Home / Posts Tagged "Jesolo"

Questo fine settimana, 19 e 20 ottobre, Jesolo paese ospita per il sedicesimo anno consecutivo il tradizionale appuntamento “Autunno in Festa”, momento che celebra la stagione “dei mille colori” con mercatini, giostre e tanto divertimento.

 

L’evento è promosso dalla Città di Jesolo attraverso l’assessorato al Commercio e Attività Produttive in collaborazione con la Pro Loco e le attività commerciali del centro storico.

 

“L’evento si ripresenta anche quest’anno con il format e la veste grafica rinnovate introdotte lo scorso anno e con alcune novità che arricchiscono i contenuti di una manifestazione che continua a riscuotere un grande successo, non solo tra i nostri cittadini ma anche tra ospiti che arrivano dalle località limitrofe – spiega l’assessore al Commercio e Attività Produttive della Città di Jesolo, Alessandro Perazzolo. Autunno in Festa è una preziosa opportunità per rivitalizzare le attività economiche del nostro centro storico e promuovere una frequentazione della nostra città anche nei periodi di bassa stagione e in un contesto diverso da quello della spiaggia”. 

 

Da piazza I Maggio a piazzetta Fanti del Mare e via N. Sauro passando per l’area di fronte alla Biblioteca e via C. Battisti, troveranno spazio mercatini dell’artigianato e della creatività, laboratori per bambini a tema autunnale, a cura di “Cento Passioni”, “Età Evolutiva” e “Veneto a Tavola”.

Le novità 2019

Novità di quest’anno saranno “Sfilata di Moda” in piazza I Maggio. Una passerella dedicata ad abiti per bambini, donna, uomo e abiti da sposa e la possibilità di vivere l’atmosfera del backstage e il concorso “Autunno in Vetrina” a cui potranno partecipare le attività commerciali del centro storico, addobbando i propri spazi in tema autunnale, dando sfogo a creatività, fantasia e originalità per creare in Paese un’atmosfera festosa.

 

In piazza I Maggio verranno inoltre esposte opere di pittura, fotografia e scultura di artisti emergenti del territorio e delle zone limitrofe che hanno partecipano alla collettiva Arte tra Mare e Cielo 2019. Intrattenimenti e musica accompagneranno la festa in ogni momento durante le due giornate, in piazza Della Repubblica, piazza I Maggio, piazzetta Fanti del Mare, piazza Kennedy. Due “isole” in piazzetta Fanti del Mare e in piazza della Repubblica saranno dedicate al food con possibilità di assaggiare cibi e bevande di ottima qualità e di vasta scelta.

 

L’area del parco antistante il Comune accoglierà l’iniziativa promossa da “Veneto a Tavola” “Alla ricerca…dei giochi perduti”, un grande spazio per giochi di strada e da tavolo per bambini e genitori, mentre gli “Amici di Via Colombo” proporranno laboratori per bambini con creazioni in cartapesta e tante altre attività per tutti i gusti. L’area verde del Comune riserverà anche uno spazio al benessere, allo sport e alle attività all’aria aperta, con esibizione di dressage curata da “Animo equestre” e varie attività delle associazioni sportive. Lungo il Sile la “Remiera Jesolo” darà la possibilità a tutti di provare a navigare il fiume con le proprie imbarcazioni.

 

Nella giornata di domani, l’Associazione Culturale “I Caenassi” animerà le strade del centro con biciclette storiche partendo dal parco del Comune e altre iniziative per grandi e piccoli sono previste in tutte le zone del centro, come piazza Kennedy che ospiterà l’area giostre.

 

Nei giorni interessati dalla manifestazione e al fine di consentire lo svolgimento in sicurezza delle attività, alcuni tratti di strade del centro storico saranno vedranno sospesa la circolazione che resterà garantita per i mezzi di soccorso e dei residenti della zona.

Circa 260 i ragazzi di prima media delle scuole jesolane parteciperanno all’iniziativa “Rifiu-Thlon – Caccia al rifiuto” sulla spiaggia del Faro di Jesolo promossa da AICS Ambiente

 

Due istituti scolastici della località, il “Calvino” di Jesolo paese e il “D’Annunzio” del Lido di Jesolo, con 12 classi di prima media per un totale di circa 260 studenti coinvolti. Sono i numeri che caratterizzano Rifiu-Thlon – Caccia al testo, iniziativa di sensibilizzazione ai temi ambientali attraverso lo sport e il gioco. L’evento è organizzato dall’Associazione Italiana Cultura Sport (AICS) Ambiente, con il sostegno del Comune di Jesolo ed è in programma per il prossimo venerdì 11 ottobre sulla spiaggia del Faro di Jesolo.

 

L’obiettivo della proposta, diversa dalle tradizionali “giornate ecologiche” è di promuovere il tema dell’ecologia e la cura dell’ambiente attraverso un approccio particolare e un modo diverso di diffondere la “Cultura Ambientale”, con l’intento di concorrere alla formazione dei ragazzi quali cittadini del futuro. 

 

L’evento si svolgerà con una gara a premi. Sulla spiaggia del Faro saranno individuate zone dove saranno nascosti degli oggetti/rifiuto che i giovani dovranno trovare. Una volta recuperati questi rifiuti, i volontari dell’organizzazione si impegneranno a spiegarne le caratteristiche, con una lezione mirata per far capire i danni e la pericolosità legate alla dispersione o all’abbandono nell’ambiente.

 

“La proposta di Rifiu-Thlon rappresenta una valida occasione per i giovani che sempre più si dimostrano attenti alle tematiche ambientali per attuare buone pratiche e contribuire a tenere pulita e in ordine la città in cui vivono – spiega l’assessore all’Ambiente, Esterina Idra. Non si tratta della classica giornata di “pulizia” ma di una vera e propria opportunità formativa strutturata comunque in modo divertente. Ogni oggetto trovato ha un suo impatto sull’ambiente e spiegarlo serve a far sviluppare una coscienza ambientale che porti i giovani a pensare,  a riflettere e scegliere di smaltire in modo corretto ogni prodotto che ha esaurito il suo ciclo”.

La spiaggia affollata, dalla passeggiata sul lungomare fino alla battigia e tante bandierine con il tricolore sollevate verso il cielo. La grande affluenza di pubblico testimonia il grande successo della 23esima edizione dello Jesolo Air Show che si è svolta nel pomeriggio di ieri sul litorale jesolano.

 

Uno spettacolo che è stato visibile da un’area di circa quattro chilometri, tra le piazze Manzoni e Marina. Sul cielo di Jesolo si sono esibiti team e piloti acrobatici e gruppi di forze aeree sia italiani che stranieri.

 

Ringraziamo Riccardo Lazzati per la gentile concessione a pubblicare il video

 

 

Da segnalare la simulazione di SAR (Search and Rescue) effettuata dal personale dell’Aeronautica Militare Italiana a bordo di un elicottero HH-139 e un evento tattico con incursori con due elicotteri AH-129D Mangusta e un UH-90 dell’Esercito Italiano. Poi altre operazioni di soccorso in mare da parte degli A-109 dei Vigili del Fuoco, del A-139 della Guardia Costiera e il passaggio degli elicotteri A-109 e NH-500 delle “Volpi della Laguna” della Guardia di Finanza. Accanto ai mezzi delle forze dell’Ordine delle Forze Armate anche equipaggi civili con il biplano acrobatico Pitts Special, il CAP 231 e il Team Flying Donkey’s con 2 ULM.

 

Il cielo di Jesolo è stato sorvolato anche dal Team Legend, composto da velivoli addestratori che hanno fatto la storia dell’aviazione militare e da una formazione di 4 AMX Ghibli con le livree dei diversi gruppi volo dell’Aeronautica che celebrano i 30 anni dall’entrata in servizio dell’apparecchio. Adrenalina e spettacolo hanno caratterizzato il display di un F/A 18 Hornet della Forze Aeree Svizzere.

 

 

Un pubblico di centinaia di migliaia di spettatori

Pubblico in visibilio nel momento del gran finale a chiusura dell’edizione 2019 di Jesolo Air Show per le forme eseguite dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori. Il momento più atteso della manifestazione con la bomba, il cardioide, il cuore, l’Arizona e la scintilla e le tante figure del programma della PAN alternate dalle manovre del solista. Sulle note del Nessun Dorma il passaggio finale dei velivoli con il tricolore lungo 5 chilometri steso sul cielo di Jesolo.

 

“Un’edizione dal successo straordinario con centinaia di migliaia di persone assiepate sulla spiaggia per assistere a questo spettacolo – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia. Anno dopo anno Jesolo Air Show si conferma tra gli eventi della stagione jesolana di maggiore successo, quello che riesce a riscuotere apprezzamento, facendo battere il cuore al pubblico. É un onore per la nostra città regalare a ospiti e cittadini emozioni speciali e Jesolo è pronta per dare al suo pubblico ancora grandi emozioni con l’appuntamento del 2020”.

 

Tra sabato 14 e domenica 15 settembre Jesolo si prepara al boom della stagione con Jesolo Air Show e la mezza maratona prevista tra le gare dei Campionati EMAC di atletica leggera. Per l’occasione sono previste modifiche alla viabilità e sarà in vigore l’ordinanza “anti-vetro”

 

 

Il fine settimana del 14 e 15 settembre segna il punto di svolta della stagione estiva che si avvia ormai alla sua conclusione e Jesolo si prepara a chiudere con il botto.

 

Nel pomeriggio di sabato 14, a partire dalle 15.30 sull’arenile di piazza Brescia si svolgeranno le prove ufficiali dei team che parteciperanno allo Jesolo Air Show.

 

Il giorno successivo, domenica 15, oltre all’esibizione vera e propria dello spettacolo acrobatico, nel corso della mattinata si svolgerà la mezza maratona, ultima gara in programma nel lungo calendario degli EMAC Campionati Europei Master di atletica leggera 2019.

 

Con lo scopo di garantire la sicurezza e lo svolgimento in tranquillità delle due manifestazioni, l’amministrazione comunale ha previste modifiche alla viabilità e di limitazione all’uso e nella detenzione di bottiglie o bicchieri di vetro su area pubblica.

 

 

Misure per la mezza maratona EMAC

In particolare, per quanto riguarda la mezza maratona, il tracciato di gara interesserà la zona del Lido est di Jesolo, compreso tra piazza Milano, dove ci sarà il punto di partenza e di arrivo e l’entroterra verso via Cavetta Marina e un tratto della pineta di Jesolo per poi ritornare verso piazza di partenza.

 

In prossimità del percorso di gara, nei parcheggi di via Aldo Moro e via M.L. King accanto al parco Grifone, in quelli di via Possagno e via Olanda, tratto compreso fra via Possagno fino all’incrocio con via Danimarca e nel Parcheggio Torcello, dalle 6.00 alle 15.00 del 15 settembre sarà vietata la sosta con rimozione dei veicoli eventualmente parcheggiati. Inoltre, lungo via M.L. King, tra l’intersezione con via Istituto Marino e via Danimarca e in via Danimarca, la viabilità sarà sospesa a partire dalle 6.00 e fino alle 13.00 del 15 settembre, mentre sul tratto di via Danimarca compreso tra l’intersezione semaforizzata con via Olanda sino all’intersezione con via dell’Angelo la viabilità sarà sospesa o deviata e la sosta vietata su entrambi lati dalle ore 14.00 di sabato 14 settembre e fino alle 7.00 del 16 settembre.

 

In tutte le altre strade interessate dalla manifestazione circolazione veicolare sarà sospesa, deviata o a senso unico alternato a seconda delle esigenze della manifestazione e sosta dei veicoli vietata, con rimozione dalle 6.00 del 15 settembre fino al passaggio dell’ultimo atleta in gara.

 

 

Ordinanza per Jesolo Air Show 2019

In occasione della manifestazione aerea e della numerosa affluenza di pubblico prevista per il 15 settembre è stata emessa ordinanza che avrà efficacia dalle ore 13.00 alle 20.00 di questa domenica su tutto l’arenile compreso tra il Faro di Piave Vecchia e via Carmen Frova e prevede il divieto di detenzione di bevande contenute in bottiglie o bicchieri di vetro e in lattine. Inoltre nelle zone e negli orari indicati i titolari di pubblici esercizi potranno effettuare la somministrazione in bicchieri di vetro solo nelle aree di loro pertinenza.

 

La violazione dell’ordinanza comporta una sanzione amministrativa di 200 euro.

Il conto alla rovescia sta per terminare. Tra meno di 24 ore, giovedì 5 settembre, si alzerà il sipario sui campionati europei Master di atletica leggera, in programma sino al 15 settembre a Jesolo, Caorle ed Eraclea, tre perle del litorale veneziano. È la ventunesima edizione della rassegna continentale “over 35” che ha debuttato nel 1978 a Viareggio ed è poi tornata in Italia altre due volte: nel 1988 a Verona e dieci anni più tardi a Cesenatico. A cadenza biennale e sotto l’egida dell’EMA (European Master Athletics), i campionati europei Master sono cresciuti in maniera esponenziale: i titoli in palio a Jesolo, Caorle ed Eraclea saranno oltre 500. Più di cinquemila, invece, i partecipanti, in rappresentanza di 61 nazioni (18 delle quali extra-europee). Il simbolo di un’atletica davvero senza età.

 

I campionati europei Master sono stati ufficialmente presentati ieri nella sede municipale di Jesolo. Tra gli intervenuti, il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia, accompagnato dall’assessore allo Sport Esterina Idra, il sindaco di Caorle, Luciano Striuli, il commissario prefettizio di Eraclea, Giuseppe Vivola. E poi le autorità sportive: il presidente del comitato organizzatore locale,Vito Vittorio, il presidente dell’EMA, Kurt Kaschke, il consigliere della Fidal, Gerardo Vaiani Lisi, e la grande Sara Simeoni, intervenuta anche in rappresentanza del Comitato regionale della Fidal.

 

 

I numeri

Gli iscritti ai campionati europei Master sono 5039: 4926 appartengono a nazioni europee (circa 1300 gli italiani)113 arriveranno da Paesi extra-europei, senza poter ovviamente concorrere per i titoli continentali. Ben 8318 gli atleti-gara: gran parte degli iscritti parteciperà infatti a più di una competizione. Le nazioni rappresentate sono 61: 43 europee e 18 di altri continenti. Sono arrivate iscrizioni anche da Hong Kong e dall’India, dalla Giamaica e dagli Stati Uniti, dal Messico e dal Sudafrica, tanto che alla fine i continenti rappresentati saranno ben quattro (Europa, America, Asia, Africa). Un esercito di atleti, a cui andranno aggiunti dirigenti, tecnici, accompagnatori e familiari. La rassegna continentale “over 35” non aveva mai registrato un così alto numero di presenze. L’edizione con più partecipanti era stata Potsdam nel 2002, con 4385 iscritti. Il record di nazioni europee presenti apparteneva invece a Lubiana 2008, con 42 Paesi. Uno studio, affidato a SG PLUS – Ghiretti & Partners, ha quantificato in oltre 4 milioni di euro l’indotto economico per il territorio. Gli Europei Master di Jesolo, Caorle ed Eraclea sono già un evento da record.

 

 

L’Italia punta in alto

Il riferimento più vicino nel tempo sono i Mondiali master indoor, andati in scena a marzo a Torun. Quattordici degli atleti italiani saliti sul gradino più alto del podio individuale in Polonia sono iscritti alla rassegna continentale. I loro nomi? Manfred Menz (asta M35), Hubert Goller (giavellotto M40), Giuseppe Ugolini (800 M55), Alfredo Bonetti (800 e 1500 M60), Michele De Masis (marcia M60), Crescenzio Marchetti(triplo M65), Ettorino Formentin (marcia M70), Romolo Pelliccia (marcia M80), Ernesto Minopoli (asta e decathlon M60), Angelo Squadrone (10.000 metri e mezza maratona M90), Carla Forcellini (asta e 80 ostacoli W55),Manuela Lucaferro (marcia W55), Ingeborg Zorzi (80 ostacoli, alto ed eptathlon W70) ed Emma Mazzenga (200 e 400 W85). Il riferimento, per i colori azzurri, sono anche i precedenti Europei master, tenutisi ad Aarhus, in Danimarca, nel 2017, dove l’Italia, considerando anche le medaglie a squadre, chiuse con un bottino di 36 ori, 35 argenti e 18 bronzi. È italiano l’atleta più anziano tra gli iscritti: si tratta di Giuseppe Ottaviani, 103 anni, anche se l’inossidabile marchigiano, noto per le sue imprese in pista e fuori (nel 2016 fu tra gli ospiti d’onore del Festival di Sanremo), alla fine potrebbe dare forfait per un piccolo infortunio. Se così fosse, il più attempato tra i partecipanti al maschile diverrà il toscano Gabriele Bianchi (M95), 96 anni, iscritto a 200 e 400 metri. Da segnalare, tra gli iscritti, anche Lamberto Boranga (M75), 76 anni, ex portiere di calcio di serie A (Perugia, Fiorentina, Cesena);Carmelo Rado (M85), che prima di diventare una gloria del movimento master è stato settimo nel disco all’Olimpiade di Roma, e due ex azzurre del salto triplo: Barbara Lah (W45), 11 volte campionessa italiana assoluta, e Maria Costanza Moroni (W50).

 

Le stelle straniere

Ai campionati europei Master sono iscritti anche due campioni olimpici: la maratoneta portoghese Rosa Mota (W60) e il giavellottista lettone Dainis Kula (M60). Rosa Mota è considerata una delle più grandi maratonete della storia. Al suo attivo, l’oro a Seul nel 1988 e il bronzo a Los Angeles nel 1984, oltre ad un titolo iridato (Roma 1987) e a tre ori europei (Atene ’82, Stoccarda ’86, Spalato ’90). Nella rassegna continentale master si dividerà tra mezza maratona, cross, 10000 metri in pista e 10 km su strada. Dainis Kula ha vinto il titolo olimpico nel giavellotto, con la maglia dell’Unione Sovietica, nel 1980 a Mosca ed è stato bronzo ai Mondiali di Helsinki nel 1983. Podi olimpici all’attivo anche per la romena Mihaela Loghin (W65), argento nel peso a Los Angeles 1984, e per il giamaicano James Beckford (M40), classe 1975, secondo nel lungo ad Atlanta ’96 e tre volte argento iridato (Goteborg ’95, Parigi ’03 e Budapest ’04 al coperto). I suoi record personali (8.62 nel lungo e 17.92 nel triplo a metà degli anni ’90) ne fanno ancora uno dei più grandi saltatori di sempre. Curiosità: arriva dall’estero anche la più anziana tra le iscritte al femminile. È l’austriaca Elfiede Fuchs (W95), 99 anni appena compiuti (è nata il 26 agosto 1920). Gareggerà nel peso, specialità in cui detiene alcuni record mondiali di categoria.

 

 

Il programma

Le gare dei campionati europei Master inizieranno giovedì 5 settembre negli stadi di Jesolo (inizio alle ore 9), Caorle (ore 8.30) ed Eraclea (ore 14). Dieci le giornate di gara. Unico giorno di pausa, il 10 settembre. Gare negli stadi, ma non solo. L’8 settembre, al Parco del Pescatore di Caorle, si svolgeranno le competizioni di cross country e il Nordic Walking Challenge. La marcia su strada sarà di scena, in via Dancalia a Eraclea, l’11 settembre con la 10 km e il 14 settembre con la 20 km. Jesolo, il 15 settembre, ospiterà infine le gare di chiusura, la mezza maratona e la prova di corsa sui 10 km, che avranno partenza e arrivo in Piazza Milano. Il Nordic Walking Challenge, la mezza maratona e i 10 km di corsa avranno carattere “open”, saranno cioè aperte anche ad atleti non in gara nei campionati europei.

 

 

Cerimonia di apertura

La cerimonia di apertura dei campionati europei Master si svolgerà domani, giovedì 5 settembre, allo stadio Picchi di Jesolo, con inizio alle 17. Sfileranno le 43 nazioni in gara, i rappresentanti dell’EMA e la delegazione italiana, con l’accompagnamento della Fanfara dei Bersaglieri.

Sequestrati dagli agenti del Corpo jesolano oltre 400 articoli contraffatti occultati da venditori abusivi all’intero di alcune cabine spiaggia presenti sull’arenile

 

L’attività di contrasto al commercio abusivo sull’arenile continua a dare i suoi frutti. Un intervento importante nella mattina di ieri, mercoledì 28 agosto alla presenza del Comandante Claudio Vanin ha permesso al Corpo di Polizia locale di Jesolo di procedere al sequestro di oltre 400 articoli contraffatti.

I fatti

Intorno alle 7.30 gli agenti sono intervenuti sull’arenile in prossimità del 1° accesso al mare di via Altinate per la segnalazione di venditori abusivi intenti a nascondere la mercanzia all’interno di alcune cabine spiaggia. Con l’assistenza di un operatore del Consorzio è stato effettuato un controllo riscontrando la presenza di numerosi teli da mare, capi di abbigliamento e occhiali da sole. Molti dei prodotti riportavano marchi di note griffe contraffatte. Gli agenti hanno provveduto al sequestro della merce, oltre 400 pezzi, che è stata poi depositata presso il Comando di Polizia locale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Avviata un’indagine per risalire all’identità dei commercianti abusivi

A seguito dell’intervento è stata avviata un’indagine per risalire all’identità dei venditori abusivi e accertare l’eventuale responsabilità di soggetti terzi nell’occultamento della merce contraffatta, per la quale si configurerebbe il reato di favoreggiamento.

Gli investigatori di Jesolo hanno denunciato due persone per aver raggirato alcuni turisti italiani che pensavano di aver prenotato online un appartamento a Jesolo dove trascorrere le vacanze.

 

 

La tecnica utilizzata

Dai racconti dei vacanzieri raggirati si evince che il metodo è sempre lo stesso. Dopo aver individuato l’appartamento ideale per le vacanze su un sito internet, gli ignari turisti contattano il finto proprietario per concludere l’affare e prenotare l’immobile. Di solito dietro il pagamento di una sostanziosa caparra o, a volte, dell’intero prezzo della locazione. 

 

Una volta giunti sul luogo della vacanza, i turisti scoprono che l’appartamento in realtà non esiste e non riescono più a contattare l’interlocutore della locazione. Così si rivolgono agli uffici di Polizia per fare denuncia.

Beccati i due truffatori

Con le informazioni raccolte in sede di denuncia e le indagini esperite, gli investigatori del Commissariato di Jesolo hanno fermato due truffatori. Un brianzolo di 22 anni, al quale sono stati attribuiti cinque casi di truffa e una donna napoletana di 66 anni, alla quale ne sono stati attribuiti due. I malviventi verranno giudicati dall’Autorità competente. 

 

I truffatori sono ben organizzati. Usano telefoni, conti correnti postali e/o bancari, nonché account internet non immediatamente a loro riconducibili perché intestati ad altre persone, ignare degli accadimenti.

 

La Polizia di Stato consiglia…

Per evitare spiacevoli sorprese la Polizia di Stato consiglia di affidarsi ad agenzie di viaggio qualificate, qualora si scelga, in alternativa, di utilizzare siti internet per prenotare le proprie vacanze, prima di procedere al pagamento, fare ricerche sul venditore, diffidare delle offerte “troppo belle per essere vere”.

 

D’intesa con la Polizia Postale e la Polizia Locale si sono effettuate attività di controllo al mercato online di case vacanze e di bed and breakfast, nell’ambito di tali controlli la Polizia locale ha sanzionato quelle irregolari.

Ieri alle 11.30, nella sede del Museo M9 a Mestre, si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle Prefinali nazionali di Miss Italia 2019.

 

Erano presenti alla manifestazione il Presidente del Consiglio Comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, l’assessore al Turismo del Comune di Jesolo Flavia Pastò, la patron di Miss Italia Patrizia Merigliani, Miss Italia 2018 Carlotta Maggiorana, il presidente di Vela Piero Rosa Salva e il consigliere di M9 District Amerigo Restucci.

 

È stata inoltre comunicata la giuria, composta da tre donne: l’attrice Caterina Marino, la scrittrice Silvana Giacobini e Samanta Togni.

 

Alla manifestazione parteciperanno 187 candidate, 23 delle quali già ammesse alla finale del 6 settembre su Rai Uno nella trasmissione condotta da Alessandro Greco nel Palazzo del Turismo di Jesolo.

 

 

Photo Credits: FB @cittadijesolo

Lo spettacolo aereo sulla spiaggia più suggestivo d’Italia prenderà forma a Jesolo il 14 e 15 settembre. Accanto ai team civili e miliari, confermata la presenza della Pattuglia Acrobatica Francese e l’attesissima esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori. 

 

Sarà un fine settimana caldissimo quello che attende Jesolo il 14 e il 15 settembre. Il litorale di Jesolo sarà ancora una volta protagonista indiscusso con il ritorno dello Jesolo Air Show. Lo spettacolo aereo da ben ventitré anni appassiona e stupisce il pubblico con evoluzioni di pattuglie acrobatiche e team civili e militari.

 

L’evento si conferma come uno dei principali appuntamenti dell’estate jesolana, che ogni anno attira in città centinaia di migliaia di spettatori che vogliono ammirare le acrobazie dei piloti nel cielo di Jesolo. Un punto di forza per il Comune di Jesolo, promotore dell’iniziativa assieme all’Aero-Club delle Frecce Tricolori e con la collaborazione dell’agenzia Prima Aviation, specializzata nell’organizzazione di manifestazioni aeree.

 

L’area principale di display sarà come da tradizione la spiaggia di piazza Brescia, dove saranno allestite le tribune in grado di ospitare 2500 persone e la cabina di regia dell’intero evento, ma lo spettacolo sarà visibile in tutto il tratto di arenile tra piazza Marina e piazza Manzoni.

Jesolo Air Show si svolgerà in due giornate, sabato 14 settembre con le prove generali di pattuglie e team e, solo in questa giornata con l’esibizione ufficiale della Pattuglia Acrobatica Francese e domenica 15 settembre con la manifestazione vera e propria. La durata complessiva dello spettacolo sarà di circa tre ore, dalle 15.30 alle 18.00 circa.

 

Uno spettacolo sul cielo di piazza Brescia

Nutrito anche il programma di volo. Sul cielo sopra la spiaggia di piazza Brescia si presenteranno gli elicotteri l’AH-129D Mangusta e UH-90A dell’Esercito Italiano e l’HH-139 dell’Aeronautica Militare Italiana che eseguirà una dimostrazione SAR – Search and Rescue (Ricerca e Soccorso). Ci saranno poi il velivoli acrobatici Pitts Special (biplano) e CAP 321 seguiti poi dalla formazione composta da 2 ULM del Team Flying Donkey’s. Un momento particolare sarà poi dedicato ai 30 anni dall’entrata in servizio dell’AMX  Ghibli dell’Aeronautica Militare e vedrà il sorvolo e alcune acrobazie eseguite da 4 velivoli del 51° Stormo di Istrana. Alla manifestazione parteciperanno anche elicotteri di Guardia Costiera e Guardia di Finanza. Sarà poi la volta del team “Legend” composto da un totale di sette velivoli addestratori che hanno fatto la storia, tra cui gli Aermacchi MB-326 e MB-339 e il North American T-6A “Texan”. Sul cielo di Jesolo arriveranno anche le Forze Aeree Svizzere con l’F/A-18 Hornet. Solo nella giornata di sabato 14 settembre, si esibirà anche la PAF Patrouille De France la Pattuglia Acrobatica Francese con la sua formazione di otto velivoli Dassault-Dornier Alpha Jet. Gran finale, a chiusura della manifestazione, il 15 settembre, sarà riservato come ogni anno all’immancabile Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) delle Frecce Tricolori. I dieci inconfondibili MB-339 tingeranno Jesolo con il tricolore lasciando a bocca aperta gli spettatori con le loro acrobazie.

 

Un commento di Flavia Pastò, assessore al Turismo

“È una grande soddisfazione poter offrire anche quest’anno ai nostri ospiti e a tutti gli appassionati del volo uno spettacolo che ha pochi eguali – commenta l’assessore al Turismo, Flavia Pastò -. Una cornice straordinaria la spiaggia di Jesolo con le acrobazie che prenderanno forma sopra il nostro mare proprio di fronte al pubblico. Abbiamo tutte le garanzie per uno spettacolo all’altezza delle aspettative”.

Oltre trenta minuti di fuochi, luci e colori illumineranno la spiaggia e il mare di Jesolo allieteranno la serata delle decine di migliaia di ospiti presenti nella località balneare per il Ferragosto. Lo spettacolo pirotecnico è in programma per la serata di domani, giovedì 15 agosto a partire dalle ore 23.00 con il fulcro della manifestazione nel tratto di arenile antistante piazza Brescia, ma la bellezza dei fuochi sarà visibile su gran parte del litorale.

 

“Questo appuntamento, ormai tradizione irrinunciabile della nostra città – spiega l’assessore al Turismo della Città di Jesolo, Flavia Pastòè la ciliegina sulla torta di una stagione che sta dando delle belle soddisfazioni, con tanti eventi di spessore e successo che, specialmente in queste settimane hanno visto la nostra spiaggia protagonista. Tra concerti e feste sulla spiaggia e Dj set nei locali, Jesolo si sta dimostrando città viva e giovane. Le presenze turistiche previste per questi giorni di “ponte” premiano il grande lavoro fatto da tutti gli attori, istituzionale ed economici, sempre in prima linea per migliorare e far crescere la città”.

Niente alcol per asporto dopo le 20.00

Nelle serate del Ferragosto, con lo scopo di garantire sicurezza e tranquillità di cittadini e ospiti sarà in vigore l’ordinanza “anti-alcol” siglata dal sindaco Zoggia per contenere gli eccessi e promuovere un atteggiamento responsabile, in particolare tra i giovani.

 

Il provvedimento sarà valido tutte le sere dalle ore 20.00 alle ore 6.00 del giorno successivo dei giorni 14, 15, 16, 17, e 18 agosto. In questo periodo sarà vietata la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione in contenitori di vetro e in lattine effettuata anche attraverso distributori automatici. Sarà consentita solo la vendita per asporto di bevande alcoliche per uso domestico con la prescrizione che i contenitori dovranno essere chiusi e sigillati in appositi involucri.

 

Sempre nella zona del Lido di Jesolo, arenile compreso, l’ordinanza prevede inoltre il divieto di detenzione di qualsiasi contenitore e consumo di bevande alcoliche di ogni gradazione su suolo pubblico, mentre sarà consentito il consumo all’interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione e nelle aree di pertinenza dei locali stessi.

 

La violazione di quanto stabilito dal provvedimento comporterà una sanzione di 200 euro.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni