Home / Posts Tagged "giovane"

La droga colpisce anche a Mogliano. Martedì scorso al Parco Arcobaleno un diciannovenne ha fumato una sigaretta mista a sostanza stupefacente e si è sentito male.
È caduto e ha battuto violentemente la testa riportando un trauma cranico.
È stato trasportato urgentemente all’ospedale dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

 

 

Fonte: Oggi Treviso

 

Pomeriggio movimentato ieri all’interno dell’esercizio commerciale “OVS” del Lido, in Gran Viale, dove un giovane, ha cercato di fuggire dopo aver sottratto tre capi di abbigliamento.

 

Inseguito e subito fermato fuori del negozio dal personale di sorveglianza, il ragazzo è stato consegnato agli agenti della Polizia locale del Lido, che dopo averlo accompagnato in sezione, per accertare che egli non avesse nascosta addosso altra refurtiva, lo hanno perquisito. Rinvenuta invece, in un borsello, una bustina di plastica contenente circa mezzo grammo di eroina.

 

Il giovane è stato così denunciato per furto aggravato e segnalato alla Prefettura per detenzione di stupefacenti a uso personale.

Ieri notte a Treviso, nei giardini di Porta Fra Giocondo, due passanti hanno visto un giovane a terra ferito e con un coltello piantato in gola.

Chiamati immediatamente i soccorsi, il giovane, un diciottenne di Castelfranco, è stato trasportato al Ca’ Foncello, dove è stato sottoposto a immediata operazione. Ora è ricoverato in gravi condizioni.

Il ferito ha fatto capire che era stato aggredito da tre sconosciuti. La Polizia ha avviato le indagini del caso.

 

Fonte: Il Gazzettino

La cosiddetta eroina gialla sta mietendo vittime.

 

Ieri sera ci è scappato un morto in via Monte Nero a Mestre, quando un noto tossicodipendente è stato visto barcollare e poi cadere a terra. Sempre ieri, un giovane è stato ricoverato in gravi condizioni per droga all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

 

Tutti e due avevano acquistata la droga nei pressi della stazione ferroviaria di Mestre, e naturalmente si è trattato della funesta eroina gialla.

 

Mestre, dalle indagini, sembra sia il centro dello smercio di questo tipo di droga, che nel Veneto, negli ultimi anni, ha provocato un esponenziale aumento di vittime.

Nuovo incidente purtroppo mortale durante la notte tra sabato e domenica, nel comune di Zero Branco.

Poco dopo la mezzanotte, un giovane di appena 22 anni, Enrico Manesso, è deceduto uscendo di strada con la sua auto e andando a schiantarsi contro il muro di una abitazione.

L’incidente è avvenuto lungo la strada provinciale che collega il comune di Zero Branco e Campocroce.

Il giovane era originario di Morgano, ma aveva studiato presso il collegio Astori.

La segnalazione al 113 è partita nel tardo pomeriggio di giovedì 15 marzo, quando un uomo veniva visto girovagare all’interno del centro compostaggio rifiuti di Veritas a Marghera. La polizia, subito intervenuta, ha identificato un giovane clochard originario del Bangladesh con precedenti penali. Il ragazzo ha raccontato di essersi addormentato in un bidone dei rifiuti. Presumibilmente, il mezzo addetto allo svuotamento ha caricato e trasportato il malcapitato tra i rifiuti fino all’impianto di trattamento dove è stato subito notato.

 

I poliziotti, visto l’evidente stato confusionale del giovane, hanno infine richiesto l’intervento dei sanitari del 118 che l’hanno portato al pronto soccorso dell’Ospedale dell’Angelo per gli accertamenti del caso.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni