MestreSlide-mainVenezia

Lavori di adeguamento sismico e messa a norma della scuola primaria Tintoretto a Mestre

1 minuti di lettura

La Giunta approva i lavori di adeguamento sismico e messa a norma della scuola primaria Tintoretto a Mestre. Zaccariotto: “Un intervento da 2,3 milioni per garantire la sicurezza dei nostri studenti”

La Giunta comunale, riunitasi nei giorni scorsi in web conference, ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto, il progetto definito per interventi di adeguamento sismico, eliminazione dei rischi e messa a norma della Scuola Primaria J. Tintoretto in via Monte Berico a Mestre.
“Il progetto – commenta l’assessore Zaccariotto – servirà per sistemare un edificio costruito nel 1974 e che occupa uno spazio di 2.500 metri quadrati ai quali si aggiunge il blocco palestra e servizi annessi per ulteriori 500 metri quadrati. Un intervento per il quale è stato acquisito un finanziamento regionale di 2,3 milioni di euro e che si svilupperà in due specifiche tipologie: la prima relativa all’adeguamento sismico dell’immobile mediante rinforzi strutturali con fibre di carbonio, rafforzamento di alcune murature per aumentare la loro resistenza e l’adeguamento dei giunti strutturali esistenti, la seconda relativa agli interventi di eliminazione dei rischi e di messa in sicurezza finalizzati alla tutela dei fruitori dell’immobile, quali interventi di risanamento dell’intonaco esterno e dipinture sia interne che esterne oltre che lavori complementari. Un intervento decisamente importante – continua l’assessore Zaccariotto – che, proprio per la sua tipologia e per la sua complessità, verrà attuato, non appena saranno finite le procedure di assegnazione dei lavori, durante il periodo di chiusura estiva delle scuole così da non intralciare il regolare svolgimento delle lezioni considerando soprattutto che, nell’anno 2020/2021, sono quasi 300 gli studenti che frequentano l’Istituto. Un’ulteriore risposta alle esigenze del territorio e la dimostrazione che questa Amministrazione è attenta a reperire quante più risorse possibile attraverso bandi e avvisi pubblici che consentano di mettere in sicurezza, soprattutto dal punto di vista sismico, il nostro patrimonio immobiliare”.
Articoli correlati
Slide-mainVenetoVenezia

“I biscotti di Semitecolo”: l’omaggio di Castelfranco Veneto per i 1600 anni di Venezia

1 minuti di lettura
Damiano: “Una splendida iniziativa per celebrare la gloriosa storia della Serenissima” Anche la città di Castelfranco Veneto ha voluto omaggiare Venezia in…
Slide-mainVeneto

Zaia. No a taglio terza edizione TG Regionali. "Migliorare si può, chiudere non i deve"

1 minuti di lettura
“Ridimensionare o peggio chiudere una fonte d’informazione è sempre un errore, perché informazione equivale a democrazia. La Tgr non va toccata, anche…
Slide-mainVenezia

A Venezia la XII edizione del corteo acqueo votivo alla Madonna della Salute

1 minuti di lettura
Si è rinnovato questa mattina a Venezia il tradizione corteo acqueo votivo alla Madonna della Salute, l’iniziativa promossa dal Gruppo sportivo artigiani Venezia…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!