Home / Posts Tagged "ucraino"

L’auto era parcheggiata in via Siusi a Mestre. Durante la notte due giovani, un ucraino e un moldavo minorenne, hanno rubato il mezzo. I due ladri non avevano fatto i conti con l’antifurto satellitare installato e, già alle nove della mattina seguente, la polizia è riuscita a fermarli in flagranza di reato, ancora a bordo della vettura. Sono stati perquisiti e trovati in possesso non solo di tessere bancomat e altri oggetti ritenuti proventi di furti, ma anche di una placca di vigilanza privata, una maschera di carnevale e oggetti da scasso.
È finita con una denuncia per ricettazione e porto di oggetti atti a offendere. Il minorenne è stato riaffidato alla madre.
L’auto rubata è stata restituita al proprietario che ne aveva denunciato il furto poche ore prima.

 

Fonte: VeneziaToday

Lunedì sera, un cittadino ucraino di 43 anni ha creato scompiglio alla sala Green Bet di Mogliano, in via XXIV Maggio.

 

Dopo varie giocate perse alle slot machine, l’uomo non ci ha più visto – e complici anche l’alcol e l’amica connazionale rifiutatasi di prestargli i propri soldi -, ha cominciato a tirare spintoni e calci, colpendo la donna.

 

Gli altri giocatori, increduli e scioccati dalla scena violenta, hanno sollecitato uno dei titolari a far intervenire delle forze dell’ordine, che si sono precipitate nel locale.

 

L’uomo, però, ha opposto resistenza anche ai militari, prendendoli a calci, e ottenendo in cambio accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

 

L’indomani ha avuto luogo il processo per direttissima: l’uomo, che vive in Italia clandestinamente, rischia ora di essere espulso dal nostro Paese. In attesa quindi della prossima udienza, fissata il 9 aprile, l’ucraino è in custodia presso il carcere Santa Bona di Treviso.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni