Home / Posts Tagged "feriti"

Alle 14.45, i Vigili del fuoco sono intervenuti per un incidente stradale tra due automezzi pesanti al km 375 dell’autostrada A4 in direzione Milano, nel territorio di Dolo: ferito un autista. Le squadre dei pompieri accorse da Mestre e Mira hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto un conducente rimasto incastrato nella cabina. Il ferito è stato preso in cura dal personale del Suem 118 e trasferito in ospedale. Sul posto la Polstrada al personale ausiliario dell’autostrada.

 

Appena appresa la notizia di ieri mattina, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia si è messo in contatto con il direttore generale della Ulss Serenissima Giuseppe Dal Ben per accertarsi delle condizioni dei feriti che appaiono non gravi. Ha parlato subito, inoltre, con il presidente dell’Autorità portuale di Venezia Pino Musolino, è stato contattato telefonicamente dall’amministratore delegato del gruppo MSC Pierfrancesco Vago, informandosi sulla dinamica dell’incidente e sentendo anche il questore Maurizio Mascio Pinto per una valutazione della situazione generale.

 

L’incidente avrebbe potuto risolversi una tragedia – sottolinea il Governatore -. Apprendo con sollievo che le condizioni dei feriti non sono gravi. Ho raccomandato al direttore generale la massima attenzione nel prestare assistenza e sostegno psicologico ai feriti. Questo incidente ci fa riflettere nuovamente sul tema del transito delle grandi navi nel bacino di San Marco e lungo il canale della Giudecca e di conseguenza sul loro auspicato allontanamento”.

 

“Stiamo ancora discutendo dell’applicazione di un decreto che porta i nomi dei ministri Clini e Passera, che non è né vano né superfluo ricordare che furono titolari di dicastero nell’ormai lontano governo Monti.  Stiamo parlando del 2011 mentre le proposte della Regione del Veneto e del Comune di Venezia per una viabilità delle grandi navi giacciono presso i ministeri interessati da anni. – prosegue Zaia – Il ministro delle Infrastrutture decida qualcosa; non si può più attendere. Gli incidenti sono assolutamente possibili nella marina mercantile ma devono avvenir fuori da contesi storici e abitati senza mettere repentaglio vite umane e in condizioni generali di sicurezza. Le proposte di comune e regione sono sagge e fattibili, prevedono una viabilità alternativa e la possibilità di per le navi di manovrare in condizioni di assoluta sicurezza”.

 

“Ripeto; il ministro a questo punto decida subito – conclude il Presidente -. Ha anche l’opportunità e la fortuna di avere proposte realizzabili immediatamente che vengono dal territorio e dagli enti maggiormente coinvolti”.

Poco prima delle 6, i Vigili del fuoco sono intervenuti in viale Righi a Venezia Mestre per un incidente tra un furgone e un bus del trasporto urbano, che viaggiava vuoto: ferito il conducente del veicolo commerciale.

 

I pompieri arrivati da Mestre hanno messo in sicurezza i mezzi, mentre il conducente del furgone era già stato preso in cura dal personale del Suem 118 per essere trasferito in ospedale.

 

La Polizia locale ha eseguito i rilievi del sinistro avvenuto all’altezza del passaggio pedonale. Le operazioni di soccorso dei Vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora.

 

A seguito di una rissa scoppiata a Piazzale Roma di Venezia, nella mattina di sabato, una squadra di lagunari del Serenissima è prontamente intervenuta per prestare i primi soccorsi a dei feriti con gravi lesioni di arma da taglio.

 

Dalle 16.45 circa, i Vigili del fuoco stanno operando per un incidente stradale tra due auto avvenuto lungo la bretella autostradale che collega l’aeroporto di Venezia a Mestre: due i feriti.

 

I pompieri intervenuti da Mestre hanno messo in sicurezza i veicoli ed estratto uno dei conducenti, rimasto incastrato nell’abitacolo. I due feriti, di cui uno in codice rosso, sono stati stabilizzati e trasportati all’ospedale dell’Angelo. Sul posto la Polstrada e il personale della CAV. Durante le operazioni di soccorso il traffico è rimasto bloccato.

 

Sono ora in corso i rilievi dell’incidente e il ripristino della viabilità. L’intervento è ancora in corso.

Alle 5.45 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 14 Triestina, in località Montiron a Venezia, per lo scontro frontale tra due auto: feriti i due conducenti. I pompieri arrivati da Mestre hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto i due autisti, rimasti bloccati al posto di guida. I feriti sono stati stabilizzati dal personale del Suem 118 e portati in ospedale. Sul posto le forze dell’ordine per i rilievi del sinistro e la deviazione del traffico. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora e mezza.

 

Poco dopo le 7.30 di ieri, i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la Treviso mare a Musile di Piave, all’altezza dell’intersecazione della SS14 verso Caposile per un incidente fra tre auto: sette feriti di cui un bambino. Le squadre dei pompieri accorse da Portogruaro, Jesolo e Mestr,e anche con l’autogru, hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto i feriti rimasti incastrati nelle vetture, che sono stati stabilizzati dal personale del Suem 118 presente con più ambulanze e l’elisoccorso per essere trasferiti in ospedale. Sul posto i carabinieri per la deviazione del traffico e i rilievi dell’incidente, il personale dell’ANAS per il ripristino delle condizioni di sicurezza della strada.

 

 

Alle 10.20, i vigili del fuoco sono intervenuti per un incidente stradale tra 5 auto e un mezzo pesante, lungo la tangenziale A 57, poco prima dello svincolo di Marghera direzione Trieste: una persona è deceduta, tre sono rimaste ferite e sette contuse. I pompieri, intervenuti da Mestre con due squadre, hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto i feriti rimasti incastrati. Nonostante i soccorsi non c’è stato niente da fare per un automobilista, dichiarato morto dal personale medico del Suem. I feriti e le persone coinvolte sono stati assistiti dal personale sanitario del 118 accorsi con 4 ambulanze. Sul posto la stradale. Le operazioni di soccorso sono ancora in corso.

 

Ieri sera, intorno, alle 23, due auto si sono violentemente scontrate in via Albera di Zero Branco.

Una delle due vetture è caduta in un fosso e ha divelto un palo dell’illuminazione pubblica, che è stato messo in sicurezza dal pronto intervento dei vigili del fuoco di Treviso.

 

Due le persone ferite e trasportate all’ospedale di Treviso dal Suem 118.

Oltre ai vigili del fuoco, è intervenuta la Polizia Stradale.

Poco dopo le 11, i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SP 53 a Ca’ Turcata, nel comune di Eraclea, per un frontale tra due auto: due feriti di cui uno grave.

 

I pompieri arrivati da San Donà hanno messo in sicurezza le auto ed estratto il conducente della Fiat Punto, rimasto incastrato nell’abitacolo. Il 41 enne di San Biagio di Callalta è stato stabilizzato dal personale del Suem 118 ed elitrasportato all’ospedale dell’Angelo di Mestre.

 

Ferito in maniera meno grave il conducente della Volkswagen Passat, trasportato in ambulanza all’ospedale di San Donà.

 

La polizia locale di Eraclea ha deviato il traffico ed effettuato i rilievi dell’incidente. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora e mezza.

 

 

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni