Home / Cultura  / Istruzione  / Ripresa delle lezioni. Molte precauzioni nelle aule ma nessun controllo prima

Ripresa delle lezioni. Molte precauzioni nelle aule ma nessun controllo prima

Tante le precauzioni prese dal Governo per difendere i giovani dal Coronavirus alla ripresa della scuola. Distanziamento tra studenti nelle aule addirittura banchi con rotelle, spesa non indifferente, obbligo di mascherina. Tutte precauzioni che coinvolgono la

Tante le precauzioni prese dal Governo per difendere i giovani dal Coronavirus alla ripresa della scuola.
Distanziamento tra studenti nelle aule addirittura banchi con rotelle, spesa non indifferente, obbligo di mascherina. Tutte precauzioni che coinvolgono la buona volontà e il rispetto delle regole.
Tutto bene in teoria, ma in pratica chi controlla i giovani prima dell’entrata nelle aule? Nessuno, ed allora qui casca l’asino si suol dire.
I ragazzi davanti alle scuole si comportano come sempre, si riuniscono in gruppi dove tutti sono vicini a tutti, teste con teste e rarissime le mascherine.
Questa mattina prima dell’inizio delle lezioni, lunghe code di auto davanti all’istituto Volta di Mestre in via Perlan, a causa della ressa di giovani che sostavano in attesa di entrare nelle aule.
Nessuna prevenzione, nessuna preoccupazione solo tanta voglia di stare insieme di comunicare dimenticando rispetto delle distanze e mascherine.
A cosa serve allora prendere pesanti precauzioni durante le lezioni se nessuno pensa a controllare e dare regole certe ai giovani nei momenti precedenti l’entrata in scuola?
I contagi si possono verificare ed in modo pesante proprio durante questi incontrollati assembramenti simili a quelli tanto criticati ed osteggiati della movida.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni