Home / Posts Tagged "Incidenti stradali"

Facciamo squadra per rispondere alle tante tragedie della strada con una grande campagna di sensibilizzazione nazionale.

È questo il senso di una lettera che il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha inviato oggi al Premier Giuseppe Conte e al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli.

 

Nella missiva, il Governatore ricorda che, nel solo Veneto, nel 2018 (e i dati in elaborazione per il 2019 non consentono ottimismo), ci sono state 311 vittime per incidenti stradali, con 19.313 feriti, e fa riferimento alla campagna “Occhio alla Vita” lanciata il 30 dicembre scorso da Spresiano in collaborazione con l’Associazione delle Imprese di Intrattenimento (il Silb), che utilizza immagini forti, come carcasse di auto incidentate piazzate all’esterno delle discoteche a far da monito ai giovani frequentatori.

 

Zaia chiede a Conte sostegno alle iniziative del Silb, ma va oltre: “Ritengo – scrive al Premier e alla De Micheli – necessaria e urgente la definizione, il finanziamento e la realizzazione di una capillare campagna nazionale, che coinvolga ogni settore del mondo dell’informazione: giornali, televisioni e radio pubbliche e private, il web in ogni sua articolazione. A questo scopo proporrò in sede di Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome italiane un diretto coinvolgimento di Regioni e Province, in ipotesi partendo dalla partecipazione a un tavolo tecnico comune con il Governo nazionale ove definire e concordare i contenuti, i mezzi i costi e le modalità di attivazione di quella che si configurerebbe come una vera e propria campagna nazionale salvavita”.

Il 26 maggio a Villa Torni le testimonianze dei familiari delle vittime

Sono stati quasi nove al giorno, nel 2016, le vittime di incidenti stradali, come rivelano i dati dell’ultimo rapporto ISTAT. Un dato che nel corso del 2017, sembra sia in preoccupante aumento, superiore al 7 %, nonostante siano calati gli incidenti che nel 2017 erano stati 175.791 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato oltre a 3.283 vittime (morti entro il 30° giorno) anche 249.175 feriti.

Sono numeri da bollettino di guerra (ma nel 2001 i morti erano stati oltre 7 mila), una cruda contabilità dietro alla quale però ci sono drammi di genitori che vedono mancare i figli, famiglie spezzate, traumatizzate per il resto della loro vita.

“Ricordare per cambiare” è il titolo ma anche l’obiettivo di un convegno che, patrocinato dal Comune di Mogliano, è stato promosso dall’AVISL, l’Associazione Vittime Incidenti Stradali e sul Lavoro, una onlus il cui scopo principale è l’ assistenza alle vittime di incidenti stradali e loro famiglie. Il convegno si svolgerà presso la barchessa di Villa Torni sabato 26 maggio (9.30), con la collaborazione del Liceo Artistico Modigliani di Padova.

Parteciperanno, dopo l’intervento del Sindaco Carola Arena, coordinati dal giornalista Mirco Cavallin, il comandante della Polizia Locale di Mogliano Veneto, Stefano Forte, che fornirà dati e statistiche sull’incidentalità stradale, il Presidente di AVISL, Domenico Musicco, che si occuperà di aspetti giuridici, il sostituto Procuratore di Treviso, Giulio Caprarola, che parlerà dell’applicazione della legge sull’omicidio stradale.

Se questa parte sarà molto interessante, sicuramente toccante sarà la seconda, nel corso della quale si susseguiranno numerose testimonianze di familiari di vittime di incidenti stradali, a cura di Elisabetta Barbacci che perse un figlio a causa di un incidente proprio a Mogliano Veneto.

Incidente ieri sera a Carbonera in Via Grande. Alle 21 un’auto è uscita autonomamente di strada con ingenti danni al contatore del metano.

È stata persa un’ingente quantità di gas all’interno di una proprietà privata con grave pericolo per persone e cose.

 

Sono rapidamente intervenuti i Vigili del Fuoco di Treviso, Ascopiave e la Polizia di Stato.

L’intervento risoltosi in tre ore è stato particolarmente impegnativo vista l’ingente quantità di gas perduto.

POST TAGS:

Grave incidente stradale ieri 28 dicembre a Borgo Verde di Preganziol. Alle 14, 30 in Via Dosson un’auto è uscita autonomamente di strada.

 

Il conducente è rimasto incastrato nell’abitacolo. Sono intervenuti i Vigili del fuoco di Treviso per liberarlo.

 

Il ferito è stato trasportato prontamente all’ospedale di Treviso. Sul posto oltre ai Vigili del Fuoco, il personale del 118 e le forze dell’ordine per i rilievi del caso.

POST TAGS:

Grave incidente stradale la mattina del 9 dicembre a Quinto di Treviso. Due auto si sono scontrate violentemente lungo la strada che da Quinto conduce alla frazione di Santa Cristina.

 

Quattro sono le persone ferite e ricoverate all’ospedale di Treviso. Paura perché uno dei due mezzi era alimentato a metano, ma non ci sono state conseguenze.

 

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Treviso e il personale del 118.

POST TAGS:

Grave incidente stradale nella notte del 26 novembre. Alle 3 in Via Enrico Mattei una vettura è uscita di strada. Nell’impatto l’auto ha subito molti gravi danni imprigionando all’interno i quattro occupanti.

 

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Treviso ed il personale del 118. Le quattro persone sono estate estratte con molta difficoltà e poi assistite dal personale sanitario.

 

Dei quattro, tutti ventenni salvo una di 35 anni, tre sono stati giudicati in gravi condizioni e trasportati all’ospedale. Una purtroppo invece è deceduto. Sul posto anche la Polizia Stradale per i rilievi del caso.

 

Sempre nella notte del 26 novembre altro incidente alle 3,40 in Via Feltrina a Treviso. Due auto si sono scontrate frontalmente che poi hanno rotto i pali illuminazione pubblica. Uno dei due conducenti è stato trasportato al pronto soccorso in gravi condizioni. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Treviso, il personale del 118, la Polizia Stradale ed il personale dell’illuminazione pubblica.

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni