MestreSlide-mainVenezia

Venezia, il Comune riprende l’area del bacino medio dell’Arsenale e il capannone del Petrolchimico

1 minuti di lettura

Il bacino medio dell’Arsenale tornerà nella disponibilità del Comune insieme al capannone del Petrolchimico di Porto Marghera.

“È stato firmato nei giorni scorsi un accordo con il Provveditorato Interregionale OO.PP. e il Consorzio Venezia Nuova per la restituzione di parte dell’area del bacino medio” ha spiegato il sindaco Luigi Brugnaro, mostrando le immagini della zona interessata dalla riacquisizione, segnata in rosso. “Quest’anno il Salone Nautico si svolgerà anche nel bacino medio, ampliando i propri confini attuali. L’area era già del Comune, era stata assegnata al Provveditorato che a sua volta ne aveva affidato la manutenzione al Consorzio Venezia Nuova” ha proseguito Brugnaro, sempre commentando alcune foto dell’Arsenale.”L’area tratteggiata rappresentata nelle immagini è del Comune, ma non è necessaria per le manutenzioni del Mose, perciò presto apriremo un tavolo con il Provveditorato e il Consorzio, affinché venga anch’essa restituita”. Il sindaco ha preannunciato che la zona potrebbe essere adibita, ad esempio, al refitting delle imbarcazioni e dunque ampliare le possibilità offerte dal Salone nautico.  

La seconda novità, annunciata dal primo cittadino nel corso della conferenza, riguarda il capannone delle assemblee sindacali del Petrolchimico di Porto Marghera. Oggi la Giunta comunale approverà  l’atto con cui la struttura tornerà nella proprietà e disponibilità del Comune. “Lo avevamo promesso ai cittadini, ai sindacati e ai lavoratori. Lo ristruttureremo e sarà impiegato per eventi culturali (mostre, convegni) anche legati alle lotte operaie e ai grandi movimenti civici che qui hanno trovato spazio. Una promessa mantenuta. Abbiamo lavorato con serietà per ottenere questo risultato. Formalmente, a un prezzo simbolico, il capannone sarà acquistato dal Comune” ha chiarito.

“Devo ringraziare per l’Arsenale il Provveditore Fabio Oliva e Massimo Miani del Consorzio Venezia Nuova per la collaborazione nella prima operazione. Per la seconda acquisizione invece, quella del Patrolchimico, ringrazio Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni e i suoi uomini” ha concluso il sindaco.

Articoli correlati
NewsSlide-mainSport

Doppietta azzurra nei 100 rana. Margherita Panziera oro nei 200 dorso. Thomas Ceccon inarrestabile nei 50 farfalla

3 minuti di lettura
E chi li ferma più, questi? Ogni gara un’emozione che non c’è divano a tenerti fermo. Il nuoto azzurro inanella risultati in…
Italia MondoSlide-mainSport

Mondiali paraciclismo, esordio col botto per gli azzurri

2 minuti di lettura
Nella prima giornata di gare dedicata alle cronometro per handbike e tricicli, l’Italia conquista quattro maglie iridate e ben dieci medaglie. Esordio…
SileaSlide-mainSostenibilità

I cantieri estivi di Silea: più di 2 milioni di euro per viabilità e sicurezza stradale

3 minuti di lettura
Proseguono a pieno ritmo i lavori pensati e voluti dall’Amministrazione Cendron. Rotonda e piazza Madonna della Salute, rotonda di Lanzago, pista ciclabile…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!