Slide-mainSportVeneto

Bibione capitale italiana della footbike   

2 minuti di lettura

Due weekend, il 21 e 22 maggio e il 22 e 23 ottobre, per promuovere la nuova disciplina d’origine nordica. Sabato 21 maggio la presentazione del progetto “Autista Footbike”, del campionato nazionale AICS e della tappa finale di Eurocup che arriveranno in città in autunno.    

L’hanno definita “l’anello mancante della mobilità urbana”. Un nuovo modo di muoversi all’aria aperta, utilizzando un mezzo che è al tempo stesso semplice, pratico, divertente ed ecologico. La footbike è nata a metà degli anni ’90 in Finlandia e la sua finalità era essenzialmente sportiva: diventare un mezzo d’allenamento alternativo per gli atleti dello sci di fondo, dal quale deriva la spinta alternata con entrambe le gambe.  

Oggi, oltre un quarto di secolo dopo, questa strana bicicletta con ruote e freni, ma senza pedali, sella, cambio e catena, è diffusa un po’ il tutto il mondo e anche in Italia, dal 2020, esiste una federazione – la FIFB, Federazione Italiana Footbike – che ne promuove l’uso e la diffusione.

La stagione della footbike vivrà a Bibione due momenti particolarmente significativi. Sabato 21 maggio (ore 11, sala convegni della Delegazione Comunale, via Maja 84) nel contesto di un weekend dedicato alla disciplina, comprendente anche un raduno degli atleti di livello nazionale e un corso per tecnici specialisti, sarà presentato il progetto “Autista Footbike”, iniziativa sostenuta dalla FIFB in collaborazione con il Comune di San Michele al Tagliamento e il Consorzio di Promozione Turistica Bibione Live, che promuove la pratica della footbike da parte dei bambini autistici.

La località balneare veneziana è la prima destinazione turistica inclusiva d’Italia, grazie ad un percorso iniziato nel 2018 che prevede un impegno pluriennale (ancora in corso) con la consulenza di Village for all, applicando il protocollo Destination4All finalizzato a rendere accessibili e inclusive le destinazioni turistiche. Proprio in ragione di tali propositi, l’amministrazione comunale di San Michele al Tagliamento ha condiviso il progetto “Autista Footbike” che FIFB ha proposto in partnership con l’ente di promozione sportiva AICS, con l’auspicio di poter replicare anche in futuro eventi che si sviluppino in un’ottica inclusiva.

Bibione tornerà poi ad essere capitale, non solo italiana, della footbike, il 22 e 23 ottobre, quando in città si svolgerà il campionato nazionale AICS, rassegna che prevede gare su distanza sprint (fino agli 800 metri) e su media e lunga distanza (10 e 21 km), abbinate alla prestigiosa tappa finale di Eurocup, l’appuntamento continentale della disciplina.

La “due giorni” del 22 e 23 ottobre si aprirà con il convegno “Sport, turismo, inclusione, sostenibilità” e comprende anche tour guidati in footbike, aperti al pubblico, e iniziative finalizzate a promuovere i prodotti del territorio grazie alla collaborazione della Coldiretti. Bibione si prepara per una stagione con un mare di sport e la footbike sarà tra le discipline regine.       

La footbike o monopattino sportivo nasce in Finlandia a metà degli anni ’90 come mezzo d’allenamento per lo sci di fondo, dal quale deriva la spinta alternata con entrambe le gambe. A prima vista si tratta di una bicicletta con ruote pneumatiche e freni, ma la footbike si differenzia da questa per l’assenza di pedali, sella, cambio e catena. Il suo speciale telaio ha un predellino fra le due ruote: qui va posto un piede, mentre l’altro spinge in avanti appoggiandosi sul terreno. La footbike è un mezzo molto semplice, richiede poca manutenzione, è accessibile a tutti ed è, soprattutto, molto divertente. L’organizzazione internazionale che sovrintende alla pratica della footbike è l’IKSA (International Kicksled and Scooter Association). Nel nostro Paese, dal 2020,  opera la FIFB, la Federazione Italiana Footbike, presieduta dal trevigiano Andrea De Lazzari.   

In copertina, foto di una esercitazione con la footbike su una pista di atletica.

Articoli correlati
EconomiaSaluteSlide-mainTutela del CittadinoVenezia

Luglio rovente, per l'aria condizionata le famiglie veneziane hanno sborsato il triplo

1 minuti di lettura
Tre giornate con temperature medie di 30 gradi, cosa mai successa nello stesso periodo del 2021. Poi, 16 giorni con “massime” dai…
LifestyleSlide-mainVenetoVenezia

Miss Colà Terme 2022, due veneziane volano alla finale nazionale

1 minuti di lettura
Jesolo il 12 agosto ha ospitato la Finale Regionale di Miss Colà Terme. In palio il prestigioso titolo di “Miss Colà Terme…
IstruzioneSaluteSlide-mainVeneto

Facoltà di medicina. Zaia: “Basta numero chiuso. Tradurre il dibattito in realtà”

1 minuti di lettura
“È giusto che questo dibattito si traduca in realtà: non possiamo continuare a selezionare i nuovi medici pensando che dei ragazzi di…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!