Home / Posts Tagged "mercato coperto"

Finalmente ci siamo: entro il mese di marzo il Comune inizierà i lavori per preparare l’area in piazzetta Coin con banchi e regolari scoli per l’acqua, per accogliere i 33 banchi del mercato di via Fapanni. Le maestranze inizieranno così i lavori per la totale ristrutturazione degli spazi, dei servizi e dei sottoservizi, per dare vita al nuovo mercato coperto, simbolo di una città vivibile e a misura d’uomo.

 

La previsione è che i lavori per il nuovo mercato coperto inizieranno a maggio e che saranno ultimati per fine settembre.

 

Di positivo, quindi, c’è che il Comune ha rispettato le promesse e i tempi, ma non sono tutte rose: ci sono anche delle spine, e che spine!, a sentire le proteste vibrate di un gruppo di commercianti del mercato capitanati da Dante Cavaina, gestore del banco della macelleria.

 

 

“Dai progetti abbiamo rilevato che i servizi igienici pubblici sono stati previsti in mezzo al nuovo mercato, – precisa Dante Cavaina – ma non basta. Sono esattamente a fianco della porta di entrata del banco delle carni e proprio davanti a 4 banchi di frutta e verdura.”

 

 

 

 

“Questa sistemazione non solo è altamente anti igienica, ma provocherebbe notevole disturbo al commercio, perché con gli operatori dei 33 banchi del mercato e tutta la clientela a usufruire dei servizi igienici, si formerebbe una continua fila di gente in attesa. Io consiglio quindi di sistemare i servizi igienici dalla parte del canale, più o meno dove sono ora.”

 

“Noi chiediamo con forza – conclude Dante Cavaina – che i servizi igienici vengano sistemati in un posto non centrale e sufficientemente lontano dai banchi e dalle merci esposte. Ricordo a tutti che se questa richiesta non dovesse essere ascoltata siamo disposti anche a ricorrere alle vie legali per ottenere il diritto alla protezione delle merci esposte sui nostri banchi e contemporaneamente per salvaguardare la salute della nostra clientela.”

 

Nulla da eccepire, visto che si farà un mercato tutto nuovo, almeno che si faccia bene, rispettando igiene e decoro.

La Giunta comunale nella sua ultima seduta ha dato il via libera al progetto di realizzazione della struttura provvisoria che ospiterà gli operatori del mercato coperto di via Fapanni durante i lavori di ammodernamento e che occuperà piazzetta Coin e una porzione di via Poerio, rendendo necessaria anche la ricollocazione di alcuni banchi del mercato bisettimanale.

 

Nello specifico, le “botteghe” di via Fapanni verranno ospitate da tensostrutture rette da intelaiature in acciaio, simili a quelle che sono state utilizzate fino ad oggi. Queste verranno appoggiate su “zattere” di calcestruzzo, realizzate sopra il fondo stradale protetto da speciali teli e al loro interno passeranno tutti i sottoservizi necessari al regolare funzionamento di un mercato che tratta prevalentemente carne, pesce e frutta: gli scarichi, le forniture idriche ed elettriche.

 

 

 

“Con questo ulteriore investimento, del valore di 490.000 euro – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto – l’amministrazione risponde all’esigenza prioritaria di non interrompere l’attività del mercato stesso durante i lavori che si svolgeranno questa estate, preservando le attività economiche ma soprattutto dando continuità al ruolo sociale ed aggregativo che il mercato ha nell’ambito cittadino. Con questa delibera entriamo pienamente nel vivo dei lavori di recupero di un’opera sulla quale il sindaco ha voluto spendersi in prima persona fin dai primi incontri con gli esercenti per presentare loro in anteprima il progetto del nuovo Mercato. Un intervento di riqualificazione del mercato complessa che vede impegnati insieme il Comune, che ha stanziato un finanziamento complessivo di quasi 3,4 milioni, Insula S.p.A., che progetta e realizzerà i lavori, e Veritas”.

 

 

Nello specifico – commenta Nicola Picco, presidente di Insula S.p.A – l’intervento verrà attuato attraverso diversi cantieri, a contorno di quello principale, che insieme restituiranno al centro di Mestre un’area fortemente riqualificata. Nei prossimi due mesi, con inizio intorno al 20 di marzo, la Città vedrà sorgere la nuova isola ecologica provvisoria, in sostituzione di quella oggi al fianco del mercato, collocata nel breve raccordo stradale tra piazza XXVII Ottobre e via Sarpi. Uno spazio schermato con vivaci decorazioni. Subito a seguire inizieranno i lavori per il mercato provvisorio, che deve essere ultimato entro i primi giorni di giugno, per permettere agli operatori del mercato di traslocare senza interrompere la propria attività. A ruota avrà inizio l’importante lavoro di riqualificazione delle botteghe e di realizzazione di una nuova copertura fissa tutta in legno, con tetto a falde progettate in modo da far entrare luce. In pochi mesi il cantiere restituirà agli operatori ma soprattutto alla Città un nuovo mercato coperto, con impianti perfettamente a norma, dotato di isola ecologica riqualificata, leggermente arretrato rispetto alla riva d’acqua”.

A giugno inizieranno i lavori per il totale rifacimento del mercato coperto di via Fapanni e i lavori dureranno tre mesi e finiranno quindi i primi di settembre del prossimo anno. Il progetto è stato approvato dalla Giunta.

 

Il nuovo mercato sostituirà quindi l’attuale struttura inaugurata nel 1992 e non più adatta alle nuove esigenze della città.

 

Come già anticipato dal nostro giornale nello scorso luglio, la cifra messa a disposizione sarà di 2,9 milioni di euro e durante tutto il periodo dei lavori tutti i 33 banchi del mercato verranno spostati nella piazzetta antistante senza nessun onere per i commercianti.

 

Il nuovo mercato sarà totalmente coperto da un tetto in legno lamellare con molti punti luce per illuminare le strutture sottostanti.

 

Nel sottotetto verranno sistemati i servizi per i banchi e verranno totalmente rifatti i sottoservizi.

 

Il nuovo mercato avrà, come ora, due entrate, una in piazzetta Coin e l’altra in via Fapanni. La viabilità interna sarà concepita in modo tale da dare la migliore visibilità alle merci esposte e dietro il mercato verrà fatto un parcheggio.

 

Come capienza avrà una metratura leggermente inferiore all’attuale, 100 metri in meno degli attuali 2 mila metri quadri, ma nessun commerciante subirà diminuzioni di spazio.

 

Il mercato ovviamente sarà chiuso la notte con cancelli e dovrà rappresentare il segno di una Mestre vivibile e a misura d’uomo.

Campagna Amica sbarca anche a Mestre, e alla grande, con un vasto mercato coperto in via Palamidese, laterale di via Fapanni.

All’interno circa venti aziende agricole che espongono i loro prodotti, rigorosamente a chilometro zero, e non solo.

 

Il mercato, inaugurato alla presenza del Sindaco Luigi Brugnaro, sarà aperto tutti i martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.30.

 

 

     

 

Il mercato copre una superficie di 500 metri quadri e vi si possono acquistare non solo verdure, ma anche carne, formaggi, pasta, dolciumi e vini.

 

Fonte: MestreToday

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni