Città Metropolitana di VeneziaCulturaMondo

383 bambini veneziani per la Capitale europea della Cultura 2025 Nova Gorica Gorizia

2 minuti di lettura

383 bambini veneziani partecipano al concorso #GO2025FENICE per la Capitale europea della Cultura 2025. Al Teatro La Fenice impareranno l’Inno alla Gioia, esprimendo un messaggio di pace e fratellanza.

VENEZIA. 21 classi di scuola primaria di 11 istituti comprensivi presenti in 8 territori veneziani sono state ammesse al concorso #GO2025FENICE per la Capitale europea della Cultura 2025 Nova Gorica Gorizia. Il progetto vede capofila il Comune di Venezia insieme all’Associazione ZPGŠ delle scuole di musica del litorale sloveno e al Teatro La Fenice di Venezia. Il progetto transfrontaliero è finanziato dal programma Interreg Italia-Slovenia, Fondo per piccoli progetti GO! 2025.

Ecco tutte le scuole partecipanti. A Venezia l’Istituto Morosini con la 4B Zambelli, Diaz 4A e 4B, l’Istituto San Girolamo con la 4 Diedo, l’Istituto San Giuseppe con la 4 e l’Istituto Cavanis con la 4A. Al Lido di Venezia partecipa la 4C scuola Gabelli dell’ Istituto Franca Ongaro. A Murano l’Istituto Ugo Foscolo con la 4A Cerutti. In terraferma 13 classi. A Mestre l’Istituto Giulio Cesare con la 4A, 4B e 4C della Battisti, l’Istituto Viale San Marco con la 4A e 4B della Radice, l’Istituto San Gioacchino con la 4A e 4B. A Marghera Ca’ Sabbioni la 4A della scuola San Giovanni Bosco Istituto Comprensivo Baseggio che partecipa anche con la 4B della Fratelli Bandiera di Malcontenta. A Zelarino l’Istituto Parolari con la 4B e a Favaro Campalto l’Istituto Gramsci con la 4A, 4B della Pascoli e la 4 della scuola Don Milani.

Tra ottobre e novembre 383 bambini veneziani di quarta elementare si trasferiranno al Teatro La Fenice per imparare a cantare l’inno alla gioia, in duplice lingua italiana e slovena, che esprime un messaggio di pace e di fratellanza tra tutte le persone e che dal 1985 è divenuto l’inno ufficiale dell’Unione Europea. In Sala Rossi, con la guida di maestri esperti di Fenice Education, verranno approfondite le strutture ritmiche e melodiche del movimento finale della Nona sinfonia di Ludwig van Beethoven, composta nel 1823 e diretta dallo stesso Beethoven per la prima volta proprio 200 anni fa. Il compositore riteneva che la musica fosse il mezzo migliore per condividere i principi di libertà, unità e amore per il genere umano.

Al termine dei laboratori formativi ciascuna classe avrà il compito di produrre un video nel quale i bambini canteranno l’inno alla gioia secondo la propria originale creatività. Seguirà poi la votazione social che verrà espressa mediante il voto partecipativo su Facebook. Successivamente una giuria qualitativa individuerà la classe vincitrice del concorso che a maggio 2025 si esibirà con l’orchestra della Fenice al Teatro Verdi di Gorizia per la Capitale europea della Cultura. Lo stesso percorso sarà realizzato in Slovenia per selezionare una scuola che si affiancherà alla Fenice e alla scuola veneziana insieme ai bambini delle minoranze italiana e slovena.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaSlide-mainSportVenezia

Carl Wheatle alla Reyer

2 minuti di lettura
Carl Anton Delroy Wheatle è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Umana Reyer Venezia VENEZIA – L’Umana Reyer Venezia ha comunicato la firma pluriennale…
ArteCulturaTempo liberoTreviso

Scopri Ca' Spineda: visite guidate alla Storica Residenza

1 minuti di lettura
Ca’ Spineda apre le sue porte ai visitatori con visite guidate gratuite disponibili dal lunedì al venerdì alle ore 10.00. Le prenotazioni…
CulturaMusicaZero Branco

Concerto di chiusura della rassegna "Landscapes" con Igor Cognolato

2 minuti di lettura
La rassegna “Landscapes” si conclude con il concerto di Igor Cognolato, celebre pianista, venerdì 21 giugno alle 20.30 a Casa Luisa e…