Home / Posts Tagged "Centro Anziani"

Lunedì 13 gennaio debutta il progetto “Nonno… vieni con me?” – patrocinato dal Comune di Mogliano Veneto. Una serie di attività creative e culturali per bimbi e nonni insieme, per giocare, ridere, fare, pensare, sorprendersi e conoscersi (o ri-conoscersi) in compagnia del clown Romualdo. Insomma, una vera avventura!

 

Il progetto si apre con “A caccia del Tesoro”, una rivisitazione delle famose avventure dei pirati di Stevenson, ospitata al Centro Ricreativo Anziani, così se qualcuno arriva senza il nonno lo può trovare lì!

 

Tra musica, narrazione, canti, pirati e capitani, barche e locande… ci saranno colpi di scena e risate a non finire!
È preferibile prenotare al 331.1044697.

 

Il Commissario Straordinario del Gris, dott. Stefano Guerra, ha annunciato alla stampa che ormai sono iniziati i preparativi per i lavori di restauro dell’edificio ex Padiglione Pedagogico situato vicino alla Casa di Riposo del Gris. Si parla di una spesa di circa 500 mila euro offerti da un donatore anonimo.

 

“La ristrutturazione – ha precisato il dott. Guerra – darà vita ad un Centro Diurno per anziani non autosufficienti con 27 posti. Sarà una struttura semi-residenziale . I lavori sono a totale carico di una donazione fatta da un benefattore anonimo.

“Sono particolarmente soddisfatto perché un benefattore ha deciso di dare un lascito al Gris per un’opera di cui ce ne era urgente bisogno, non è facile di questi tempi. Questo ci permetterà di aumentare la nostra attività in un bacino di utenza vasto e compreso tra Mestre e Treviso con molti comuni”.

“Inoltre abbiamo la possibilità, come Istituto Gris, di offrire alla comunità un servizio utilissimo. Il Centro Anziani Diurno affronta tutta la problematica situazione degli anziani disabili e da un validissimo aiuto alle famiglie. Particolarmente toccante è stata la motivazione del benefattore che ha detto: “Voglio fare qualcosa per la mia Mogliano! E noi gliene siamo tutti immensamente grati”.

Agostino Zanardo ricorda che: “Il benefattore mi ha incaricato di essere il suo braccio esecutivo in questa cosa perché non vuole apparire. Per realizzare quest’opera è stato dato l’immobile in comodato d’uso al benefattore, con documenti firmati più di un anno fa, che poi lo riconsegnerà al Gris sistemato. L’incarico per la realizzazione dell’opera, per volontà del benefattore, è stato conferito all’architetto Davide Bortolato. Sarà un vero recupero di questo immobile che risale agli anni 30 con l’approvazione della Sovraintendenza ai beni culturali.”

“È stato un motivo d’orgoglio per me – ha detto Bortolato –  essere scelto per realizzare questa opera di grande valenza per Mogliano e non solo. Saranno 300 metri quadrati quelli dove si interverrà con il recupero anche di 600 metri quadri del tetto. Recuperate anche tutta le facciate dell’edificio.  Prevedo che il tutto sarà completato in massimo cinque mesi”.

La Regione ha lanciato uno “Stato di allarme climatico per disagio fisico” che, nelle zone pianeggianti, come quella di Mogliano, è previsto per i giorni di domani, giovedì 19 luglio, e venerdì 20.

 

Attivato anche un numero verde 800 462 340 in collaborazione con il servizio di Telesoccorso e Telecontrollo, oltre al servizio di reperibilità al numero verde 800 990 009, per la segnalazione di eventuali emergenze di competenza della protezione civile.

 

In previsione di picchi di calore elevati, l’Amministrazione comunale moglianese ricorda ai cittadini anziani la possibilità di usufruire degli spazi climatizzati del centro anziani di via Dalla Chiesa (tel. 041 5902762).

 

Il centro resterà aperto tutti i giorni fino alla fine di agosto, compresi il sabato e la domenica con orario mattutino 9/12 e pomeridiano 15/18.

 

All’interno le stanze sono climatizzate e negli orari indicati è sempre presente il personale della struttura, oltre a molti soci con i quali socializzare e trascorrere qualche ora piacevole.

 

Rimane valida la raccomandazione, soprattutto agli anziani, di seguire le principali precauzioni, quali evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00), soprattutto per lavori nell’orto e faticosi, indossare un abbigliamento non attillato e leggero, ridurre la temperatura corporea bagnandosi braccia, polsi e viso, diminuire l’attività fisica, bere con regolarità, anche se non se ne avrebbe voglia, almeno due litri di acqua al giorno, salvo diversa prescrizione del medico, alimentarsi in maniera corretta, con cibi leggeri, molta verdura e molta frutta.

Anche per i non soci, con locali climatizzati, fino a fine agosto

 

Per fronteggiare il caldo dell’estate 2018, il Centro anziani di via Dalla Chiesa (tel. 041 5902762) apre le porte e i locali climatizzati alla popolazione anziana di Mogliano, ripetendo l’esperienza dello scorso anno.

 

Resterà aperto tutti i giorni fino alla fine di agosto, compresi il sabato e la domenica, con orario mattutino 9/12 e pomeridiano 15/18, con ingresso in via Dalla Chiesa, accessibile anche da via G. Berchet.

 

All’interno le stanze sono climatizzate e negli orari indicati è sempre presente il personale della struttura, oltre a molti soci con i quali socializzare e trascorrere qualche ora piacevole.

 

“Non abbiamo aspettato lo scoppio dell’emergenza, ma il caldo è già a livelli elevati, nonostante le frequenti piogge, e quindi abbiamo trovato un accordo con il Circolo Anziani che come di consueto ha garantito la massima collaborazione. Confidiamo che questa soluzione porti un po’ di sollievo, ma soprattutto sia occasione per apprezzare quanto positivo sia frequentare il Centro, dove si sta assieme ad altre persone e si possono fare molte interessanti attività”, hanno commentato il sindaco Carola Arena e l’Assessore alle politiche sociali Tiziana Baù.

 

Per avere in tempo reale informazioni riguardanti i bollettini delle ondate di calore è possibile consultare il sito del ministero della Salute http.

Al momento, per la nostra zona il livello di rischio valutato è quello “0”, quello che prevede condizioni meteorologiche che non comportano rischi per la salute della popolazione.

 

Comunque, in previsione di un possibile aumento delle temperature e dell’umidità, che accresce la percezione del calore, l’amministrazione raccomanda, soprattutto agli anziani, di seguire le principali precauzioni, quali evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00), soprattutto per lavori nell’orto e faticosi, indossare un abbigliamento non attillato e leggero, ridurre la temperatura corporea bagnandosi braccia, polso e viso, diminuire l’attività fisica, bere con regolarità, anche se non se ne avrebbe voglia, almeno due litri di acqua al giorno, salvo diversa prescrizione del medico, alimentarsi in maniera corretta, con cibi leggeri, molta verdura e molta frutta.

Oggi si è svolto un nuovo incontro tra l’Amministrazione comunale e il Direttivo dell’associazione Centro Ricreativo Anziani, che lo ha in gestione, nel corso del quale è stato presentato e condiviso il progetto preliminare, frutto di precedenti momenti di confronto, che recepisce le indicazioni e le richieste formulate dagli anziani. Entro l’autunno saranno avviati i lavori di ampliamento del Centro anziani di Mogliano Veneto.

 

All’incontro per l’Amministrazione, oltre al Sindaco, erano presenti gli assessori ai Lavori Pubblici e al Sociale, Catuzzato e Baù, e la responsabile dell’ufficio lavori pubblici, architetto Licia Casarin.
Mercoledì prossimo ci sarà un nuovo, probabilmente definitivo, incontro per avere eventuali osservazioni e poter avviare la fase della progettazione definitiva ed esecutiva e poi l’iter per l’appalto e l’assegnazione dei lavori.

 

Si tratta di un intervento di rilevante portata, per un investimento di circa 800 mila euro, che amplierà di circa 220 metri quadrati gli spazi a disposizione degli anziani per le attività che vengono svolte, a realizzare un nuovo porticato nella parte sud, rifare cucina e bar, mettere a norma tutti gli impianti, realizzando la climatizzazione degli ambienti.

 

“Per noi, come abbiamo avuto modo di affermare in varie occasioni, questa è una priorità. La città deve essere riconoscente all’Associazione, punto di riferimento importante per oltre 1300 anziani, e fonte per loro di una socialità importantissima, grazie alle attività che vengono proposte e svolte. Avere in città chi si occupa con questi risultati, di accompagnare nell’invecchiamento attivo i nostri familiari è una opportunità che va sostenuta. Lo facciamo anche grazie a questo ampliamento che doterà il Centro anziani degli spazi necessari”, ha dichiarato il Sindaco Carola Arena.

 

Il Circolo Ricreativo Anziani di Mogliano Veneto, presieduto da Luigi Scandolin, è in continua crescita, sia in qualità dei servizi erogati, sia per numero di soci che sono diventati 1350, facendone il Circolo Anziani più grande d’Italia.

POST TAGS:

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni