Home / Posts Tagged "piscine"

Alessandro Polo, candidato nella lista Piazza Civica  invia al giornale le seguenti considerazioni sul degrado che ha colpito la piscina di Mogliano ormai chiusa da tempo.

 

C’era una volta… la Piscina Comunale Rari Nantes di via Barbiero!

 

 

Piazza Civica vuole segnalare il degrado in cui versa la piscina comunale di via Barbiero, una situazione non più tollerabile! Ormai sono diversi anni che la struttura risulta chiusa e preda di vandali, con rimpalli di responsabilità sulle manutenzioni, sfociate in una recente sentenza del TAR, che ha ritenuto il Comune responsabile della mancata messa in sicurezza dell’impianto sportivo. Dopo oltre 3 anni nulla si è mosso… e il degrado aumenta!

 

 

Stefano Bison, candidato di Piazza Civica: “Moltissimi moglianesi hanno nuotato in quella piscina, e in tanti hanno imparato a nuotare lì, il sottoscritto compreso. Vogliamo recuperare lo splendore della piscina di quegli anni, ma con una struttura migliore, più funzionale, moderna e con un’edilizia sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico. Sappiamo per certo che ci sono imprenditori che hanno voglia di investire in questa sfida. Basta la volontà politica!”

Il Tar del Veneto ha accolto il ricorso della Rari Nantes, che ha gestito le piscine fino al 2015. Due anni fa, con una ordinanza il Comune obbligava la società sportiva a provvedere alla messa in sicurezza degli impianti con un gravoso esborso.

 

A questo la Rari Nantes si è opposta ricorrendo al Tar, che ora ha emesso sentenza a suo favore, obbligando di fatto il Comune a provvedere alla messa in sicurezza degli impianti, riconoscendone la responsabilità per lo stato di degrado del luogo.

 

Il candidato sindaco della Lega, Davide Bortolato, così commenta: “L’incompetenza del sindaco Arena continua a provocare danni alla città e alle cose del Comune. Non siamo solo noi dell’opposizione a dirlo, ma ora anche i giudici ci danno ragione e condannano l’operato dell’attuale Amministrazione.”

 

“Ciò che si vede di bello in città è il frutto di progetti e accordi del passato, ma quando Arena parte da zero o deve rapportarsi con gli operatori, fa solo danni. Questo contro la Rari Nantes è l’emblema degli scontri ingaggiati dal sindaco con conseguenze pesantissime per la città sia a livello economico sia a livello sociale. Siamo senza piscina da quattro anni.”

 

“La sentenza del Tribunale – conclude Bortolato – attribuisce all’Amministrazione Arena la grave responsabilità di aver lasciato in balia dei vandali le piscine con le conseguenti prevedibili devastazioni.”

 

Anche l’ex sindaco Giovanni Azzolini entra a gamba tesa nell’argomento: “Con il blitz fatto avevamo denunciato lo scandaloso degrado in cui era abbandonata la piscina comunale, che fu un orgoglio della nostra comunità. Il sindaco deve curare i beni pubblici come un buon padre di famiglia, invece la Arena non ha alcuna cura per la nostra città.”

 

“Le sue idee strampalate nuocciono a tutti. Lasciai la città con una piscina comunale funzionante. La Arena con un bando surreale provò a sollecitare l’intervento dei privati lasciando loro carta bianca, addirittura la possibilità di edificare nel parco, ma nessun privato rispose, lasciando le piscine al degrado.”

 

“L’Assessore Catuzzato all’indomani del nostro blitz disse di avere una soluzione imminente. – prosegue Azzolini –  Poi non fece nulla, accusando con arroganza i vecchi gestori, ma la piscina è comunale ed è il Comune ad avere l’obbligo di mantenere le cose pubbliche.”

 

Ormai l’arroganza della Arena ci ha abituato a questo, pensa di avere sempre ragione ed è smentita dalla Magistratura. Nel caso Cadoro, ex area Macevi, ha dovuto cedere ai privati perché il Tribunale ha dato loro ragione. Così è stato nella causa contro gli amministratori di SPL, persa dal Comune. Oggi nuovamente una sua ordinanza viene cassata dal Tar.”

 

“Purtroppo tutti questi conflitti persi – conclude Azzolini – hanno fatto perdere tempo e danari alla città e intanto il degrado della zona piscine aumenta. Ciò che il Tar certifica è l’incapacità politica del sindaco Arena a governare la città. Le sole cose buone fatte che i cittadini vedono sono esclusivamente merito nostro, come la via Zermanesa, ma di questo non ci accusa.”

 

 

Ph: Biasin Photography

Piscine Stilelibero, con il patrocinio del Comune di Preganziol, dà il via al progetto “Scuola Nuoto con Servizio Navetta”. L’obiettivo è quello di promuovere l’attività natatoria tra bambini e ragazzi, avvicinandosi ancor di più alle famiglie dei quartieri periferici di Preganziol, garantendo il servizio di trasporto verso la piscina e il rientro alla frazione. La scuola nuoto bambini è certificata FIN (Federazione Italiana Nuoto) con lezioni coordinate da istruttori qualificati.

 

“Crediamo che, attraverso questa iniziativa, il bambino possa intraprendere un duplice percorso: da un lato educativo e di apprendimento delle capacità e abilità necessarie per stare bene in acqua, dall’altro un vero e proprio percorso di autonomia e di socializzazione con i suoi coetanei. Offrire alle famiglie la possibilità di un servizio di trasporto da e per la scuola nuoto, agevola la partecipazione dei bambini e ragazzi ai corsi senza appesantire l’organizzazione famigliare. Non è secondario ricordare alle famiglie la possibilità di detrarre ai fini della dichiarazione dei redditi il 19% della spesa totale per la scuola nuoto” dichiara Luca Lucchetta, direttore di Stilelibero.

 

La scuola nuoto si svolgerà tutti i martedì e venerdì dalle ore 16.30 alle 17.15 e il servizio trasporto sarà così organizzato:

Da Frescada Est, con fermata dalla Scuola Primaria Vittorino Da Feltre, con partenza alle ore 15.55 e ritorno alle ore 17.55

Da Frescada Ovest con fermata alla Scuola Primaria G. Comisso, con partenza alle ore 16.00 e ritorno alle ore 17.50.

Da San Trovaso con fermata alla Scuola Primaria Franchetti, con partenza alle ore 16.05 e rientro alle ore 17.45.

 

 

Il costo sarà di di 7,50 euro a lezione, trasporto compreso.

 

“Accogliamo molto positivamente l’iniziativa di Stilelibero per l’istituzione del servizio navetta per i corsi di nuoto che mira ad avvicinare sempre più le periferie del nostro territorio Comunale e agevolare gli spostamenti all’interno del territorio venendo incontro alle famiglie, offrendo appunto a chi abita nelle frazioni un servizio importante, che rende più agevole la partecipazione dei ragazzi alla scuola nuoto – spiega il sindaco di Preganziol Paolo Galeano – Stimolare i ragazzi all’attività fisica, al benessere che deriva dalla pratica sportiva e alla possibilità di socializzazione e crescita eliminando o riducendo il più possibile gli ostacoli che vi sono alla sua frequentazione, credo sia un obiettivo importante, sia per una società sportiva attenta e sensibile come Stilelibero, sia per la nostra amministrazione comunale.”

L’Amministrazione comunale ha destinato 36mila euro per lavori di manutenzione alle piscine di Roncade, intervenendo con la sostituzione dei lucernari a copertura della piscina interna.

 

Si risolve così il problema delle infiltrazioni d’acqua che avevano creato nei mesi scorsi diversi disagi all’utenza. Con questo intervento, affidato alla ditta Tecnopro snc di San Biagio di Callalta, le piscine torneranno belle e funzionali in vista della ripresa delle attività prevista per il 3 settembre prossimo.

 

“Se il soffitto dell’impianto natatorio fosse in acciaio o in un altro materiale eterno, non avremmo di questi fastidi – commenta l’assessore ai Lavori pubblici, Gilberto Daniel – ma all’epoca si è optato per una scelta estetica accattivante, con le enormi travi lamellari arcuate a sorreggere la copertura. Scelta che nessuno contesta, poiché l’ambiente risulta decisamente accogliente, ma che comporta della manutenzione. Inoltre bisogna tener presente che una struttura del genere è molto più usata rispetto a una normale abitazione e che le condizioni climatiche di questi ultimi anni hanno influito sul deterioramento dei lucernari.

 

Ad ogni buon conto, il fiore all’occhiello degli impianti non consiste solo nella piacevolezza dell’insieme.

 

Un’estrema pulizia, dovuta a una scelta gestionale oculata, caratterizza da sempre la tenuta dei locali e i due nuovi soci di Roncadenuoto – roncadesi – hanno organizzato corsi inediti e il potenziamento della fruizione della piscina esterna.”

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni