Home / Slide-main  / Spal e Venezia si dividono la posta, gli arancioneroverdi colpiscono due pali. Al Paolo Mazza finisce 1-1

Spal e Venezia si dividono la posta, gli arancioneroverdi colpiscono due pali. Al Paolo Mazza finisce 1-1

Spal e Venezia si dividono la posta, gli arancioneroverdi colpiscono due pali. Al Paolo Mazza finisce 1-1 Nella trentaduesima giornata del Campionato di Serie BKT, i ragazzi di mister Zanetti sono ospiti della Spal al Paolo

Spal e Venezia si dividono la posta, gli arancioneroverdi colpiscono due pali. Al Paolo Mazza finisce 1-1
Nella trentaduesima giornata del Campionato di Serie BKT, i ragazzi di mister Zanetti sono ospiti della Spal al Paolo Mazza di Ferrara.
Sfida playoff che vede gli arancioneroverdi ed i biancazzurri divisi solo da tre punti in classifica.
I padroni di casa che arrivano dal pareggio rimediato al Bentegodi di Verona con il Chievo, tentano l’aggancio in classifica, mentre gli arancioneroverdi, reduci dalla pesante sconfitta casalinga con la Reggina, sono alla ricerca del riscatto dopo le tre sconfitte negli ultimi cinque turni.
Mister Zanetti schiera il 4-3-1-2: Esordio dal primo minuto per il portiere nazionale finlandese Maenepaa al posto di Pomini, in difesa rientra Mazzocchi sull’out di sinistra, Crnigoj al posto di Taugourdeau, in avanti recupera Forte dal primo minuto in tandem con Di Mariano ed Aramu a supporto.
Mister Rastelli opta per il 3-5-2: Sala e Sernicola sulle fasce con Salvatore Esposito in cabina di regia, in avanti la coppia Floccari – Di Francesco.
In campo sono i padroni di casa inizialmente a gestire il gioco, gli arancioneroverdi attendono nella propria metà campo. Con il passare del tempo i ruoli si invertono e sono i leoni a manovrare maggiormente.
Al 43’ sono i biancazzurri a passare in vantaggio: errore di Crnigoj che perde il possesso palla, Di Francesco ne approfitta e spara con il destro sul palo più distante, Maenpaa vola ma la palla è più veloce. Spal 1, Venezia 0.
L’arbitro concede un minuto di recupero.
I lagunari reagiscono con orgoglio e proprio allo scadere del recupero vanno in rete: corner di Aramu, Ceccaroni salta più in alto di tutti e con un perfetto colpo di testa buca la porta di Berisha. Spal 1, Venezia 1.
L’arbitro Aureliano non concede ulteriore recupero e manda le due squadre a riposo.
Un primo tempo fin qui equilibrato, gara sostanzialmente molto tattica con un gran volume di gioco da entrambe le formazioni, Di Francesco sfrutta un errore di Crnigoj, Ceccaroni pareggia subito da calcio d’angolo.
Il match riprende con gli stessi ventidue del primo tempo. Gli arancioneroverdi si fanno pericolosi al 52’ con Di Mariano che riesce a passare Okoli, Mora butta giù Aramu al limite dell’area: Alla battuta lo stesso Aramu ma il tiro si infrange sulla barriera.
Sono ancora gli ospiti a farsi pericolosi al 55’ con Di Mariano che fa partire un missile dai 25 metri, bravissimo Berisha che ci arriva riuscendo a deviare in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner, è proprio Aramu a provarci direttamente dalla bandierina ma il portiere biancazzurro non si fa trovare impreparato e devia sopra la traversa. Da corner svetta capitan Modolo che di testa colpisce in pieno il montante.
Le squadre hanno bisogno di forze fresche, al 59’ arriva la prima sostituzione per i padroni di casa, Murgia prende il posto di Salvatore Esposito. Passano cinque minuti e anche mister Zanetti decide per un doppio cambio nel reparto offensivo: escono Forte ed Aramu, al loro posto entrano rispettivamente Johnsen e l’ex Sebastiano Esposito.
Al 68’ doppio cambio anche per mister Rastelli, fuori Di Francesco e Mora, dentro Strefezze e l’ex Segre.
Passa un minuto ed al 69’ i lagunari vanno nuovamente vicini al sorpasso: Crnigoj si avvicina centralmente all’area, fa partire una bomba dai venticinque metri, Berischa non c’arriva ma il palo lo grazia.
Ancora sostituzioni per entrambe le squadre, ma il risultato non cambia, dopo tre minuti di recupero, con il triplice fischio del direttore di gara termina l’incontro con il risultato di Spal 1, Venezia 1.
Un pareggio giusto fra due squadre che hanno giocato a viso aperto per tutti i 90 minuti. Dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio, nella ripresa i leoni si sono fatti molto più pericolosi colpendo la traversa prima con Modolo ed il palo poi con Crnigoj, Berisha salva il risultato sul gran tiro di Di Mariano.
Nella trentatreesima giornata, gli arancioneroverdi ospiteranno domenica al Penzo il Cosenza, mentre la squadra di Rastelli sarà ospite sabato del Lecce, in un altro importante incontro in chiave playoff.
Photocredits: Facebook @veneziafc

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni