MoglianoSlide-main

Parco della Cultura – Caregaro Negrin tra i 106 parchi e giardini storici d’Italia finanziati dal PNRR

1 minuti di lettura

Grande soddisfazione per l’Amministrazione Comunale di Mogliano Veneto per aver ottenuto il sostanzioso finanziamento di 368mila euro dal Ministero della Cultura nell’ambito del PNRR – Programma di valorizzazione dell’identità dei luoghi: parchi e giardini storici. I lavori di restauro e riqualificazione del Parco della Cultura – ex Villa Longobardi sono infatti stati inseriti nell’elenco dei 106 interventi finanziati.

«È un orgoglio che il nostro bellissimo gioiello sia stato inserito assieme a parchi e giardini storici tra i più importanti e belli d’Italia. D’altronde lo splendido giardino romantico, ubicato nel centro storico della nostra città, è stato progettato da uno dei più grandi architetti paesaggisti dell’Ottocento: Antonio Caregaro Negrin» commenta il sindaco Davide Bortolato.

Il restauro prevede la sistemazione delle alberature secolari e delle aiuole, dei percorsi, dell’illuminazione e la sistemazione della zona a sud, detta “degli orti”, che è stata pensata come area per le famiglie e per piccoli eventi culturali come concerti di musica classica o jazz.

È già stata demolita la fatiscente casa costruita negli anni ‘60 che era presente all’interno del parco, edificio superfluo aggiunto successivamente, che nulla c’entrava con l’idea del parco pensata dal Caregaro Negrin.

La prima fase dei lavori si concluderà ad ottobre ed il parco potrà essere riaperto in quanto i lavori della seconda fase (costruzione del ponte sulla Fossa Storta e dell’accesso da via De Gasperi, restauro della casetta del custode e delle grotte) potranno essere eseguiti con il parco aperto.

675mila euro sono le risorse economiche stanziate per il primo importante stralcio, parte delle quali sono servite per acquistare un lotto di terreno adiacente per dare un secondo accesso al parco. Queste nuove risorse PNRR permettono di creare dei risparmi per proseguire con gli interventi.

«Costruire una mega biblioteca all’interno del parco come voleva la giunta precedente – prosegue il sindaco Bortolato – non è possibile, la Soprintendenza non ha infatti mai autorizzato la nuova costruzione di un edificio fuori scala e fuori contesto, che avrebbe violentato e snaturato il parco. Non dobbiamo dimenticare infatti che si tratta di un bene tutelato che gode di un vincolo monumentale. Stiamo già lavorando per una soluzione alternativa alla biblioteca comunale».

Articoli correlati
Slide-mainTreviso

Sicurezza Ponti, proseguono gli interventi della Provincia di Treviso

2 minuti di lettura
Monitoraggio e messa in sicurezza dei ponti, prosegue il lavoro della Provincia di Treviso sul territorio. Oltre ai 12.899.367,00 euro stanziati a…
Slide-mainSport

Europei di Roma. È l'ora dell'Italtuffi

5 minuti di lettura
Si aprirà domani alle ore 13:00 il grande spettacolo dei tuffi nella splendida cornice dello Stadio del Nuoto. Si comincia dal Team…
MestreSlide-mainSpettacoloTempo libero

Parco Bissuola, arriva il circo acrobatico e artistico

4 minuti di lettura
Palcoscenici Metropolitani, continuano gli spettacoli in tutta la Città Metropolitana: da metà agosto a Mestre è in arrivo il Circo acrobatico e…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!