Home / Posts Tagged "Arma dei Carabinieri"

 

Mercoledì mattina, all’interno di Palazzo Zuccareda, sede del Comando Provinciale di Treviso, si è celebrato il 205° annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose del territorio. Presenti il Prefetto di Treviso, Dr.ssa Maria Rosaria Laganà e il Procuratore della Repubblica, Dott. Michele Dalla Costa.

 

Nel suo discorso il Colonnello Gaetano Vitucci, ha ricordato i Valori che da oltre due secoli animano l’agire dei Carabinieri, nello schieramento rappresentato da un reparto di formazione composto da uomini e donne dell’organizzazione Territoriale e Speciale dell’Arma, sottolineando la loro vicinanza ai cittadini e la vocazione per il soddisfacimento della loro sicurezza. Ha poi tracciato il bilancio dell’ultimo anno di attività dei reparti che hanno perseguito circa l’80% dei reati, con 3.987 persone denunciate e 377 quelle arrestate, e assicurato 36.736 servizi preventivi, finalizzati soprattutto alla prevenzione e contrasto dei reati predatori, durante i quali sono stati controllati 48.054 veicoli e identificati 77.006 cittadini.

Anche quest’anno l’Arma ha dato corso ai contributi alla formazione della cultura della legalità, attraverso incontri con 5.672 studenti appartenenti a 58 scuole della Provincia. 40 assemblee pubbliche sono state organizzate nella Marca per fornire indicazioni e utili consigli sulla prevenzione di furti e truffe alle cosiddette fasce deboli.

 

È seguito il momento della consegna delle ricompense ai militari particolarmente distintisi nel corso di operazioni di servizio.

 

L’Arma celebra la propria festa il 5 giugno, giorno in cui, nel 1920, la Bandiera dell’Arma fu insignita della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare per la partecipazione dei Carabinieri alla Prima guerra mondiale. La motivazione che ha accompagnato la medaglia è la seguente: “Rinnovellò le sue più fiere tradizioni con innumerevoli prove di tenace attaccamento al dovere e di fulgido eroismo, dando validissimo contributo alla radiosa vittoria delle armi d’Italia“.

 

Questa mattina, presso il Duomo di Treviso, si è svolto il precetto pasquale interforze concelebrato dal cappellano militare della Legione Carabinieri Veneto.

 

L’evento ha goduto della presenza delle massime autorità provinciali (Prefetto, sindaco di Treviso, presidente provincia e altri sindaci della marca) e di un’ampia rappresentanza del personale in servizio e in congedo della polizia di stato, arma dei Carabinieri e Guardia di finanza con i loro familiari, nonché delle vedove e degli orfani.

La promozione di iniziative a sostegno dell’adeguamento infrastrutturale per il potenziamento della funzionalità dei presìdi territoriali dell’Arma: è questo l’obiettivo del Protocollo d’Intesa sottoscritto questa mattina a Palazzo Balbi, sede della Giunta della Regione del Veneto, dal Presidente della Regione, Luca Zaia, e dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette.

 

L’intesa disciplina le attività di collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e la Regione Veneto per il rafforzamento di presìdi territoriali, funzionali a garantire la sicurezza e la legalità attraverso il loro adeguamento e miglioramento e l’utilizzo di nuove tecnologie. In particolare, nell’ambito delle azioni congiunte, l’Arma dei Carabinieri si impegna a elaborare proposte di interventi infrastrutturali di efficentamento di proprie caserme, strumentali all’accrescimento della funzionalità e dell’efficienza della propria attività di controllo a salvaguardia della sicurezza dei cittadini e la Regione Veneto si impegna a valutarle verificando la fattibilità del sostegno regionale, sulla base delle risorse disponibili e della coerenza del progetto con le linee di finanziamento previste dalla legislazione regionale generale e di settore e con gli strumenti di programmazione finanziaria.

 

Regione Veneto e Arma dei Carabinieri costituiranno un tavolo tecnico di coordinamento per programmare e concertare le iniziative necessarie al conseguimento degli obiettivi posti dal protocollo.
I Carabinieri, con le loro stazioni sul territorio e i loro uomini sulle strade – ha detto Zaia – sono per il Veneto e i veneti un insostituibile presidio di sicurezza e legalità. Con questo accordo, la nostra riconoscenza acquisisce concretezza.

 

Dove ci sono i Carabinieri, la Regione, con ogni mezzo possibile, è al loro fianco”. Quello odierno è un importante protocollo, che consentirà grazie al sostegno della Regione Veneto – ha affermato il Comandante Generale Tullio Del Sette – di ammodernare molte infrastrutture dell’Arma con lo scopo di potenziare il servizio a vantaggio dei cittadini .

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni