Home / Posts Tagged "Oriente"

Un nostro affezionato lettore di Marcon dona alla nostra Redazione una straordinaria storia da condividere con tutti voi, per viaggiare nelle terre d’Oriente, pur restando comodamente seduti sul divano di casa

 

Mario Cimarosti, 46enne di Marcon, ha scritto da poche settimane il suo primo libro AI CONFINI DELL’ASIA. AVVENTURE E INCONTRI TRA ZAR SULTANI E MAIOLICHE, edito da Ediciclio editore (disponibile e acquistabile anche in formato EBOOK).

Corrediamo il presente articolo di alcune incantevoli fotografie scattate durante questo lungo viaggio lungo le terre della Via della Seta, in cui sono stati attraversato ben 14 fuso orari.

 

“Due anni fa”, ci racconta, “esattamente a settembre del 2018, ho pensato fosse giunto il momento di raccogliere in un libro le mie esperienze vissute tra questa gente, per far conoscere a più lettori possibili le meraviglie all’ombra di Zar, Sultani e maioliche. Un viaggio inteso, ricco di emozioni e di incontri, un percorso straordinario di 24.441 km”.

 

Continua: “Mi sono seduto, ho chiuso gli occhi e ho cominciato un altro viaggio personale, riportando alla luce i ricordi dei volti, le gesta, la vita emozionale tra popoli ricchi di storia, cultura, paesaggi incantevoli attraversati dai più grandi conquistatori di tutti i tempi: da Alessandro Magno a Gengis Khan fino a Tamerlano. Ho trascorso due settimane nel mitico treno lungo la Transiberiana superando i paesaggi bucolici della Siberia, solcando le dune del deserto del Gobi in Mongolia, e ancora dalla muraglia cinese all’esercito di terracotta, attraversando tutta l’Asia Centrale fino a Samarcanda, continuando il mio viaggio nel Caucaso nelle terre dei guerrieri del fuoco in Azerbaijan, in Georgia e in Armenia, dove ho condiviso il dolore di questo popolo e del suo genocidio e ho scoperto il grande orgoglio di questa gente che si è saputa rialzare”.

 

Il viaggio di Mario è continuato ancora fino al Mar Mediterraneo, sfociando nelle acque tra il Mar di Marmara e il Mar Nero lungo il corno d’oro sul Bosforo, visitando i Palazzi dei Sultani nella storica Costantinopoli, l’attuale Istanbul.

 

   

 

“Sono partito dalle mie origini, dall’isola di Murano dove è nato e ha vissuto mio padre Ernesto (era artista vetraio). Ispirandomi al mitico mio conterraneo Marco Polo, ho viaggiato per tanti anni nelle Terre d’Oriente.
Tutte le emozioni vissute in queste terre lontane sono fortemente legate alla mia città di mare, Venezia: in Russia, dove San Pietroburgo è chiamata la “Venezia del Nord”, in Cina a Suzhou, villaggio di pescatori oggi soprannominato la “Venezia D’Oriente”, in Azerbaijan dove nella città della seta (Sheki) ho ritrovato il vetro di Murano nel Palazzo del Gran Khan, e poi in Armenia, terra legata ancora oggi a Venezia anche con il Monastero Mechitarista Armeno nell’isola di San Lazzaro e infine in Turchia, a Istanbul, dove il quartiere Pera si affaccia al Ponte Galata sul Bosforo, un tempo colonia veneziana”.

 

“Questo percorso immenso – continua a raccontare – attraverso mezzo pianeta ha riempito la mia anima di viaggiatore, mi ha avvicinato alla meditazione scoperta e osservata in Oriente, diventando il viaggio stesso una insperata cura dell’anima, incentivando la mia sete di conoscenza, riempiendo la mia valigia di innumerevoli altri punti di vista”.

 

Mario è anche collaboratore delle Nazioni Unite, poiché nel 1994 ha partecipato alla missione Albatros con i Caschi Blu dell’ONU per portare la pace in Mozambico.

 

 

 

Prendendo appunti di viaggio, emozioni quotidiane, incontrando persone di popoli lontani e genti accoglienti e ospitali, il libro di Mario Cimarosti raccoglie oltre 20 anni di esperienze straordinarie che gli hanno insegnato ad abbattere le barriere dei pregiudizi.

 

Visto il grande successo dell’edizione 2018, non poteva mancare anche quest’anno la nuova edizione di ORIENTE in via Verdi. Una grande occasione per vivere la città in modo diverso respirando echi e sapori di culture orientali.

 

La manifestazione viene organizzata dal gruppo Via Verdi Viva in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa, in continuità con le iniziative realizzate nel corso dell’anno nell’area pedonale di via Verdi. Si intende infatti proseguire con la linea di incentivare la partecipazione delle persone portando gli eventi nelle vie cittadine.

 

All’obiettivo della convivialità e dell’animazione di una sera mestrina si aggiunge quello del confronto culturale tra popoli diversi, confronto che avverrà attraverso manifestazioni artistiche tradizionali. Abbiamo infatti coinvolto altre realtà mestrine legate alle culture orientali.

 

Ricchissimo il programma, dalle dimostrazioni di Tai Chi con Taiji Quan “La scuola di Sana”, Falun Dafa, antica pratica di meditazione di scuola buddhista, a cura della omonima associazione, Wing Chun, alla possibilità di conoscere il Kundalini Yoga, dalle musiche e danze popolari cinesi nei tradizionali costumi all’incontro con il massaggio Thai Yoga e Shiatsu Shin Thai con Spazio Kundalini Yoga che offrirà anche la possibilità di partecipare ad una lezione gratuita di Yoga. Momento  particolarmente suggestivo avrà come protagonista i Mudra, l’antica arte del gesto simbolico delle mani, in collaborazione con il Centro Yoga Studium.

 

Dalle 19 alle 20 ci sarà anche un momento dedicato ai più piccoli che potranno avere un primo approccio con lo Yoga dedicato a loro.

 

La serata culminerà con lo spettacolo di danze bollywood di Gioia Cavedon assieme a 10 ballerine del gruppo Tamasha e successivamente il concerto dei Prema Swarupa con i Mantra e Canti a Madre Terra.

 

Musica, danze, cultura ma anche ottimo cibo dai sapori orientali grazie al Lee Cooper’s, locale di via Verdi, che organizzerà un servizio di ristorazione e mescita.

 

Informazioni e contatti:

Evento Facebook 

338.1805195

Ogni stagione porta con sé caratteristiche ben precise, a cui il nostro corpo deve adattarsi: per agevolarlo in questi passaggi, è possibile focalizzare l’attenzione sull’elemento che, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, caratterizza il periodo.

 

Grazie allo Stretching energetico dei meridiani è possibile armonizzare mente e corpo all’elemento che domina la stagione.

 

L’appuntamento è a Villa Margherita a Treviso, sabato 11 maggio, alle ore 11.

 

Alcune caratteristiche di questo elemento:

• Orario di attività dell’elemento: 11:00-15:00

• stagione: estate

• punto cardinale: sud

• gusto: amaro

• odore: bruciato

• senso: tatto

• tessuti: sangue e vasi sanguigni

• voce: allegra

• agente esterno: caldo

• colore: rosso

• emozioni: gioia, allegria

 

Al termine, ci sarà una meditazione in connessione con la natura per stimolare il contatto con il cuore, in armonia con l’elemento fuoco.

 

Le iscrizioni sono aperte fino a martedì 7 maggio.

 

 

Insegnante e curatrice dell’evento: Alessandra Ramelli, istruttrice di ginnastiche posturali, Pilates e Stretching Energetico dei Meridiani

 

Conduce la meditazione: Roberta Marzola, facilitatrice in tecniche per il riequilibrio energetico, insegnante di meditazioni attive.

 

In caso di pioggia l’evento si terrà presso la palestra Strada Facendo Indoor.

Domani, dalle 16.00 alle 20.00, torna a Mestre “Galleria in Galleria”, l’appuntamento culturale, educativo e sociale che, per la sua settima edizione, sarà dedicato all’Oriente con attività ludico-artistiche per grandi e piccoli in collaborazione con la manifestazione “Dritti sui Diritti”, la dieci giorni sui diritti di bambini e ragazzi.

 

La scelta del tema “Oriente” è nata in modo spontaneo per i molteplici aspetti e attività culturali dal sapore orientale delle quali il nostro territorio è imperniato. Un esempio è stato la piccola ma intensa dimostrazione avvenuta lo scorso 25 luglio in via Verdi a Mestre organizzata da “Via Verdi Viva” alla quale hanno partecipato cantanti coreani professionisti, danzatrici cinesi, maestri di arti marziali e di yoga.
Così “Galleria in Galleria” con questa nuova edizione desidera portare i cittadini lontano con la mente e far conoscere artisti professionisti ed associazioni che con le loro più diverse e varie forme di arte si ispirano alla cultura e alle tradizioni dei paesi asiatici.

 

Se si pensa all’Oriente è inevitabile non pensare agli ideogrammi e per questo saranno presenti, grazie alla collaborazione con Koh I Noor Italia spa, Claudio Mezzo e Barbaro Pallaro con dimostrazioni sull’utilizzo dei prodotti Tombow in calligrafia e nella colorazione, Lucia Gava del Centro studi Tomoe Art and Zen per la tecnica pittorica giapponese Sumi-e ed il collettivo di calligrafi cinesi Yijian Art (艺间工作室).
L’associazione Culturale VeneziaComix sarà, invece, presente con la sua MangaSchool, che dal 2009 insegna l’arte giapponese del manga a Mestre Venezia, con laboratori e dimostrazioni di disegno e di utilizzo degli strumenti dei veri mangaka.

 

Saranno presenti, inoltre, Manuel Posadas artista di opere d’ispirazione orientale, l’artista di icone Iulia Tarciniu Balan della Bottega Bizantina, Massimo Paveggio dell’Associazione “I Sorci Verdi” con opere in ceramica Racu e lavorazione in legno traforato e Roberta Boscolo “Henna Temp Tattoo” esperta in tatuaggi temporanei con Henné e Jagua.

 

Tra le proposte artistiche non potevano mancare la danza e le arti marziali orientali, entrambe espressioni dell’anima che coinvolgono mente e corpo attraverso il giusto utilizzo di energia e tecnica: saranno presenti Marcella Cardillo professionista di danza espressiva e meditazione di ispirazione orientale, Veronica Volpato della A.S.D. Dance & Activity danzatrice professionista che porterà la Bellydance, le Danze Mediorientali, Bollywood e le Danze Indiane e lo Shaolin Temple Venezia, la scuola riconosciuta dal Tempio Shaolin in Cina che meraviglierà il pubblico con dimostrazioni di shaolin kung fu e Taijiquan.

 

Infine, LSMK – Calle Corte Legrenzi ospiterà due associazioni: Atelier 3+10 con i suoi scultori cinesi, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’Arte Visiva, vista come linguaggio universale capace di interessare differenti espressioni, tradizioni e nazionalità, e la Fondazione “Casa dell’Ospitalità” che presenterà il laboratorio scultura–ceramica con la tecnica Raku “Arte e Identità” con l’architetto e designer responsabile Ana Maria Reque.

 

Se l’evento è giunto alla settima edizione è grazie al sostegno che abbiamo ricevuto in questi anni da molte realtà cittadine che condividono con noi la passione per l’arte e la cultura. Per quest’edizione un ringraziamento va allo staff di “Dritti sui Diritti” del Servizio Politiche Cittadine per l’Infanzia e l’Adolescenza, a Calle Corte Legrenzi e Via Verdi Viva, in particolare ai negozi Arterìa, Zydeco, Samarcanda e Rivistissime, che supporteranno e ospiteranno le associazioni culturali e gli artisti in questo pomeriggio “orientale”.

 

Saranno presenti: Claudio Mezzo, Barbaro Pallaro, il Centro studi Tomoe Art and Zen, Yijian Art Studio, l’Associazione Culturale VeneziaComix, Manuel Posadas, l’Associazione “I Sorci Verdi”, Roberta Boscolo, Marcella Cardillo, A.S.D. Dance & Activity, Shaolin Temple Venezia, Atelier 3+10 e la Fondazione “Casa dell’Ospitalità”.

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Via Verdi Viva, entusiasta per il grande consenso che ha riscosso l’evento di Mestre sulla musica, le danze e i sapori del mondo orientale.

 

“Il gran numero di persone che ha partecipato all’evento ci ha veramente sorpreso e quasi commosso. Erano in tantissimi, mestrini ma anche qualche turista sin da prima che l’evento iniziasse, e nella caldissima serata estiva, ci hanno trasmesso un entusiasmo che ci ha tenuti in piedi fino oltre mezzanotte dopo una lunghissima giornata di lavoro per i preparativi.

 

Una serata in crescendo, iniziata con il numeroso gruppo della Scuola di Sana che ha occupato gran parte della via mostrando, con la musica in sottofondo, i movimenti del Tai Chi.

 

Si sono succedute poi le dimostrazioni di Yoga Tibetano, a cura del Centro Yoga Studium, e di Falun Dafa. Fino al grande evento con l’esibizione del gruppo di tamburi di Kaycs – Korean American Youth Cultural Society.

 

Dopo le danze tradizionali cinesi, la chiusura della manifestazione con il concerto del coro dell’Associazione Culturale Coreana del Veneto che ha eseguito numerosi canti tradizionali.

 

Ringraziamo il Comune di Venezia e in particolare l’assessore Paola Mar per aver sostenuto con Le Città in Festa una iniziativa che ha rappresentato per Mestre uno straordinario momento di incontro tra culture diverse.

 

Ringraziamo le associazioni che sono intervenute portando le loro esperienze e tutti i numerosissimi partecipanti. Grazie a tutto il gruppo di Kaycs per averci sorpreso ed emozionato con i loro tamburi e le loro musiche e per la loro cordialità e simpatia.

 

A risuonare forte nella notte mestrina non sono stati solo i tamburi coreani, ma anche i cuori di centinaia di persone stupite ed emozionate, che si sono riversate in una strada di Mestre trasformandola in Luogo e dimostrando che Via Verdi è Viva, e che lo è anche Mestre”.

Viaggio tra la musica, le danze e i sapori del mondo orientale

 

Mercoledì prossimo via Verdi a Mestre diventerà una finestra aperta sull’oriente. Via Verdi Viva in collaborazione con il Comune di Venezia – Le Città in Festa e con l’Associazione Culturale Coreana del Veneto organizza “ORIENTE in via Verdi – Viaggio tra la musica, le danze e i sapori del mondo orientale”.

 

L’evento ha la sua genesi nella rete di contatti e relazioni sviluppate proprio nelle attività di via Verdi, a dimostrare quanto queste siano importanti per la vita della città e il tessuto economico e sociale.

 

Di grande risonanza sarà l’esibizione del gruppo di musicisti coreani dell’associazione KAYCS – Korean American Youth Cultural Society con tamburi tradizionali. A questi seguiranno canti coreani eseguiti dal coro dell’Associazione Culturale Coreana del Veneto.

 

Durante la serata si esibiranno anche delle danzatrici cinesi, con costumi tradizionali, accompagnate dalla musica del loro paese.

 

Oltre a musica e danza ci saranno anche dimostrazioni di Tai Chi con Taiji Quan “La scuola di Sana” e di Falun Dafa, antica pratica di meditazione di scuola buddhista, a cura della omonima associazione. Grazie alla collaborazione del Centro Yoga Studium di Mestre inoltre i partecipanti potranno anche conoscere lo Yoga tibetano.

 

Musica, danze, cultura ma anche ottimo cibo dai sapori orientali grazie al Lee Cooper’s, locale di via Verdi, che organizzerà un servizio di ristorazione e mescita.

 

L’idea è nata dall’opportunità offerta dall’Associazione Culturale Coreana del Veneto che cercava un luogo adatto dove far esibire i musicisti con i tamburi. Si è pensato quindi di offrire loro lo spazio pedonale di via Verdi, proseguendo sulla linea di aprire gli eventi alla città portandoli nelle vie anziché nei teatri o spazi chiusi. Dai vari negozi della via e dalle realtà mestrine legate alle culture orientali sono arrivate poi le altre proposte da affiancare ai tamburi creando un piccolo festival dell’oriente.

 

All’obiettivo della convivialità e della animazione di una sera mestrina si aggiungerà quello del confronto culturale tra popoli diversi, confronto che avverrà attraverso manifestazioni artistiche tradizionali e culturali.

 

Informazioni e contatti:

338 1805195

evento Facebook

 

 

Con l’inaugurazione di sabato, il numero delle sedi all’estero del famosissimo Caffè Florian di Piazza San Marco sale a sei.
Il nuovo complesso, situato all’interno del lussuoso centro commerciale Shin Kong Mitsukoshi, mantiene la filosofia dello storico locale di Venezia nella tradizione del servizio, nella qualità dei prodotti e nello stile degli arredi, seppur rivisitato in chiave moderna. Come tutti i Florian d’Oriente, anche questo, ha uno spazio dedicato a ospitare un’installazione artistica appartenente alla collezione d’arte contemporanea Florian.
Questa strategia commerciale ha visto crescere dal 2005 a oggi la possibilità di ritrovare in Oriente un angolo di Piazza San Marco. I Caffè del “brand” Florian sono infatti tutti ubicati tra Cina (4) e Taiwan (2), frutto di una joint venture con il colosso taiwanese Shin Kong Mitsukoshi. Il piano di espansione prevede nuove inaugurazioni, sempre in Oriente, nei prossimi anni.

 

Fonte: Ansa

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni