Slide-mainSpettacoloTreviso

Da Zanzotto a Pirandello, il Natale raccontato alla Stanza Spazio Eventi

2 minuti di lettura

Per celebrare la festa più magica dell’anno, la rassegna teatrale promossa da “Tema Cultura” propone tre spettacoli in programma dal 12 al 21 dicembre

 

Aspettare il Natale rivivendo le emozioni raccontate dai grandi della letteratura. È la proposta di “Tema Cultura”, che per celebrare la festa più magica dell’anno promuove un ciclo di tre spettacoli teatrali dedicati alle parole di Pirandello, Sciascia, Buzzati, e poi di Zanzotto, Guareschi e Tolstoj. Da giovedì 12 a sabato 21 dicembre i giovani allievi dell’omonima scuola di teatro dell’associazione (un cast di 60 interpreti, tra bambini e ragazzi) vestiranno i panni dei personaggi che hanno abitato le loro opere.

 

«Dal Gesù immaginato da Luigi Pirandello, che come un’ombra si aggira affranto tra le case e sbircia al loro interno per cercare di capire che faccia abbia chi lo porterà al patibolo, al padre e al figlio tratteggiati da Giovannino Guareschi, divisi dai cancelli di un lager ma uniti dal sogno di riabbracciarsi, porteremo sul palcoscenico – commenta la direttrice artistica di “Tema Cultura”, Giovanna Cordova – volti e messaggi lontani dagli stereotipi, frutto del genio creativo di autori di grande spessore, selezionati per rispondere al desiderio di offrire un intrattenimento di qualità».

 

Ad aprire e chiudere la rassegna sarà la rilettura dell’opera di Guareschi dal titolo Sogno di Natale (in programma giovedì 12 e sabato 21 dicembre, ore 19).
Venerdì 13 dicembre (ore 19) toccherà all’omaggio a Zanzotto nello spettacolo Filò di Natale.
Quindi, sarà la volta di Cercando il Natale, fissato in calendario per martedì 17 e venerdì 20 dicembre (sempre alle ore 19). Un viaggio, quest’ultimo, sulle tracce del Natale secondo Pirandello, Tolstoj, Buzzati e Sciascia: dove hanno trovato il loro Natale, per strada, tra i campi o in città? Nella bottega di un ciabattino o in una cattedrale?

 

La rassegna è patrocinata dal Comune di Treviso. L’Assessore a Turismo e Beni Culturali di Treviso, Lavinia Colonna Preti: «Siamo molto felici di annunciare questa iniziativa, in quanto perfettamente in linea con la nostra idea di offerta culturale: un’offerta diffusa, perché la città pulluli di iniziative che la ravvivino in ogni suo angolo; variegata, ciascuna con le sue peculiarità, per abbracciare ogni tipologia di pubblico; e infine, ma al primo posto tra i nostri obiettivi, un’offerta di alto livello che riesca a coinvolgere direttamente i più giovani».

 

Tutti gli spettacoli andranno in scena a La Stanza Spazio Eventi, a Treviso (via Pescatori, 23).
Ingresso libero fino a esaurimento posti. Al termine, brindisi con panettone offerto.

Articoli correlati
Meteo in VenetoSlide-main

Meteo. Da oggi pomeriggio in Veneto è ancora allerta gialla per criticità idrogeologica fino a giovedì

1 minuti di lettura
È atteso per il pomeriggio di oggi e per domani un nuovo peggioramento delle condizioni del tempo sul Veneto. Alla luce delle…
CulturaIstruzioneItalia MondoSlide-mainVenezia

#FestaEuVenezia2022: la commissaria europea Mariya Gabriel a Ca' Foscari per il forum "La cultura bulgara del passato e del presente per il futuro"

1 minuti di lettura
Nella giornata che celebra la cultura e la scrittura slava Ca’ Foscari ospita un forum internazionale dal titolo “La cultura bulgara del…
CulturaSlide-mainTrevisoTurismo

Treviso urbs picta, sabato 28 maggio visita guidata alla “Treviso città dipinta”

2 minuti di lettura
Sabato 28 maggio, alle 10, la Fondazione Benetton Studi Ricerche organizza una nuova visita guidata negli spazi della città dipinta per valorizzare…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!