Home / Posts Tagged "mercato"

Il 2020 non è stato un anno facile per nessun settore dell’economia italiana, e anche quello immobiliare ha risentito molto delle condizioni dettate dall’emergenza sanitaria. La pandemia ha infatti segnato profondamente il comparto, imponendo una consistente flessione dei prezzi degli immobili e del numero di compravendite. Un contesto di questo genere potrebbe scoraggiare chi ha intenzione di mettere in vendita un immobile, ma fortunatamente le innovazioni in atto si stanno rivelando di grande aiuto in questo senso. Vediamo in che modo.

 

Scendono compravendite e prezzi delle case

Il primo semestre dell’anno ha fatto registrare una forte diminuzione di transazioni: i dati parlano infatti del 21,8% in meno, con prezzi che si sono abbassati dell’1,1%; l’unica eccezione a questo proposito è rappresentata da Milano, che ha registrato un rialzo dello 0,2%. A partire dal mese di settembre la situazione ha cominciato a riprendersi lentamente, senza però riuscire ad arrestare del tutto il trend negativo che, secondo gli esperti, si protrarrà fino alla fine di questo 2020, con il numero di compravendite che potrebbe avere un ulteriore calo nell’ordine del 15-20%. E non è tutto, perché queste previsioni non tengono conto di un probabile nuovo lockdown, che non è da escludere, dato l’andamento dei contagi.

 

Vendere casa: come farlo nel 2020?

Come appare chiaro dai dati discussi in precedenza, vendere un immobile in questo periodo particolare può apparire un’impresa difficile ai più, che potrebbero voler rimandare il tutto a un momento meno incerto. Eppure gli strumenti per portare a termine una compravendita immobiliare anche in questa situazione insolita esistono, basta saperli sfruttare con ingegno. Proprio per via del calo dei prezzi, infatti, molti potenziali acquirenti stanno accarezzando l’idea di comprare casa, motivo per cui è bene non farsi trovare impreparati e cercare invece di andare incontro il più possibile ai loro bisogni.

 

In che modo agire? Prima di tutto proponendo un prezzo che sia congruo al valore effettivo dell’immobile in questione, evitando così di perdere tempo prezioso in trattative troppo lunghe e di fare richieste fuori mercato; per questo passaggio iniziale può essere utile rivolgersi a dei professionisti del settore, ad esempio valutando il tuo immobile a Treviso con Dove.it, una delle agenzie online più all’avanguardia presenti sul territorio nazionale. Nel caso in cui si voglia aumentare il valore della casa, poi, è possibile effettuare degli interventi più o meno importanti per raggiungere il proprio obiettivo.
In generale, comunque, è sempre bene rendere l’immobile il più presentabile possibile, ad esempio ritinteggiando le pareti o sistemando eventuali malfunzionamenti di impianti, con tutte le conseguenze annesse (perdite d’acqua, presenza di muffa sui muri, ecc). Questa regola di base vale ovviamente per tutti gli ambienti della casa, interni ma anche esterni, dunque senza dimenticare giardini, terrazzi e box.

 

Date le circostanze, poi, diventa indispensabile curare nei dettagli l’annuncio da pubblicare sul web: questo dovrà infatti contenere tutte le informazioni di base (metratura, certificazioni, prezzo e così via) e delle immagini di qualità che invoglino gli interessati all’affare a stabilire un contatto diretto e a organizzare una visita (fisica o virtuale che sia).

 

Come abbiamo visto, per riuscire a vendere un immobile di proprietà anche in questo periodo particolare basta seguire alcune semplici regole e non tralasciare aspetti che molto spesso sono decisivi per chi acquista.

AVeSS, l’associazione di volontariato e solidarietà sociale e il coordinamento provinciale Anteas di Treviso organizzano una conferenza pubblica sulla liberalizzazione del mercato dell’energia.

 

L’appuntamento è per domani, venerdì 18 ottobre, alle 15.30 nel salone “A. Moro” della sede Cisl di Treviso, in via Cacciatori del Sile 23. La partecipazione è libera e gratuita.

 

 

Valter Rigobon, presidente regionale di Adiconsum, fornirà informazioni utili sulla legge della concorrenza approvata nel 2017 che prevede la fine del mercato di tutela per l’energia elettrica e il gas dal 1° luglio 2020. Da quella data i consumatori potranno scegliere a quale azienda affidarsi per i contratti della luce e del gas, in un mercato libero nel quale gli operatori lavoreranno in regime di piena concorrenzialità.

 

Le imprese hanno già iniziato la campagna pubblicitaria per conquistare una fetta di mercato importante. Ma come scegliere il nuovo operatore a cui affidarsi, su cosa basarsi per valutare le numerose offerte, evitando di sottoscrivere contratti capestro o di effettuare scelte non conformi alle proprie esigenze? Saranno questi i temi trattati da Adiconsum. Inoltre, se richiesto, saranno approfonditi i contenuti delle fatture dell’energia elettrica e del gas.

“La precedente amministrazione ha iniziato questo nuovo percorso per Mogliano – afferma la Giunta appena eletta – e noi abbiamo un obbligo nei confronti dei cittadini di proseguire e terminare ciò che non abbiamo scelto.”

 

“La precedente Giunta ha progettato il contenitore e noi abbiamo lavorato al contenuto, infatti in questi giorni ci siamo trovati ad affrontare diverse criticità a cui abbiamo velocemente dato soluzione.”

 

“Questa è un’opera pubblica che ad oggi divide i cittadini, c’è a chi piace e a chi no, – prosegue la Giunta – la cosa certa è che un grosso plauso va ai nostri dipendenti comunali, al nostro ufficio tecnico e a tutte le professionali imprese che hanno lavorato per la realizzazione della nuova piazza del mercato”.

 

“Nessuna inaugurazione in pompa magna, – conclude il Sindaco Bortolato – siamo venuti soltanto a salutare gli operatori e a sancire l’apertura della piazza. Non vogliamo assolutamente prendere i meriti, ma come ho già detto dobbiamo pensare a far funzionare al meglio il mercato e rilanciare tutto il commercio del centro, è li che la nostra attenzione si focalizza”.

Lunedì 22 luglio il mercato tornerà in piazza Donatori di Sangue.
Alle 12 il Sindaco Davide Bortolato e la Giunta apriranno la piazza rinnovata.
Il mercato ittico e alcuni banchi furono spostati nel parcheggio del cimitero per permettere i lavori. Ora finalmente tutto tornerà nella piazza rimessa a nuovo.

Iniziano martedì 23 aprile i lavori propedeutici al rifacimento complessivo del nuovo mercato di Mestre con lo spostamento, dal giorno successivo, del mercato bisettimanale da piazzetta Coin a via San Pio X, con la conseguente cancellazione delle strisce blu, la modifica della viabilità automobilistica e delle linee Actv.

 

Nello specifico ogni mercoledì e venerdì, a partire appunto dal prossimo 24 aprile e fino a completamento dei lavori di riqualificazione del mercato giornaliero di via Fapanni, saranno vietati il transito e la sosta, dalle ore 6 alle ore 15, in via San Pio X.

 

Alcune linee del trasporto pubblico AVM/Actv subiranno modifiche di percorso e fermate e non transiteranno per via San Pio X, in particolare:

• le linee 20, 21, 80, 31H, 32H e 9H provenendo da via Castellana/via Terraglio transiteranno per via Circonvallazione, via Carducci, via Olivi e piazza XXVII Ottobre, da dove riprenderanno il regolare percorso. In sostituzione delle fermate di via San Pio X, le linee interessate transiteranno per le fermate Circonvallazione-Olimpia, Carducci-Pascoli e Olivi-Mestrina;

• le linee 13, 48H ed extraurbane 5E, 6E, 8E e 8AE provenendo da via Terraglio/via Circonvallazione/via Castellana transiteranno per via Torre Belfredo, viale Garibaldi e via Colombo. In sostituzione delle fermate di via San Pio X, le linee interessate transiteranno per la fermata Garibaldi-Municipio.

 

Sempre a partire da mercoledì prossimo, gli operatori giornalieri di vendita di fiori e piante, che attualmente si posizionavano in via Lazzari, opereranno provvisoriamente in via Allegri, mentre il farmer’s market del giovedì e il mercatino del biologico del sabato saranno allestiti, dalla prossima settimana, in riviera XX Settembre.

 

Grazie a questo primo spostamento, sarà possibile procedere con la conseguente realizzazione della struttura provvisoria che ospiterà gli operatori del mercato coperto di via Fapanni durante i lavori di ammodernamento e che occuperà piazzetta Coin e una porzione di via Poerio. Si tratta di lavori che permetteranno di creare una soluzione temporanea in modo tale da non interrompere l’attività del mercato stesso durante la realizzazione della nuova sede stabile che avverrà durante il periodo estivo. Si tratta di un intervento complesso di riqualificazione del mercato che vede impegnati insieme il Comune, che ha stanziato un finanziamento complessivo di quasi 3,4 milioni di euro, Insula spa, che progetta e realizzerà i lavori, e Veritas spa.

Finalmente ci siamo: entro il mese di marzo il Comune inizierà i lavori per preparare l’area in piazzetta Coin con banchi e regolari scoli per l’acqua, per accogliere i 33 banchi del mercato di via Fapanni. Le maestranze inizieranno così i lavori per la totale ristrutturazione degli spazi, dei servizi e dei sottoservizi, per dare vita al nuovo mercato coperto, simbolo di una città vivibile e a misura d’uomo.

 

La previsione è che i lavori per il nuovo mercato coperto inizieranno a maggio e che saranno ultimati per fine settembre.

 

Di positivo, quindi, c’è che il Comune ha rispettato le promesse e i tempi, ma non sono tutte rose: ci sono anche delle spine, e che spine!, a sentire le proteste vibrate di un gruppo di commercianti del mercato capitanati da Dante Cavaina, gestore del banco della macelleria.

 

 

“Dai progetti abbiamo rilevato che i servizi igienici pubblici sono stati previsti in mezzo al nuovo mercato, – precisa Dante Cavaina – ma non basta. Sono esattamente a fianco della porta di entrata del banco delle carni e proprio davanti a 4 banchi di frutta e verdura.”

 

 

 

 

“Questa sistemazione non solo è altamente anti igienica, ma provocherebbe notevole disturbo al commercio, perché con gli operatori dei 33 banchi del mercato e tutta la clientela a usufruire dei servizi igienici, si formerebbe una continua fila di gente in attesa. Io consiglio quindi di sistemare i servizi igienici dalla parte del canale, più o meno dove sono ora.”

 

“Noi chiediamo con forza – conclude Dante Cavaina – che i servizi igienici vengano sistemati in un posto non centrale e sufficientemente lontano dai banchi e dalle merci esposte. Ricordo a tutti che se questa richiesta non dovesse essere ascoltata siamo disposti anche a ricorrere alle vie legali per ottenere il diritto alla protezione delle merci esposte sui nostri banchi e contemporaneamente per salvaguardare la salute della nostra clientela.”

 

Nulla da eccepire, visto che si farà un mercato tutto nuovo, almeno che si faccia bene, rispettando igiene e decoro.

Oggi prima giornata di mercato con il nuovo piano parcheggi varato dalla Giunta, in occasione della chiusura del parcheggio di piazza Donatori di Sangue e di quello dietro al Centro sociale.

 

Il piano parcheggi è stato varato il 14 gennaio e reclamizzato dalla Giunta mediante comunicati e volantinaggio.

 

La prova della sua efficacia è stata fallimentare. Il caos assoluto serpeggiava tra i moltissimi cittadini accorsi, come ogni lunedì, al tradizionale mercato. In molti hanno vagato da un punto all’altro dei vari parcheggi indicati, ma senza esito. I parcheggi o erano già pieni o scomodi, perché molto lontani dal centro.

 

Se è vero che per i giovani “fare due passi a piedi fa bene alla salute” – come ha detto il sindaco -, per le persone più in là con gli anni (e tra i moglianesi ce ne sono moltissimi), la cosa diventa pressoché impossibile.

 

Molte anche le proteste dei tanti che sono stati costretti a tornare a casa rinunciando agli acquisti, con un danno anche per i commercianti.

Sono 1325 i posti auto nei parcheggi del centro di Mogliano a disposizione dei cittadini, a partire dalle ore 14.00 di oggi, lunedì 14 gennaio 2019, con l’inizio ufficiale dell’avvio dei lavori di riqualificazione di Piazza Donatori di Sangue.

 

Rispetto a quelli attuali, sono ben 170 circa i parcheggi aggiuntivi. Più precisamente: 736 liberi, 266 a disco orario, con ulteriori 109 posti auto a regime misto (tra libero e a disco orario) e 214 a pagamento, di cui 144 privati, aperti all’uso pubblico a fianco della stazione.

 

L’elenco nel dettaglio*

 

Parcheggi liberi

via Toti dal Monte (n.74), via Marconi (n.37), via Degli Alpini 40, via Granatieri di Sardegna (n.17), via Pra’ Dei Roveri (n. 226), via Menotti (39), via Trevisanato (50), piazza Trevisanato (45), Parco Piscine (78), via Barbiero (90)

 

Parcheggi liberi solo il lunedì (dalle 7.30 alle 14.30)

via Tavoni (n.40)

 

Parcheggi liberi/a disco orario solo il lunedì mattina (fino alle 15.30)

via Verdi (n.109)

 

Parcheggi a disco orario

via Pia (n.85), via De Gasperi (n.60), piazza Pio X (n.50), parcheggio del cimitero (n.71).

In particolare il parcheggio di fronte al cimitero sarà totalmente disponibile a disco orario di 90 minuti dalle 15.30 alle 20.00 di lunedì, il martedì e giovedì dalle 8.00 alle 20.00 e nelle giornate di mercoledì, venerdì e sabato dalle 15.30 alle 20.00. Sarà invece disponibile per metà superficie (lato via Dalla Chiesa), dalle 8.00 alle 15.30, il mercoledì, venerdì e sabato, perché occupato dal mercato del pesce e degli ortaggi, e totalmente indisponibile il lunedì mattina perché occupato dai banchi del mercato.

 

Parcheggi a pagamento

Metropark (n.144), via IV Novembre (n.70).

 

 

“Il Piano straordinario dei parcheggi è partito alle 14.00 di oggi, in concomitanza con l’apertura dei lavori per la realizzazione della nuova Piazza Donatori di Sangue, che darà presto un’area riqualificata al tradizionale mercato moglianese. Sono disponibili più di 1300 posti, oltre 170 in più oltre agli attuali.

 

Da oggi è anche in distribuzione una mappa che raccoglie i parcheggi disponibili per favorire la conoscenza di tutte le opportunità.

 

Sarà comunque a disposizione la Polizia locale, presente nei giorni di mercato, per fornire eventuali informazioni sulle soluzioni disponibili.

 

Il Comune confida nella collaborazione dei cittadini e si scusa per i possibili disagi. “Stiamo lavorando per riqualificare il Centro storico di Mogliano: un importante obiettivo che la nostra Città aspetta da oltre 40 anni e che con impegno stiamo portando avanti”, commenta il sindaco Carola Arena.

 

 

*i numeri riportati tra parentesi corrispondono ai posti auto disponibili.

Sarà trovata a breve soluzione di garanzia per pedoni in via Verdi

 

Erano previste ma inevitabili le difficoltà di parcheggio nella zona centrale di Mogliano per la concomitanza del mercato del lunedì e la chiusura del parcheggio retrostante il Centro sociale per i lavori di riqualificazione dell’area ex Macevi.

 

“La situazione dei parcheggi rilevata ieri mattina non è stata comunque catastrofica come è stata dipinta anche se sicuramente ci sono delle difficoltà. Si tratta di portare pazienza e di evitare di parcheggiare a tutti i costi nelle vicinanze del mercato. Aree parcheggio a Mogliano non mancano, bisogna accettare di fare due passi in più. Confidiamo nella collaborazione dei cittadini”, ha commentato il sindaco Carola Arena.

 

I comportamenti degli automobilisti non sempre sono virtuosi e ieri mattina la pattuglia esterna al mercato della Polizia locale è stata dirottata sulla Zermanesa per un’emergenza.

 

“Abbiamo dovuto sospendere il controllo, in particolare su via Battisti per eseguire un intervento a causa di uno sversamento di idrocarburi (gasolio) all’altezza del distributore di benzina in via Zermanesa (contiguo al ristorante La Baita), dove il conducente di un furgone ha fatto rimuovere il veicolo senza comunicare il danno eseguito. Sono in corso ricerche per una verifica delle eventuali responsabilità”, commenta il Comandante della Polizia locale Stefano Forte.

 

Inoltre, per motivi di sicurezza, la pattuglia che opera all’interno dell’area mercato in funzione anti taccheggio ha continuato con i propri controlli, senza essere spostata sulla viabilità.

 

“Ieri, prevedendo un po’ di disagio, si è scelto di essere flessibili e di non sanzionare gli automobilisti, ma certi comportamenti incivili che si sono visti, e che per fortuna sono stati assunti da una minoranza, non saranno più tollerati in futuro e verranno sanzionati. Abbiamo deciso di riservare ai disabili altri due parcheggi fronte Distretto, e anche risolveremo velocemente il problema dei pedoni in via Verdi, per i quali assicureremo la sicurezza coinvolgendo anche l’impresa,” ha commentato l’assessore alla Mobilità Filippo Catuzzato.

Appuntamento lunedì 14 e 21 maggio per la distribuzione gratuita del larvicida

 

Sono confortanti i risultati dei controlli, condotti dalla ULSS 2, sull’efficacia dei trattamenti anti larvali eseguiti nel corso del 2017: Mogliano si colloca al terzo posto tra i Comuni virtuosi della Marca Trevigiana. Un risultato rassicurante che  il comune punterà comunque a migliorare con il principale intento di lenire il disagio patito dai cittadini.

 

Come ormai ripetuto da diverso tempo, e come più volte ribadito anche dal Servizio di prevenzione dell’ULSS, un buon piano di prevenzione della diffusione delle zanzare non può prescindere dalla sinergia Comune-Cittadini.

 

Per questo motivo il Comune, come ogni anno, ha acquisito uno stock di prodotto anti larvale per la distribuzione gratuita ai cittadini.

 

“Quest’anno – dichiara l’assessore Oscar Mancini – confortati dai pareri tecnici del Servizio di prevenzione, abbiamo scelto un prodotto che ha nella persistenza e nella facilità di impiego i suoi punti di forza che ci auguriamo lo rendano impiegabile da un maggior numero di cittadini: avere una maggiore partecipazione da parte di tutti è fondamentale perché, superfluo dirlo, la zanzara non fa distinzione fra pozze d’acqua pubbliche o private”.

 

Appuntamento in Piazza Caduti per la distribuzione gratuita del prodotto il 14 e il 21 maggio, durante il tradizionale mercato del lunedì.

 

“Più saremo e meglio staremo” conclude l’assessore.

N.B. Naturalmente, benché il prodotto sia Eco-friendly, è necessario attenersi alle istruzioni ed informazioni contenute nella scheda informativa. La consegna avverrà sino ad esaurimento scorte.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni