Home / Posts Tagged "scomparso"

“Non solo il cinema, ma ancor più la cultura italiana devono molto a un Maestro le cui opere rimarranno nella storia della cinematografia mondiale per la loro straordinaria originalità. Il Veneto, terra nella quale aveva scelto di vivere da molti anni, gli sarà per sempre grato e noi ora abbiamo un impegno: quello di tutelare e di continuare a diffondere il grande patrimonio che ci ha lasciato”.

 

Così l’assessore alla cultura della Regione del Veneto ricorda Ermanno Olmi, il celebre regista bergamasco, da molto tempo residente ad Asiago (Vi), nel cui ospedale è morto la scorsa notte, all’età di 86 anni.
“Tra i tanti suoi capolavori che rimarranno nella storia della settima arte e gli sono valsi prestigiosissimi premi – sottolinea l’assessore –, mi permetto di ricordare l’ultima sua fatica, Torneranno i prati, alla cui produzione ha contribuito anche la nostra Regione nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra. Anche in questo caso Olmi ha saputo raccontare in modo autentico, attraverso la macchina da presa, le vicende di chi patì sulla propria pelle la tragedia di un conflitto terribile, una testimonianza da lui stesso raccolta da un vecchio pastore dell’Altopiano e trasformata in un’opera d’arte. Una storia ambientata nella terra veneta e raccontata con l’originale linguaggio e la grande sensibilità umana di un indimenticabile Maestro”.

Fabrizio Frizzi è stato uno di famiglia per tutti noi cittadini. Ho avuto la fortuna di conoscerlo: aveva e trasmetteva un sorriso sincero, una gran voglia di vivere e una sana passione per il suo lavoro. Un galantuomo del palcoscenico, che seppe passare con naturalezza, semplicità e professionalità dalla tivù dei ragazzi ai grandi eventi internazionali senza mai snaturarsi”.

 

Con queste parole, intervenendo a Radio Club 103, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha ricordato la figura del conduttore televisivo scomparso improvvisamente a 60 anni.
“Lo abbiamo sempre percepito come un persona per bene, perché lo era davvero – ha aggiunto Zaia – e per ricordarlo nessuna parola è sprecata. Esprimeva umanità, cortesia, cordialità, che sono doti oggi assolutamente non comuni”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni