Home / Posts Tagged "letture"

Tutti a casa ma connessi per immergersi nelle storie, nei racconti, nelle favole e nelle vite dei personaggi che le animano

 

Oggi, giovedì 26 marzo, per gli spettatori della “Stagione sul sofà”, il palinsesto di appuntamenti virtuali ideato per intrattenere adulti, bambini e famiglie durante questo periodo, il Teatro Stabile del Veneto proporrà sui canali Social una programmazione che spazia dai racconti per le “Famiglie connesse” alle fiabe da “Sogni d’oro”, passando per l’appuntamento ad alto tasso di interattività, tra gioco, curiosità e riflessione intorno al mondo del teatro, con “L’ora d’aria”.

 

Dopo la replica (ore 11.00) del quarto episodio di L’amore ai tempi del colera, il celebre libro di Gabriel Garcìa Màrquez, letto in pillole video di 10 minuti dagli allievi della Scuola Teatrale d’Eccellenza, dedicato ai più grandi, alle ore 16.00, il mago cantastorie Pandifiaba aiuterà i bambini a sconfiggere i momenti di noia.

 

Per la rassegna Famiglie connesse sui canali social del Teatro Stabile del Veneto, infatti, l’associazione culturale Matricola Zero darà voce a Pandifiaba e proporrà ai più piccoli e alle loro famiglie un riadattamento del racconto sul lungo cammino de Il vecchio, il bambino e l’asino.

 

Come tutti gli altri giorni della settimana, alle ore 17.00, si rinnoverà l’appuntamento, in diretta sul gruppo Facebook dedicato, con il laboratorio di cittadinanza L’ora d’aria di Mattia Berto.

 

Per augurare la buona notte ai più piccoli e allietare la serata dei loro genitori, alle ore 21.00, lo scrittore Romolo Bugaro (in foto) diventerà ‘lettore’ prestando voce e interpretazione a L’infanzia di Gesù del premio Nobel J. M. Coetzee, disponibile in podcast sui canali social del teatro, nell’ambito della rubrica Sogni d’oro. Fiabe e favole della tradizione.

 

 

Programma di oggi

ore 11.00, Replica Aperitivi letterari: L’amore ai tempi del colera (Ep. 4)

ore 16.00, Famiglie connesse: Il vecchio, il bambino e l’asino di Matricola Zero

ore 17.00, L’ora d’aria in diretta sul gruppo Facebook L’ora d’aria

ore 21.00, Sogni d’oro: L’infanzia di Gesù di J. M. Coetzee, letto da Romolo Bugaro

Da stasera, alle 21.00, appuntamento tutte le sere con le fiabe della buonanotte lette da personaggi del mondo delle istituzioni, della cultura e dello spettacolo

 

Con oltre 2000 spettatori connessi la “Stagione sul sofà” del Teatro Stabile del Veneto ha debuttato nelle case degli italiani. In due giorni più di 700 utenti si sono iscritti al gruppo Facebook L’Ora d’ariail laboratorio teatrale tenuto da Mattia Berto, in 150 hanno interagito con domande e curiosità alla diretta, in programma tutti i giorni tra le 17.00 e le 18.00.

 

Oltre 1000 le visualizzazioni del primo episodio dell’Aperitivo letterario con L’Amore ai tempi del colera, il celebre libro di Gabriel Garcìa Màrquez, letto in pillole video di 10 minuti dagli allievi della Scuola Teatrale d’Eccellenza e che ogni lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 19.00 animerà i canali social del Teatro Stabile del Veneto per offrire agli spettatori l’occasione di trascorrere l’aperitivo casalingo di questi giorni in compagnia delle parole dei grandi autori.

 

A partire da stasera, venerdì 20 marzo alle 21.00 un nuovo appuntamento si aggiungerà al palinsesto digitale, dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie: la rubrica “Sogni d’oro. Fiabe e favole della tradizione”, un’occasione per recuperare momenti ormai quasi perduti.

 

 

Ogni sera, alla stessa ora, prima di andare a dormire, il Teatro Stabile del Veneto offre a mamme e papà idee per la buonanotte con i podcast di fiabe e favole della tradizione lette da personalità del mondo delle istituzioni, della cultura e dello spettacolo come Ambra Angiolini e Alessandro Haber.

 

 

 

Il presidente Giampiero Beltotto dà il via alle letture con La teiera di Andersen

Ad aprire la lettura sarà il presidente del Teatro Stabile del Veneto, Giampiero Beltotto, con la Teiera  di Hans Christian Andersen nei prossimi giorni sarà il turno di Mario Conte, Andrea Colasio, Lavinia Colonna Preti, Caterina Barone, Giuseppe Emiliani, Stefano Karadjov, Pierluca Donin, Paolo Possamai, Red Canzian, Tomaso Carraro, Susanne Franco, Pier Mario Vescovo, Romolo Bugaro, Elena Filini, Francesco Chiamulera, Tiziano Scarpa, Franco Oss Noser, Paolo Giaretta e Ester Viviani, Michela Cescon, Gaia Maria Dall’Oglio, Jacques Moscianese e altri in via di definizione.

 

Insieme alle fiabe della buonanotte, la giornata di oggi, venerdì 20 marzo, prevede i seguenti appuntamenti:

ore 11.00 REPLICA Famiglie connesse: La lepre e la luna

ore 12.00 Dentro il teatro, intervista con Lorenzo Maragoni

ore 17.00 L’ora d’aria, in diretta sul gruppo FB

ore 19.00 Aperitivi letterari: L’amore ai tempi del colera Pt 2

ore 21.00 Sogni d’oro con Giampiero Beltotto

In occasione del 3° sciopero globale per il clima, venerdì 27 settembre la biblioteca comunale di Preganziol ospita un incontro con Marcelo Barros e gli attivisti di FridaysForFuture.

L’incontro prevede la lettura di brani tratti da opere di Greta Thunberg e di Marcelo Barros, a cura del Gruppo Lettura Preganziol.
A seguire un bio-aperitivo in collaborazione con la ProLoco.
L’ingresso è libero.

 

Sabato 4 maggio, ore 15, letture all’aria aperta, sotto gli alberi e tra i fiori del parco di Villa Zanetti

 

Sabato 4 maggio, dalle ore 15, la Fondazione Zanetti Onlus e l’associazione LILT Giocare in Corsia rinnovano l’appuntamento con le Fiabe al Parco. Un invito rivolto ai bambini e alle loro famiglie, per trascorrere un pomeriggio all’aria aperta sotto gli alberi del grande parco di Villa Zanetti, a Villorba (viale Felissent 23), all’insegna dello stare insieme e della lettura condivisa.

 

Clown in camice bianco e naso rosso, con parrucche colorate e giganti occhiali: Fiabe al Parco è un invito a immergersi tra natura e magia, tra magici personaggi e nuove sorprese. Il lupo che voleva cambiare colore, Tre piccoli gufi, Chi me l’ha fatta in testa, Mi sono rotto la proboscide, I tre desideri, sono alcune delle fiabe che saranno lette e interpretate dai volontari di LILT Giocare in Corsia.

 

Organizzato per il settimo anno consecutivo, apprezzato non solo dai più piccoli ma anche dagli adulti, Fiabe al Parco è un’opportunità per valorizzare e sostenere un’iniziativa dedicata all’infanzia in difficoltà. Un tema che guida le attività della Fondazione Zanetti Onlus che dal 2007 promuove iniziative di sensibilizzazione e sostiene progetti nazionali e internazionali che favoriscono l’assistenza alimentare e sanitaria, l’accoglienza, l’istruzione e il sostegno psicologico, con attenzione ai minori che vivono nei paesi più poveri del mondo.

 

Impegnata da 25 anni nel proporre attività ricreative dedicate ai piccoli pazienti della Pediatria dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso e dell’ospedale di Conegliano, l’associazione trevigiana è cresciuta molto nel tempo e oggi può contare sull’impegno di oltre 180 volontari, attivi ogni giorno per rendere la corsia un luogo a misura di bambino.

 


L’incontro è a ingresso libero, chi lo desidera potrà dare un’offerta a favore delle attività realizzate da LILT Giocare in Corsia.

In caso di pioggia l’evento sarà annullato.

 

Nel decimo anniversario della morte, il gruppo di lettura “Ad Alta Voce” di Treviso ricorda lo scrittore scomparso dando voce alla sua raccolta Arboreto Salvatico, sabato 17 novembre, alle ore 15.30, presso il parco di Villa Albrizzi Franchetti.

 

Le letture saranno a cura di Livio Vianello, mentre le musiche di Oreste Sabadin.

 

 

INFO

Biblioteca di Preganziol

0422.632371

[email protected]tv.it

Parcheggio libero alla stazione dei treni di San Trovaso (a 200 metri)

Giovedì 2 agosto, alle ore 17.30, la biblioteca comunale di Preganziol organizza un momento di ritrovo dedicato a tutti i bambini dai 6 anni in su, che potranno ascoltare delle letture tratte da “Gli sporcelli”.

 

L’ingresso è gratuito, ma è gradita la prenotazione allo 0422 632371, oppure inviando una mail a: [email protected]

 

Aggiornamento

Viste le condizioni climatiche, l’evento si svolgerà presso la Sala ragazzi della Biblioteca comunale, sita in piazzetta A. Ronfini, 1.

 

Presentata la nuova rassegna di appuntamenti all’aperto

 

Musica e letture all’aperto con “Candiani Estate in Musica e in Libri”: il Centro culturale per tutta la durata dell’estate continuerà infatti la sua programmazione ma al di fuori dell’edificio, scendendo in piazza con un programma pensato ad hoc per la nuova location con musicisti nazionali e internazionali. Dal 14 giugno al 30 agosto lo spazio esterno al Candiani si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto per nove band che si alterneranno tutte le settimane, e un salotto letterario nel quale, dal 26 giugno al 28 agosto, scrittori di fama nazionale presenteranno i loro ultimi lavori.

 

“Sarà una rassegna di qualità che abbraccia un pubblico vasto – ha spiegato la responsabile del servizio Centro culturale Candiani, Elisabetta Da Lio, durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione che si è tenuta questa mattina – sia per generi che per stili, per animare la piazza una sera la settimana così da coinvolgere chi sceglie il centro della città e l’arte del Candiani per passare un’estate all’insegna della cultura. La programmazione proposta, con la direzione artistica musicale di Macaco Records, spazia tra diversi generi: rock, jazz, cantautorato, folk, con alternanza di gruppi locali, nazionali e internazionali. E vari saranno anche i generi letterari, grazie alla collaborazione della Libreria interna al Centro culturale. Fondamentale per la realizzazione del progetto è stato il supporto delle attività commerciali che operano nel piazzale”.

 

Gli spettacoli in cartellone sono tutti gratuiti e inizieranno alle ore 18, introdotti da un momento di dj set: il 14 giugno l’inaugurazione spetta alla band Comaneci (gruppo folk/blues di Ravenna), il 21 sarà la volta di Marco Parente (cantautore di Firenze) con il suo “Poe3 is not dead” mentre a chiudere il mese, il 28 giugno, ci sarà il folk blues dei Dead Cat In A Bag di Torino.

 

Il 5 luglio spazio alle note della band milanese Microcosmicomica che proporrà un repertorio adatto ai bambini di ogni età, mentre l’elettro pop di Nosoyo (band berlinese) invaderà la piazza il 12 luglio.

 

Il 19 luglio arriveranno invece i jazzisti veneziani della Connection Quartet, che accompagneranno gli spettatori durante l’aperitivo serale. Il mese di agosto inizierà il giorno 9 con la musica elettronica del trevigiano Davide Vettori, il 23 agosto sarà la volta degli italofrancesi Grimoon con la loro musica cinematic/pop mentre il 30 chiuderà la rassegna musicale il cantautore milanese Alessandro Grazian.

 

Le proposte letterarie di Candiani Estate in Libri avranno invece per protagonisti, in sei appuntamenti sempre gratuiti, gli scrittori Emanuele Facchin, con il suo libro “Eroi senza vittoria” il 26 giugno, Andrea Curcione (autore di “Intrigo veneziano”) e Enrico Sartori (con “Gli occhi della spilla”) entrambi il 3 luglio, Marco Erler con “Assalto alla diligenza” il 10 luglio e Silvia Salvagnini autrice di “Il seme dell’abbraccio” il 17 luglio.

 

Ad agosto invece sarà la volta di Massimiliano Squillace con “Cuba resiste” il 21 agosto e Luciano Manetto e Pierfranco Fabris, autori di “Venezia, le isole incantate” il 28 agosto.

Tutte le presentazioni inizieranno alle ore 18.30.

Situata a Maserada sul Piave, a due passi dall’omonimo fiume sacro agli italiani, la storica Locanda Al Glorioso Piave inaugura giovedì 19 aprile 2018 un evento sulla commemorazione della Grande Guerra.

Dal titolo “Amore e cucina ai tempi della Grande Guerra”, la serata sarà un’emozionante occasione per rievocare alla memoria le storie d’amore di quanti hanno combattuto nel conflitto bellico del ’15-’18.

Per una notte, i taccuini, i diari, le memorie scritte e le lettere inviate e ricevute dal fronte e dalla prigionia sembreranno tornare in vita attraverso la performance teatrale degli attori Barbara Riebolge e Filippo Fossa del gruppo di teatro contemporaneo e performing art italiano Ailuros.

La cucina del Glorioso Piave si impegnerà a far riassaporare il gusto di quell’epoca, proponendo piatti tipici di quegli anni. Il menù della prima serata comprende:

 

Fiori di zucca pastellati

Tortino alle erbette spontanee su crema di formaggio del Piave

 

Zuppa di fagioli con pancetta croccante

Risotto con i fegatini

 

Arrosto di maiale Weiss und Schwarz

Contorni

 

Gallette con crema mascarpone

Acqua

Vino

Caffè

 

Biografie:

Barbara Riebolge è regista e attrice. Da anni la sua ricerca si sviluppa a partire dal linguaggio del teatro multimediale, l’uso di tecnologie interattive e il coinvolgimento diretto del pubblico. Si occupa di teatro rituale e teatro urbano con lavori rivolti a instaurare un dialogo con la collettività e una riflessione sul territorio e gli spazi cittadini, creando performance che valorizzano luoghi caratteristici del paesaggio. Nel 2017 dirige Open Maze, una tra le prime performance teatrali a livello europeo a sperimentare la tecnologia con il visore 360°. Dal 2015 dirige la sezione teatro del Teatro Studio di Zephiro (Castelfranco Veneto). Nel 2012 vince il Premio miglior performer al Festival Teatri Riflessi di Catania. Dal 2011 collabora con il Color Cafè (Bassano del Grappa) nel progetto di formazione Color teatri. Dal 2009 dirige la compagnia di teatro contemporaneo Ailuros, crea e dirige diversi progetti performativi, vincitori di bandi europei, e realizza spettacoli sostenuti dall’Unione Europea. Dal 2000 si occupa di progetti di formazione teatrale per adolescenti e immigrati, in collaborazione con scuole, cooperative, associazioni ed enti e ha collaborato con numerose realtà locali e nazionali, tra i quali Anagoor, Operaestate Festival, Università Ca’ Foscari di Venezia.

 

Filippo Fossa lavora come attore presso alcune compagnie del territorio nazionale come il Teatro Stabile di Grosseto e il Teatro delle Quisquilie di Trento, e con quest’ultima collabora anche nella drammaturgia. Anima pupazzi, sagome, marionette da tavolo e se stesso nella compagnia “Il Bosco Incantato” di Treviso, con cui ha rappresentato lo spettacolo “Il Re Capriccione” a Stoccolma, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, ed è stato diretto da Giorgio Bertan nella messa in scena de “Il ratto di Arianna”, da un canovaccio di Commedia dell’Arte. Con il monologo “What are you dying for?”, prodotto da Ailuros, viene selezionato in una delle edizioni del Premio Scenario. Ha collaborato col compositore Paolo Pesce nella direzione del suo progetto “Visual Music”. Collabora con l’Accademia “Lorenzo Da Ponte” di Vittorio Veneto in qualità di docente e regista. Ha frequentato la scuola di Teatro “A l’Avogaria” di Venezia con insegnanti come Nora Fuser e Michela Martini e ha completato studi di doppiaggio con Massimo Giuliani, Rodolfo Bianchi e Roberto Chevalier. Ha avuto come guide libere Andrea Pennacchi, Fabrizio Paladin e Matteo Tarasco.

 

Per informazioni:

Locanda Al Glorioso Piave, via Spartaco Lentini 31, Maserada sul Piave (località Salettuol) | Telefono: 347.1903940

Anche quest’anno la biblioteca comunale di Casale sul Sile, in collaborazione con le lettrici volontarie de “Il SegnaLibro” e la Cooperativa Socioculturale, invita tutti i bambini dai 3 in su a partecipare alla prima lettura animata all’aperto, in una cornice unica e suggestiva: le letture avranno luogo sabato 07 aprile dalle 10.30 alle 12.00, presso l’azienda agricola “Il Ciliegio”, in via Morea 36 a Casale sul Sile.

 

Si ricorda che è necessaria la presenza dei genitori (o accompagnatori) durante l’attività.

 

Iscrizione obbligatoria presso la biblioteca (0422 784523 o [email protected]), posti limitati. Locandina.

Ricca stagione di primavera per i bambini e ragazzi in tutte le biblioteche della Rete Biblioteche Venezia. Dal mese di aprile fino a giugno, nelle biblioteche della Rete Biblioteche Venezia, da Pellestrina a Favaro, da Zelarino al Lido, in programma ci sono 70 eventi dedicati alla lettura per i più giovani.

 

Due le novità: i laboratori per gli ultrapiccoli dai sei mesi ai 3 anni, un’occasione per cullare con le narrazioni, liberare l’immaginazione e creare tante storie con Coccole e colori, a cura di R.C.M. Rinascita Cooperativa Musicale, brevi letture, letture animate, laboratori creativo e tanti libri.

 

Il percorso per i bambini fino ai 10 anni è con Perle di Meraviglia. Pensieri illustrati di una bambina di vetro a cura di Silvia Piovan e Anna Arpini, alla scoperta del fantastico mondo dell’illustrazione creato da Beatrice Alemagna. Letture animate, alcune anche in doppia lingua, o in inglese o in francese, attraverso immagini dei libri proiettate che permeteranno ai bambini di entrare direttamente nella storia anche attraverso attività laboratoriali di approfondimento della storia proposta.

 

Continua quindi l’importante proposta rivolta ai giovani e alle famiglie in tutto il territorio cittadino, preludio di un autunno ancora più denso di appuntamenti. Per il programma dettagliato nelle Biblioteche è a disposizione il calendario degli Eventi Junior sul portale della Rete Biblioteche Venezia.

 

Ma c’è spazio anche per i più grandi con il workshop di Stop Motion, un laboratorio di 10 ore – dall’ideazione della storia all’animazione fotogramma dopo fotogramma – con gli artisti dello studio FramebyFrame di Venezia rivolto ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni. Il worshop, sold out nel giro di un’ora e dall’uscita del programma di VEZ Junior è la conferma dell’interesse per le iniziative di qualità da parte dei ragazzi che trovano in VEZ Junior il loro punto di riferimento culturale. Il workshop sarà replicato in autunno in Bettini Junior, a Venezia.

 

 

Per consultare tutti gli eventi, cliccare qui: http://www.comune.venezia.it/eventi?tags[]=135&sezione[]=155

 

Per ulteriori informazioni, contattare la Biblioteca Civica VEZ:

Tel. 041 2746741 oppure 041 2746742

www.culturavenezia.it/biblioteche

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni