Home / Posts Tagged "vvf"

Alle 17.45 di ieri, i Vigili del fuoco sono intervenuti in laguna a Venezia nella zona di Sant’Erasmo Bacan all’altezza del Mose, per un incidente nautico di un lancione finito contro una briccola.

 

Una bambina che si trovava a bordo nell’urto è finita fuori bordo. Un adulto si è lanciato in acqua per soccorrere la dodicenne. Altri due sono rimasti a bordo. Un gommone di passaggio ha prestato i primi soccorsi fino all’arrivo dell’autopompa lagunare dei Vigili del fuoco. Subito dopo è arrivata l’imbarcazione del Suem 118, che ha portato via la bambina e l’uomo.

 

Purtroppo la bambina nonostante i soccorsi è deceduta. Le altre due persone sono state assistiti dal personale dei Vigili del fuoco sul posto anche con i sommozzatori.

Sono oltre 160 gli interventi dei Vigili del fuoco effettuati nella notte di sabato per il maltempo che ha interessato gran parte delle province del Veneto.

 

 

Verona: particolarmente interessata la zona di Peschiera del Garda, dove intorno alle 23 di sabato sera si è verificata una forte grandinata di oltre 10 cm, che ha provocato successivamente una serie di allagamenti in tutta la zona. Oltre a Peschiera interessati i comuni di Garda Bardolino e Lazise. Il forte vento ha provocato questa mattina la caduta di cipressi alti oltre venti metri lungo la gardesana, che è rimasta bloccata fino all’intervento delle squadre dei Vigili del fuoco. I pompieri sono anche intervenuti nella notte per soccorrere degli automobilisti rimasti bloccati con le auto in una importante pozzanghera formatasi lungo la Transpolesana SS 434 nel territorio di San Giovanni Lupatoto. A scopo precauzionale gli accessi in direzione sud sono stati bloccati dalle forze dell’ordine. Interventi anche a Costermano, Verona, Colognola ai Colli e Lavagno.

 

 

Venezia: 23 interventi dei Vigili del fuoco impegnati per prosciugamenti e taglio d’alberi, rimozione cornicioni e manufatti pericolanti. Interessati i comuni di Venezia, Spinea, Chioggia, Jesolo, San Donà, San Stino e Scorzè.

 

 

Treviso: 19 interventi dei Vigili del fuoco per taglio alberi, piccoli dissesti statici e rimozione ostacoli nei comuni di Asolo, Castelfranco, Motta di Livenza, Treviso, San Biagio di Callalta, Monastier, Loria, Cison Valmarino, Villorba, Oderzo, Maserada e Resana.

 

 

Vicenza: 25 interventi per danni d’acqua in genere, piante pericolanti nei comuni di Malo, Schio, Arzignano, Asiago, Arcugnano, Thiene, Roana, Santorso, Cogollo Vicenza, Valli del Pasubio.

 

 

Padova: 15 interventi per rimozione ostacoli e piante pericolanti nei comuni di Cadoneghe, Cinto Euganeo, Sant’Elena, Camposampiero, Albignasego ed Este.

 

 

Belluno: 14 interventi. I Vigili del fuoco hanno operato per la rimozioni di ostacoli alla circolazione e alberi pericolanti a Cesiomaggiore, Santo Stefano di Cadore, Ponte nelle Alpi, Vas, Quero, Vigo di Cadore, Limana, Feltre e Belluno.

 

 

Rovigo: 8 operazioni dei Vigili del fuoco, soprattutto per alberi pericolanti nei comuni di Canaro, Rovigo, Fratta Polesine e Polesella.

 

 

 

 

 

 

Poco prima delle 6, i Vigili del fuoco sono intervenuti in viale Righi a Venezia Mestre per un incidente tra un furgone e un bus del trasporto urbano, che viaggiava vuoto: ferito il conducente del veicolo commerciale.

 

I pompieri arrivati da Mestre hanno messo in sicurezza i mezzi, mentre il conducente del furgone era già stato preso in cura dal personale del Suem 118 per essere trasferito in ospedale.

 

La Polizia locale ha eseguito i rilievi del sinistro avvenuto all’altezza del passaggio pedonale. Le operazioni di soccorso dei Vigili del fuoco sono terminate dopo circa un’ora.

 

Poco dopo le ore 9 di ieri, 1° maggio, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Dello Squero a Mestre per la caduta di un albero alto circa 20 metri: nessuna persona è rimasta ferita.

 

La pianta è finita sopra un muro che delimita delle palazzine, sfondando i vetri di un’abitazione al primo piano, abbattendo dei cavi elettrici e danneggiando una tubatura del gas.

 

I Vigili del fuoco ,arrivati dalla locale sede con tre automezzi tra cui l’autoscala e l’autogrù e nove operatori, hanno provveduto al taglio dei rami e la rimozione della pianta, ripristinando le condizioni di sicurezza.

 

Al vaglio dei tecnici le cause che hanno causato la caduta del grande arbusto.

 

 

 

Alle 12.30 di ieri, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Terranova nell’isola di Burano, a Venezia, per un principio di incendio di un’abitazione.

 

I pompieri sono accorsi con due autopompe lagunari riuscendo a spegnere le fiamme, che si sono propagate da un contatore elettrico alla parte lignea della casa.

 

Il proprietario, nel tentativo di spegnere le fiamme, è rimasto leggermente intossicato ed è stato preso in cura dai sanitari del Suem 118.

 

Le operazioni di soccorso e messa in sicurezza dell’abitazione sono terminate dopo due ore circa.

 

 

Una serie di incendi sta colpendo Venezia. Ricordiamo quanto successo a Murano alcuni giorni fa, quando a causa di un rogo in una abitazione sono deceduti due anziani coniugi.

 

Ieri pomeriggio a Cannaregio, al civico 4803, l’appartamento di una palazzina a tre piani ha preso fuoco, provocando il ferimento di una anziana signora e di ben cinque poliziotti intossicati dal fumo.

 

I primi a soccorrere l’anziana rimasta imprigionata nell’appartamento in fiamme sono stati alcuni vicini e i poliziotti. Sfidando il denso fumo, gli agenti sono entrati nell’abitazione e hanno tratto in salvo la donna, trasportata poi d’urgenza all’ospedale dell’Angelo.

 

I poliziotti sono stati curati al Civile per aver inalato fumi tossici.

Sono intervenuti anche i Vigili del fuoco, che hanno circoscritto e spento l’incendio.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni