cercato qualche possibile opportunità. Ho avuto la fortuna di parlare con Costanzo ed Endrizzi, mi hanno fatto un’ottima impressione e hanno mostrato di avere le idee chiare su quello che vogliono fare; hanno un progetto molto interessante da portare avanti. Sono molto contento della scelta e molto carico per la prossima stagione. A Mogliano c’è un bel gruppo di giovani di qualità e spero riuscire ad aiutarli con la mia esperienza che, tra le altre cose, è anche quello che mi hanno chiesto Salvatore ed Enrico. Poi per quanto mi riguarda, personalmente cerco sempre di migliorarmi e di divertirmi

POST TAGS:

È arrivato il momento di festeggiare la fine di questa lunga ed emozionante annata sportiva per tutte le categorie del Mogliano Rugby 1969, dall’Under 6 alla prima squadra.

 

Dalle 18.30 di lunedì 17 giungo, presso gli impianti dello Stadio “Maurizio Quaggia” tutte le squadre presenti festeggeranno, per poi mangiare e ballare tutti insieme con grigliata e musica, dandosi appuntamento dopo l’estate per l’inizio della nuova stagione 2019/20.

La Società Mogliano Rugby 1969 è lieta di annunciare ufficialmente la composizione dello staff tecnico della categoria Under 18.

 

 

  

 

Marco Toppan, dopo il ritorno alla direzione tecnica del settore juniores, sarà anche impegnato direttamente nella conduzione tecnica della squadra Under 18.

 

 

 

Ad affiancarlo in questa nuova stagione sportiva, ci saranno Giacomo Branni e Mattia Zappalorto.

 

 

 

 

 

Giacomo Branni, classe 1993, da giocatore è stato protagonista in tutte le categorie del Mogliano Rugby.

 

Dopo aver appeso le scarpe al chiodo, ha iniziato ad allenare l’Under 18 biancoblù proprio nell’anno dello scudetto juniores, per poi continuare il suo percorso allenando anche l’U14 e ritornando nella categoria iniziale lo scorso anno.

 

 

 

 

 

 

Mattia Zappalorto, classe 1990, dopo avere anche lui effettuato da giocatore tutta la trafila delle giovanili del Mogliano Rugby, è approdato in prima squadra giocandoci per 3 stagioni, tra le quali anche quella della storica promozione in Eccellenza.

 

Si è quindi trasferito al Rugby Casale, dove ha anche iniziato ad allenare, per poi tornare a casa due stagioni fa ed iniziare un percorso da allenatore in Under 16. Mattia è anche tecnico del Comitato Regionale e collabora con il CDF Under 18 di Treviso.

 

 

 

Il commento di Marco Toppan: “Ritengo che Giacomo e Mattia siano due tecnici giovani, ma assolutamente preparati, che potranno aiutare i nostri ragazzi a crescere e a sviluppare le competenze necessarie per affrontare un Campionato duro e di alto livello come quello del girone Elite Under 18. Investire in due tecnici giovani è una scelta lungimirante che Mogliano Rugby ha deciso di fare e che porterà benefici non solo nel breve, ma soprattutto nel lungo periodo. L’obiettivo che ci si porrà non sarà solo agonistico, ma anche di preparare gli atleti per il salto nelle squadre seniores ed accrescere il numero degli atleti provenienti dal nostro vivaio in queste categorie.”

Mogliano Rugby 1969, nel continuare l’opera di costruzione della rosa per la prossima stagione sportiva, è lieta di poter ufficializzare la riconferma di altri tre giocatori, che proseguiranno anche quest’anno la loro carriera con i colori biancoblù. Si tratta del giovane terza linea Mirco Finotto, anche lui come Da Re impegnato in questo periodo nel Mondiale Under 20 che si disputa in Argentina. Insieme a lui anche la seconda linea Giordano Baldino, che Mogliano Rugby 1969 attende al rientro dalla riabilitazione che sta effettuando dopo l’ultimo infortunio subito. Ultimo ma non meno importante, il trequarti ala e  Nazionale “Seven” Mattia D’Anna.

 

“Siamo contenti che questi tre ragazzi possano ancora fare parte del nostro progetto”, ha dichiarato Salvatore Costanzo, Head Coach del Mogliano Rugby, “Mirco Finotto è un prospetto molto interessante, l’anno scorso ha avuto un minutaggio alto e ha giocato egregiamente, comportandosi in campo come un veterano nonostante la giovane età.

 

Giordano Baldino è anche lui un ottimo profilo, purtroppo nello scorso Campionato la fortuna gli ha voltato le spalle, fermandolo in due occasioni con infortuni “importanti” che ne hanno condizionato gran parte della stagione; un vero peccato perché quando è stato chiamato in causa ha spesso dimostrato di avere ottime qualità.

 

Adesso sta recuperando dall’ultimo intervento alla caviglia, quando sarà in forma diventerà nuovamente una pedina importante sia in touche che in attacco. Mattia D’Anna ha delle ottime doti fisiche e di velocità, a mio avviso deve ancora trovare il suo reale livello, secondo me ha delle qualità che fino ad oggi non è riuscito ad esprimere appieno e sarà fondamentale riesca a farlo, sia per lui che per noi, anche perché stiamo parlando di un gran bravo ragazzo, come del resto lo sono gli altri due.”

Mogliano Rugby 1969 è felice di poter nuovamente contare sulle prestazioni di Giacomo Da Re nel prossimo Campionato Italiano di Rugby Peroni TOP12. Utilizzato indifferentemente in tutti i ruoli del reparto arretrato, compresa la cabina di regia, è un giocatore su cui lo staff biancoblù fa molto affidamento per il presente ed il futuro. La riconferma arriva mentre Giacomo si trova in Argentina, dove è attualmente impegnato nel Campionato del Mondo U20 con la Nazionale Azzurra.

 

Queste le dichiarazioni del Team Manager Enrico Endrizzi: “Siamo felici della fiducia che Giacomo ripone in noi, decidendo di proseguire la sua crescita a Mogliano. È un giocatore dal talento inopinabile e crediamo che la sua affermazione sia solo questione di tempo e duro lavoro.”

 

 

“Faremo il massimo per mettere Giacomo nelle condizioni migliori per continuare il suo precorso di crescita”, aggiunge Salvatore Costanzo, “e perché possa avere a disposizione tutte le possibilità per esprimere al massimo le proprie qualità.”

La società Mogliano Rugby 1969 è lieta di poter annunciare ufficialmente la riconferma di tre giocatori importantissimi per il gruppo biancoblù. Tre vere bandiere di questa squadra che proseguiranno anche nella prossima stagione la loro attività sportiva sotto la direzione tecnica di Salvatore Costanzo. Si tratta del Capitano, il terza linea Matteo Corazzi, del trequarti ala Filippo Guarducci e della seconda/terza linea Jacopo Bocchi.

 

Un commento del capo allenatore Salvatore Costanzo

“I ragazzi sono davvero tre bandiere del Club e siamo tutti molto felici che abbiano deciso di continuare a sposare il progetto della società”, sostiene il capo allenatore Salvatore Costanzo. “Stiamo parlando di tre elementi fondamentali per l’economia di gruppo della squadra, difficilmente sostituibili. Giocatori sui quali ho molta fiducia e che sono stati per me fondamentali nell’aiutarmi a comprendere le dinamiche dello spogliatoio. Corazzi è un sanguigno, è uno molto rispettato nell’ambiente e come giocatore ha ancora dei grossi margini di crescita. Bocchi è un giocatore completo, che lascia sempre tutto in campo senza mai risparmiarsi. Guarducci è probabilmente quello che nello scorso Campionato ha giocato più minuti di tutti ed è stato una pedina fondamentale per i nostri trequarti. Tre ragazzi esemplari prima di tutto.”

 

 

Un commento del Team Manager Enrico Endrizzi

“Il rinnovo di questi tre giocatori è un passo fondamentale per la costruzione di una squadra solida e con identità”, dichiara il Team Manager Enrico Endrizzi.

“Il lavoro che hanno fatto in campo, con prestazioni solide e consistenti per tutto l’arco della scorsa stagione, unito al grande lavoro che hanno fatto fuori dal campo, li rende dei pilastri del club e ci rende orgogliosi della loro volontà di proseguire la loro carriera rugbystica con noi. Matteo, che si appresta a guidare la squadra da capitano per la terza stagione consecutiva, si è guadagnato il rispetto e la stima di compagni ed avversari. Noi crediamo che la sua attitudine lo porterà ad ulteriori miglioramenti nel suo gioco. Filippo, giocatore di Mogliano fin dai suoi primi passi su un campo da rugby, sarà nuovamente fondamentale con la sua qualità di ottimo placcatore. La sua capacità di essere un punto di riferimento per i giovani trequarti del gruppo. Jacopo, miglior placcatore moglianese del campionato passato, ha in previsione un piccolo pit stop nella prima parte della stagione ma lavorerà duro per mettere il suo work-rate a disposizione dei compagni nella seconda parte del Campionato”.

Ieri, l’Under 14 biancoblù ha partecipato alla tappa finale del Superchallenge U14, edizione 2018/19, che si è svolta tra le mura amiche dello stadio “Quaggia” di Mogliano.

 

La manifestazione ha avuto inizio con un bellissimo momento di celebrazione della Festa della Repubblica, con alzabandiera e inno nazionale cantato da tutte e dodici le squadre schierate a centro campo e dal pubblico sugli spalti.

 

I giovani leoni avevano in girone il Valsugana Rugby e il Rugby Livorno 1931. La prima partita era un derby tra le due squadre venete, che ha visto i ragazzi del Valsugana uscire vincitori per 15 a 0. Appena il tempo di recuperare le energie spese nel match precedente che i biancoblù tornano nuovamente in campo per affrontare i pari età del Rugby Livorno. Questa volta la partita si conclude con un pareggio 7 a 7. Per differenza punti la nostra under 14 passa seconda del girone e partecipa alle semifinali per il 5° – 8° posto affrontando il Rugby Parma 1931 Young. Anche in questo caso, al triplice fischio dell’arbitro, il punteggio rimane fissato sul 7 a 7 e grazie alla media dell’età di squadra conquistano la possibilità di battersi per il 5° posto contro il Verona Rugby. Nel confronto con gli scaligeri,  purtroppo, una svista difensiva all’ultimo minuto costringe Mogliano ad uscire del campo con una sconfitta per 17 a 24, piazzandosi di conseguenza al 6° posto finale.

 

Sicuramente è stato un Superchallenge che non ti aspetti, in quanto i ragazzi sono riusciti a mettere in ogni partita attitudine, atteggiamento e voglia di lottare per la vittoria, che durante l’anno si sono viste solamente a sprazzi, riuscendo in qualche modo a compensare la differenza fisica con gli avversari.

 

 

Il prossimo appuntamento è per sabato 15 giugno con la tappa del “Seven” sempre presso lo stadio “Quaggia” di Mogliano.

Girone di qualificazione:

Valsugana Rugby – Mogliano Rugby: 15 – 0

Mogliano Rugby – Rugby Livorno 1931: 7 – 7

Semifinali 5° – 8°:

Rugby Parma 1931 Young – Mogliano Rugby: 7 – 7

 

Finale 5° – 6°:

Mogliano Rugby – Verona Rugby: 17 – 24

 

 

Photo credits: Alfio Guarise

La Società Mogliano Rugby 1969 è lieta di comunicare che, nel ruolo di assistente allenatore della squadra che affronterà la nuova stagione di Serie B, è stato riconfermato il tecnico Vittorio Lavorgna. Vittorio affiancherà il nuovo Head Coach, individuato nella familiare figura di Darrel Eigner, tecnico uscente dell’Under 18 con la quale ha appena concluso un ennesimo anno ai vertici del Campionato Under 18 “Elite”.

 

Darrel sostituisce alla guida della squadra “Cadetta” Riccardo Girotto, costretto a rinunciare per impossibilità personali a proseguire nell’impegno delle ultime stagioni, e che la Società tutta intende ringraziare augurandogli il meglio per il futuro, sia dentro che fuori l’ambiente rugbystico.

 

 

 

Darrel Eigner, nato in Sudafrica il 6/9/1976, in Italia da diciannove anni, è a Mogliano da tredici, quattro dei quali da giocatore, otto da tecnico dell’Under 18 (con la quale ha vinto il titolo di Campione d’Italia nella 2014/2015) e uno da Head Coach della prima squadra nella stagione 2016/17, dopo una parentesi sempre in prima squadra nel 2010 con l’incarico di assistente.

 

 

“Sono molto contento di avere la possibilità di allenare la squadra cadetta”, sono le sue prime dichiarazioni, “ritrovo tanti ragazzi che ho allenato in passato, e la cosa mi fa molto piacere. La cadetta è una risorsa molto importante per il nostro Club e spero di riuscire a dare un contributo positivo ai ragazzi che ne fanno parte”.

 

 

 

 

Vittorio Lavorgna, nato a Preganziol il 16/03/1968, ha percorso come giocatore tutte le giovanili del Mogliano Rugby, fino al debutto in Serie B nel 1986.

 

L’anno successivo una parentesi con le Fiamme Oro, ma un infortunio lo costringe ad appendere le scarpette al chiodo. Rientra con i colori biancoblù nel 2005 ed allena tutte le categorie del Mogliano, tranne l’Under 18.

 

Inizia quindi il suo percorso con la squadra Cadetta a fianco di Riccardo Girotto, e adesso si accinge ad affrontare il suo terzo anno consecutivo sotto questa veste.

 

 

 

Ad entrambi auguriamo un grosso in bocca al lupo e buon lavoro per i prossimi impegni in biancoblù.

 

Photo credits: Alfio Guarise

TORNEO “SEVEN” A RUBANO

L’under 16 biancoblù vince il Torneo di Rubano nella tappa padovana del Seven. Nell’arco delle quattro partite Mogliano dimostra di avere qualità tecniche, tattiche e atletiche superiori alle altre squadre, non mettendo mai in discussione il risultato finale e marcando un totale di 173 punti contro i 41 subiti. Si conclude in questo modo l’avventura stagionale sui campi da gioco anche per la compagine Under 16, che tuttavia finirà gli allenamenti venerdì 31 giugno. Complimenti a tutti i ragazzi, ai 2003 che approderanno in under 18 e ai 2004, che saranno la colonna portante della squadra per la prossima stagione sportiva.

 

MOGLIANO RUGBY 1969: Barrile, Scarfì, Panizzi, Soldà, Chinellato, Sante, Ginetto

a disp.: Lorenzetto, Grego, Cristofalo, Dalla Venezia, Marello

All. Zappalorto, Sponchiado

 

UNDER 14

Riposo

MINIRUGBY

Mentre le nostre Under 6 e 8 hanno effettuato una bellissima “gita” al sole di Lignano insieme ad allenatori, accompagnatori e genitori, le altre due categorie del minirugby erano impegnate a Gubbio per il 4° Torneo Lupo di Gubbio. Giorni intensi e belli con visite alla splendida città natale del capitano della prima squadra Matteo Corazzi. Ricevimenti durante la festa nella città medievale con consegna di cravatta e gagliardetto al Sindaco e al Presidente del Rugby Gubbio. Alla Club House del Rugby Gubbio anche una maglia della nostra prima squadra e una targa con il nome di Matteo Corazzi a testimoniare la sua rappresentanza in tutti e due i Club. I Ragazzi hanno poi concluso il weekend affrontando le altre Società partecipanti al Torneo.

Ringraziando la famiglia di Matteo per la grande disponibilità in termini di logistica ed organizzazione a favore di tutto il seguito biancoblù che ha accompagnato i ragazzi in questa trasferta, siamo anche felici di comunicare che Mogliano ha partecipato con due squadre per categoria e che almeno una delle due si è classificata al primo posto, sia in Under 10 che in Under 12. Vittorie che sono arrivate sia contro gli avversari che contro il tempo, come si può ben capire dalle immagini, e che hanno visto Matteo Corazzi essere ancora una volta presente per le premiazioni di rito.

Le due squadre Under 10 hanno concluso con un 1° ed un 4° posto.

Le due squadre Under 12 hanno concluso con un 1° ed un 5° posto.

Bravissimi tutti, con un altro ringraziamento particolare agli staff ed agli accompagnatori, oltre che a tutti i genitori al seguito.

Mogliano Rugby 1969 comunica che, per la prossima stagione sportiva 2019/2020, il Direttore Tecnico dell’Area Juniores sarà Marco Toppan.

 

Un gradito ritorno quello di Marco a Mogliano dopo la stagione 2017/2018, durante la quale ha allenato la nostra U18, e quella successiva, dove ha rivestito i panni di Direttore Sportivo di tutta l’Area Juniores. A partire da Luglio 2019 sarà sua responsabilità l’Area Tecnica Juniores insieme agli allenatori designati delle categorie Under 14, 16 e 18, e collaborerà nella gestione dei Project Players con lo staff della squadra cadetta e della prima squadra.

 

Obiettivo principale sarà quello di far crescere il movimento giovanile in modo da poter far maturare atleti da inserire nelle categorie seniores, a cui si aggiungerà quello di aiutare i tecnici a sviluppare ed incrementare le proprie competenze per poi metterle a disposizione dei giovani atleti.

Classe 1980, Marco vanta un’esperienza pluriennale come allenatore di varie categorie juniores in società del territorio e del Comitato Regionale Veneto.

 

Questo il commento di Marco Toppan: “Tornare a Mogliano è come tornare in un posto dove ritrovi amici che inseguono un sogno e che ti fanno sentire come a casa. Rientrare a far parte di questo gruppo è un onore, ma anche un’importante responsabilità, che sono ben felice di assumermi, sapendo che il settore giovanile del Rugby Mogliano 1969 è di primissimo livello”.

 

“Sono molto contento del ritorno di Marco nella nostra squadra”. Dice il Presidente Maurizio Piccin, che poi prosegue: “La sua esperienza e competenza saranno di grande aiuto per tutti noi. Marco è una persona di famiglia ed anche questo ci rafforzerà. Nelle sue parole mi piace il riferimento al sogno perché la capacità di sognare è una dote che ci aiuta a volare in alto e pensare in grande”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni