Home / Posts Tagged "Capodanno"

Il sindaco di Treviso Mario Conte ha firmato un’ordinanza che vieta l’esplosione di botti e fuochi artificiali su tutto il territorio comunale da oggi, 30 dicembre, fino al prossimo 6 gennaio. Tale provvedimento vuole essere di tutela alle fasce deboli e agli animali, spesso vittime innocenti del divertimento altrui, ma anche – vista la situazione attuale – a prevenzione di possibili situazioni di pericolo e di infortunio che andrebbero a incrementare il numero dei ricoverati negli ospedali, già abbondantemente pressati dall’emergenza sanitaria in atto.

 

Rinunciare ai botti è un gesto d’amore verso i nostri animali d’affezione e anche un gesto di rispetto verso il prossimo, quest’anno più che mai. Il nostro primo pensiero dovrebbe essere quello di salvare il salvabile. Avere meno danni possibile a discapito della comunità è un passo che possiamo compiere tutti, a fronte di una piccola rinuncia.

Il Capodanno 2021 del Teatro Stabile del Veneto si fa “in tre” per produrre cultura, raccontare un territorio e regalare emozioni

 

Il primo dell’anno i Teatri Verdi, Goldoni e Del Monaco insieme alle tre città di Padova, Venezia, Treviso si uniscono per dar vita, in streaming, a un evento d’eccezione che mescola opera, musica pop e danza, in un unico spettacolo

 

Trasmesso a partire dalle ore 17.00 su YouTube e sulla piattaforma Backstage dello Stabile, l’evento unisce per la prima volta l’Orchestra di Padova e del Veneto e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta con più di 48 elementi sul palco assieme a 20 artisti tra cantanti lirici, pop e danzatori

 

 

Tre città e tre eventi per il Concerto di Capodanno 2021 del Teatro Stabile del Veneto, che il 1°gennaio saluterà il nuovo anno assieme alle amministrazioni comunali di Padova, Venezia e Treviso, con un evento inedito che unisce i palcoscenici dei Teatri Verdi, Goldoni e Mario Del Monaco in un unico spettacolo di musica e danza, per il pubblico connesso da casa. Un Capodanno all’insegna della collaborazione, che vede per la prima volta insieme l’Orchestra di Padova e del Veneto e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta con più di 48 elementi sul palcoscenico, 20 artisti tra cantanti lirici, pop e danzatori, oltre a tutte le maestranze del teatro coinvolte nella produzione.

 

Foto di Renato Vettorato (2016)

 

Tra le voci protagoniste quelle di Amii Stewart (in foto) e Alessandro Safina, nel cast dei cantanti lirici i soprani Francesca Dotto e Maria Mudryak, il tenore Matteo Roma e il basso Maurizio Muraro, diretti dai maestri Alvise Casellati, Silvia Casarin Rizzolo e Nicola Simoni Ad accompagnare la musica saranno le coreografie della Compagnia Naturalis Labor diretta da Luciano Padovani, mentre l’attrice Beatrice Schiaffino presenterà il programma del concerto conducendo il pubblico da casa in una passeggiata tra i tre storici teatri.

 

Trasmesso in streaming a partire dalle ore 17.00 sulla piattaforma Backstage e sul canale YouTube del Teatro Stabile del Veneto, l’evento diretto dal regista Daniele De Plano riunisce in un pot-pourri virtuale tre eventi di generi diversi – valzer, tango, opera, musica pop e danza – allestiti nei teatri Verdi, Goldoni e Del Monaco. Un’unica emozione per raccontare un territorio, regalare al pubblico un pomeriggio di intrattenimento di qualità, far lavorare e mettere insieme un sistema che produce cultura e che in questi mesi non si è mai fermato, con coraggio, nonostante la pandemia.

 

“Tre Comuni che lavorano insieme per la cultura di un territorio sono una potenza e rappresentano insieme l’alternativa e la soluzione al disastro a cui il mondo dello spettacolo dal vivo e dell’intrattenimento stanno assistendo ormai da troppi mesi – dichiara Giampiero Beltotto, presidente del Teatro Stabile del Veneto. Siamo la dimostrazione concreta che un modello veneto di collaborazione tra istituzioni culturali, amministrazioni comunali, artisti, e orchestre si può fare, ma una grande offerta culturale per reggersi ed essere valorizzata ha bisogno della fiducia e del sostegno della politica. Grazie all’uso del digitale, alla disponibilità delle amministrazioni comunali, degli artisti e tutti gli operatori coinvolti in questi mesi di produzioni in streaming stiamo tenendo aperta una speranza per tutti, per il pubblico, per i lavoratori dello spettacolo e le loro famiglie, soprattutto in un momento di festività come questo”.

 

Siamo veramente orgogliosi che, nonostante un periodo difficile per tutti, sia nato questo spettacolo che unisce grandi artisti, generi diversi e tre Teatri come quelli di Treviso, Padova e Venezia”, afferma il Sindaco di Treviso Mario Conte. “Un lavoro straordinario che, ne siamo certi, darà origine a un grande concerto-evento per inaugurare un 2021 che dovrà essere l’anno della ripartenza e del rilancio per il mondo della cultura. Ringrazio il Teatro Stabile del Veneto per aver creduto in questa rete virtuosa nell’organizzazione di un concerto unico nel suo genere“.

 

Grazie al presidente del Teatro Stabile del Veneto Giampiero Beltotto e a tutte le maestranze per questa iniziativa che vede Venezia insieme a Treviso e Padova, due città che ho sempre incluso nella mia idea di Città Metropolitana allargata – commenta il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro –. Questa iniziativa culturale, ampia e di qualità, è un bel modo per cominciare l’anno e apre una grande prospettiva per le celebrazioni dei 1600 anni di Venezia con cui dal 25 marzo vogliamo raccontare al mondo la storia, le tradizioni, le eccellenze, il coraggio e il cuore di una città viva e resiliente, per preparare insieme la fase di rilancio del nostro territorio, che sono sicuro arriverà e ci troverà pronti. Buon concerto a tutti.”

 

“Questo concerto è l’esempio virtuoso di come si possa collaborare tra istituzioni – ha affermato l’assessore alla cultura del Comune di Padova Andrea Colasio. Il Veneto è una grande realtà metropolitana in grado di produrre un’offerta culturale di livello internazionale, come quella che proponiamo in questo eccezionale evento augurale allestito per festeggiare uniti il nuovo anno con il pubblico connesso da casa”.

 

Come in un viaggio, l’evento inizia al Teatro Verdi di Padova con alcuni dei brani eseguiti dall’Orchestra di Padova e del Veneto e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta nel concerto lirico sinfonico diretto dal maestro Alvise Casellati, insieme alle voci dei soprani Francesca Dotto e Maria Mudryak, il tenore Matteo Roma e il basso Maurizio Muraro. Nel repertorio del concerto patavino una selezioni di brani classici tratti da Romeo et Juliette di Charles Gounod, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, da la Norma di Vincenzo Bellini, da La fille du régiment di Gaetano Donizetti e da La Traviata di Giuseppe Verdi.

 

L’emozione prosegue poi al Teatro Comunale Mario Del Monaco di Treviso, con le voci di due importanti artisti pop-jazz Amii Stewart e Alessandro Safina, accompagnati da OPV e Filarmonia Veneta e dirette dai Maestri Nicola Simoni e Silvia Casarin Rizzolo in un concerto crossover pop tra la magia dei più celebri jingle natalizi e della musica napoletana, insieme al loro sul palcoscenico trevigiano anche la band composta da Valter Sivilotti (pianista e arrangiatore), Stefano Panizzo (basso elettrico) e Paolo Prizzon (batteria). Le voci dei due artisti scalderanno l’atmosfera con celebri brani della storia della musica italiana e internazionale, Ami Stewart interpreterà E penso a te di Battisti, Caruso di Dalla, Metti una sera a cena di Morricone e Alessandro Safina, canterà Canzone per te di Endrigo, Ci vorrebbe il mare di Masini e Les Feuilles Mortes di Montand. Non mancherà un emozionante duetto sulle note di Memory di Barbra Streisand.

 

Ad accompagnare l’ascolto saranno gli interventi coreografici di tango della Compagnia Naturalis Labor, diretta da Luciano Padovani. Dal Teatro Goldoni di Venezia i danzatori Alice Beatrice Carrino, Umberto Gesi, Giovanni Leone, Roland Kapidani, Mirko Maghenzani, Roberta Morselli, Elisa Mucchi, Luca Parolin, Roberta Piazza, Giuseppe Morello, Alice Risi, Andrea Rizzo e Elisa Spina si esibiranno sulle arie di Verdi, Bellini e Strauss oltre che in un tango in omaggio a Astor Piazzolla.

 

I concerti di Padova e Treviso una volta trasmessi nella selezione prodotta ad hoc per l’evento di Capodanno, verranno proposti successivamente anche in forma separata e integrale sulle piattaforme digitali del Teatro Stabile del Veneto.

 

Oltre che sulla piattaforma Backstage e sul canale YouTube del Teatro Stabile del Veneto, il Concerto di Capodanno verrà trasmesso anche sulle pagine Facebook dei quotidiani Il Mattino di Padova, La Nuova di Venezia, La Tribuna di Treviso e il Corriere delle Alpi. Grazie alla media partnership stretta tra lo Stabile del Veneto e il Gruppo Editoriale GEDI i canali social dei quotidiani veneti ospiteranno anche altri appuntamenti tra cui, domenica 27 dicembre, il concerto Deliri d’amore con Francesca Dotto e Maria Cristina Vavolo e lo spettacolo dell’ultimo dell’anno con il duo comico veneziano Carlo e Giorgio.

 

 

Concerto di Capodanno

con

Amii Stewart

Alessandro Safina

Francesca Dotto – soprano

Maria Mudryak – soprano

Matteo Roma – tenore

Maurizio Muraro – basso

Orchestra di Padova e del Veneto

Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

direttori d’orchestra

Alvise Casellati

Nicola Simoni

Silvia Casarin Rizzolo

Compagnia Naturalis Labor

Regia e coreografie Luciano Padovani

conduce

Beatrice Schiaffino

 

Regia

Daniele De Plano

“Il Governo ha varato il nuovo DPCM, io l’ho ricevuto alle 2.30 di questa notte”, ha detto oggi il Presidente del Veneto Luca Zaia durante il consueto incontro con la stampa presso la sede della Protezione Civile a Marghera.

 

“Riguardo a Natale e Capodanno vieta gli spostamenti tra comuni e inoltre dal 21 dicembre fino al 6 gennaio non ci si può muovere dalla Regione. Ma soprattutto il 25 e il 26 dicembre e il 1° gennaio ci si sposta solo all’interno del proprio comune. Non si tiene conto del significato di natura umana: nessuna ricongiunzione fra parenti se non abitano nello stesso comune. Per i territori di periferia è una sperequazione assurda bloccare i cittadini in piccoli paesi. A Roma ci si sposta in modo quasi normale, in piccoli comuni come i nostri invece è un vero lockdown. I ristoranti in quei giorni possono anche chiudere perché come clienti avrebbero solo i residenti del  paese e magari neanche quelli, se hanno un congiunto che abita fuori comune. Se tu chiudi i piccoli comuni li lasci isolati completamente – ha proseguito il Presidente Zaia – mentre milioni di residenti a Roma o Milano si possono spostare liberamente. Roma ha 3 milioni di abitanti e sono il doppio di tutti quelli del Friuli Venezia Giulia. Non è una polemica con Roma, voglio solo dimostrare che la norma non sta in piedi. Bisognava puntare di più sugli assembramenti, che sono la vera causa dei contagi, non su piccole riunioni familiari in casa. Non è possibile dividere figli e genitori o fratelli il giorno di Natale. Con questo Dpcm per il nostro territorio Natale sarà in lockdown”, ha concluso Zaia.

 

Silvia Moscati

Da Jesolo Paese con il concerto dei Baccoxbacco in piazza Primo maggio e i fuochi d’artificio lungo l’ansa del Sile, al Lido di Jesolo con la festa diffusa all’interno del Christmas Village, a Jesolo inizia il conto alla rovescia per la notte più lunga dell’anno e per dare il benvenuto al 2020

 

Oggi sarà un San Silvestro diffuso un po’ in tutta Jesolo, con appuntamenti programmati tra il centro storico e il Lido di Jesolo per dare l’opportunità ai cittadini e agli ospiti della località di festeggiare al meglio la fine del 2019 e iniziare con il giusto slancio il nuovo anno e il nuovo decennio del 2020.

 

A Jesolo paese, in piazza Primo Maggio si stanno ultimando gli allestimenti per il grande concerto dei Baccoxbacco, in programma a partire dalle ore 22 di stasera, martedì 31 dicembre, e che accompagnerà il conto alla rovescia fino alla mezzanotte. Allo scoccare del nuovo anno, dall’ansa del fiume Sile si alzeranno verso il cielo i fuochi d’artificio che illumineranno la notte jesolana. Sarà il momento degli auguri, dei brindisi, ancora all’insegna della musica.

 

A dare il suo benvenuto al 2020 sarà anche lo Jesolo Christmas Village con le casette che saranno aperte per distribuire cibo e bevande calde al pubblico e ben due appuntamenti musicali. Dal palco di piazza Mazzini prenderà il via il Gasoline Music and Fun: un djset di livello, con animazione e tanta musica. Anche piazza Aurora vivrà di musica con la cover band ufficiale di Jovanotti “Jovanotte Live”.

 

Domani, 1° gennaio, alle ore 17.30 il teatro Vivaldi ospiterà il tradizionale concerto di Capodanno curato dall’orchestra giovanile “La Réjouissance”, diretta da Elisabetta Maschio che proporrà al pubblico musiche della tradizione viennese e italiana.

 

“Queste settimane e in particolare gli ultimi giorni a cavallo del Natale sono stati molto positivi per la città che ha registrato grande presenza di turisti, attirati dal bel tempo e dai tanti eventi organizzati per le feste. Lunghe code si sono formate fuori dal presepe di sabbia per ammirare le sculture e la gente ha affollato anche lo Jesolo Christmas Village, cogliendo l’occasione per fare una passeggiata in spiaggia. E gli ospiti non sono mancati nemmeno nel centro storico e alla Fattoria di Natale – è il commento del sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -. Ora siamo pronti a festeggiare l’arrivo del nuovo anno e di un nuovo decennio che siamo sicuri porteranno grandi soddisfazioni e nuove opportunità per la città di Jesolo, i suoi cittadini e i turisti”.

Luci, eventi e mercatini dedicati alla “Rinascita del Bosco” e al rispetto della natura

 

Un bosco incantato che, simbolicamente, rinasce per ricordare le montagne venete e la vicinanza ai territori colpiti dalla tempesta Vaia dell’ottobre scorso. È questo il tema scelto dall’Amministrazione comunale di Treviso come filo conduttore per le principali iniziative del Natale Incantato 2019, quest’anno all’insegna del rispetto della natura e della biodiversità.

 

Le novità di questa edizione

Tra le novità del 2019, la rassegna Eco Magic Xmas che darà la possibilità a bambini e famiglie di cimentarsi in una speciale scuola in cui artisti-maghi faranno scoprire la magia del riciclo e la “eco-magia di strada” che invaderà le principali piazze cittadine, culminando l’8 dicembre con la spettacolare accensione dell’Albero di Natale, anche quest’anno offerto dal Comune di Brunico con la collaborazione di Volksbank e decorato dal gruppo Coin, che si concluderà con uno show a sorpresa a cura di Masters of Magic.

 

Inoltre torneranno la Loggia Incantata, le stelle lungo i canali, gli appuntamenti eno-gastronomici per degustare le specialità tipiche, la pista di pattinaggio, i mercatini e tantissimi appuntamenti per grandi e piccini.

 

Dal 16 novembre al 6 gennaio, il Comune di Treviso con il supporto della Camera di Commercio Treviso-Belluno Dolomiti, delle principali associazioni di categoria e numerosi partner privati, divertirà cittadini, turisti e visitatori con uno straordinario programma di eventi e divertimenti.

 

Una Treviso più luminosa che mai a misura di Instagram: torna, infatti, il contest fotografico #TrevisoIncantata che premia le foto più belle del Natale trevigiano.

 

Tante luci ma in ottica sostenibile: l’energia utilizzata per l’illuminazione delle principali attrazioni natalizie – dalla Loggia all’albero monumentale – arriverà infatti da fonte rinnovabile certificata grazie alla collaborazione con Commie.

 

Il commento del sindaco Mario Conte

«Le festività natalizie sono un’occasione magnifica per stare in famiglia, ma anche per visitare la nostra città», afferma il sindaco Mario Conte. «Quest’anno abbiamo scelto di utilizzare la magia non solo per favorire un clima di festa e di unione, ma anche per sensibilizzare le famiglie, in modo divertente, con eventi tematici volti al rispetto della natura e del territorio. Sarà un Natale meraviglioso. Anzi, incantato!».

 

 

Si parte! Ecco gli appuntamenti

L’agenda degli appuntamenti partirà ufficialmente venerdì 6 dicembre con il grande evento di inaugurazione della Loggia Incantata e del “Salotto di Babbo Natale”, proseguendo il 7 dicembre con l’apertura della pista di pattinaggio “Treviso on Ice” di Piazza Borsa, immersa in un bosco incantato, e l’8 dicembre con la cerimonia di accensione dell’albero di Natale, per poi continuare con tanti altri imperdibili appuntamenti fino al 6 gennaio.

 

 

I principali eventi del Natale Incantato 2019

 

ACCENSIONE DELL’ALBERO e ECO MAGIC XMAS

 

L’8 dicembre sarà all’insegna dell’eco magia con l’attesa Eco Magic School sotto alla Loggia Incantata e l’Eco Magia di Strada, in collaborazione con Wind 3, che vedrà gli artisti illusionisti di Masters of Magic esibirsi nelle principali piazze della Città dalle 11.00 per poi riunirsi alle 17.00 in Piazza dei Signori per la cerimonia di Accensione dell’Albero. Evento a cura della Presidenza del Consiglio Comunale di Treviso in collaborazione con il Comune di Brunico e Volksbank, vedrà protagonista un abete monumentale di 17 metri illuminato da oltre 100mila micro luci led e 750 sfavillanti addobbi oro e argento eco-friendly offerti da Coin con il supporto di EDG Enzo De Gasperi e Hausbrandt.

L’evento sarà filmato da droni e telecamere, grazie alla collaborazione con Quanto Basta, che daranno vita al video ufficiale con gli auguri natalizi della Città di Treviso e culminerà con uno straordinario show magico, e al momento segretissimo, a sorpresa a cura di Masters of Magic.

 

 

LA LOGGIA INCANTATA

Grazie alla collaborazione con CentroMarca Banca, dal 6 al 31 dicembre la Loggia dei Cavalieri ospiterà la Foresta Incantata, con un nuovo allestimento fra arte e design che rappresenta un omaggio alla rinascita dei boschi delle montagne venete, colpiti duramente dalla tempesta Vaia.

L’allestimento, curato dallo studio Metamorphosi104 con la collaborazione dell’artista Diego Sacilotto, porterà tra gli i fusti del bosco incantato ritratti nella quinta scenica 100 piccoli abeti che, dopo le feste, verranno piantumati nel bellunese. Le sedute sono state invece realizzate con i tronchi degli alberi abbattuti dalla furia del vento.

 

Nel programma tantissimi concerti e spettacoli, oltre che l’attesissima Eco Magic School a cura di Masters of Magic, la scuola di magia più famosa d’Italia, format che ha già riscosso grande successo durante l’estate e che torna a Treviso in una veste rinnovata. Venerdì 6 dicembre alle 18.00, all’inaugurazione condotta da Chiara Perale con la partecipazione dei giocatori della De’ Longhi Treviso Basket, si terrà infatti uno spettacolo di eco-Magia durante il quale, attraverso giochi e illusionismi, si potranno imparare i segreti del riciclo.

 

Alle 19.00, invece, verrà presentato il progetto “Save the Rhino” che vede in prima fila GCC e Garmont in difesa della biodiversità, mentre il Quartetto Acanthus – formato da quattro strumentiste provenienti dal Conservatorio di Castelfranco Veneto – si esibirà in un concerto natalizio.

 

Sabato 7 dicembre, alle 18.00, ci sarà lo spettacolo “Da qui alla Luna e dintorni”, a cura del Teatro Stabile del Veneto, con lo scrittore Matteo Righetto e il chitarrista-compositore Giorgio Gobbo. Domenica 8 dicembre, dalle 11.00 alle 16.30, sarà la volta dell’Eco Magic School.

 

Sabato 14 dicembre, alle 17.00, ci sarà lo spettacolo “Barbamoccolo presenta Stelle di Segatura” a cura della compagnia Teatrale Tarvisium Teatro che riproporrà le atmosfere sfarzose del grande circo.

 

La compagnia Teatrale Teatro Che Pazzia proporrà per domenica 15 dicembre alle 17.00 “La Favola di Natale”, una divertente commedia musicale.

 

Jazz & Swing saranno protagonisti della serata di venerdì 20 dicembre (alle 18.00) con le canzoni natalizie e senza tempo del Carlo Colombo Quartet Christmas Show.

 

Sabato 21 dicembre alle 18.00 è in programma il Xmas Magic Concert, concerto di brani italiani e stranieri interpretati da Francesca Biviano con il pianista Carlo Biscaro.

 

Domenica 22 dicembre, alle 18.00, le meraviglie del Bosco del Cansiglio verranno raccontate da Toio de Savorgnani. Nell’occasione verrà servito il Prosecco de “La Vigna di Sarah” ottenuto da uve vendemmiate in una notte di luna piena.

 

Nei giorni immediatamente successivi al Natale, ci saranno invece lo spettacolo dedicato a “Cappuccetto Rosso, il lupo e altre assurdità” di Dedalofurioso e Matàz Teatro (27 dic alle 18.00); Rock Your World, concerto del Coro Stay Up Vocal Project, con brani pop-rock in chiave ambientalistica dagli anni ’60 a oggi (28 dic alle 18.00); e La Cantata della Luna, racconto per immagini e musica di Luca Scarlini con il soprano Pamela Lucciarini e il maestro Riccardo Favero (29 dicembre alle 18.00).

 

 

SALOTTO DI BABBO NATALE

 

Grazie alla collaborazione con Banca Prealpi SanBiagio, dal 6 al 27 dicembre, sotto la Loggia dei Trecento, verrà allestito il “Salotto di Babbo Natale”, con la casetta di legno e Babbo Natale in persona pronto a raccogliere le letterine e accogliere i bimbi per una foto ricordo grazie ad un suggestivo set fotografico. Per la gioia di grandi e piccini, saranno tre gli spettacoli di strada che partiranno dalla casa di Babbo Natale: domenica 15 dicembre alle 17.30 i virtuosismi del “Piano Sky” con Giulia Vazzoler, mentre domenica 22, alle 16.00, il Teatro delle Arance e Teatro che Pazzia presenteranno lo spettacolo “Babbo Natale e i suoi Aiutanti”. Il giorno della Vigilia di Natale, martedì 24 dicembre, toccherà all’“Albero Magico e Olaf Elfo Aiutante” di Jesse Atria.

 

 

MERCATINI DI NATALE

Dal 1° al 24 dicembre, nelle vie e nelle piazze della Città, ci saranno mercatini dedicati all’artigianato e all’enogastronomia. Si partirà con i Mercatini Natalizi di Borgo Cavour e via Canova nelle domeniche 1°, 8 e 15 dicembre dalle 8 alle 20. Campagna Amica, per tutte le festività natalizie, invece, organizzerà eventi e degustazioni di prodotti del territorio e della tradizione trevigiana al Mercato coperto di Piazza Giustinian Recanati.

 

Il 21 dicembre, dalle 9 alle 20, sotto la Loggia dei Trecento ci sarà la Mostra dei libri antichi. Mentre il 1°, 14 e 15 dicembre, in piazzetta Battistero, verrà allestito dalle 9 alle 20 il Mercatino Artigianale del Riuso Creativo.

 

Non potrà mancare il mercatino Mammart “Gift & Chic”, il 7-8, 14-15 e 21-24 dicembre, dalle 9 alle 20.

 

Il 7 e 8 dicembre, in Piazza Pola, ci sarà la mostra mercato dedicata all’artigianato e al biologico.

 

I prodotti del territorio saranno rappresentati al meglio dalla 112^ Antica Mostra del Radicchio Rosso, in programma nei giorni 6-7-8 dicembre, sotto la Loggia dei Trecento, Piazza Indipendenza e Piazza Aldo Moro.

 

Il 22 dicembre, tutti i grandi “Rossi” del territorio, dai salumi al vino, saranno protagonisti sotto la Loggia dei Trecento. Il 22 dicembre ci sarà infine il mercatino dell’antiquariato e del collezionismo in Borgo Cavour, via S. Liberale, via Filzi e via Canova.

 

 

NATALE NEI QUARTIERI

Anche quest’anno verranno allestiti gli alberi di luce nei quartieri con veri e propri eventi per l’accensione, fra cori e momenti conviviali.

Tra i vari appuntamenti, il 7 dicembre, alle 20.30, verrà acceso l’albero a Canizzano con l’esibizione del Coro Voci del Sile mentre l’8 dicembre, alle 18.30, i cori Piccole Voci del Sile e Note Rosa accompagneranno lo “switch on” a San Bartolomeo. Lo stesso giorno, alle 20.30, ci sarà un momento conviviale a San Paolo e San Liberale con il Coro Voci del Sile.

 

Il 14 dicembre, alle 20.30, toccherà a San Giuseppe (esibizione VenetoCoro Voci di Natale). Il 15 dicembre, alle 12.00, invece ci sarà il pranzo di Natale “Over 60” delle Parrocchie di Fiera, Selvana e S. Maria del Rovere. Il 18 dicembre, sempre alle 20.30, ci sarà l’accensione dell’albero a S. Ambrogio – Fiera (con il Concerto corale Viva la Musica) e il 18 dicembre, alle 20.30, a Sant’Antonino. Il 20 dicembre luci e colori per Santa Maria del Sile. La “maratona” delle accensioni si concluderà il 21 dicembre con Santa Maria del Rovere e il 22 con Santa Bona.

Insomma, il Natale arriverà in tutti i quartieri della Città: Canizzano, S. Angelo, Monigo, San Pelaio, S. Bartolomeo, San Paolo, San Liberale, S. Giuseppe, S. Ambrogio Fiera, San Zeno, S. Antonino, S. Maria del Sile, Santa Bona, Santa Maria del Rovere, Pio X, Selvana, Chiesa Votiva, S. Lazzaro fra concerti natalizi, mercatini, pranzi, cenoni e Panevin dalle Parrocchie e dalle Associazioni di quartiere in collaborazione con il Comune di Treviso.

 

 

CONTEST FOTOGRAFICO

 

Anche quest’anno, dal 26 novembre al 17 dicembre, sarà possibile partecipare al contest fotografico @3visoincanta grazie alla collaborazione con FotoStampa Treviso.

 

Pubblicando su Instagram una foto del Natale trevigiano con l’#3visoincanta e tag @fotostampatreviso, con la possibilità di condividerle anche sulla pagina Facebook e Instagram @TrevisoIncantata, si potranno vincere bellissimi premi che verranno consegnati sotto la Loggia Incantata il 28 dicembre alle 17.00.

 

 

 

FAVOLE E LEGGENDE PER I PIÙ PICCOLI

Il 21 e 22 dicembre alle 17.00, le famiglie potranno ritrovarsi in Piazza dei Signori per intraprendere uno splendido percorso tematico – a cura del Gruppo Alcuni – attraverso le piazze e le vie di Treviso per assaporare la magia del Natale insieme ai Mini Cuccioli e Leo da Vinci, i cartoon in onda tutti i giorni su RAI Ragazzi.

 

Anche la BRaT, Biblioteca dei Ragazzi, sarà protagonista del Natale trevigiano con l’accensione dell’albero il 13 dicembre alle 18.00 nel giardino dei Diritti dei Bambini e le Letture animate di ABiBRaT alle 10.30 per i bambini da 0 a 18 mesi e alle 11.15 per i bambini dai 18 ai 36 mesi.

 

Il 22 dicembre, alle 16.00, ci sarà la festa per i 50 anni della BRaT e l’evento di chiusura del progetto Atleti della Lettura.

 

In Piazza dei Signori non potrà mancare una delle attrazioni più brillanti della Città, la Giostra Cavalli, pronta a divertire i più piccoli.

 

 

LA VIA DEI PRESEPI

La tradizione dei Presepi incontra un percorso fra arte e storia. Dal 27 dicembre al 6 gennaio, nelle principali Chiese cittadine ci sarà la possibilità di visitare bellissimi presepi monumentali allestiti nelle chiese di San Nicolò, Sant’Agnese, Cattedrale di San Pietro, Chiesa di San Francesco, Chiesa di Santa Maria Maddalena e Chiesa di Santa Maria Maggiore.

 

Inoltre, nella sede dei Vigili del Fuoco di Treviso si potrà ammirare un presepe ispirato alla preziosa operatività dei pompieri, dedicato ai drammatici incendi che hanno colpito la foresta Amazzonica, “il polmone verde della terra”, visitabile fino a fine gennaio 2019, preferibilmente il sabato e la domenica.

 

Oltre al percorso tematico ci saranno due eventi speciali: grazie a UNPLI Treviso sabato 27 dicembre la visita guidata gratuita alle Chiese del percorso e venerdì 3 gennaio (ore 20.30) il concerto a lume di candela ospitato nella Chiesa di Santa Maria Maddalena a Treviso.

 

 

VISITE GUIDATE

A cura di UNPLI Treviso, il 23 e il 30 novembre, alle 16.30, sono in programma tour guidati per le vie del centro alla scoperta dei misteri e delle leggende legati a Treviso (costo biglietti: 6 € intero, 4 € ridotto).

 

Nei giorni 8 e 21 dicembre, 4 e 18 gennaio, alle 15.00, i percorsi interesseranno in particolare i luoghi attraversati dal Sile e dai canali (costo biglietti: 6€ intero, 4 € ridotto. Prenotazione obbligatoria). L’8 dicembre, alle 9.30, sarà possibile invece partecipare all’escursione con guida naturalistica lungo l’Alzaia del Sile con partenza dallo IAT Treviso Centro (Evento gratuito, prenotazione obbligatoria al n. 0422-595780).

 

 

CAPODANNO

E per concludere nel migliore dei modi il 2019, il 31 dicembre dalle 21,30, il ritrovo è in piazza dei Signori per la festa di fine anno a ritmo di musica – dal funky al gospel, dalla musica anni ’60 ai DJ Set per ballare fino a tarda notte – fra scenografiche videoproiezioni e il tradizionale spettacolo pirotecnico dalla Torre Civica.

 

Anche i più piccoli potranno festeggiare l’arrivo del nuovo anno alla Loggia Incantata (dalle 21.30 alle 00.30) fra giocolieri, clown, equilibristi che aspetteranno tutti i bimbi con tante sorprese e un goloso spuntino.

 

Per iniziare al meglio il 2020 al Teatro Comunale “Mario Del Monaco” è in programma il tradizionale Concerto di Capodanno (ore 21.00) che vedrà esibirsi l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. L’incasso sarà devoluto alle attività della Casa Rifugio per donne vittime di violenza.

 

 

EPIFANIA

Dal 1° al 6 gennaio non mancherà la Befana (dalle 8.00 alle 20.00) con la vendita di calze, giocattoli e dolciumi sotto la Loggia di Palazzo dei Trecento. Dal 3 al 6 gennaio si terrà invece la 10^ edizione de “La Sporta dea Marantega”, la Mostra mercato dedicata alla Befana accompagnata da spettacoli, danze e laboratori per bambini in Piazza Indipendenza, Piazza Aldo Moro, Piazza dei Signori, Piazza Carducci.

 

 

Photo Credits:
Bruno De Martin
Tatiana Solange Ingrand

Il duo comico andrà in scena a Venezia lunedì 31 dicembre (ore 21.00) e martedì 1° gennaio (ore 17.00) con lo spettacolo campione di incassi

 

Il capodanno più divertente si festeggia al Teatro Goldoni di Venezia con Carlo & Giorgio e il loro spettacolo campione di incassi Temporary Show. Il duo comico sarà in scena in doppia replica lunedì 31 dicembre (ore 21.00) e martedì 1° gennaio (ore 17.00) per salutare il 2018 e dare il benvenuto al nuovo anno tra risate e buonumore.

 

Con Temporary Show (Lo spettacolo più breve del mondo) – spettacolo che sta facendo registrare continui sold out in Veneto e fuori regione – Carlo & Giorgio approfondiscono il loro impegno artistico e la loro capacità di osservare gli umori del quotidiano, in una chiave sempre più proiettata sugli aspetti, talora grotteschi, della vita di tutti noi. I due autori ed attori veneziani sono, oggi più che mai, una delle realtà più significative del teatro veneto, e si stanno affermando sui palcoscenici italiani.

 

 

“Uno show in linea con i nostri ritmi, perché, si sa, non abbiamo un attimo di tempo, le nostre giornate sono talmente piene di impegni da non darci un secondo di tregua: dobbiamo fare tutto e subito in tempo reale, senza fermarci mai e sempre con la sensazione di non avere abbastanza tempo. Figuriamoci poi potersi concedere un’intera serata a teatro. Sì perché oggi tutto è temporary, provvisorio, sfuggente: l’arte moderna dura lo spazio di una mostra, i cinema proiettano film di cui spesso non ricordi più nemmeno il titolo, a teatro si va in scena ogni sera per poi smontare tutto e spostarsi veloci in una nuova piazza. Anche la moda vive in un respiro, i temporary shop sono ormai la nuova tendenza consumistica. Siamo così alle prese con la frenesia e il senso di “provvisorietà” che ci sentiamo temporary perfino noi stessi, in crisi di identità e in cambiamento costante ogni giorno, al punto da chiederci: ma quello di un’ora fa ero sempre io?. E quindi, proprio per venire incontro alle esigenze del pubblico, ecco Temporary Show: per chi va di fretta e non ha tempo da perdere, un’esperienza ai confini della brevità” (Carlo & Giorgio).

 

 

“Un’opera, quella di Carlo & Giorgio, ‘trasettica’, in quanto non più luogo ideale, perfettamente in sé raccolto e concluso, per mettervi a dimora immagini decantate attraverso il calcolo e il pensiero, la regola e la ‘misura’, bensì un campo indeterminato, turbato, ‘sregolato’, di un fluire diretto dell’emozione sulla scena stessa che, in tal modo, sfugge alle convenzioni spaziali e temporali, e si determina nella flagranza, affettiva, gestuale e tattile, di un atto creativo che non conosce il rigore dell’attesa e che esclude la contemplazione estatica evocata dal distacco tra l’essere e l’agire, in cui la piccola realtà della nostra vita posa consolata e come recinta di difese”.

(Paul Kargyokris)

 

 

BIGLIETTI

Biglietteria del Teatro Goldoni

tel. 041.2402014
dal martedì al sabato con orario: 10.00/13.00 – 15.00/18.30
Biglietteria online del Teatro 

 


INFORMAZIONI 

www.teatrostabileveneto.it

 [email protected]

 

L’Ater di Venezia augura a tutti buone Feste e comunica che in occasione delle festività natalizie gli uffici rimarranno chiusi da sabato 22 dicembre 2018 a martedì 1° gennaio 2019.

 

Come di consueto, sarà attivo il numero telefonico 335.6225351 da chiamare solo in caso di emergenza, esclusivamente per chiedere urgenti interventi di manutenzione.

 

Il numero di emergenza sarà a disposizione degli inquilini lunedì 24 dalle 9 alle 14, giovedì 27 dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, venerdì 28 e lunedì 31 dalle 9 alle 14.

Bellissime passeggiate a Firenze tra le meraviglie della città, nei parchi e lungo l’Arno

 

Con l’associazione sportiva Strada Facendo – Nordic Walking di Treviso, dal 29 dicembre 2018 al 1° gennaio 2019, sarà possibile trascorrere alcuni giorni a Firenze, cuore della Toscana e capitale d’arte e cultura, ma anche meta ideale per lunghe e bellissime passeggiate, sia in stile “urban” tra le meraviglie della città, sia tra i verdi parchi e nel lungarno. Inoltre sarà possibile passare la serata di Capodanno nelle piazze della città, che ospitano una moltitudine di spettacoli tra i quali scegliere.

 

 

Le iscrizioni saranno raccolte entro sabato 5 novembre.

 

 

Per info su quota e programma:

Nordic Walking Treviso

Tel. 0423.538275
Cell. 340.2545687
[email protected]

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni