Home / Posts Tagged "residenti"

La collaborazione tra Comune di Venezia e Fondazione Teatro La Fenice torna per una promozione di primavera riservata ai residenti. Per usufruire dell’offerta promozionale, grazie alla quale sarà possibile assistere agli spettacoli a un prezzo ridotto, basterà ora presentare alle biglietterie di VeneziaUnica di Mestre, Tronchetto, Piazzale Roma e del Teatro La Fenice il coupon che si trova sul sito del Comune di Venezia.

 

Il coupon sarà convertito in due biglietti per La Traviata di Giuseppe Verdi e L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, entrambi al costo di 30 euro per il posto in platea e 20 euro per gli altri settori.

 

La Traviata di Giuseppe Verdi:

– sabato 26 maggio alle ore 15.30

– mercoledì 30 maggio alle ore 19)

 

L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti:

– venerdì 25 maggio ore 19

– domenica 27 maggio ore 15.30

– martedì 29 maggio ore 19

– giovedì 31 maggio ore 19

– domenica 3 giugno ore 15.30

– martedì 5 maggio, ore 19.

 

La proposta sarà valida fino a esaurimento dei posti messi a disposizione dal teatro.

Quindici anni fa, la società Immobiliare San Giobbe acquistò il civico 549 delle fondamenta di San Giobbe: un ex complesso industriale ottocentesco in stato di abbandono da decenni. Grazie a un progetto dello studio di architettura Luciano Parenti, la struttura fu trasformata in 41 appartamenti destinati alla ripopolamento della zona e per questo rivenduti a 5 mila euro al metro quadro.

 

Il complesso fu inaugurato nel 2006 alla presenza del vicesindaco di allora, Michele Vianello, che, con grande soddisfazione, applaudiva l’imprenditoria privata che “ha voluto dare le case ai veneziani”.

 

Sono bastati pochi anni: 17 dei 41 appartamenti, una volta acquistati, sono stati rivenduti o messi a reddito tramite siti e agenzie specializzate, con affitti che vanno da €120 a €270 a notte. I pochi veneziani rimasti a vivere in quella struttura si trovano quotidianamente ad avere a che fare con un andirivieni di persone sempre nuove con trolley a seguito. I pochi residenti hanno la sensazione di trovarsi in una hall di un albergo tra turisti e personale delle ditte di pulizia. Nulla ha potuto fare il regolamento condominiale che vieta chiaramente l’attività di affittacamere. Il caos di norme che regolano l’attività ricettiva non consente di arginare tale fenomeno.

 

I residenti sono esasperati e costretti a sopportare in silenzio perché non esistono regole che tutelino davvero la residenza.

Chi ha acquistato, confidando di aver trovato una zona tranquilla in cui vivere, ora vive in balia di questi affitti selvaggi. Siamo chiaramente di fronte all’ennesima sconfitta della residenzialità.

 

Fonte: il Gazzettino di Venezia del 23/05/2018 Pagina III

Disagi infiniti in via Querini, dove quotidianamente avvengono risse tra ubriachi e tra clienti della mensa dei poveri Cà Letizia.

Gli esercenti si sono a volte dovuti barricare nei loro negozi per sfuggire ai pericoli derivanti da queste risse, mentre i clienti spaventati tendono a trasferire i loro acquisti in esercizi commerciali più tranquilli e sicuri.

La situazione è nota da qualche tempo e i residenti hanno chiesto di spostare la mensa in luogo più lontano dal centro città.

 

Fonte: Il Gazzettino

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni