Home / Posts Tagged "Stagione Teatrale"

Al Teatro Goldoni si alzi il sipario! Questa sera (ore 20.30) con il ritorno sul palcoscenico veneziano di Marco Paolini e lo spettacolo Nel tempo degli dei. Il calzolaio di Ulisse, il Teatro Stabile del Veneto inaugura la nuova stagione 2019/2020. Scritto dall’attore veneziano insieme a Francesco Niccolini con un cast di sei attori e musicisti sapientemente guidati da Gabriele Vacis, la cui regia si dimostra capace di superare divisioni nette tra musica e parole per creare un’unica grande partitura teatrale, lo spettacolo porta in scena le memorie di un Ulisse non più guerriero ma calzolaio per parlare dell’oggi attraverso i miti di un tempo.

 

 

La dedica a Cesare De Michelis

Una stagione speciale questa che, in occasione del 40esimo anniversario dalla riapertura dello storico teatro veneziano, e che lo Stabile del Veneto ha voluto dedicare a Cesare De Michelis.

Da sempre grande studioso del Settecento veneziano, con particolare attenzione al teatro e a Goldoni, di cui ha portato in luce la straordinaria attualità e modernità, Cesare De Michelis è stato presidente del comitato per l’Edizione nazionale delle Opere di Goldoni, istituito nel 1993, e che ha a oggi portato alla pubblicazione, con Marsilio, di 57 volumi.

“È tempo di prendere atto che Goldoni è stato ed è un grande riformatore, è tempo di riconoscere la sua autentica e sorprendente modernità” scriveva l’editore e bibliofilo veneziano nel saggio Goldoni nostro contemporaneo. Con questo spirito ha, infatti, intrapreso il meritevole e ambizioso progetto di restituzione dell’edizione critica dell’intera opera goldoniana, che quest’anno proseguirà con la pubblicazione della commedia I due gemelli veneziani, in occasione della nuova produzione del Teatro Stabile del Veneto che debutterà nel 2020 per la regia di Valter Malosti.

 

Lo spettacolo di apertura

Ad inaugurare la stagione è lo spettacolo Nel tempo degli dei di e con Marco Paolini, che tornerà poi ad essere nuovamente ospite dello Stabile del Veneto al Teatro Verdi di Padova dal 13 al 17 novembre e al Teatro Mario Del Monaco il 22 novembre per l’apertura della stagione di prosa trevigiana.

 

Smessi i panni dell’eroe sono ormai dieci anni che Ulisse perpetua il suo peregrinare, camminando verso non si sa dove con un remo in spalla. Impossibilitato a sottrarsi a un destino di morte e violenza voluto dagli dei, l’eroe di Omero si autoinfligge la più dura delle punizioni, rinunciando al trionfo e all’immortalità e obbligandosi a un nuovo esilio. Il protagonista è dunque un pellegrino solitario e invecchiato, che non ama svelare la propria identità e che tesse parole simili al vero. Si nasconde, racconta fandonie, s’inventa storie alle quali non solo finisce col credere, ma che diventano realtà e addirittura mito. Alla regia Paolini ritrova Gabriele Vacis, che gioca con tutti gli artisti presenti in scena, superando divisioni nette tra musica e parole per creare un’unica grande partitura teatrale, dove ogni singolo interprete diventa funzionale al racconto. Un affondo nel contemporaneo, un “de profundis” che annuncia l’inevitabile fine degli eroi.

Una rassegna con spettacoli dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie

 

Prende il via l’ottava stagione del Teatrino Groggia di Venezia, frutto anche quest’anno della sinergia fra il Settore Cultura del Comune di Venezia e l’Associazione Culturale mpg.cultura. Questa sera alle 19.30 l’inaugurazione della stagione è affidata al coro Vocal Skyline con un concerto gratuito.

 

Un cartellone che conferma una particolare sensibilità per i più piccoli, ma che riserva anche in questa stagione un occhio di riguardo per gli adulti, con spettacoli senior ed eventi speciali. Instancabile Teatro, la formula scelta quest’anno dal direttore artistico Mattia Berto quale volto simbolico della stagione, vorrebbe rappresentare una sorta di tributo a tutti coloro che, sul palcoscenico, dietro e davanti le quinte, rendono possibile l’incantesimo finale sulla scena. Prendendo spunto da tale formula, la stagione si articola in due sezioni distinte.

 

La prima, Instancabili Piccoli, riserva due residenze d’attore e cinque titoli agli spettacoli per bambini e famiglie, per un totale di dieci repliche complessive. La valigia degli incanti di Pietro Piva, l’estro dei Pantakin da Venezia, le macchine meravigliose di  Marcello Chiarenza, le coreografie per l’infanzia di Valentina Dal Mas, le colorate intuizioni sceniche di Silvia Piovan e Anna Arpini disegnano un itinerario per i più piccoli di rara suggestione.  Una sezione assai ricca e rivolta a un pubblico in continua crescita, che nella scorsa stagione ha dimostrato di riconoscere nel Teatrino Groggia il luogo del teatro per i piccoli della città. Una festa permanente, in cui il teatro possa regalare una suggestione particolare e indimenticabile, nell’album dei ricordi dell’infanzia.

 

La seconda sezione, Instancabili Grandi, è dedicata a una programmazione serale per il pubblico adulto, e risulta ulteriormente ampliata rispetto all’anno scorso. Quattro i titoli per i grandi, che portano sul palco del Groggia compagnie nazionali, testi inediti di drammaturgia britannica, sperimentazioni sui classici, momenti di riflessione e nuovi sguardi sulla scena.

 

“Il Teatro Groggia rappresenta un punto di riferimento importante nell’offerta culturale di Venezia: è un teatro che, in modo analogo al ruolo del Momo in terraferma, dedica tutte le sue risorse ai bambini, ai giovani e alle famiglie, in linea con la volontà del Sindaco Luigi Brugnaro e dell’amministrazione comunale. In questo senso, si pone come punto di eccellenza della città storica, offrendo per tutto l’anno uno spazio di cultura, di incontro e di formazione” spiega l’assessore alla Coesione Sociale, Simone Venturini.

 

 

Biglietti

inaugurazione: ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

INSTANCABILI PICCOLI: 7 euro / 6,5 euro biglietto soci Coop Alleanza 3.0

INSTANCABILI GRANDI: 10 euro / 9 euro ridotto

Per prenotazioni biglietti a partire da 3 giorni prima dello spettacolo e per le iscrizioni al laboratorio contattare il numero 329 84 07 362 o via mail a [email protected]

 

Info

www.culturavenezia.it/groggia

www.mpgcultura.it

Dieci appuntamenti tra teatro serale e per famiglie. Abbonamenti disponibili dal 14 novembre.

 

Al nastro di partenza la Stagione Teatrale 2017/2018 al Teatro Comisso di Villa Guidini promossa ed organizzata dall’Assessorato alla Cultura – Biblioteca Comunale del Comune di Zero Branco e Stivalaccio Teatro in collaborazione con il Circuito Regionale Teatrale Arteven / Regione del Veneto.

 

Calendario denso di appuntamenti tra novembre 2017 e marzo 2018: quattro spettacoli in abbonamento e un doppio evento fuori abbonamento per il teatro serale con alcuni dei più amati protagonisti della scena nazionale, mentre il teatro per famiglie dedica quattro pomeriggi a genitori e bambini, offrendo l’opportunità di usufruire di una promozione per i nuclei famigliari formati da 4 componenti; la programmazione per i più piccoli vede per questa nuova rassegna la collaborazione con l’Amministrazione di Scorzè, per favorire una promozione dei teatri Comisso ed Elios attraverso una proposta comune degli spettacoli per bambini, segnale di un’importante sinergia creata con il territorio circostante a favore dello spettatore.

 

Ad aprire la stagione la graffiante satira di Natalino Balasso che presenta il suo nuovo spettacolo scritto a quattro mani con una delle più brillanti artiste del Veneto, l’autrice/attrice Marta Dalla Via sul palco del Teatro Comisso Delusionist, uno “No stand up comedy” in cui si ride per non ridere, uno spettacolo che, per dirla come gli autori “svela le mille battaglie sottopelle di una civiltà che mangia troppo superfluo e sta cagando il pensiero”.

 

Il 20 gennaio spazio ad un grande classico nella rivisitazione della compagnia StivalaccioTeatro, che cura anche la direzione artistica della rassegna: Romeo e Giulietta – l’amore è saltimbanco, autentico cavallo di battaglia del teatro popolare veneto, dove la celeberrima storia del Bardo prende forma e si deforma nel mescolarsi di trame, di dialetti, canti, improvvisazioni, suoni, duelli e pantomime.

 

Arrivano il 3 febbraio le  “lettere del cuore” di Natalia Aspesi, rubrica cult del Venerdì di Repubblica, che diventa uno spettacolo grazie alla delicata sensibilità di Lella Costa, in un gioco di contrappunti tra botta e risposta che raggiunge tutte le sfumature, i diversi gradi d’intensità e di intimità. Un viaggio attraverso la vita sentimentale e sessuale degli italiani nel corso degli ultimi trent’anni. I tradimenti, le trasgressioni, le paure, i pregiudizi.

 

A chiudere la rassegna il 17 febbraio il testo cult di Mattia Torre portato in scena da due attori in stato di grazia per intensità e affiatamento: Paolo Calabresi e Valerio Aprea. Qui e Ora racconta uno scontro in cui si esprime il cinismo e il senso di lotta dell’Italia di oggi, un Paese sempre idealmente a un passo dalla guerra civile, in cui la cattiva amministrazione finisce per generare sfiducia non solo dei cittadini verso le istituzioni, ma anche tra cittadini e cittadini, in un clima sempre più teso e violento.

 

Attesissimo anche il doppio evento fuori abbonamento con il nuovo lavoro della scoppiettante coppia formata da Carlo&Giorgio, con il loro Temporary show – lo spettacolo più breve del mondo il 24 e 25 marzo. Abbonamenti disponibili dal 14 novembre, prevendita dei biglietti dal 18 novembre per il primo spettacolo, on line dal 20 novembre per tutti gli altri, vendita il giorno dello spettacolo presso la biglietteria.

 

Dal 3 dicembre il programma per le famiglie prevede quattro appuntamenti con le più belle favole: si parte con Raperonzola del Teatro dell’Erba Matta, il 21 gennaio sarà la volta della compagnia toscana Giallomare in I tre porcellini, il 4 marzo la Nata Teatro di Livio Valenti porterà in scena Il soldatino di piombo e in chiusura, il 4 marzo, La bella e la bestia di Stivalaccio Teatro.

 

Per maggiori info:

Stivalaccio Teatro

tel. 371 1984391

[email protected]

www.stivalaccioteatro.it

 

Biblioteca Comunale di Zero Branco

tel. 0422 485518

[email protected]

www.comunezerobranco.it/bibliozero

 

Arteven

www.arteven.it

 

PER CARLO&GIORGIO

cell. 333 2573806

[email protected]

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni