Italia MondoSlide-main

Rapporto IPC: in Somalia 1,8 milioni di bambini soffrono di malnutrizione acuta

2 minuti di lettura

Circa 1,8 milioni di bambini in Somalia, ovvero il 54,5% dei bambini del Paese, soffrono di malnutrizione acuta e hanno urgente bisogno di cure, secondo un rapporto pubblicato dall’ Integrated Food Security Classification (IPC), un gruppo di esperti indipendenti, tra cui Azione contro la Fame, organizzazione internazionale leader nella lotta alla fame.

Oggi, si stima che 4,3 milioni di persone, ovvero più di un somalo su quattro, stiano già affrontando livelli di insicurezza alimentare “di crisi” o peggiori (IPC fase 3 o superiore), il che significa che il loro apporto calorico non è sufficiente a garantirne i mezzi di sussistenza, e la vita. I livelli di mortalità hanno già superato le soglie di emergenza (IPC Fase 4) in diverse aree, tra cui i distretti di Baidoa e Burhakaba e nelle comunità particolarmente vulnerabili del Medio e Basso Shabelle. Si prevede una dichiarazione ufficiale di carestia nella regione di Bay, in Somalia, già a ottobre.

Dopo aver tenuto conto dell’assistenza alimentare attualmente prevista dalla comunità globale, Azione contro la Fame avverte che è necessario un ulteriore intervento urgente o si prevede che quasi 6,7 milioni di persone in Somalia – il 41% della popolazione totale – dovranno affrontare livelli di fame da crisi entro la fine dell’anno. Di queste, si prevede che 2,2 milioni dovranno affrontare un’emergenza fame (IPC fase 4) e almeno 300.560 persone potrebbero andare incontro alla carestia (IPC fase 5, catastrofe). Durante l’ultima carestia in Somalia, nel 2011, le vittime furono 260.000, la metà delle quali di età inferiore ai 5 anni.

“Ci sono così tante persone che stanno lottando per sopravvivere a una crisi di fame e la nostra finestra per prevenire la carestia si sta chiudendo – ha dichiarato Ahmed Khalif, direttore di Azione contro la Fame in Somalia – più della metà dei bambini somali è malnutrita. Senza aiuto, 513.550 bambini potrebbero morire per gli effetti letali della fame. Non possiamo perdere questa generazione: sono la speranza per il futuro di questo Paese”.

La fame sta aumentando rapidamente in gran parte della Somalia a causa della crisi climatica e dei prezzi eccezionalmente alti dei generi alimentari, dovuti in parte alla guerra in corso in Ucraina e ai conflitti locali. Le epidemie, tra cui la diarrea acquosa acuta, il colera e il morbillo, sono aggravate dall’impatto della siccità e dei conflitti interni, sulle infrastrutture idriche, igieniche e sanitarie inadeguate.

La Somalia è anche testimone di un numero crescente di rifugiati climatici, con oltre 3,8 milioni di persone sfollate. Secondo i dati del Somalia Drought Displacement Monitoring Dashboard, più di un milione di persone sono state sfollate tra gennaio 2021 e luglio 2022. Solo a luglio, 83.518 persone sono fuggite dalle loro case. La maggior parte di loro si trova ad affrontare la povertà estrema ed è costretta a fare affidamento sull’assistenza umanitaria, poiché ha pochi beni o opportunità di guadagno, l’aumento dei prezzi dei generi alimentari e lo scarso accesso al sostegno comunitario. 

Senza interventi significativi, c’è il rischio che la carestia (fase 5 dell’IPC) non solo venga dichiarata, ma continui e si deteriori rapidamente fino al 2023. Azione contro la Fame – presente in Somalia dal 1992 e attiva sul campo per rispondere all’emergenza in corso – avverte che la situazione diventerà catastrofica senza una risposta umanitaria su larga scala.

Articoli correlati
IstruzioneSlide-main

Aperte le iscrizioni alla Scuola delle Arti e dei Mestieri della Fabbrica di San Pietro in Vaticano

1 minuti di lettura
Inviare la domanda di iscrizione all’indirizzo [email protected] entro e non oltre il 31 ottobre 2022 Nell’anno 2023 la Scuola delle Arti e…
SaluteSlide-main

Sanità a “scuola”: un corso di lean care management per ottimizzare i tempi di attesa e di cura

1 minuti di lettura
Al Presidio Ospedaliero di Monastier un corso di lean care management per 30 tra coordinatori e tecnici Non si finisce mai di…
Italia MondoSlide-mainSociale

Famiglia: Lino Banfi lancia la XV Campagna Nazionale dell'armonia di coppia

2 minuti di lettura
Con un video di Lino Banfi sull’armonia di coppia parte la XV Campagna Nazionale di Promozione dell’armonia di coppia di AAF – Associazione Aiuto Famiglia, aderente al Forum delle…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!