Home / Posts Tagged "Ocio che si balla"

Torna, martedì 12 marzo, dalle 14.45 alle 18 in sala San Leonardo a Cannaregio 1584, “Ocio che si balla! – Insieme in Sicurezza”, una nuova occasione per stare assieme, divertirsi e nello stesso tempo ricevere consigli e “dritte” per non diventare vittime di furti e truffe.

 

La musica dell’one man one band Gianni Gatto farà da colonna sonora del pomeriggio danzante, mentre gli operatori del Comune di Venezia informeranno i partecipanti sugli ultimi furti e truffe in atto nel territorio, ribadendo così l’importanza di tenere alta l’attenzione e proseguire nell’opera di sensibilizzazione su questi temi in tutta la città, con una particolare attenzione alle persone che vivono da sole.

 

L’iniziativa, aperta a tutti e a ingresso libero, è organizzata dalla Direzione Coesione sociale, Servizio Anziani del Comune di Venezia, in collaborazione con la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati e il supporto del gruppo Anziani di Cannaregio. In caso di maltempo l’appuntamento sarà rinviato.

 

“Ocio che si balla” riprenderà poi la sua programmazione martedì 19 marzo, dalle ore 15 alle 18 al Palaplip di Carpenedo, in via S. Donà 195.

 

Per informazioni
Comune di Venezia – Ufficio Attivazione Risorse
Via Verdi 36 – 30172 Mestre (Venezia)
tel. 041.2749658 – 348.3901439
email: [email protected]venezia

Martedì 12 febbraio, in Sala san Leonardo a Cannaregio, dalle 14.45 alle 18, musica, ballo informazione e socializzazione con “Ocio che si balla”, promosso dalla Direzione Coesione sociale del Comune (in collaborazione con la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati e con il supporto del gruppo Anziani di Cannaregio) nell’ambito delle attività del Progetto “Ocio Ciò”.

 

 

Il pomeriggio, allietato dalla musica suonata da Gianni (“One man band”), come di consueto, alternerà il ballo con consigli utili su buone pratiche da adottare per prevenire truffe e furti. “Quali sono i trucchi per evitare di essere borseggiati?”, “In quali posti avvengono più furti?”, “Come comportarsi quando alla porta c’è un venditore?” sono solo alcune delle domande alle quali gli operatori del Comune di Venezia cercheranno di dare risposte e, insieme, consigli pratici da adottare.

 

L’iniziativa, che in caso di maltempo verrà rinviata ad altra data, è aperta a tutti e gratuita.

Il prossimo appuntamento in terraferma è fissato invece per martedì 19 febbraio, dalle 15 alle 18, al Palaplip di Carpenedo.

 

 

Per informazioni

Comune di Venezia – Ufficio Attivazione Risorse
Via Verdi, 36 – 30172 Mestre (Venezia)
tel. 041.2749658 – 348 3901439
e-mail: [email protected]

Cambio di programma per l’attività di “Ocio che si balla” a San Leonardo. Il pomeriggio danzante di musica e informazione del progetto “Ocio Ciò” Città Anziani e Sicurezza! si terrà martedì 27 novembre dalle ore 14.45  nella Sala San Leonardo di Cannaregio.

 

L’ appuntamento previsto per martedì 11 dicembre sarà rinviato in data da destinarsi.

 

Ingredienti della giornata saranno come al solito socializzazione, svago e informazioni su come vivere “in-sicurezza” in città. Le danze saranno allietate dal “One man one band” Gianni  con un repertorio evergreen.

 

Durante il pomeriggio danzante si parlerà anche dell’andamento dei borseggi nel territorio comunale e si farà il punto sulle denunce arrivate al Fondo “Ocio al Tacuin” (il contributo agli ultrasettantenni vittime di furti messo a disposizione dal Comune di Venezia).

 

L’iniziativa aperta a tutti e a ingresso libero, è organizzata dalla Direzione Politiche Coesione Sociale Osservatorio Politiche di Welfare in collaborazione con  la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati, con il supporto del gruppo Anziani di Cannaregio.

 

“Ocio che si Balla” riprenderà poi a Mestre, martedì 4 dicembre, dalle 15 alle 18, al Palaplip di Carpenedo in via S. Donà 195.

 

L’iniziativa in caso di maltempo sarà rinviata in altra data.

 

Per informazioni:

Comune di Venezia – Progetti per Una Città Sicura

Via Costa – 30172 Mestre (Venezia)

tel. 041.2749658  – 348.3901439

e-mail: [email protected]venezia.it

Martedì 18 settembre alla Sala san Leonardo il primo incontro

 

Dopo la pausa estiva riparte in Centro storico “Ocio che si balla”, una delle attività del progetto “Ocio, ciò!”, promosso dalla Direzione Coesione Sociale del Comune, in collaborazione con il Servizio Sociale Territoriale Venezia Lido e la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati, e col supporto del gruppo Anziani di Cannaregio.

 

Martedì 18 settembre, dalle 15 alle 18, presso la Sala san Leonardo di Cannaregio, si terrà infatti l’avvio autunnale dei pomeriggi danzanti di musica e informazione. Anche quest’anno, ballo, aggregazione, socializzazione e consigli utili saranno gli ingredienti di questi appuntamenti, che si svolgeranno con cadenza mensile e a cui saranno presenti, per dare informazioni utili contro truffe e furti e per raccogliere anche testimonianze, gli operatori del Comune.

 

Già da questo primo incontro (che in caso di pioggia sarà però rimandato) si tornerà a parlare anche di “Luce” e “Gas”. Da luglio 2019 tutti gli utenti italiani dovranno infatti sottoscrivere un contratto di fornitura nel mercato libero scegliendo tra le offerte disponibili sul mercato. Il consiglio di “Ocio, Ciò!” è di prendere tempo e di informarsi, senza cadere in scelte frettolose dovute spesso dalle telefonate “scorrette” che si ricevono a casa dagli operatori del settore, che mettono pressione per far attivare da subito nuovi contratti.

 

Per ulteriori informazioni:
Comune di Venezia – Programmazione Sanitaria Salute e Sicurezza
Via Costa – 30172 Mestre (Venezia)
tel. 041.2749658 – 348.3901439
e-mail: [email protected]

 

Continuano gli appuntamenti estivi in città del progetto “Ocio Ciò, Città Anziani e Sicurezza”. Il nuovo appuntamento con “Ocio che si balla!” è per martedì 26 giugno, al PalaPlip di Carpenedo, dalle ore 15 alle 18: aggregazione, contrasto alla solitudine, musica, danza e informazioni utili per non essere vittima di truffe e furti saranno gli ingredienti principali del pomeriggio danzante sotto le note di Gianni “one man one band” .

 

Il calendario estivo proseguirà poi martedì 10 e 24 luglio, 7 e 21 agosto, offrendo così, ai giovani della terza età, un’ulteriore opportunità di incontro e di socializzazione. Gli operatori del Comune di Venezia saranno disponibili per dare e ricevere informazioni. In particolare, i partecipanti saranno invitati a tenere alta l’attenzione nei confronti di sconosciuti che si presentano alla porta di casa per i motivi più svariati, da fantomatici “controlli” non richiesti alla “verifica” delle bollette del gas, della luce o dei rifiuti: il consiglio in questi casi è di lasciare sempre queste persone fuori dalla porta e di chiamare il 113 o il 112 per chiedere un intervento delle Forze dell’ordine.

 

Gli appuntamenti di “Ocio che si balla”, a ingresso libero, sono promossi dall’Osservatorio alle Politiche di Welfare – Ufficio Programmazione Sanitaria Progetti Salute e Sicurezza della Direzione Coesione Sociale, in collaborazione con i volontari amici di “Ocio Ciò” .

 

Per informazioni:
Comune di Venezia – Ufficio Programmazione Sanitaria progetti Salute e Sicurezza, via Costa Mestre (Venezia) Tel. 041 2749658 oppure 348 3901439

E-mail: [email protected]

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni