Home / Posts Tagged "Sereni Orizzonti"

In una struttura geriatrica non può non esserci un’attività che contempli il giardinaggio: attività di stimolazione multisensoriale e relazionale capace di rimettere in gioco capacità residue assopite o marginalmente non considerate. Lo sanno bene la direzione e gli animatori del Centro Servizi Residenziali per anziani di Marcon, gestito dal gruppo “Sereni Orizzonti”, che hanno organizzato il laboratorio “Sempre verde”.

 

Ogni inizio settimana gli ospiti si ritrovano al piano terra nella Sala Caffè, ormai trasformata in un’accogliente veranda affacciata sul giardino. Qui accudiscono con entusiasmo e dedizione numerose piantine, distribuendosi tra loro i compiti: chi le invasa, chi le ripulisce e chi invece le annaffia. Le piante grasse, quelle aromatiche e i fiori giungono in struttura direttamente dal negozio o dalle case dei familiari. Ciascuna di esse assume subito un’identità precisa, dal momento che viene “battezzata” con il nome del primo ospite che se ne occupa.

 

Oltre alla stimolazione sensoriale dovuta al contatto con la terra umida, con le foglie e i fiori, questa attività rafforza le relazioni sociali all’interno del gruppo, favorendo risate e aiuto reciproco. Scambiandosi consigli e suggerimenti, i partecipanti iniziano a parlare dei tempi passati, delle abitudini giornaliere e del ritmo naturale delle stagioni.

 

Il bilancio di questa attività è già adesso largamente positivo: costituisce una preziosa occasione di lavoro fisico, assicurando la tranquillità degli ospiti e abituandoli alla condivisione degli spazi. Soprattutto favorisce il recupero della manualità e della memoria tattile e olfattiva, riaccendendo ricordi connessi alle attività contadine o di gestione di un orto per i tantissimi che ne hanno avuto esperienza in passato.

 

   

Il parroco di Marcon don Silvano ha impartito ieri la sua benedizione al Centro Servizi Residenziali per anziani gestito dal gruppo “Sereni Orizzonti”. Una cerimonia toccante e particolarmente gradita dagli ospiti, ai quali il sacerdote ha voluto esprimere la vicinanza di tutta la comunità. L’importanza che questa struttura riveste nel tessuto sociale locale è stata implicitamente sottolineata nell’occasione anche dalla presenza del vicesindaco Luigi Bona e del maresciallo Enrico D’Avino, comandante della stazione dei Carabinieri. Alla visita nei reparti della RSA, nel corso della quale don Silvano si è intrattenuto con tutti gli ospiti allettati, ha fatto seguito un piccolo rinfresco di buon augurio per il 2020.

L’amministratore delegato di “Sereni Orizzonti” Valentino Bortolussi e Stefano Toscani dello Studio Tea hanno ricevuto dall’ingegner Teresa Ceccato di Paradigma Italia la speciale certificazione “Struttura Green” per la RSA costruita a Torre di Mosto.

 

Come tutti gli altri edifici realizzati da “Sereni Orizzonti” nel resto d’Italia, anche questa nuova residenza sanitaria assistenziale presenta caratteristiche all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Realizzata in classe energetica A3, è infatti in grado di produrre autonomamente circa 250.000 kWh di energia (pari al 60% del suo intero fabbisogno) e di ridurre fortemente l’emissione in atmosfera di anidride carbonica. Un risultato notevole ottenuto anche grazie all’impianto solare termico sul tetto per uso sanitario e integrazione al riscaldamento, al recuperatore termodinamico del calore contenuto nell’aria espulsa e alla pompa di calore ad alta efficienza che in gran parte utilizza energia rinnovabile.

 

Con l’utilizzo di sistemi di riscaldamento da fonti naturali rinnovabili si migliora l’impronta ecologica, viene incrementata l’indipendenza energetica, si ottiene un significativo vantaggio economico grazie a incentivi e risparmi in bolletta. Ecco perché Paradigma Italia ha scelto di premiare il gruppo friulano “Sereni Orizzonti” – leader in Italia nella costruzione e gestione di RSA per anziani non autosufficienti – per la scelta ecologica di installare un “Sistema Solare Aqua”, suo brevetto esclusivo che da oltre vent’anni garantisce rese energetiche senza paragoni anche nelle stagioni fredde e completamente privo dell’inquinante glicole all’interno del circuito.

 

Grazie all’installazione di una superficie di circa 60 mq lordi di pannelli solari sottovuoto, la RSA di “Sereni Orizzonti” a Torre di Mosto evita così la diffusione in atmosfera ben 9.692 kg di anidride carbonica all’anno (pari a più di 193 tonnellate di CO2 in 20 anni): un risultato ambientale assimilabile alla piantumazione di ben 972 nuovi alberi.

 

«Costruire edifici che non impattano sull’ambiente circostante e aiutano a non inquinare il pianeta è per noi un motivo di orgoglio che si aggiunge a quello di generare nuova occupazione e promuovere un servizio socialmente utile» ha commentato soddisfatto Valentino Bortolussi, amministratore delegato di Sereni Orizzonti.

Nei giorni scorsi è stata pubblicata sul’Albo pretorio dell’Azienda Zero l’attesa autorizzazione al funzionamento del Centro servizi per anziani di Cinto Caomaggiore (VE), che potrà accogliere 90 ospiti non autosufficienti di primo livello. La struttura verrà gestita da “Sereni Orizzonti”, leader in Italia nel settore della costruzione e gestione di residenze socio assistenziali.

 

Proprio in queste ore il gruppo friulano sta lavorando alla formazione della squadra di professionisti che verrà impiegata nella nuova struttura: direttore, personale amministrativo, medici geriatri, infermieri, fisioterapisti, operatori sociosanitari, assistenti sociali, psicologi, educatori, podologi, cuochi e personale ausiliario. I curricula possono essere inviati a [email protected] oppure compilando il form che si trova a questo indirizzo.

 

La struttura di Cinto Caomaggiore

Costruita in poco più di un anno, la struttura di Cinto Caomaggiore è un edificio di tre livelli dalla pianta allungata a forma di “ala di gabbiano”, circondato da un vasto spazio verde attrezzato (compreso un gazebo) con vialetti pavimentati percorribili a piedi o con carrozzine e deambulatori. I parenti in visita avranno a disposizione un ampio parcheggio interno.

 

Al piano terra si trovano tra l’altro la reception e gli uffici amministrativi, una palestra per la riabilitazione, due ambulatori medici, una sala per servizi alla persona (parrucchiere e podologo), una cucina, un soggiorno per la socializzazione e una sala per il culto. Sia al primo che al secondo piano vi sono invece una sala comune per le attività ricreative e due nuclei da 24 e 21 posti letto (per un totale di 20 camere doppie e 5 camere singole), dotati ciascuno di una propria sala mensa e di un controllo accessi per controllare i movimenti degli ospiti affetti da demenza senile.

 

Tutte le stanze sono ampie e luminose, arredate in modo confortevole e dotate ciascuna del proprio bagno per disabili nonché di letti motorizzati, serramenti con tapparelle domotiche, sistema di chiamata e sensori antincendio. A ogni piano si trova un bagno assistito con barella doccia o sedia doccia. I locali sono dotati di ventilazione meccanica controllata (VMC), che consente un ricambio di aria pulita e asciutta senza dover aprire le finestre ma recuperando dall’aria il calore che viene espulso. La climatizzazione è stata studiata per offrire agli ospiti il massimo del comfort e della sicurezza: quella invernale è assicurata da un impianto di riscaldamento a pavimento (e quindi priva di caloriferi) mentre quella estiva è realizzata con un innovativo sistema di convettori termici che rinfresca gli ambienti senza fastidiose correnti d’aria.

 

Come tutte le altre recenti costruzioni di “Sereni Orizzonti” nel resto d’Italia, anche questo edificio presenta caratteristiche all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Realizzato in classe energetica A3, produce autonomamente circa 250.000 kWh di energia (pari al 60% del suo intero fabbisogno), con una riduzione complessiva dell’emissione in atmosfera di oltre 100.000 Kg all’anno di anidride carbonica. Un risultato notevole ottenuto grazie all’impianto fotovoltaico sul tetto, all’impianto solare termico per uso sanitario e riscaldamento, al recuperatore termodinamico del calore contenuto nell’aria espulsa e alla pompa di calore ad alta efficienza che in gran parte utilizza energia rinnovabile.

 

Altre sedi venete

Con l’apertura di questa nuova struttura il gruppo “Sereni Orizzonti” consolida ulteriormente la sua storica presenza in Veneto. Altre sue cinque RSA operano infatti da tempo nelle province di Venezia (a Marcon e a Torre di Mosto), di Treviso (a Follina) e di Padova (a Conselve e a Bovolenta).

AAA cercasi con urgenza direttori di struttura, personale amministrativo, medici geriatri, infermieri, fisioterapisti, operatori sociosanitari, assistenti sociali, psicologi, educatori, podologi, cuochi e personale ausiliario da impiegare subito nelle strutture del gruppo “Sereni Orizzonti”, l’azienda leader in Italia nella costruzione e gestione di residenze sanitarie assistenziali per anziani non autosufficienti.

La richiesta pressante non riguarda soltanto 350 nuove assunzioni a tempo pieno ma anche ben 1.200 posizioni da sostituire durante le ferie estive (giugno-settembre).

In un contesto economico contrassegnato dalla stagnazione degli investimenti e da un basso indice di occupazione, il settore labour intensive dell’assistenza socio-sanitaria alle persone anziane gode viceversa di ottima salute. Il gruppo friulano guidato da Massimo Blasoni vive in particolare un processo di grande espansione, nazionale e non (lo scorso mese ha acquisito due RSA in Baviera, ad Augusta e a Schliersee). “Sereni Orizzonti” è primo in assoluto per tasso di crescita nel settore in Italia: da ormai cinque anni il fatturato registra infatti un incremento annuo del 30% e quest’anno supererà i 200 milioni di euro.

Le città di interesse

Oltre a quelle di prossima apertura a Macomer (Nuoro) e a Genova Sestri Ponente, le RSA per le quali è più urgente la richiesta di personale – soprattutto per quanto riguarda infermieri, fisioterapisti e operatori sociosanitari – sono quelle in provincia di Udine (nello stesso capoluogo oltre che ad Aiello del Friuli, Gemona del Friuli, Pasian di Prato, Percoto, Risano e San Giovanni al Natisone), di Gorizia (a Pieris-San Canzian d’Isonzo), di Venezia (a Cinto Caomaggiore), di Firenze (a Firenzuola, Dicomano e Pelago), di Roma (a Riofreddo), di Torino (a Frossasco, Carmagnola, Piobesi Torinese, Piverone, San Mauro Torinese, Settimo Vittone, Vinovo e Volvera), di Alessandria (a Litta Parodi, Spinetta Marengo e Terzo), di Asti (a Rocchetta Tanaro), di Biella (a Viverone e a Ronco Biellese), di Cuneo (a Bra, Dogliani, Lequio Tanaro, Manta e Rocchetta Belbo), di Novara (a Momo) e di Vercelli (ad Albano Vercellese, Crescentino e Borgo d’Ale).

Come candidarsi

Grazie alle ultime acquisizioni e alle prossime inaugurazioni, il gruppo “Sereni Orizzonti” supererà nelle prossime settimane le 80 RSA in Italia, per complessivi 5.600 posti letto. Le occasioni di lavoro per persone capaci e motivate davvero non mancano: i curricula possono essere inviati a [email protected] oppure compilando il form al seguente all’indirizzo.

Domani mattina, a partire dalle ore 10.30, si terrà a Cinto Caomaggiore (VE) la presentazione alla cittadinanza della RSA di “Sereni Orizzonti”, il gruppo friulano guidato da Massimo Blasoni e leader in Italia nella costruzione e gestione di residenze per anziani.

 

I presenti

 

In via Borgo San Giovanni 82 saranno presenti il sindaco Gianluca Falcomer nonché il direttore generale e il direttore dei servizi socio-sanitari della ULSS n. 4, Carlo Bramezza e Mauro Filippi. A rappresentare “Sereni Orizzonti” saranno invece l’amministratore delegato Valentino Bortolussi, il project manager Glauco Brunello Zanitti e le dirigenti d’area Denise De Riva ed Elisa Cattaneo.

La struttura

 

Costruita in poco più di un anno, la nuova struttura può ospitare fino a 90 anziani non autosufficienti. All’esterno si presenta come un fabbricato di tre livelli dalla pianta allungata a forma di “ala di gabbiano”, orientato sull’asse nord/sud con un corpo centrale e due ali laterali. L’edificio è circondato da un vasto spazio verde attrezzato (compreso un gazebo) con vialetti pavimentati percorribili a piedi o con carrozzine e deambulatori. I parenti in visita avranno a disposizione un ampio parcheggio interno.

 

Al piano terra si trovano tra l’altro la reception e gli uffici amministrativi, una palestra per la riabilitazione, due ambulatori medici, una sala per servizi alla persona (parrucchiere e podologo), una cucina, un soggiorno per la socializzazione e una sala per il culto. Sia al primo che al secondo piano vi sono invece una sala comune per le attività ricreative e due nuclei da 24 e 21 posti letto (per un totale di 20 camere doppie e 5 camere singole); dotati ciascuno di una propria sala mensa e di un controllo accessi per controllare i movimenti degli ospiti affetti da demenza.

Caratteristiche

 

Tutte le stanze sono ampie e luminose, arredate in modo confortevole e dotate ciascuna del proprio bagno per disabili nonché di letti motorizzati, serramenti con tapparelle domotiche, sistema di chiamata e sensori antincendio. Ad ogni piano si trova un bagno assistito con barella doccia o sedia doccia.

 

I locali sono dotati di ventilazione meccanica controllata (VMC), che consente un ricambio di aria pulita e asciutta senza dover aprire le finestre ma recuperando dall’aria il calore che viene espulso. La climatizzazione è stata studiata per offrire agli ospiti il massimo del comfort e della sicurezza: quella invernale è assicurata da un impianto di riscaldamento a pavimento (e quindi priva di caloriferi) mentre quella estiva è realizzata con un innovativo sistema di convettori termici che rinfresca gli ambienti senza fastidiose correnti d’aria.

 

Come tutte le altre recenti costruzioni di “Sereni Orizzonti” nel resto d’Italia, anche questo edificio presenta caratteristiche decisamente all’avanguardia per quanto riguarda l’ecosostenibilità e il risparmio energetico. Realizzato in classe energetica A3, esso è infatti in condizione di produrre autonomamente 243.000 kWh di energia da fonti energetiche rinnovabili ovvero quasi il 60% del suo intero fabbisogno.

 

Modalità

 

In che modo? Un impianto fotovoltaico posizionato sul tetto sarà in grado di generare oltre 40.000 kWh/anno di energia elettrica solare e di ridurre l’emissione in atmosfera di CO2 di oltre 21.500 Kg/anno. Grazie a un recuperatore termodinamico del calore contenuto nell’aria espulsa, la ventilazione meccanica degli ambienti garantirà inoltre aria fresca e filtrata agli occupanti anche senza aprire le finestre; permettendo così di risparmiare oltre 5.000 metri cubi di metano (o altro combustibile) ovvero di ridurre l’emissione di CO2 in atmosfera di altri 10.000 Kg/anno.

 

La climatizzazione estiva sarà infine affidata a una pompa di calore ad alta efficienza che serve anche a produrre l’acqua calda sanitaria, regalando ogni anno più di 60.000 kWh di energia termica da ciclo frigorifero senza emissioni di gas serra.

Con la realizzazione di questa nuova RSA il gruppo “Sereni Orizzonti” consolida ulteriormente la sua storica presenza in Veneto. Altre sue cinque strutture operano infatti da tempo nelle province di Venezia (a Marcon e a Torre di Mosto), di Treviso (a Follina) e di Padova (a Conselve e a Bovolenta).

Il gruppo friulano “Sereni Orizzonti”, azienda leader in Italia nel settore della costruzione e gestione di residenze sanitarie per anziani, cerca altro personale da impiegare nella sua nuova struttura di Marcon (VE). Sono infatti circa 40 gli addetti (in particolare infermieri e operatori socio-sanitari) che andranno ad aggiungersi a quelli attualmente già in organico. Gli interessati possono presentare la loro candidatura direttamente presso la reception della RSA, che ha aperto i suoi battenti a inizio mese.

 

 

Realizzato in poco più di un anno, il complesso – che adotta i più moderni standard in termini di domotica ed efficienza energetica – dispone di 120 posti letto per ospiti non autosufficienti, con particolare attenzione alle disabilità psichiche (un nucleo al piano terra per 30 posti letto è stato attrezzato in particolare per pazienti affetti da Alzheimer). Le sue camere sono quasi tutte doppie, ampie e luminose, arredate in modo confortevole e dotate del proprio bagno per venire incontro alle limitate capacità motorie dell’ospite.

 

 

 

Un’équipe multidisciplinare altamente qualificata assicura agli ospiti un’adeguata assistenza medico-infermieristica e riabilitativa, anche grazie all’utilizzo di strumentazioni tecnologiche all’avanguardia in ambito sanitario e assistenziale. Tra i servizi disponibili vi è anche la possibilità di diete personalizzate.

 

Con l’apertura di questa struttura, “Sereni Orizzonti” consolida ulteriormente la sua storica presenza in Veneto. Altre sue quattro RSA operano infatti da tempo nelle province di Venezia (a Torre di Mosto), Treviso (a Follina) e Padova (a Conselve e Bovolenta) mentre una sesta, già costruita, è in avanzata fase di allestimento a Cinto Caomaggiore (VE).

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni