DigitalEconomiaLavoroSlide-mainVeneto

Al via i laboratori esperienziali dei PID – Punto Impresa Digitale delle Camere di Commercio di Venezia Rovigo e Treviso Belluno

3 minuti di lettura

Dal 15 novembre parte il corso in 3 incontri, dedicati alle PMI di Venezia, Rovigo, Treviso e Belluno, “IoT per ideare prodotti innovativi” in collaborazione con t2i – Trasferimento Tecnologico Innovazione.

Il 15 novembre 2022 parte il primo corso organizzato dagli uffici PID delle Camere di Commercio di Venezia Rovigo e Treviso Belluno, in collaborazione con t2i – Trasferimento Tecnologico Innovazione, con laboratorio esperienziale in presenza, “IoT per ideare prodotti innovativi”.

Si tratta, per entrambe le Camere di Commercio, di una nuova modalità di coinvolgimento delle piccole, medie imprese del territorio ed in particolare gli addetti all’area sviluppo prodotti delle aziende stesse. Il corso, che si svolgerà in 3 incontri, di cui due online e uno in presenza, è volto a presentare i concetti fondamentali delle tecnologie IoT – Internet of Things e Cloud, in particolare nelle applicazioni dedicate allo sviluppo di prodotti innovativi.

Gli incontri

Prima giornata 15 novembre 2022 – ore 16:30 – 18:00 (online) con focus su: Metodologia di sviluppo e principi di applicazione dell’IoT – Design thinking per le tecnologie digitali – Strumenti IoT per prototipare prodotti innovativi

Seconda giornata con realizzazione di prodotti innovativi e lavoro di gruppo a scelta tra:

  • 21 novembre 2022 – ore 15:00 – 18:00 – laboratorio esperienziale in presenza presso la sede t2i di Treviso
  • 22 novembre 2022 – ore 15:00 – 18:00 – laboratorio esperienziale in presenza presso la sede t2i di Rovigo

Terza giornata 29 novembre 2022 – ore 16:30 – 18:00 (online) con focus su: Come rendere concorrenziali prodotti e servizi grazie all’IoT – Analisi dei risultati della sessione pratica – Best practices per fattibilità e sostenibilità delle soluzioni.

i PID – Punto Impresa Digitale sono nati, nel contesto delle policy di sviluppo comunitarie tradotte nel Piano Industria 4.0 del Mise e dall’Agenda Digitale, per accompagnare le imprese nella nuova era imprenditoriale del 4.0 verso la digitalizzazione dei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico del sistema imprese.

I PID forniscono percorsi info-formativi, servizi di orientamento verso gli altri attori del network 4.0 che forniscono servizi specialistici, strumenti di assessment digitali per l’impresa per misurare il livello di maturità digitale delle imprese stesse, il grado di rischio agli attacchi informatici e le competenze digitali dei lavoratori.

Promuovono, inoltre, l’avvicinamento delle imprese ai servizi digitali della PA quali il MEPA – Mercato Elettronico della PA, la fatturazione elettronica e libri digitali, SPID e Cassetto Digitale dell’Imprenditore, Firma digitale. In questo ambito ricadono anche i servizi per l’innovazione e trasferimento tecnologico, offerti tramite la società consortile partecipata delle camere venete t2i – trasferimento tecnologico e innovazione.

I laboratori esperienziali – afferma il Presidente della Camera di Commercio di Venezia Rovigo Massimo Zanonsono la nuova frontiera dei servizi che le Camere di Commercio offrono alle aziende per innovare i loro prodotti e spingere sempre più verso la Ricerca&Sviluppo e la digitalizzazione. Per rimanere concorrenziali, in un mondo che evolve ad una velocità rapidissima, dobbiamo mettere a disposizione delle aziende del nostro territorio risorse e know how. Inoltre, il progetto si fonda sul principio test before invest ovvero nel far testare le tecnologie alle imprese prima di fare investimenti in esse. Poter effettuare questo corso assieme alla Camera di Commercio di Treviso Belluno ed a t2i ci consente di fare rete tra quattro
province, che pur con le loro peculiarità, sono estremamente interconnesse e ricche di aziende innovative
”.

Senza mai fermarsi il sistema camerale veneto ha portato avanti la formazione digitale con i propri uffici PID anche durante il lockdown con webinar e un dinamico customer care con le aziende, rispondendo alle innumerevoli domande che pervenivano e che continuano a caratterizzare la stretta collaborazione rivolta alle singole necessità delle imprese. Ora – evidenzia il Presidente della Camera di Commercio di Treviso – Belluno|Dolomiti Mario Pozzanell’ambito del programma nazionale dei PID, facciamo tornare le aziende con la formazione in presenza e ancor di più in laboratorio IoT. Vogliamo che i momenti formativi siano anche esperienziali, con attività pratica, per essere ancor più facilitatori della transizione digitale delle nostre
imprese
“.

Le nuove tecnologie digitali sono strategiche per la competitività delle imprese del nostro territorio. – afferma il Presidente di t2i – Trasferimento Tecnologico e Innovazione Giorgio ZanchettaQuesti laboratori esperienziali permettono di conoscerle con maggiore concretezza e attenzione alle necessità delle PMI, dato il nostro ruolo di Digital Innovation Hub europeo. È da sempre la filosofia di t2i – trasferimento tecnologico e innovazione – per cui le nuove tecnologie sono strumento per raggiungere obiettivi di business, e l’innovazione deve massimizzare il ritorno dell’investimento che richiede, accelerandone i tempi. La lunga esperienza di t2i in progetti di innovazione, sia nazionali che internazionali, e grazie a partnership di altissimo
livello, permette di rendere particolarmente efficaci questi laboratori
”.

Articoli correlati
ArteItalia MondoSlide-main

Natura morta di Morandi venduta all'asta per 3,4 milioni: è record assoluto per un'opera italiana

2 minuti di lettura
Per aggiudicarsi il dipinto 15 minuti di rilanci via telefono partiti dalla cifra di 700mila euro. La Contemporary Art Evening Auction di…
CryptoDigitalSlide-main

L'sola di Tuvalu si sta ricreando nel Metaverso mentre il cambiamento climatico rischia di cancellarla dalla mappa

2 minuti di lettura
La nazione insulare del Pacifico di Tuvalu è stata a lungo una causa celebre per i rischi sul cambiamento climatico. Situata quasi…
AttualitàItalia MondoSlide-main

Frana a Ischia. Morta una donna, 11 dispersi

3 minuti di lettura
“Al momento c’è un decesso accertato”, quello di una donna, “i dispersi sono 11. Gli sfollati circa 130. Entro stasera saranno sistemati…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio