Home / Posts Tagged "stagione sciistica"

Da sabato 15 dicembre, andare a Cortina da Venezia è ancora più facile. Grazie alla collaborazione tra il Comune, la Città Metropolitana e ATVO, è stato stabilito che sarà possibile raggiungere la “Perla delle Dolomiti”, oltre a Longarone, Tai, Valle, Venas, Peaio, Vodo, Borda e San Vito di Cadore, con il trasporto pubblico locale con un biglietto di soli 20 euro al posto dei 36 euro attuali. Una promozione valida durante tutta la stagione sciistica e, quindi, fino al 31 marzo 2019 e che, oltre a far risparmiare chi deciderà di approfittarne, va a incentivare l’uso dei mezzi pubblici con la conseguente riduzione di sostanze inquinanti in atmosfera.

 

 

Brugnaro: “Dal 15 dicembre biglietti scontati per sostenere la montagna e la stagione sciistica”

“Venezia vuole, in questo modo, sostenere la montagna – commenta il sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Venezia, Luigi Brugnaro. Fin dai tempi della Serenissima la nostra Città ha avuto un rapporto strettissimo con tutto l’entroterra veneto. La Repubblica era fortemente radicata al suo essere “Stato da Mar e Stato da Tera” e, in tutti questi secoli, ha voluto sempre tenere fede a quel patto. Lo abbiamo fatto anche sabato scorso quando alla Fenice, per la prima volta nella storia, si sono esibiti tre cori di montagna, coordinati dal Maestro Bepi de Marzi, in un concerto di beneficenza il cui ricavato, di oltre 45mila euro, è stato destinato interamente alle popolazioni montane colpite dal maltempo di fine ottobre. Aver ridotto il biglietto di quasi il 45% – conclude Brugnaro – vuol essere un incentivo per tutti, sia per sciatori che, più semplicemente, per amanti della nostre Dolomiti, a raggiungere quei luoghi e a sostenere, concretamente, lo sforzo di quanti si stanno rimboccando le maniche per la loro rinascita”.

 

Nello specifico sarà possibile collegarsi al sito, prenotare online il posto a sedere e godersi il viaggio.

La stagione sciistica 2018-2019 parte con il segno positivo per MyPass, il sistema “Pay per Use” in grado di offrire agli sciatori la libertà di scegliere fra oltre 1000 chilometri di pistenei comprensori più belli delle Alpi, dal Piemonte al Trentino, saltare la coda in biglietteria e pagare solo ciò che si è effettivamente sciato.

Il servizio, lanciato nel 2014, ha raddoppiato utenti anno su anno, “ma questa stagione – afferma Guya Paganini, CEO MyPass – puntiamo a chiudere a +300% di tessere emesse. Siamo stati i primi 4 anni fa a credere che il futuro dello sci passasse attraverso la tecnologia “Pay per Use” e le stazioni sciistiche hanno dato fiducia alla nostra idea, che oggi raduna una community di oltre 50.000 sciatori. Nel mese di giugno abbiamo presentato domanda di brevetto. Dal 2017 siamo partecipati dal Gruppo Banca Sella e quest’anno abbiamo sottoscritto un accordo con il gruppo Helvetia per proporre una formula assicurativa innovativa.

 

Solo nei primi weekend di dicembre, MyPass ha registrato un boom di richieste, +50% rispetto allo stesso periodo del 2017. Complice anche l’apertura anticipata di alcuni comprensori, da Madonna di Campiglio (24 novembre) a Bardonecchia (1 dicembre) molti sciatori hanno già incominciato la stagione. Solo nel Ponte dell’Immacolata abbiamo registrato un aumento del 30% del transato sul 2017, segnale che sempre più sciatori scelgono la nostra tessera che consente a tutti gli appassionati di vivere lo sci in maniera comodo e flessibile, senza fare code e senza più prepagare lo skipass”.

Rispetto al dicembre 2017 quest’anno si aggiungono Bardonecchia e Val Senales, per un totale di 13 stazioni sciistiche convenzionate. Dal Piemonte al Trentino, MyPass permette di sciare senza pensieri a Madonna di Campiglio, Folgaria, Folgarida Marilleva, Pinzolo, Andalo Paganella, Pejo, Monte Bondone, Val Senales, Bormio, Santa Caterina, San Colombano, Aprica, Bardonecchia.

Nata nel 2014 MyPass è l’unico sistema in grado di gestire tariffe orarie, plurigiornalieri, sconti junior e baby, a seconda delle offerte nei comprensori convenzionati, rilevando in automatico la tariffazione più conveniente per lo sciatore. Attivare MyPass SCI è semplice: basta registrarsi sul sito MyPass.cc e associare il numero della propria carta di credito. La quota annua è di 15 euro per gli adulti e 10 euro per i minori. La card può essere richiesta via posta comodamente a casa propria o essere ritirata presso le casse dei Comprensori.

“Una delle novità 2018 – continua Guya Paganini – è l’introduzione nella tessera della fotografia e del segnale acustico per i minori al tornello anche nelle stazioni del Gruppo del Brenta, upgrade che ci ha permesso di far crescere considerevolmente il numero delle famiglie tra i nostri utenti che da quest’anno possono quindi accedere anche alle tariffe baby e junior. La nostra è una soluzione flessibile, smart, molto apprezzata soprattutto dai giovani. Il 40% degli sciatori registrati a MyPass è under 35”.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni