Home / Posts Tagged "Olmi"

Domenica 24 febbraio, presso il palazzetto Alvise De Vidi di Olmi di San Biagio di Callalta si è svolta una giornata memorabile in tema di solidarietà e di aggregazione sportiva.

 

Una squadra unica formata da ragazzi e sportivi, che hanno dato vita a una grande dimostrazione di come lo sport può donare tanta forza ed emozione a chi partecipa, ma soprattutto a chi ne respira l’energia scaturita.

 

I grandi Ex del basket di Treviso (Marco Mordente, Paolo Presacco, Denis Marconato, Marcelo Nicola, Massimo Minto e Massimo Iacopini), i ragazzi degli Special Gladiator di Oderzo, i Baskettosi, i Treviso Bulls e il coro Anton hanno partecipato a questa manifestazione segnata da momenti di grande entusiasmo e partecipazione emotiva con un condimento musicale grazie alle canzoni originali del Coro e tanta voglia di divertirsi.

 

Tutto ciò per sostenere la ricerca contro la distrofia muscolare di Duchenne e sostenere le squadre dei Treviso Bulls e dei Baskettosi, due realtà presenti nella provincia, dove sport e disabilità rappresentano un sogno ma soprattutto una realtà.

 

Un’occasione insomma da ripetere e da ricordare, perché tutti insieme i partecipanti hanno dimostrato un gesto di affetto e solidarietà nei confronti di Manuel Bortuzzo, il nuotatore trevigiano ferito a Roma.

 

Un grazie all’amministrazione comunale di San Biagio di Callalta, presente con il sindaco e l’assessore allo Sport, a tutti i partner che hanno sostenuto l’evento e a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell’evento.

Volete divertirvi, condividere un pomeriggio di sani valori sportivi e aiutare un gruppo di ragazzi? Allora non potete perdere l’appuntamento di domenica con l’iniziativa “Sport e Disabilità… un sogno, una realtà!” promossa dal Coro Anton in appoggio ai Treviso Bulls.

 

I Baskettosi si ritroveranno per un quadrangolare contro tre specialissime e simpaticissime squadre. La prima sarà composta dai membri del Coro Anton. La seconda sarà quella degli Special Gladiator Oderzo, la terza riunirà vecchie glorie della pallacanestro trevigiana, da Marco Mordente a Marcelo Nicola, oltre a Denis Marconato, Massimo Minto, Alberto Vianini, Massimo Iacopini e Paolo Pressacco.

 

E ovviamente ci saranno anche loro, i ragazzi Baskettosi, che in una domenica di pausa dal torneo Special Basket Girone Nord Est (primi in classifica), si dedicheranno a una nobile causa.

 

Tutto il ricavato dell’evento andrà a beneficio della ricerca medica contro la distrofia muscolare di Duchenne, una malattia rara e degenerativa che oggi non conosce ancora una cura specifica.

 

Potete dunque mancare? Ovviamente no! Vi aspettiamo questa domenica, alle 16, al Palasport “Alvise De Vidi” di Olmi di San Biagio di Callalta.

Sciopero per l’intera giornata e presidio dalle 10 alle 13 per i 40 addetti del Mediaworld di Olmi domani, sabato 3 marzo. I lavoratori aderiscono allo sciopero nazionale indetto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs unitamente al coordinamento unitario delle delegate e dei delegati. Mediamarket, l’azienda titolare in Italia dell’insegna Media World, ha infatti annunciato alle organizzazioni sindacali la chiusura di alcuni punti vendita, licenziamenti, lo stop ai contratti di solidarietà e l’eliminazione dal 1° maggio 2018 della maggiorazione domenicale del 90%, riconoscendo il solo 30% previsto dal Contratto nazionale.

 

L’impresa, sostengono le organizzazioni sindacali, è mossa dalla volontà di rendere tutti i punti vendita economicamente sostenibili in virtù di un bilancio consuntivo in perdita di 17 milioni di euro e ha precisato, nel corso di un recente incontro, che ciò si è determinato perché un maggior numero di negozi ha registrato un andamento negativo rispetto l’anno precedente.

 

Considerato che l’esito dell’incontro porta ad ulteriore perdita di occupazione e alla volontà di ridurre il salario dei lavoratori, la decisione di proclamare la mobilitazione nazionale è inevitabile e si pone l’obiettivo di far retrocedere l’azienda da tali decisioni e riportare le relazioni sindacali ad un confronto costruttivo che si ponga prima di tutto l’obiettivo di salvaguardare l’occupazione e migliorare le condizioni di lavoro.

 

“Per quanto riguarda il punto vendita di Olmi – precisa Massimo Boscaro della Fisascat Cisl Belluno Treviso – troviamo inaccettabile il blocco della maggiorazione domenicale, perché gli addetti lavorano quasi tutte le domeniche, e questo taglio avrebbe un impatto pesante sugli stipendi. Al Mediaworld le condizioni di lavoro sono pesanti e sono peggiorate perché negli ultimi tre anni il numero degli addetti è diminuito e alla normale attività si è aggiunta quella legata alle vendite on line che tra l’altro non vengono conteggiate nel fatturato del punto vendita. Lo sciopero di sabato è solo il primo atto di una mobilitazione che proseguirà. A tal fine è proclamato da subito lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni