Home / Slide-main  / Sanremo applaude

Sanremo applaude

Con Rosario che stritola le famose scale e si immola tra Nilla, i fiori e Achille Lauro, con tanto di mantello. Siamo rassicurati, appare il maestro Peppe Vessicchio, ed è come rinascere, manca Pippo con la

Con Rosario che stritola le famose scale e si immola tra Nilla, i fiori e Achille Lauro, con tanto di mantello.

Siamo rassicurati, appare il maestro Peppe Vessicchio, ed è come rinascere, manca Pippo con la balaustra e l’aspirante suicida, cameo anni Novanta.

Dopo la sveltina con i giovani e Folcast e Gaudiano che passano arriva la musica con i big ma sono già le 22.00 o quasi.

Arisa in rosso poi Dimartino, Colapesce e Ibra, funziona così quest’anno.

Aiello, l’infermiera Alessia Bonari e Amadeus che ci ricorda che i vaccini debbono ancora arrivare.

Il pubblico è desaparecido ma l’applauso incombe ad ogni piè sospinto e tocca a Michielin Fedez, coppia attesa e sospinta, dipinta di cool.

Fino a Lauro che di nome fa Achille e lascia sempre la sua firma indelebile tra costumi e narcisismo devoto.

Siamo già al tramonto delle 23 e mi fermo qui.

Vi regalo la griglia, neanche tanto misteriosa dei favoriti.

Colapesce Dimartino
Maneskin
Michielin Fedez
Willie Peyote

 

Zero Biscuit di Mauro Lama

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni