Home / Economia  / Sanità  / ANZIANI: ASSESSORE LANZARIN INAUGURA RESIDENZA GARZONI, PRIMO ESEMPIO DI ‘SMART COHOUSING’ PROMOSSO DALL’ISRAA DI TREVISO

ANZIANI: ASSESSORE LANZARIN INAUGURA RESIDENZA GARZONI, PRIMO ESEMPIO DI ‘SMART COHOUSING’ PROMOSSO DALL’ISRAA DI TREVISO

(AVN) – Venezia, 7 settembre 2018   “In borgo vivere bene è realtà”: l’assessore regionale al sociale, Manuela Lanzarin, ha preso a prestito lo slogan coniato per l’inaugurazione della prima residenza del progetto di Borgo Mazzini dell’ISRAA

(AVN) – Venezia, 7 settembre 2018

 

“In borgo vivere bene è realtà”: l’assessore regionale al sociale, Manuela Lanzarin, ha preso a prestito lo slogan coniato per l’inaugurazione della prima residenza del progetto di Borgo Mazzini dell’ISRAA di Treviso per sottolineare la novità offerta dall’Ipab trevigiana. La nuova residenza, intitolata a Tito Garzoni, consente di accogliere 18 persone in condizioni di particolare fragilità che sperimenteranno una nuova formula di ‘smart cohousing’, cioè di condominio ‘intelligente’: gli 11 appartamenti di via Manzoni coniugano privacy e individualità nell’abitare con servizi comuni, in un contesto architettonico e sociale protetto.

 

 

La residenza Garzoni rientra nel più ampio progetto di ristrutturazione dell’ex casa di riposo Umberto I di Borgo Mazzini che mira a realizzare esperienze di ‘cohousing’: un progetto ambizioso e innovativo, che ha ottenuto il sostegno della Regione Veneto con un finanziamento di 950 mila euro del programma operativo Fesr 2014-2020.

 

 

“L’ISRAA ha saputo beni interpretare la funzione di ‘centro servizi per anziani’ intercettando il bisogno emergente della cosiddetta ‘fascia grigia’ della terza età, cioè dei 75-85enni ancora autosufficienti, ma spesso soli, fragili, privi di un contesto familiare che li protegga e garantisca loro le vitali relazioni sociali – ha sottolineato l’assessore – Il progetto di realizzare mini-alloggi, in pieno centro cittadino, dotati di tutti i confort della domotica e inseriti in un contesto di servizi e attività aperte all’intera città, è una prospettiva lungimirante, che valorizza la presenza attiva degli anziani e previene o rinvia nel tempo il loro ricovero in istituto”.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni