Home / Posts Tagged "auto"

Ieri, alle 14.30, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Bassa a Jesolo per un automobilista finito con l’auto nel fiume Sile dopo aver perso il controllo della vettura.

 

Il conducente è riuscito autonomamente a venire fuori dalla vettura e a raggiungere la sponda, dove è stata successivamente preso in cura dal personale del Suem 118.

Nel frattempo i Vigili del fuoco, accorsi anche con il nucleo sommozzatori di Venezia, hanno recuperato l’auto dal fiume.

 

La cosa curiosa è che durante le operazioni subacquee di agganciamento della vettura, i sommozzatori si sono accorti della presenza di una seconda auto nel fiume. Recuperata l’auto dell’automobilista finito in acqua oggi, si è provveduto quindi al recupero della seconda vettura che, a vederne le condizioni, sembra fosse in acqua da diverso tempo.

 

Poco dopo le 16.30, i Vigili del fuoco sono intervenuti in piazzale Roma, sulla rampa Santa Chiara, per soccorrere una signora rimasta incastrata con la propria auto tra il tram e new jersey: illesi i passeggeri del mezzo pubblico, controllata dal personale del 118 l’automobilista.

 

I pompieri, arrivati da Mestre con due automezzi tra cui l’autogrù, hanno messo in sicurezza i veicoli e liberato la donna rimasta bloccata all’interno dell’automobile. Nell’urto le vetrate laterali del tram sono andate in frantumi.

 

Al vaglio della Polizia locale le cause dell’incidente che hanno bloccato il traffico tranviario lungo la linea. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono ancora in atto.

 

Il settore dell’automobile sta attraversando un ampio processo di cambiamento, sia per quanto riguarda le motorizzazioni utilizzate, sempre più rivolte all’ecologico e all’elettrico, sia per quello che riguarda il modo di acquistare e possedere un’automobile.

 

L’importanza del noleggio

Il noleggio a lungo termine sta prendendo piede nel nostro paese come nuova formula per possedere un veicolo a motore; questo grazie all’ampliamento dell’offerta anche verso i privati.

 

Niente più proprietà, ma un possesso del veicolo attraverso la corresponsione di un canone mensile di noleggio che comprende di molti servizi che altrimenti andrebbero gestiti singolarmente.

 

Il noleggio come soluzione

Grazie a questo, il noleggio a lungo termine si è trasformato da una soluzione pensata esclusivamente per le aziende e professionisti a una nuova formula per vivere la mobilità che attira sempre più l’utenza privata, in grado di offrire soluzioni pensate per ogni genere di esigenza, proprio come quelle disponibili sul portale brumbrum, che offre auto senza anticipo, e soluzioni pratiche e veloci per guidare un’auto sempre nuova.

 

Le soluzioni proposte abbracciano la durata di 36, 48 e 60 mesi, al termine dei quali è prevista la restituzione del veicolo. Potendo così sostituirla con una completamente nuova instaurando un nuovo contratto con la società fornitrice.

 

Un nuovo modo di possedere l’auto che piace agli italiani, che vedono tutte le spese necessarie per utilizzare un’auto incluse in un canone mensile che comprende assicurazione, bollo, manutenzione e molto altro ancora.

 

Tali soluzioni possono prevedere o meno il versamento di un anticipo; oltre alle classiche rate mensili che come detto includono assicurazione RCA, manutenzione ordinaria e il pagamento del bollo.

 

E’ bene verificare quali sono le coperture assicurative previste dal contratto; questo perché le garanzie supplementari, quali furto e incendio, l’esistenza o meno di franchigie, potrebbero generare canoni dal prezzo superiore.

 

La convenienza

Valutare se conviene o no affidarsi a servizi di questo genere corrisponde a sommare i costi di gestione dell’auto obbligatori e frazionati mensilmente. Bollo, assicurazione, manutenzione ordinaria, cambio pneumatici, sono le voci principali da tenere in considerazione; ma assistenza stradale, manutenzione straordinaria, coperture assicurative totali sono altri parametri che possono tracciare un vantaggio superiore rispetto alla normale proprietà.

 

Il noleggio è potenzialmente vincente anche per quanto riguarda la svalutazione, soprattutto per chi vuole cambiare frequentemente il proprio mezzo.

 

Il possesso implica l’utilizzo e nulla più; non si ha nessun bene di proprietà, che comporta una naturale svalutazione con il passare degli anni. Mentre il noleggio è vincente per chi predilige il ricambio periodico del mezzo.

 

I dati raccolti

I dati elaborati da Aniasa, del 2017, mostrano come il 40% degli italiani intervistati è incline a sottoscrivere un servizio di noleggio a lungo termine per l’acquisto della propria nuova autovettura. un segnale che sottolinea quanto sia alto l’interesse nei confronti di questa modalità di possesso; inoltre mostra quanto siano diventate competitive le offerte messe a disposizione sul mercato.

Torna anche per il 2019, dopo averlo già proposto negli ultimi due anni, il bando per chi decide di acquistare nuovi autoveicoli rottamando il proprio vecchio mezzo inquinante. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin, ha approvato l’iniziativa per l’anno corrente con alcune novità.

 

 

“Dopo aver soddisfatto tutte le richieste pervenute negli scorsi due anni e visto il grande apprezzamento della proposta, abbiamo ritenuto di promuovere un nuovo bando anche per l’anno corrente mettendo a disposizione dei soggetti privati residenti nel Veneto mezzo milione di euro di contributi per la rottamazione di veicoli inquinanti e la loro sostituzione con veicoli a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione”. Questo quanto afferma Bottacin.

 

 

Gli incentivi

 

Rottamando le autovetture, benzina Euro 0 ed Euro 1 o gasolio Euro 0/1/2/3/4, si potrà beneficiare di un contributo variabile a seconda del mezzo acquistato. Questo sarà pari a 3.500 euro per autoveicoli elettrici o per autoveicoli ibridi (benzina/elettrica) a classe emissiva Euro 6; a 2.000 euro per autoveicoli bifuel (benzina/GPL o benzina/metano) sempre a classe emissiva Euro 6.

 

 

“Anche quest’anno abbiamo voluto tenere conto della situazione economica dei beneficiari, prevedendo una priorità per le fasce di reddito più basse così da agevolare massimamente chi può averne più bisogno. Tra le novità invece abbiamo introdotto la possibilità di sostituire anche i veicoli alimentati a gasolio di classe emissiva Euro 4; riservando a questa tipologia una quota fino al 10% delle risorse economiche destinate per finanziare l’iniziativa”. Ha aggiunto l’assessore.

 

 

Come fare

 

Le domande, il cui modulo sarà pubblicato sul BUR nei prossimi giorni, dovranno pervenire alla Direzione Regionale Ambiente entro il 31 maggio 2019. Oltre al reddito si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle disponibilità finanziarie. Le nuove auto dovranno essere acquistate entro il 15 ottobre 2019; mentre per la rottamazione dei vecchi veicoli dovrà essere avvenuta dopo il 2 gennaio 2019 e fino alla data ammessa per l’acquisto.

 

 

Relativamente ai veicoli che beneficiano di un contributo parametrato al numero dei grammi di biossido di carbonio emessi per chilometro (CO2 g/km), secondo gli importi di cui all’art. 1 comma 1031 e seguenti della L. 30.1.2018 n. 145, il contributo regionale è cumulabile con quello nazionale.

 

 

“Parlando della sola sostituzione delle auto private, in meno di due anni abbiamo messo a disposizione dei cittadini quasi due milioni di euro; ma questa è solo una delle tante iniziative dedicate al risanamento dell’aria che comprendono fra l’altro il bando per la rottamazione delle stufe, attualmente e fino al 30 aprile ancora aperto”.

Alle ore 21 circa di ieri sera, i Vigili del fuoco di Treviso hanno ricevuto una segnalazione per l’incendio di due auto a Casale sul Sile, in via Poli.

 

Subito sul posto le squadre dei pompieri, che hanno immediatamente spento le fiamme, mentre le forze dell’ordine ristabilivano la sicurezza nel luogo dell’accaduto.

Nel pomeriggio si è verificato un incidente stradale nella tangenziale, all’altezza tra la rotonda Terraglio, prima dello svincolo di Sant’Angelo in direzione Paese.

 

Nello scontro risultano coinvolte tre macchine e due camion: un ferito, che è stato trasportato all’ospedale.

 

Sul posto il Suem 118 con tre ambulanze, la Polizia locale di Treviso APS e gru dei Vigili del fuoco.

 

      

La notte scorsa , poco prima dell’1.00, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Adriatico a Jesolo per lo scontro tra due auto: due feriti.

 

I pompieri, arrivati dal locale distaccamento, hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto uno dei due conducenti, rimasto incastrato nell’abitacolo della vettura.

 

Tutti e due i feriti  sono stati presi in cura dal personale sanitario del suem 118 e trasportati in pronto soccorso.

 

La Polizia stradale ha eseguito rilievi del sinistro per ricostruire la dinamica del sinistro. Le operazioni di soccorso dei Vigili del fuoco sono terminate alle 3.30, dopo la rimozione dei veicoli e il ripristino della viabilità.

POST TAGS:

Poco prima delle 13.30 di ieri, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Marinoni incrocio via Volpino a Pianiga, per lo scontro frontale tra due vetture, finite entrambe nel un fossato a bordo strada di cui una rovesciata: due i feriti.

 

I pompieri accorsi da Mira e Mestre anche con l’autogrù, hanno messo in sicurezza i mezzi e soccorso la famiglia a bordo della Bmw 320, finita ribaltata nel fossato.

 

Il conducente e una bambina sono stati presi in cura dal personale del Suem 118 e portati in ospedale per ulteriori accertamenti, illesa la mamma. Illese le due persone a bordo della Renault Megane. I carabinieri hanno eseguito i rilievi dell’incidente per ricostruire la dinamica del sinistro. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminate dopo circa due ore con il recupero delle auto, che sono state portate via dal soccorso stradale.

 

Indeciso su quale compagnia scegliere per il noleggio auto a Trieste? Prenota la tua auto con Locauto Rent e viaggia tranquillo senza vincoli di orario.

 

Una buona offerta di autonoleggio è garanzia di risparmio, non solo dal punto di vista della tariffa, ma anche in termini di tempo. La convenienza, infatti, non può prescindere alla trasparenza delle condizioni contrattuali e dalla serietà della compagnia: diversamente, il vantaggio economico rischia di essere vanificato. A risentire di un’offerta poco affidabile è, oltretutto, la tranquillità, importante quando si viaggia per piacere e in trasferta, quando l’efficienza è al primo posto.

 

Sottoscrivere un accordo fumoso, con condizioni poco chiare e garanzie poco solide, è fonte di disagi e perdite di tempo non indifferenti. Al contrario, conoscere nel dettaglio cosa si va a firmare e cosa prevede il contratto in caso di sinistro o di imprevisti, migliora significativamente l’esperienza di guida. Per chi prenota un’auto last minute, poi, è importante confrontare rapidamente i costi e avere, in tempo reale, un prospetto completo delle voci incluse nella tariffa e delle opzioni proposte.

 

Tutti vantaggi su cui può contare chi sceglie Locauto Rent, presente all’aeroporto di Ronchi dei Legionari con un ufficio situato all’interno dell’aerostazione. La compagnia, parte del network internazionale Enterprise Rent a car, opera nelle maggiori città d’Italia con i propri uffici di noleggio e un innovativo servizio online di prenotazione e gestione del noleggio.

 

Autonoleggio all’aeroporto di Trieste: viaggia sicuro con Locauto Rent 

Situato a una trentina di chilometri dalla città, a 20 km da Gorizia e a 38 da Udine, l’aeroporto di Trieste-Ronchi dei Legionari serve un ampio bacino di utenza e si posiziona a pochi chilometri dall’autostrada Torino-Trieste. Da qui è possibile raggiungere facilmente le località vacanziere dell’alto Adriatico e del Parco naturale delle Dolomiti Friulane, nonché le mete più rinomate del litorale sloveno e croato.

 

L’aeroporto è uno scalo prezioso per andare alla scoperta del Triveneto o viaggiare nei Balcani in base all’ispirazione. Grazie al servizio di noleggio auto Trieste aeroporto offerto da Locauto Rent, chi viaggia per lavoro può contare su formule dedicate per semplificare le operazioni di prenotazione, ritiro e riconsegna dell’auto, all’insegna della massima flessibilità.

 

I vantaggi dell’affitto auto a Trieste

Specializzata nei servizi di noleggio a breve e a lungo termine, Locauto Rent si distingue dalla concorrenza per l’attenzione a offrire soluzioni su misura, venendo incontro anche alle esigenze più specifiche. Tra queste, la necessità di prenotare il veicolo fuori orario: all’aeroporto di Trieste, infatti, così come in altri importanti scali nazionali, è possibile riservare l’auto fino a 90 minuti dopo l’orario di chiusura dell’ufficio: in questo modo è possibile organizzare in tutta semplicità i propri spostamenti, anche in versione last minute.

 

Altro vantaggio, per chi approfitta in loco dei servizi di noleggio Locauto Rent, è quello di poter riconsegnare la vettura in tardo orario. Anche in questo caso, infatti, può essere utile avere una maggiore flessibilità nella gestione dei tempi per assecondare eventuali cambi di programma. Grazie al servizio gratuito di riconsegna fuori orario, è sufficiente parcheggiare il veicolo nello stallo dedicato e inserire le chiavi nell’apposito key-box.

 

Sono solo alcune delle opzioni per chi noleggia un’auto a Trieste e vuole muoversi agilmente senza troppi vincoli. Con Locauto Rent, flessibilità e sicurezza vanno di pari passo, grazie alla possibilità di attivare coperture assicurative su misura: dalle formule più basic alle più complete, per azzerare la responsabilità in caso di danni o di furto dell’auto. Bastano pochi minuti per scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze e per organizzare il noleggio: chi sceglie il pagamento online, inoltre, risparmia subito il 10% sulla tariffa.

L’emergenza furti a Mogliano è alta, e i furti con scasso continuano. L’ultimo in ordine di tempo è stato compiuto in zona stazione, dove i ladri hanno scassinato il basculante di un garage e rubato l’auto posteggiata all’interno.

Prima avevano tentato di forzare le porte di altri garage vicini. Oltre all’auto, una Volkswagen, sono stati rubati anche due caschi.

Tentativi di scasso sono stati registrati anche in zona Preganziol.

 

 

Fonte: La Tribuna

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni