MestreSlide-mainVenezia

Mestre. Proseguono i lavori di riqualificazione dell’Antica Scuola dei Battuti

2 minuti di lettura
Proseguono i lavori di riqualificazione dell’Antica Scuola dei Battuti: entro fine anno l’inaugurazione della nuova ala L’assessore alla Coesione sociale Simone Venturini e l’assessore ai Servizi al cittadino Laura Besio hanno svolto un sopralluogo nella serata di ieri, 4 agosto 2021, all’Antica Scuola dei Battuti di Mestre per verificare l’andamento dei lavori di ristrutturazione edilizia della residenza anziani. Da agosto 2019 sono in corso infatti interventi di ammodernamento, adeguamento sismico e riqualificazione energetica della struttura. I lavori in corso, per un valore di 3.400.000 euro, sospesi a causa della pandemia di Covid 19 da marzo ad ottobre 2020, riguardano in particolare l’edificio D, ovvero l’ala di tre piani del complesso di Ipav (Istituzioni pubbliche di assistenza veneziane), affacciata sul giardino. Il progetto prevede 98 posti per anziani non autosufficienti in locali con ampie vetrate termiche, e un edificio a impatto ambientale 0, dotato di un sistema di auto-produzione energetica, nonché un sistema di ricircolo dell’aria con filtri che permettono di separare l’aria in entrata da quella in estrazione. La nuova struttura sarà dotata di arredi moderni, tv in ogni stanza, letti elettrici a più sezioni regolabili automaticamente e da un meccanismo, in tutte le stanze e nei bagni assistiti, di sollevatori a soffitto per movimentare gli ospiti non autosufficienti senza rischi di incolumità fisica per gli operatori e riducendo le malattie professionali come i problemi alla schiena. L’edificio si sviluppa su tre piani per circa 3.600 mq di superficie. Al piano terra verrà allestito un nucleo protetto in grado di ospitare 20 persone affette da malattia di Alzheimer o altre forme di demenza. Grazie a un’innovativa progettazione multisensoriale e terapeutica, gli spazi e gli arredi saranno realizzati per favorire il benessere psico-fisico degli ospiti, ricreando un ambiente in cui la parte notte rimanderà a un contesto intimo, mentre la parte giorno stimolerà la vita comunitaria, riproducendo ambientazioni tipiche di un quartiere cittadino. L’esterno, sul fronte antistante via Spalti, sarà attrezzato con un giardino protetto, con la possibilità per gli ospiti di svolgere in sicurezza attività all’aria aperta. Simone Venturini a margine della visita ha annunciato il prossimo sopralluogo: “Un grande ringraziamento all’Antica Scuola dei battuti. Grazie anche a tutto il personale della struttura e dell’Ipav, che ha dovuto affrontare un periodo difficile come quello che è toccato al personale di tutte le case di riposo. La visita è servita a constatare lo stato di avanzamento dei lavori e concordare con l’ente ulteriori iniziative da svolgere per i nostri cittadini. Ci siamo dati appuntamento per verificare l’andamento degli interventi a settembre e programmare lo spostamento degli ospiti nella nuova ala, più moderna, accogliente, funzionale”.
Articoli correlati
NewsSlide-mainSociale

“Io ho l’Alzheimer, ma l’Alzheimer non avrà me”. Evento gratuito di sensibilizzazione nella Giornata mondiale all’Alzheimer

2 minuti di lettura
Presenti all’evento l’assessore Francesco Truccolo e il consigliere Katia Lovisotto con delega al Sociale del Comune di Cimadolmo (TV), insieme alla fondatrice…
MoglianoSlide-main

Un uomo di 62 due anni rivenuto morto in via Casoni

1 minuti di lettura
Mogliano. Un uomo di 62 anni si è suicidato nella sua abitazione in via Casoni.Su tratta di Vittorio Favaro poliziotto in pensione…
Slide-mainVenezia

Mira. Uomo cade da barca nel Brenta e muore

1 minuti di lettura
Mercoledì scorso alle ore 16:00 i vigili del fuoco sono intervenuti in Via Pallada a Mira nel Naviglio del Brenta per la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!