Italia MondoSlide-mainSport

Dopo 23 anni l’Italia della spada conquista l’oro europeo nella prova a squadre

2 minuti di lettura

L’Italia conclude i Campionati Europei di Antalya 2022 in testa al medagliere conquistando un bottino di 14 medaglie, un risultato record per la Nazionale azzurra che non era mai arrivata a questi numeri nella storia delle sue partecipazioni alla rassegna continentale. Il top era rappresentato dagli 11 podi raggiunti a Tbilisi 2017.

In Turchia sono stati conquistati quattro ori con il fiorettista Daniele Garozzo, le squadre di fioretto femminile e maschile e quella di spada maschile, sette argenti con Arianna Errigo nel fioretto, Luca Curatoli nella sciabola, Rossella Fiamingo nella spada, Tommaso Marini nel fioretto, Rossella Gregorio nella sciabola, la squadra delle spadiste e delle sciabolatrici e tre medaglie di bronzo con Alice Volpi nel fioretto femminile, la spadista Mara Navarria e il fiorettista Giorgio Avola.

Sei giorni di gare in continuo crescendo. “Si è concluso un Europeo fantastico, che ha dimostrato il valore di questi ragazzi e dei loro tecnici. Possiamo ritenerci soddisfatti, è un grande risultato chiudere primi nel medagliere. Il fioretto l’ha fatta da padrone, ma anche le altre armi hanno fatto benissimo, dimostrando che possiamo essere competitivi ovunque. Speriamo di mantenere questa forma fino al Mondiale per dire la nostra. Noi ce la metteremo tutta per dare una mano a questi ragazzi, poi toccherà a loro dare prova di essere tra i primi al mondo per vincere le medaglie anche al Cairo”, questo il bilancio del capo delegazione della spedizione azzurra, il Vicepresidente vicario Maurizio Randazzo.

Risultato storico della spada maschile. Dopo 23 anni ritorna in Italia l’oro europeo nella prova a squadre. Era il 1999 e a Bolzano vinsero Sandro Cuomo, Paolo Milanoli, Alfredo Rota e Davide Schaier guidati in panchina da Michele Leonardi, oggi i protagonisti dell’impresa sono stati i ragazzi del CT Dario Chiarò Andrea Santarelli, Gabriele Cimini, Davide Di Veroli e Federico Vismara, che hanno riscattato la prova individuale con un risultato eccezionale.

Gli azzurri hanno battuto la Repubblica Ceca nel tabellone dei 16 col punteggio di 45-34 e poi hanno superato nei quarti la Svizzera grazie a un’ottima ultima frazione di Davide Di Veroli che ha recuperato dal 34-38 al 45-41 finale mettendo a segno 11 stoccate che hanno permesso agli azzurri di raggiungere le semifinali. Qui altro match nel segno delle rimonte: la Francia dell’oro individuale Yannick Borel era sopra 30-23, ma gli azzurri non si sono arresi e con Gabriele Cimini, che ha realizzato un parziale di 9-4, hanno iniziato la rimonta, proseguita nel segno di Di Veroli che alla priorità ha messo la stoccata del 45-44. La finale è stata invece a senso unico, con i portacolori italiani in vantaggio dall’inizio alla fine, che hanno chiuso sul 45-32.

Medaglia d’argento, invece, per le sciabolatrici Rossella Gregorio, Michela Battiston, Martina Criscio ed Eloisa Passaro, risultato che non arrivava dal 2001. L’oro è andato alla Francia, che ha dominato 45-23, ma in precedenza le azzurre si sono rese protagoniste di una bella gara che le ha portate meritatamente sul podio. Ai quarti le ragazze del CT Nicola Zanotti erano sotto 25-20 contro la Turchia, poi una grande prova di Rossella Gregorio, che fino a quel momento era stata tenuta a riposo, ha riportato la situazione in vantaggio per l’Italia, che ha chiuso 45-40. Grande prestazione di squadra in semifinale contro l’Ungheria, sconfitta 45-38.

Articoli correlati
CulturaItalia MondoSlide-main

La Reggia di Caserta è il primo museo in Italia a firmare il Manifesto della comunicazione non ostile

2 minuti di lettura
“Le parole sono uno strumento fondamentale per relazionarsi in una società” – afferma Tiziana Maffei direttore generale della Reggia di Caserta – “Il linguaggio…
AmbienteScienzaSlide-mainSostenibilità

Da rifiuti alimentari a imballaggi biodegradabili grazie al progetto europeo ECOFUNCO

2 minuti di lettura
Materiali sostenibili ricavati a partire da scarti agro-alimentari, da cui vengono estratte le molecole essenziali per la produzione di rivestimenti per substrati…
MusicaSlide-mainVenezia

Vivaldi, in prima mondiale "Le quattro stagioni" per organo con Paola Talamini

2 minuti di lettura
Mercoledì 29 giugno alla Chiesa di San Moisè a Venezia.  Alle 20.00 presentazione della registrazione del capolavoro vivaldiano e concerto con esecuzione integrale…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!