Home / Posts Tagged "Jesolo"

Lo spettacolo aereo sulla spiaggia più suggestivo d’Italia prenderà forma a Jesolo il 14 e 15 settembre. Accanto ai team civili e miliari, confermata la presenza della Pattuglia Acrobatica Francese e l’attesissima esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori. 

 

Sarà un fine settimana caldissimo quello che attende Jesolo il 14 e il 15 settembre. Il litorale di Jesolo sarà ancora una volta protagonista indiscusso con il ritorno dello Jesolo Air Show. Lo spettacolo aereo da ben ventitré anni appassiona e stupisce il pubblico con evoluzioni di pattuglie acrobatiche e team civili e militari.

 

L’evento si conferma come uno dei principali appuntamenti dell’estate jesolana, che ogni anno attira in città centinaia di migliaia di spettatori che vogliono ammirare le acrobazie dei piloti nel cielo di Jesolo. Un punto di forza per il Comune di Jesolo, promotore dell’iniziativa assieme all’Aero-Club delle Frecce Tricolori e con la collaborazione dell’agenzia Prima Aviation, specializzata nell’organizzazione di manifestazioni aeree.

 

L’area principale di display sarà come da tradizione la spiaggia di piazza Brescia, dove saranno allestite le tribune in grado di ospitare 2500 persone e la cabina di regia dell’intero evento, ma lo spettacolo sarà visibile in tutto il tratto di arenile tra piazza Marina e piazza Manzoni.

Jesolo Air Show si svolgerà in due giornate, sabato 14 settembre con le prove generali di pattuglie e team e, solo in questa giornata con l’esibizione ufficiale della Pattuglia Acrobatica Francese e domenica 15 settembre con la manifestazione vera e propria. La durata complessiva dello spettacolo sarà di circa tre ore, dalle 15.30 alle 18.00 circa.

 

Uno spettacolo sul cielo di piazza Brescia

Nutrito anche il programma di volo. Sul cielo sopra la spiaggia di piazza Brescia si presenteranno gli elicotteri l’AH-129D Mangusta e UH-90A dell’Esercito Italiano e l’HH-139 dell’Aeronautica Militare Italiana che eseguirà una dimostrazione SAR – Search and Rescue (Ricerca e Soccorso). Ci saranno poi il velivoli acrobatici Pitts Special (biplano) e CAP 321 seguiti poi dalla formazione composta da 2 ULM del Team Flying Donkey’s. Un momento particolare sarà poi dedicato ai 30 anni dall’entrata in servizio dell’AMX  Ghibli dell’Aeronautica Militare e vedrà il sorvolo e alcune acrobazie eseguite da 4 velivoli del 51° Stormo di Istrana. Alla manifestazione parteciperanno anche elicotteri di Guardia Costiera e Guardia di Finanza. Sarà poi la volta del team “Legend” composto da un totale di sette velivoli addestratori che hanno fatto la storia, tra cui gli Aermacchi MB-326 e MB-339 e il North American T-6A “Texan”. Sul cielo di Jesolo arriveranno anche le Forze Aeree Svizzere con l’F/A-18 Hornet. Solo nella giornata di sabato 14 settembre, si esibirà anche la PAF Patrouille De France la Pattuglia Acrobatica Francese con la sua formazione di otto velivoli Dassault-Dornier Alpha Jet. Gran finale, a chiusura della manifestazione, il 15 settembre, sarà riservato come ogni anno all’immancabile Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) delle Frecce Tricolori. I dieci inconfondibili MB-339 tingeranno Jesolo con il tricolore lasciando a bocca aperta gli spettatori con le loro acrobazie.

 

Un commento di Flavia Pastò, assessore al Turismo

“È una grande soddisfazione poter offrire anche quest’anno ai nostri ospiti e a tutti gli appassionati del volo uno spettacolo che ha pochi eguali – commenta l’assessore al Turismo, Flavia Pastò -. Una cornice straordinaria la spiaggia di Jesolo con le acrobazie che prenderanno forma sopra il nostro mare proprio di fronte al pubblico. Abbiamo tutte le garanzie per uno spettacolo all’altezza delle aspettative”.

Oltre trenta minuti di fuochi, luci e colori illumineranno la spiaggia e il mare di Jesolo allieteranno la serata delle decine di migliaia di ospiti presenti nella località balneare per il Ferragosto. Lo spettacolo pirotecnico è in programma per la serata di domani, giovedì 15 agosto a partire dalle ore 23.00 con il fulcro della manifestazione nel tratto di arenile antistante piazza Brescia, ma la bellezza dei fuochi sarà visibile su gran parte del litorale.

 

“Questo appuntamento, ormai tradizione irrinunciabile della nostra città – spiega l’assessore al Turismo della Città di Jesolo, Flavia Pastòè la ciliegina sulla torta di una stagione che sta dando delle belle soddisfazioni, con tanti eventi di spessore e successo che, specialmente in queste settimane hanno visto la nostra spiaggia protagonista. Tra concerti e feste sulla spiaggia e Dj set nei locali, Jesolo si sta dimostrando città viva e giovane. Le presenze turistiche previste per questi giorni di “ponte” premiano il grande lavoro fatto da tutti gli attori, istituzionale ed economici, sempre in prima linea per migliorare e far crescere la città”.

Niente alcol per asporto dopo le 20.00

Nelle serate del Ferragosto, con lo scopo di garantire sicurezza e tranquillità di cittadini e ospiti sarà in vigore l’ordinanza “anti-alcol” siglata dal sindaco Zoggia per contenere gli eccessi e promuovere un atteggiamento responsabile, in particolare tra i giovani.

 

Il provvedimento sarà valido tutte le sere dalle ore 20.00 alle ore 6.00 del giorno successivo dei giorni 14, 15, 16, 17, e 18 agosto. In questo periodo sarà vietata la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione in contenitori di vetro e in lattine effettuata anche attraverso distributori automatici. Sarà consentita solo la vendita per asporto di bevande alcoliche per uso domestico con la prescrizione che i contenitori dovranno essere chiusi e sigillati in appositi involucri.

 

Sempre nella zona del Lido di Jesolo, arenile compreso, l’ordinanza prevede inoltre il divieto di detenzione di qualsiasi contenitore e consumo di bevande alcoliche di ogni gradazione su suolo pubblico, mentre sarà consentito il consumo all’interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione e nelle aree di pertinenza dei locali stessi.

 

La violazione di quanto stabilito dal provvedimento comporterà una sanzione di 200 euro.

Miss Italia arriva a Venezia e si immerge nella Bellezza di una città unica. E, nel cuore di Mestre, le miss del celebre concorso, attese nel Museo M9, vivranno momenti di pura cultura, contemporanea e multimediale.

 

Domenica 18 agosto, alle 21, in Baia di Forte Marghera, in occasione dell’ultima selezione regionale di Miss Italia, sarà scelta la Miss che rappresenterà la Città di Venezia alle finali nazionali che si svolgeranno a Jesolo.

 

Promossa dalla patron della manifestazione Patrizia Mirigliani e dal sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, “Miss Venezia – M9 2019”  rappresenta un momento concreto della partnership tra il concorso e la città riconosciuta in tutto il mondo come simbolo di inestimabile bellezza e unicità.

 

 

Cultura e test interattivo per affermarsi

Domenica 18, in attesa dell’evento in Baia di Forte Marghera, le Miss visiteranno M9, il più grande museo multimediale sulla storia del Novecento in Italia costruito a Mestre. La visita guidata, preceduta da una spiegazione curata dagli storici di M9, sarà seguita da un coinvolgente test interattivo sui contenuti del museo e costituirà parte integrante della selezione per la conquista della fascia di “Miss Venezia – M9 2019”, assegnata da una giuria in cui sarà presente anche un rappresentante di M9.

 

 

A chi si rivolge il concorso

Possono iscriversi ragazze di età compresa tra i diciotto e i trent’anni, nate e/o residenti nella Città Metropolitana di Venezia.

La vincitrice sarà ammessa alla finale nazionale di “Miss Italia 2019”, quindi è promossa direttamente alla serata televisiva di Rai1.

 

Iscrizioni

Occorre compilare il modulo online sul sito ufficiale dell’evento nazionale, oppure inviare un messaggio al 393.3352362 .

Le iscrizioni saranno chiuse alle ore 12 di sabato.

 

 

Rispetto per Venezia

Gli organizzatori del prestigioso concorso Miss Italia aderiscono alla campagna di sensibilizzazione promossa dall’Amministrazione comunale di Venezia, #EnjoyRespectVenezia per orientare i visitatori verso l’adozione di comportamenti responsabili e rispettosi dell’ambiente, del paesaggio, delle bellezze artistiche e dell’identità di Venezia e dei suoi abitanti.

 

Gran finale a Jesolo

Miss Italia 2019 andrà in onda venerdì 6 settembre su Rai 1 in prima serata, in diretta da Jesolo.

Boom di presenze per l’evento che si svolgerà dal 5 al 15 settembre a Jesolo, Caorle ed Eraclea: 5039 gli iscritti in rappresentanza di 61 nazioni, oltre 8000 gli atleti-gara. L’indotto economico per il territorio veneziano supererà i 4 milioni e 200 mila euro. Oggi conferenza stampa a Caorle.

 

All’inizio delle gare mancano ancora 23 giorni, ma i campionati europei Master di atletica leggera, che si terranno dal 5 al 15 settembre a Jesolo, Caorle ed Eraclea, hanno già stabilito il primo record. Chiuse ufficialmente le iscrizioni il 3 agosto, il numero di adesioni non ha precedenti nella storia del campionato continentale dedicato agli atleti “over 35”, di cui l’appuntamento veneziano rappresenta la 21^ edizione.

 

Gli iscritti sono complessivamente 5039: 4926 appartengono a nazioni europee (circa un quinto gli italiani), 113 arriveranno da Paesi extra-europei e ovviamente non potranno concorrere per i titoli continentali. Ben 8318, invece, gli atleti-gara: gran parte degli iscritti parteciperà infatti a più di una competizione, molti ne faranno persino tre.

 

Le nazioni rappresentate saranno 61: 43 europee e 18 di altri continenti. Sono arrivate iscrizioni persino da Hong-Kong e dall’India, dalla Giamaica e dagli Stati Uniti, dal Messico e dal Sudafrica. Un autentico esercito di atleti, a cui andranno aggiunti dirigenti, tecnici, accompagnatori e familiari.

 

In attesa dei primati che arriveranno da pista e strada, la 21^ edizione dei Campionati Europei Master – presentata oggi a Caorle – ha già frantumato ogni record: mai la rassegna continentale “over 35” aveva avuto un così alto numero di presenze. L’edizione con più partecipanti, in precedenza, era stata Cesenatico nel 1998, con 4291 iscritti. Il record di nazioni europee presenti apparteneva invece a Lubiana 2008, con 42 Paesi. Jesolo, Caorle ed Eraclea, anche grazie al traino turistico di Venezia, sono andate oltre in entrambi i casi.  

 

Il programma

Il programma tecnico della 21^ edizione dei Campionati Europei Master prevede competizioni negli stadi di Jesolo, Caorle ed Eraclea. Ma si gareggerà anche fuori dalle piste. Jesolo ospiterà la mezza maratona e la gara sui 10 chilometri, Caorle la corsa campestre e il Nordic Walking Challenge, Eraclea la marcia su strada. Il Nordic Walking Challenge, in calendario l’8 settembre, la mezza maratona e i 10 chilometri, in programma il 15 settembre, saranno aperti anche a chi non concorrerà per i Campionati Europei: per parteciparvi basta essere tesserati per una Federazione nazionale o possedere la Runcard. Le iscrizioni, in questo caso, rimarranno aperte sino al 25 agosto.

Promozione del territorio

Per le voci di spesa relative agli atleti e staff organizzativo, agli accompagnatori, e alle attività di promozione del territorio, è stato ipotizzato un indotto economico diretto per il territorio superiore ai 4 milioni e 200 mila euro così suddivisi: atleti partecipanti e staff organizzativo 1.553.350 euro, accompagnatori 1.921.680 euro, promozione del territorio 750.000 euro, per un totale di 4.225.030 euro.

 

A tale cifra, andrebbe inoltre aggiunta tutta la componente di spesa pubblica per lo sviluppo dell’evento e il miglioramento delle strutture che potrà essere dettagliata nell’analisi finale dell’evento, ovvero una volta che saranno definiti con compiutezza tutti gli interventi. Al momento è possibile ipotizzare una cifra complessiva di almeno 1.500.000 euro.

 

Questa analisi offre un primo quadro degli effetti che i campionati europei Master 2019 produrranno per il territorio con un indotto economico che a cascata toccherà l’intera provincia veneziana, a livello di ricettività, servizi, ristorazione e turismo. I dati relativi alle iscrizioni effettive, che superano del 13% la stima della ricerca, permettono già di tracciare un primo quadro, di assoluto successo, della manifestazione.

L’attività condotta dagli agenti del Comando di Polizia locale di Jesolo e dai militari dell’Arma dei Carabinieri di Jesolo e San Donà di Piave è iniziata alle 7.00 di sabato 10 agosto, nell’ambito di un servizio congiunto dedicato alla lotta al commercio abusivo sulla spiaggia. I controlli hanno interessato diversi tratti del lungomare jesolano e i principali accessi al mare dove si ritrovano i venditori.

 

I fatti

Nel corso di un primo pattugliamento in borghese in prossimità dell’hotel Almar, gli Agenti e i Militari hanno individuato un gruppo di soggetti extracomunitari seduti su alcune panchine intenti a scambiarsi merce, probabilmente destinata alla vendita in spiaggia.

Poco dopo i venditori si sono allontanati con alcuni sacchi in spalla in direzione dell’Ospedale civile e, giunti tra la Croce Rossa e l’ospedale hanno scavalcato una recinzione metallica immergendosi nella boscaglia. Sono riemersi poco dopo senza sacchi disperdendosi tra gli ombrelloni.

 

 

Sequestrati circa 100 articoli contraffatti pronti alla vendita

Agenti e Carabinieri hanno quindi perlustrato l’area in cui era stata presumibilmente abbandonata la merce. Tra la boscaglia hanno recuperato tre sacchi contenenti circa 80 articoli tra borse, pochette, occhiali, teli da mare e portafogli per un valore di 2.220 euro. La merce è stata sequestrata e portata presso il Comando a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

 

Identificato un senegalese irregolare

Dopo un secondo appostamento effettuato intorno alle 10.40 in piazza Internazionale per controllare un soggetto extracomunitario già noto alle Forze dell’Ordine per vendita di merce contraffatta, Agenti e Carabinieri hanno raggiunto l’arenile fronte Park Hotel Agorà. Qui il soggetto era stato notato tra gli ombrelloni in atteggiamento di vendita. Fermato all’altezza del 22° accesso al mare mentre proponeva ai bagnanti borse e portafogli presumibilmente contraffatti, e privo di documenti è stato portato negli uffici del Comando e sottoposto a fotosegnalamento.

Dagli accertamenti è risultato essere originario del Senegal, in Italia senza fissa dimora. Nel corso dei controlli della merce in suo possesso, per un valore di 1.300 euro, gli agenti hanno sequestrato anche poco più di 2 gr. di marijuana nascosta tra gli oggetti. I Militari hanno accompagnato il soggetto presso la stazione di San Donà di Piave per la verifica di eventuali notifiche e provvedimenti a suo carico.

 

Il commento di Otello Bergamo, assessore alla Sicurezza

“Quello assestato ieri è stato un bel colpo al commercio abusivo – commenta l’assessore alla Sicurezza, Otello Bergamo -. La perseveranza nei controlli e nelle azioni di contrasto condotte anche in collaborazione con le altre Forze di Polizia, in particolare con l’Arma dei Carabinieri, dà i suoi risultati. Negli ultimi anni grazie all’impegno del nostro comando, la vendita di merce contraffatta è calata notevolmente e sul nostro litorale restano oggi piccoli gruppi. Ci sono tutti i presupposti per sradicare una volta per tutte questa forma di illegalità che danneggia chi lavora in modo onesto, ma servono pene certe per chi viola la legge”.

I volontari si attivano per informare i giovani sugli effetti delle droghe

 

Sabato sera, momento clou per via Bafile a Jesolo, dove i giovani escono, si divertono e purtroppo alcuni fanno uso di sostanze stupefacenti.

Nel frattempo i media locali parlano dell’aumento sempre maggiore di queste sostanze tra i ragazzi. Per questo i volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno deciso di fare qualcosa per ribaltare questa scena.

 

Passeggiando per la via principale hanno distribuito migliaia di opuscoli informativi su vari tipi di droghe, che spiegano gli esatti effetti a lungo e breve termine di ognuna così da prendere decisioni più consapevoli e vivere una vita libera dalla droga.

 

I volontari hanno informato anche i genitori che, sempre più preoccupati, non sanno come aiutare i propri figli.

 

I volontari sanno e sostengono che “l’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione”, come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard. A prova di ciò, a settembre inizieranno nuovamente le conferenze all’interno delle scuole, così che gli studenti si possano veramente rendere conto di cosa fanno queste sostanze allucinogene.

Un agente di Polizia locale colpito al volto e sottoposto alle cure del pronto soccorso di Jesolo con una prognosi di quattro giorni e un senegalese irregolarmente in Italia processato per direttissima che ha stabilito l’obbligo di presentarsi due volte alla settimana presso gli uffici di Polizia giudiziaria in prossimità del domicilio, a Napoli. È questo il resoconto dell’attività di contrasto all’abusivismo commerciale condotta nella mattinata di ieri, domenica 4 agosto, dagli operatori del Corpo jesolano.

I fatti

L’episodio è avvenuto intorno alle 9 del mattino sul tratto di arenile in prossimità dell’accesso al mare di via Carmen Frova. Le pattuglie in borghese composte in tutto da 8 agenti hanno individuato sulla spiaggia due soggetti di etnia africana intenti a proporre articoli ai bagnanti. Il personale del Corpo ha proceduto a effettuare il controllo su uno dei due soggetti. Un altro operatore si è intanto avvicinato e qualificato dal secondo venditore. Questo ha reagito colpendolo al volto, rompendogli gli occhiali e avviando una breve collutazione, terminata con l’immobilizzazione del soggetto grazie all’intervento degli altri agenti e con l’uso di spray al peperoncino in dotazione.

 

L’uomo è stato quindi allontanato dalla spiaggia, per evitare pericoli per i bagnanti e prevenire ulteriori scontri con altri soggetti di etnia africana sopraggiunti brandendo dei bastoni e inveendo contro gli agenti. Portato in Comando, l’aggressore è stato identificato come irregolare di nazionalità senegalese e condotto presso il carcere di Venezia. Processato per direttissima nel pomeriggio di ieri, lunedì 5 agosto, il giudice ha convalidato l’arresto. Inoltre ha imposto obbligo di firma due giorni alla settimana presso la stazione di Polizia giudiziaria vicina al luogo di domicilio a Napoli.

 

L’agente colpito è ricorso alle cure mediche del pronto soccorso di Jesolo per le contusioni riportate con una prognosi di 4 giorni.

Il commento dell’assessore alla Sicurezza

“Contro questi soggetti sarà tolleranza zero – dichiara a margine dell’episodio l’assessore alla Sicurezza della città di Jesolo, Otello Bergamo. Non è accettabile che un gruppo di persone che sta violando la legge possa pensare di fare il bello e il cattivo tempo, mettendo a rischio l’incolumità del personale di polizia locale e dei tanti ospiti. Mi rivolgo a tutte le Forze dell’Ordine chiedendo che sia affrontata con determinazione questa situazione, che siano allontanati questi soggetti e non sia permesso loro di rimettere piede a Jesolo. A tutti gli uomini e le donne del Corpo in prima linea per garantire la sicurezza della città va il mio pieno appoggio e un augurio di pronta guarigione all’agente ferito”.

Agenti impegnati in tutta Jesolo con servizi antidroga, vigilanza per il rispetto dell’ordinanza sul divieto di detenzione e consumo di alcolici in aree pubbliche il sabato notte e attività lungo le strade in uscita dalla città per il contrasto alla guida in stato di ebbrezza. 

 

Non si ferma l’azione della Polizia locale di Jesolo per garantire la sicurezza in città. Tre i fronti principali su cui sono stati impegnati gli agenti del Corpo nella notte tra sabato 3 e domenica 4 agosto: servizi antidroga con impiego dell’unità cinofila “Chaos” tra lungomare e accessi al mare; controlli per il rispetto dell’ordinanza “anti-alcol” che vieta il sabato notte la detenzione e il consumo di alcolici su area pubblica del Lido di Jesolo; attività di prevenzione degli incidenti stradali e contrasto alla guida in stato di ebbrezza.

 

Controllo allo spaccio di stupefacenti

Per quanto riguarda il contrasto allo spaccio di stupefacenti, si conferma importante il ruolo dell’unità cinofila “Chaos” che sotto la guida degli operatori della Polizia locale ha contribuito all’individuazione e al sequestro di circa 23 grammi di marijuana nell’accesso al mare di via Carducci in zona piazza Aurora.

 

 

Contro l’abuso di alcol tra i giovani

Conferme sulla bontà del provvedimento firmato dal sindaco Zoggia per frenare l’abuso di alcol tra i giovani, arrivano dai numeri registrati la scorsa notte. Solo 3 i verbali emessi dagli agenti di Polizia locale, in piazza Mazzini, per violazione all’ordinanza: uno a carico di un trentenne della provincia di Treviso e due nei confronti di soggetti extracomunitari.

 

Controlli agli automobilisti

Anche l’attività di prevenzione degli incidenti stradali e della guida in stato di ebbrezza inizia a dare i suoi frutti. Le pattuglie della Polizia locale dislocate presso la rotatoria “Frova” in uscita da Jesolo hanno fermato circa 200 veicoli tra l’1.00 e le 5.00 della mattina sottoponendo altrettanti conducenti a pre-test alcolimetrico. Per 3 di loro sono seguiti ulteriori accertamenti con l’impiego di etilometro omologato riscontrando valori alcolemici compresi tra 0,57 e 1,18 g/L e conseguente ritiro della patente.

 

 

“Siamo soddisfatti delle misure che abbiamo messo in campo per la sicurezza in città – dichiara il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -. Il nostro obiettivo è quello di promuovere un atteggiamento responsabile tra le persone e in particolare tra chi viene a Jesolo nel weekend. La nostra è una realtà ospitale ma che chiede anche rispetto: per i suoi cittadini, per gli operatori economici e per i suoi ospiti. Dunque sì al divertimento, in particolare tra i giovani, purché sia un divertimento senza eccessi. Il senso dell’ordinanza emessa nelle scorse settimane serve a questo. Continueremo a vigilare il sabato notte e nei giorni clou del Ferragosto perché Jesolo non è, né vuole essere la casa dello sballo”.

Il mese più caldo dell’estate si apre questa sera con Festival Show e proseguirà in un crescendo di grandi appuntamenti sulla spiaggia. Jesolo Dj Superstar, Subsonica, Random e Holi on Tour sono pronti a scaldare la località balneare in attesa del ferragosto. 

 

Dieci giorni all’insegna della musica e delle feste sulla spiaggia. Jesolo entra nel mese di agosto con il botto con una serie di grandi eventi dedicati in particolare ai giovani e si conferma come capitale del divertimento tra le località della costa veneziana.

 

Agosto inizia subito con slancio, questa sera, giovedì 1° agosto in piazza Torino alle ore 21.00 con Festival Show, evento erede del Festivalbar che porta in scena a Jesolo artisti italiani di grande spessore. Da Irama a Elodie passando per Enrico Nigiotti, Lorenzo Fragola, Chiara Galiazzo, Federica Abbate, Emis Killa, Daniel e Astol e fino a Riccardo Fogli e Al Bano, il Festival si qualifica come uno degli appuntamenti musicali più importanti dell’estate jesolana, atteso da migliaia di persone.

 

Nel fine settimana attesi altri due grandi appuntamenti con la musica. Sabato 3 agosto, a partire dalle ore 18.00 e fino alla mezzanotte la Spiaggia del Faro diventerà la location perfetta di “Jesolo Dj Superstar” con l’esibizione live di due dj di fama internazionale come Carl Cox e Jamie Jones. Ancora musica il giorno successivo, domenica 4 agosto alle 21.30; sempre la location alla foce del fiume Sile ospiterà i Subsonica. Il gruppo rock elettronico nato a Torino nel 1996 si esibirà live in una tappa dell’”8 tour” estivo in cui sono impegnati dalla fine di giugno.

 

Altro weekend, altro divertimento. Sabato 10 agosto dalle ore 17.00, ancora una volta sulla Spiaggia del Faro, approderà “Random – #unafestaacaso” l’iniziativa di grande successo che in questi anni ha colto l’apprezzamento del pubblico più giovane in una serata in cui la mescolanza di generi musicali e abbigliamenti stravaganti sono protagonisti. Domenica 11 agosto infine, sulla spiaggia di piazza Brescia a partire dalle ore 16.00 arriverà “Holi On Tour – il festival dei colori” e Jesolo diventerà più colorata che mai sulle note di numerosi Dj. Conosciuta come la festa dei colori, della gioia, dell’amore, la festa – di tradizione indiana – è un momento di incontro e di puro divertimento: si balla e ci si colora tutti insieme con pigmenti in polvere.

 

“Non ci sono più dubbi sul fatto che la nostra città sia ormai la capitale dei grandi eventi e del divertimento – commenta l’assessore al turismo della Città di Jesolo, Flavia Pastò e la lunga lista di appuntamenti in calendario per i primi dieci giorni di agosto non fanno che certificare il successo della località. Jesolo è sempre più città per i giovani e le opportunità davvero non mancano. Ma se l’estate è il tempo dello svago, è altrettanto vero che deve essere uno svago responsabile, attento e corretto nei confronti di tutti. Allora sì che è vero divertimento”.

 

L’iniziativa, finalizzata alla promozione della pratica sportiva tra i giovani, prevede l’erogazione di voucher dal valore di 180 euro per ogni bambino nato nel 2013 iscritto alla prima elementare. Il contributo sarà erogato alle associazioni sportive a copertura della quota di iscrizione.

 

C’è anche Jesolo tra i Comuni della Città metropolitana di Venezia che hanno aderito al progetto “6Sport”, finalizzato a promuovere la pratica sportiva tra i giovanissimi e i suoi valori. Partito in via sperimentale nel 2018 nel comune di Venezia, il progetto è stato esteso quest’anno a tutto il territorio metropolitano ed è rivolto a tutti i bambini che dal prossimo settembre risulteranno iscritti alla prima elementare.

Cosa prevede il progetto

Il progetto “6Sport” prevede l’erogazione di un voucher dal valore di 180 euro a sostegno dei costi di iscrizioni ad attività promosse dalle associazioni e società sportive iscritte all’albo comunale. Tramite un portale digitale, le stesse realtà possono accreditarsi presso la città metropolitana e presentare il corso, il cui costo potrà essere coperto in tutto o in parte dal valore del contributo.

 

A partire dal mese di settembre le famiglie con bambini iscritti al primo anno della scuola primaria potranno poi accedere alla piattaforma e consultare le diverse offerte per i figli e procedere all’iscrizione, attivando online il voucher.

 

“Non appena la città metropolitana ci ha messo al corrente del progetto – commenta l’assessore allo Sport di Jesolo, Esterina Idraabbiamo confermato la nostra adesione. Ogni iniziativa che consenta di avvicinare i giovani e i giovanissimi alla pratica sportiva ci trova più che favorevoli. Jesolo è una realtà che conta 85 associazioni e società vivaci e attive e tanti giovani che si dedicano con impegno a seguire le proprie passioni e tanti sono gli jesolani che hanno raggiunto traguardi importanti nello sport. Nel nostro comune i bambini nati nel 2013 iscritti all’anagrafe sono 285 e il progetto consentirà potenzialmente di raggiungere molti di loro mostrando la bellezza che c’è nel mettersi in gioco”.

Maggiori info

Sito
Pagina Facebook

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni