Home / Posts Tagged "under 26"

Torna al Teatro Toniolo di Mestre la promozione “Una poltrona per due e mezzo”, ovvero il biglietto per tutti gli spettacoli di prosa e danza al prezzo simbolico di due euro e cinquanta, per ragazze e ragazzi della Città metropolitana fino ai 26 anni e studenti universitari. L’iniziativa, realizzata dal Comune di Venezia in collaborazione con il Circuito teatrale regionale Arteven, è stata presentata questa mattina con una conferenza stampa che si è svolta nel foyer del Toniolo, alla quale sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore comunale alla Coesione sociale e Politiche giovanili, Simone Venturini, il direttore della Direzione Sviluppo, Promozione della città e Tutela delle tradizioni, Maurizio Carlin, e il dirigente del Settore Cultura, Michele Casarin.

 

“La scorsa stagione sono state fatte 708 tessere – ha spiegato l’assessore Venturini – per un totale di 1200 biglietti staccati. Visto il successo dello scorso anno puntiamo perciò ora ad aumentare questi numeri, nella speranza che un numero sempre maggiore di giovani venga a teatro e si avvicini a questo mondo. Per ottenere questi risultati abbiamo stretto una forte alleanza con le scuole, ma il nostro obiettivo è quello di far venire i ragazzi a teatro soprattutto nel tempo libero, il pomeriggio e la sera, e renderli gli spettatori di domani, consapevoli ed entusiasti”.

 

Come lo scorso anno, per poter acquistare i biglietti, è necessario ritirare una specifica tessera personale. Per ottenerla basta compilare il modulo on-line, cliccando su “Una poltrona per due e mezzo”, stamparla e presentarsi in biglietteria a teatro con carta d’identità o badge universitario. Grazie alla tessera si potrà accedere a 21 spettacoli, 17 di prosa e 4 di danza per oltre 50 repliche.

 

Sarà possibile acquistare il biglietto anche il giorno stesso degli spettacoli, se ne sono rimasti disponibili. L’unica limitazione, oltre alla presentazione della tessera personale, è recarsi in biglietteria almeno 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. Possono aderire all’iniziativa anche i docenti delle scuole che organizzano e accompagnano a teatro i loro allievi, per i quali è prevista una specifica procedura. L’offerta è limitata ai soli posti messi a disposizione dal teatro. Per chi avesse già fatto la tessera lo scorso anno non è necessario rifarla. Per informazioni è possibile consultare i siti www.culturavenezia.it e www.arteven.it.

Ci eravamo lasciati lo scorso novembre con il lancio di un sondaggio online rivolto alla fascia giovane della popolazione casalese, e in particolare a quella di età compresa tra i 16 e i 26 anni, età ritenuta “critica” dall’Amministrazione comunale, guidata in questa esperienza dall’assessore al Sociale Celestina Segato e dal consigliere con delega alle Politiche Giovanili Angela Pavan (21 anni).

L’indagine, denominata “SondagGiovani. Aiutaci a indirizzare il tuo futuro”, è stata sottoposta a 1.080 giovani casalesi mediante l’invio di lettere casa per casa e un’intensa campagna di comunicazione basata su volantini, social network e video promo. Giunti al termine del sondaggio, i risultati si sono rivelati confortanti, in quanto il tasso di risposta è stato del 35%, con un campionamento equilibrato della popolazione giovanile tra ragazzi e ragazze, tra le varie fasce di età, e tra i 3 territori comunali (Casale, Conscio, Lughignano).

Tali dati permettono di ritenere il campione rappresentativo e i contenuti estrapolati da questa prima forma di indagine sperimentata dal Comune rappresenteranno la base per la costruzione delle Politiche Giovanili nel mandato 2017-2022.
L’Amministrazione comunale presenterà ufficialmente a tutti gli organi di stampa e comunicazione i risultati del sondaggio.

 

L’appuntamento è per sabato 17 marzo, alle ore 12.00, presso la ex Sala Consiliare del Centro Sociale di Casale sul Sile, in piazza all’Arma dei Carabinieri.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni