Home / Posts Tagged "malattie"

L’Agenzia Viaggi Rallo di Mestre, in collaborazione con il centro commerciale Auchan Porte di Mestre, promuove una serie di incontri gratuiti e aperti a tutti, per approfondire il mondo del turismo e della cultura del viaggio a 360 gradi. Si parlerà di varie tipologie di viaggi, luoghi comuni e stereotipi, senza dimenticare dei diritti e dei doveri dei viaggiatori.

 

I prossimi appuntamenti in programma sono:

Venerdì 21 giugno 2019, ore 17.30
• Vacanze Responsabili. “Il medico in valigia”.Nuove malattie infettive e vecchie riemergenti in un mondo sempre più globale.
Interviene Prof. Piergiorgio Scotton, primario Infettivologo dell’Ospedale Ca’ Foncello – Treviso

Venerdì 19 luglio 2019, ore 17.30
Vacanze Responsabili. “Diritti e doveri del viaggiatore”

Venerdì 6 settembre 2019, ore 17.30
Il Gigante e l’Egitto. Giovan Battista Belzoni, il primo egittologo della storia.
Interviene dott.ssa Francesca Veronese, conservatore Museo Archeologico di Padova

 

Per info: 041.980988

Venezia è sempre stata una città amante dei gatti. Sin dai tempi della Serenissima, si poteva incontrare un gran numero di questi felini sdraiati a sonnecchiare vicino alla vera di un pozzo o all’ombra di un campanile.

 

I veneziani, a seguito delle epidemie di colera che ciclicamente colpivano la città, sapendo che il gatto era un nemico naturale dei ratti portatori della peste, si recarono in Dalmazia e riempirono le navi di felini, che poi lasciarono liberi nelle calli della città.

 

Da secoli, quindi, i veneziani amano e rispettano i gatti: la loro presenza e il loro odore hanno da sempre tenuti lontani i topi.

 

Nel XIII secolo, i gatti venivano imbarcati sulle navi e registrati nel libro di bordo come valida difesa dall’assalto dei roditori. Addirittura c’era un marinaio incaricato alla loro assistenza!

 

Da sempre i veneziani si prodigano per curare e sfamare i gatti cittadini ridotti oggi purtroppo a uno sparuto gruppetto. Pochi sì, ma sempre amati e rispettati.

Sembra una follia, ma l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’ONU stanno per dichiarare guerra ai prodotti pilastri della dieta mediterranea.

 

Tutto parte dalla dichiarazione di guerra al diabete, cancro e malattie cardiovascolari, le cui morti dovranno essere ridotte del 30% entro il 2030.

 

Sotto accusa i prodotti alimentari nei quali dovranno essere ridotti i grassi saturi, sale, zuccheri e alcol, e quindi finiranno per essere demonizzati la pizza, l’olio, il vino, il parmigiano e il prosciutto, tutte eccellenze della dieta mediterranea.

 

La proposta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità verrà discussa nella riunione del 27 settembre prossimo, durante la quale potrebbero essere messe tasse molto forti sugli alimenti contenenti grassi, sale e zuccheri.

 

Il parmigiano potrebbe essere così dichiarato pericoloso come il fumo. La prima dura replica è partita dal Presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano, Riccardo Deserti.

 

Fonte: Qui Finanza

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni