Slide-mainSocialeSportVeneto

Calalzo di Cadore, inaugurata la “palestra a cielo aperto”

2 minuti di lettura

Inaugurata ieri mattina a Calalzo di Cadore la prima “palestra a cielo aperto” della provincia di Belluno realizzata all’interno del progetto Sport nei Parchi di Sport e Salute S.p.A. (Società dello Stato per la promozione dello sport e dei sani stili di vita), in collaborazione con Anci e il Comune di Calalzo di Cadore.

“Si tratta di una struttura importante che permette di praticare attività fisica all’aria aperta; un’area che consentirà a giovani e adulti di socializzare e di mantenersi in forma, ed è per questo che è da sottolineare anche la sua importanza sul piano della salute dei cittadini”, ha sottolineato il sindaco di Calalzo Luca De Carlo. “In questa zona poi nascerà la cittadella dello sport: oltre a questa palestra, qui si trova il campo sportivo e il nuovo campo sintetico. Questo diventerà uno spazio per gli sportivi di tutto il Cadore”.

A spiegare il senso del progetto Sport nei parchi è stato il coordinatore veneto di Sport e Salute, Stefano Camporese: “Con questa inaugurazione, Calalzo di Cadore entra nella “palestra a cielo aperto” che stiamo realizzando in tutta Italia. Sport nei Parchi è nato nel post-pandemia per riavvicinare le persone all’attività fisica, mancata durante i lunghi periodi di lockdown; sono aree per tutti, dai grandi ai piccini, dagli agonisti a chi fa pochissima attività. Sono aree del triplice valore: quello sportivo, quello sociale e di socializzazione, e di recupero delle aree da parte dei comuni, grazie anche all’aiuto dei cittadini e delle associazioni che le utilizzeranno”. 

La struttura, come anticipato, sarà ad accesso libero; ad “adottare” l’area attrezzata e a gestirla sarà Marco Bacchilega con lo staff della palestra Iefeso: “Ci sono tre modalità di accesso: si potranno inquadrare i qr code presenti su ogni attrezzo e replicare gli esercizi illustrati nei video; una volta imparati gli esercizi, si potranno eseguire liberamente senza bisogno di ripassare le istruzioni; infine, chi vorrà fare attività potrà anche rivolgersi alla palestra, e i nostri istruttori daranno le indicazioni sull’utilizzo di ogni attrezzo”.

La palestra a cielo aperto di Calalzo è la prima in provincia di Belluno e la terza in Veneto; grazie al rifinanziamento del progetto, potranno essere 45 i nuovi parchi attrezzati in Veneto (per un totale di 930mila euro cofinanziati al 50% da Sport e Salute e al restante 50% dai comuni interessati), due dei quali troveranno spazio nel Bellunese (oltre a quello di Calalzo inaugurato oggi); a questi, si aggiungeranno anche le “isole di sport”, oggetto di un’altra linea di finanziamento, destinate all’utilizzo gratuito da parte delle associazioni sportive dilettantistiche dei territori (tutti i fine settimana per un anno).

Il costo per l’acquisto delle attrezzature è stato di 25mila euro, equamente diviso tra Sport e Salute e Comune di Calalzo, ai quali si sono aggiunti 10mila euro – a carico del Comune – per la preparazione e sistemazione dell’area.

Articoli correlati
MoglianoNaturaSlide-main

Il Parco di Mogliano, presentato il Master Plan alla città

1 minuti di lettura
È stato presentato ieri ai cittadini il Master Plan “IL PARCO DI MOGLIANO”, redatto dall’architetto Alfonso Cendron, che sviluppa un’ipotesi di riqualificazione…
AmbienteEconomiaSlide-mainSostenibilitàTreviso

Restiamo accesi, ma spegniamo la luce: la campagna di Coldiretti Treviso

1 minuti di lettura
Domenica 25 settembre decolla la campagna di promozione di Coldiretti Treviso per la transizione energetica intitolata “Restiamo accesi, ma spegniamo la luce”. Quotidiani,…
MoglianoSlide-mainSport

Rugby. A Mogliano arriva Colorno. Oggi il Quaggia aperto a tutti

1 minuti di lettura
Seconda giornata di Coppa Italia alle porte e per l’occasione Mogliano ospiterà la formazione dell’HBS Colorno, vittoriosa la scorsa domenica contro la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!