Slide-mainVenetoViabilità

Autostrade, progetto per l’A22. Investimenti per oltre un miliardo nel Veronese

1 minuti di lettura

“Con il via libera alla finanza di progetto per la A22, per un investimento complessivo di 7 miliardi e mezzo di euro, si mette in moto la grande macchina che sosterrà la nascita tra Modena e il Brennero, asse cruciale per il sistema produttivo europeo, del primo Green Corridor d’Europa. Oltre un miliardo e 200 milioni saranno investiti in Veneto, grazie alle opere infrastrutturali già programmate dalla società Autobrennero che produrranno importanti ricadute sull’intero territorio scaligero. Ringrazio il Vicepremier Salvini, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, per l’impegno e per l’accelerazione che ha dato a questa opera strategica che unisce quattro Regioni e darà un forte impulso economico anche all’intero territorio regionale”.

Lo dice il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, contestualmente al via libera da parte del Mit alla proposta formulata dalla società Autostrada del Brennero Spa per l’affidamento in concessione dell’arteria che è vitale soprattutto per Verona, Trento, Bolzano, Mantova, e per l’Emilia-Romagna.

“Si tratta di una iniziativa che farà crescere un territorio con un piano di investimenti lungimirante, proiettato verso la mobilità verde e che garantirà il rispetto dell’ambiente e dei territori – prosegue Zaia -. La A22 è un’infrastruttura strategica in termini commerciali per tutto il nord est, ma anche porta di ingresso fondamentale per i flussi turistici provenienti da Austria e Germania, il principale mercato di riferimento per le nostre spiagge dell’Alto Adriatico”.

Lo sviluppo della A22 prevede la realizzazione della terza corsia tra Verona e l’intersezione della A1, la realizzazione della terza corsia dinamica tra Bolzano e Verona, interventi di manutenzione straordinaria sulle opere d’arte e la stabilizzazione dei versanti, implementazione della digitalizzazione della tratta, la realizzazione di stazioni per carburanti ecologici ed alternativi, la realizzazione di aree di parcheggi di scambio, oltre al miglioramento delle stazioni di esazione e delle stazioni di servizio.

Articoli correlati
IntervisteSlide-mainSpeciale Peregrinatio Beati Rosarii LivatinoVideo

L'emozione del Dott. Alfredo Robledo alla vista della camicia del Beato Livatino (VIDEO)

1 minuti di lettura
Tra le tappe conclusive della Peregrinatio Livatino, la sede di Confindustria. Nel convegno dedicato alla figura del giudice Livatino dal titolo “Beato…
AmbienteSlide-main

Raccolta rifiuti a Cimadolmo: uniti per un mondo più green

1 minuti di lettura
L’amministrazione comunale di Cimadolmo, in collaborazione con i Raccoglitori di Inciviltà Altrui, promuove una nuova raccolta di rifiuti nel territorio. Il ritrovo…
AmbienteSlide-mainVeneto

Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto"

2 minuti di lettura
Caccia uccelli migratori, Zanoni (PD): “Su delibera Giunta pronto a depositare un doppio esposto, a Corte dei Conti e Procura della Repubblica….

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio