Home / Posts Tagged "Jesolo"

Con l’apertura dello Jesolo Christmas Village e del Paese di Cioccolato inizia il Natale a Jesolo! Oggi e domani, sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre, si inaugurano le attrazioni natalizie che porteranno decine di migliaia di persone nella città della riviera veneta, alla ricerca dell’originale regalo di Natale o semplicemente per trascorrere una giornata diversa tra cibo gourmet e divertimento.

 

Appuntamento da non mancare oggi, dalle 15.30, con l’inaugurazione del Paese di Cioccolato in Piazza Casabianca. Dopo il taglio del nastro al portale di entrata, i saluti delle Autorità sul palco, la passeggiata tra gli espositori e lo spettacolo di Daiana Orfei. Madrina di questa edizione Miss Red Carpet 2019, Francesca Melchior, che arricchirà con la sua presenza l’inaugurazione. Al via anche le attività dei laboratori, con il Cake Design nel pomeriggio del sabato e della domenica in Cioccoteca.

 

Il Paese del Cioccolato è aperto nei weekend dal 30 novembre al 6 gennaio dalle 10 alle 20. Ospiterà anche quest’anno spettacoli di Burattini, performance Circensi, e l’ormai famosa Scuola Circo dei folletti. Novità di questa edizione la scoperta e pratica dei giochi antichi. Nella tensostruttura riscaldata la Cioccoteca, dove si avvicenderanno laboratori di pasticceria e cake design, letture creative e golose degustazioni.

 

Attese migliaia di persone per l’inaugurazione del Villaggio di Natale, che si svolgerà domani, domenica 1° dicembre dalle 15.30.

Si inizia in Piazza Aurora con l’esibizione delle Majorette Magic Stars e l’animazione itinerante con i circensi Elfo Uipi e Fata Cannella; quindi, sul palco di Piazza Aurora i saluti delle Istituzioni e l’apertura del Libro dello Jesolo Christmas Village che conserva la chiave per accendere l’Albero. Dopo la tradizionale passeggiata da piazza Aurora a Piazza Mazzini con Carolina Stramare Miss Italia 2019, madrina dello Jesolo Christmas Village, l’apertura ufficiale del Villaggio e alle 17 l’accensione dell’Albero.

Chiuderà il pomeriggio lo spettacolo per bambini “Pippi alla ricerca del tesoro” a cura del Teatro dei Pazzi. Attive dalle 14 alle 17 la Casetta Elfi (Piazza Mazzini), dove con un laboratorio Creativo gli Elfi prepareranno con i bimbi le Letterine per Babbo Natale e dalle 15 alle 18 nella Casetta della Fata dei Colori (Piazza Aurora) il Face Painting.

 

Prende quindi avvio ufficiale l’edizione 2019-20102 del Villaggio, con le novanta casette ricche di oggettistica natalizia e food di qualità che si snodano per un chilometro per via Trentin, lungo un red carpet illuminato da un cielo rosso di luminarie natalizie, e tutti i giorni fino a sera musica, spettacoli e giochi per bimbi e adulti, all’ombra di ben due giganteschi alberi di Natale.

 

Aperto dal 30 novembre al 6 gennaio, nei giorni feriali dalle 14 alle 20 e nei festivi dalle 10 alle 20, il Villaggio di Natale propone a Jesolo il Mercatino natalizio più grande d’Europa, una vera e propria esperienza emozionale, un’immersione nell’atmosfera natalizia proposta da Xmas Eventi arricchita da concerti, spettacoli, animazioni per ogni gusto e ogni età.

 

In programma eventi per le tappe più significative delle Festività, dal Capodanno alla Befana, dall’8 dicembre al Natale, ma ogni giorno sarà perfetto per lo shopping natalizio e una passeggiata in compagnia, gustando le specialità gastronomiche e il finger food. Per tutto il Villaggio teatro per Bambini, artisti itineranti e cantastorie. Non mancherà un Punto selfie e un angolo per le foto con Babbo Natale che riceverà i bimbi nella sua nuovissima e più grande casetta.

 

Novità di questa edizione la “Casetta del Libro, Lettori si Diventa con Jesolo Christmas Village”, e il “Villaggio Agordino” e le esibizioni di artisti italiani con performance dal vivo sui 2 palchi: Valeria Cosenza, Peacocks e soprattutto Ivana Spagna.

Elena Zanella, da 15 anni in servizio al Corpo jesolano è la prima agente di Polizia Locale d’Italia ad aver ottenuto la qualifica di istruttore di difesa personale. Il riconoscimento personale è stato conferito lo scorso venerdì presso la Sala Rappresentanza del municipio. Presenti per il Comune, l’assessore al Personale del Comune di Jesolo, Alessandro Perazzolo, del vicecomandante della Polizia locale, Stefano Bugli. Presenti anche il presidente della società di formazione Sad International, Denis Biliato e dell’amministratore delegato dell’Istiuto CEPAS, Massimo Dutto.

 

La qualifica professionale è stata conseguita dopo la partecipazione ad un corso curato dalla società specializzata Sad International della durata di 120 ore strutturato con lezioni teoriche, pratiche e stage e il superamento di un esame finale, anche questo suddiviso tra teoria e pratica. Allo studio di psicologia, fisiologia e anatomia sono state affiancate lezioni dedicate alle tecniche di difesa come l’immobilizzazione, attacchi a mani nude e con armi, da saper mettere in pratica e insegnare. La certificazione conseguita, ISO 9001, ha validità in tutta Europa ed è stata rilasciata da CEPAS, Istituto di Certificazione delle Competenze e della Formazione costituito nel 1994 per rispondere all’esigenza del mercato di valorizzare le attività professionali non regolamentate dagli Albi professionali.

 

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo risultato raggiunto dall’agente Elena Zanella che pur essendo stato conseguito a titolo personale rappresenta un vanto per la città, trattandosi della prima agente di polizia locale ad aver ottenuto una certificazione così importante – spiega l’assessore al Personale del Comune di Jesolo, Alessandro Perazzolo -. È un motivo di vanto perché mostra come il personale del nostro Comune cerchi sempre di tenersi al passo con i tempi e arricchire e stimolare la propria esperienza personale con un beneficio che poi viene trasmesso anche alla comunità”.

La città di Jesolo è già in fermento per gli eventi previsti tra Lido e Paese. Dai mercatini di Jesolo Christmas Village alla bellezza di Jesolo Sand Nativity, passando per le prelibatezze del Paese di Cioccolato, fino allo scintillio del Paese delle Luci e le curiosità della Fattoria di Natale

 

Conto alla rovescia per l’avvio delle molte e diverse iniziative che renderanno magico anche questo Natale a Jesolo. Un programma sempre più articolato, pensato per soddisfare grandi e piccoli e ogni palato, con proposte consolidate e nuove idee pensate per rendere le festività un momento ricco e sereno da trascorrere in compagnia. Tutto è stato pensato dall’amministrazione comunale assieme ai diversi organizzatori per offrire a cittadini e ospiti della località momenti di serenità e spensieratezza.

 

La bellezza del Natale splenderà in ogni angolo della città: dal Lido, con Jesolo Christmas Village e le sue casette con oggettistica e prodotti enogastronomici e le prelibatezze al cacao del “Paese di Cioccolato“; dalla bellezza delle sculture di sabbia di “Jesolo Sand Nativity” passando per i festoni e addobbi natalizi proposti dagli esercenti di via Dante e la mostra “Il Mare d’Inverno” di piazza Carducci dedicata alla bellezza dell’elemento naturale principe della località jesonala. Da qui fino al centro storico, che vivrà il suo Natale grazie alla nuovissime proposte del “Il Paese delle Luci e la “Fattoria, di Natale”.

 

  

Tante le novità 2019

“Quest’anno abbiamo superato noi stessi con tante novità che di fatto creano un tutt’uno tra Paese e Lido per un Natale che coinvolgerà Jesolo a 360 gradi – commenta il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -. L’impegno della nostra amministrazione è rivolto al continuo miglioramento delle proposte turistiche nella bassa stagione che con il tempo stanno dando frutti importanti e sostenendo le attività commerciali della città. Accanto ai grandi eventi che interesseranno la località è importante evidenziare l’appuntamento speciale di Jesolo Sand Nativity con la città di Matera, Capitale europea della Cultura 2019, che ci ha permetterà di mostrare ancora una volta le capacità e le potenzialità di Jesolo. Il Natale che ci aspetta sarà davvero magico”.

 

“Il turismo sta crescendo sempre di più anche al di fuori della stagione estiva con un afflusso di ospiti e vacanzieri anche nel periodo natalizio – aggiunge l’assessore al Turismo della città di Jesolo, Flavia Pastò -. Se il Lido si conferma come punto di attrazione, con l’esperienza ormai consolidata di Jesolo Sand Nativity e alla mostra Il Mare d’Inverno, l’impegno dell’amministrazione in questi anni è stato rivolto anche al Paese. Questo Natale il centro storico vedrà un evento spettacolare di luci che creerà un’atmosfera unica con spettacoli e sfilate coreografiche pensate soprattutto per i più piccoli. Le festività quindi anche a Jesolo Paese saranno ricche di intrattenimento, di divertimento e spensieratezza a conferma del nostro desiderio di rilanciare e sostenere questa parte della città che ha le potenzialità per attrarre pubblico”.

 

“La proposta di Jesolo Christmas Village che torna per il quarto anno sul nostro litorale si è rivelata azzeccata e con le implementazioni attuate in questi tre anni la manifestazione si è consolidata diventando uno dei momenti più attesi dell’inverno – spiega l’assessore al Commercio e Attività produttive della città di Jesolo, Alessandro Perazzolo -. In questo progetto abbiamo creduto con forza e assieme a Xmas Eventi abbiamo insistito perché potesse coinvolgere sempre più il nostro litorale. Passo dopo passo siamo arrivati a creare un tutt’uno tra piazza Mazzini e piazza Aurora e con la nuova location del Paese di Cioccolato in piazza Casabianca è nato un fil Rouge che crea una lunga passeggiata immersa nell’atmosfera natalizia. Emozioni le vivrà anche il centro storico con la Fattoria di Natale con animali e laboratori didattici. Importante anche l’attività di Comitati e esercenti con le loro iniziative che sostengono il percorso di allungamento della stagione”.

Per tutto il periodo invernale, fino al 31 marzo 2020 saranno in vigore le misure anti-inquinamento decise dal Comune, con limitazioni all’uso degli impianti di riscaldamento e all’accensione di fuochi all’aperto, per contenere le emissioni di polveri sottili PM10.

 

L’approssimarsi della stagione invernale riporta in primo piano il tema della qualità dell’aria e le emissioni inquinanti di polveri sottili la cui distribuzione e permanenza nell’atmosfera risentono delle condizioni meteo-climatiche che caratterizzano il periodo. Allo scopo di mitigare i rischi derivanti in particolar modo da PM10 l’amministrazione comunale ha approvato le misure di contenimento degli inquinanti che saranno in vigore per tutto il periodo invernale, fino al 31 marzo 2020.

 

Le prescrizioni si focalizzano esclusivamente su riscaldamento e fuochi all’aperto stabilite per tutti i comuni della Città Metropolitana di Venezia. Per Jesolo che conta meno di 30mila abitanti non scatteranno le altre misure previste in base ai livelli di allerta per superamento dei valori limite di PM10 rilevati da ARPA Veneto e non ci saranno limitazioni alla circolazione dei veicoli.

Le indicazioni

Per tutto il periodo invernale i cittadini dovranno rispettare le indicazioni previste dall’ordinanza comunale: riduzione di due ore, tra le 16.00 e le 18.00 di ogni giorno, il periodo massimo di esercizio degli impianti termici e di apparecchi per il riscaldamento come stufe e caminetti alimentati a combustibili liquidi o solidi. Limitazione della temperatura misurata a 17 gradi (+2 di tolleranza) negli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e simili e a 19 gradi (+2 di tolleranza) in tutti gli altri edifici. Tra le prescrizioni rientra anche il divieto di combustioni all’aperto di residui vegetali, ad eccezione di quelle necessarie per la tutela sanitaria di particolari specie vegetali.

 

“L’ordinanza che è stata emessa ha lo scopo di tutelare la salute dei nostri concittadini e contribuire nei limiti del possibile alla salvaguardia dell’ambiente e della qualità dell’aria che si respira ogni giorno – commenta l’assessore all’Ambiente della città di Jesolo, Esterina Idra -. Su questi aspetti che a livello globale stanno ottenendo sempre maggiore attenzione la nostra città cerca di fare la sua parte, di dare un suo contributo. L’aspetto più importante che dovrebbe emergere da queste limitazioni è una presa di coscienza sull’importanza del rispetto ambientale, con la diffusione di azioni spontanee e sempre più efficaci rivolte all’ecologia che possono incidere positivamente sulla qualità della vita”.

Due importanti premi nell’arco di pochi giorni che testimoniano l’impegno degli operatori turistici e del Comune di Jesolo nell’implementazione dei servizi dedicati ai turisti e alla valorizzazione del patrimonio ambientale.

Sono la “bandiera d’argento” istituita nell’ambito del progetto regionale “Turismo sociale ed inclusivo nelle spiagge venete” volto a promuovere un’autentica inclusione sociale anche nel contesto delle vacanze e il “La Città per il Verde” creato dalla rivista Il Verde Editoriale e rivolto agli enti e soggetti privati che hanno riservato attenzioni particolari all’ambiente.

Un’apposita commissione costituita dal personale delle Aziende Ulss3, 4 e 5 nei mesi scorsi ha infatti esaminato diversi stabilimenti del Veneto che hanno aderito al progetto, riconoscendo anche alle due realtà jesolane l’eccellenza dei servizi disponibili per persone con disabilità (accessibilità, ristoro, accoglienza, comunicazione, formazione del personale e diversi altri criteri).

 

Il commento dell’assessore al Turismo

“I due riconoscimenti sono testimonianza di come la cultura dell’inclusività si stia facendo strada nella nostra località e tra i nostri tanti operatori turistici – è il commento dell’assessore al Turismo della Città di Jesolo, Flavia Pastò -. Questa prima fase del progetto di turismo sociale e inclusivo ha riconosciuto l’impegno e le iniziative messe in campo dai privati e l’auspicio è che l’iniziativa della regione possa essere ulteriormente potenziata arrivando a coinvolgere altri stabilimenti della città e raggiungere così molti altri potenziali ospiti”.

 

Il commento dell’assessore all’Ambiente

Il premio “La Città per il Verde” è stato conferito dalla rivista Il Verde Editoriale per l’impegno profuso nel corso degli anni dall’ente per “la conservazione delle valenze ambientali, ecologiche e di fruizione del Parco Pegaso (già premiato nel 2013) previste nel progetto originario”. 

 

“Siamo molto felici e ci gratifica sapere che la conoscenza e le peculiarità del Parco Pegaso siano riuscite a superare i confini jesolani cogliendo un apprezzamento unanime – commenta l’assessore all’Ambiente, Esterina Idra -. La nostra amministrazione si è sempre impegnata nel curare e preservare l’eredità dei 7 parchi pubblici cittadini, polmoni verdi e punti di aggregazione della nostra comunità. Questo riconoscimento ci dice che la strada intrapresa è giusta e ci spinge a migliorare ancora per il futuro”.

Il 31 ottobre è prevista la consegna del cantiere della pista lungo via M. L. King, un tratto di circa due chilometri dal valore di oltre 850 mila euro. Approvato anche il progetto definitivo della ciclabile su via Danimarca. Sul territorio continuano anche le piccole manutenzioni.

 

Opere pubbliche importanti finalizzare alla valorizzazione ciclo turistica della località balneare e della circolazione protetta dei tanti cittadini che viaggiano pedalando sulle due ruote. Sono i percorsi ciclopedonali lungo le vie M. L. King e via Danimarca che, dopo la fase di progettazione, si apprestano a vedere l’avvio dei lavori con un impegno di spesa complessivo di circa 1 milione e 200 mila euro.

 

Il primo e più importante intervento è proprio previsto su via King. Una pista di circa due chilometri, che si estenderà tra la rotatoria alle spalle di piazza Drago e la rotatoria alle spalle di piazza Milano realizzata sul lato del viale che costeggia il parco Grifone. La ciclabile avrà un costo di 850 mila euro e una volta completata permetterà, di fatto, di creare un unico collegamento tra la zona del faro, lungo la ciclabile di via Bafile e le sue estensioni fino alle spalle di piazza Torino. L’avvio del cantiere, previsto per il prossimo 31 ottobre, rappresenta anche la prima concretizzazione del piano delle piste ciclabili annunciate dall’amministrazione comunale di Jesolo che prevede la realizzazione di cinque opere strategiche per la città.

 

In questi giorni è stato inoltre approvato il progetto definitivo, per un valore di 400 mila euro, della ciclabile lungo via Danimarca, tra le vie Corer e Papa Luciani. Il percorso, di circa 500 metri rappresenta un importante punto di collegamento tra la pista che sarà realizzata su via M. L. King e quella di via Ca’ Gamba, la cui progettazione è ormai ultimata e metterà in unire l’abitato di via Corer con piazza Milano.

 

Grandi opere e nuove manutenzioni

Accanto alle grandi opere su cui il comune sta investendo, proseguono anche le manutenzioni sul territorio. Nel corso degli ultimi mesi la società Jesolo Patrimonio ha eseguito oltre 20 interventi tra paese e Lido per la realizzazione ex-novo o la sistemazione di abbassamenti pedonali sui marciapiedi e rendere più facile la salita e la discesa per le persone anziane o con difficoltà motorie. Intenso anche l’impegno portato avanti dalla società per il miglioramento dell’illuminazione pubblica cittadina. A partire da questo mese di ottobre è iniziata la sostituzione di oltre 650 corpi illuminanti con più moderne tecnologie LED a basso consumo sulle vie Donizetti, Toscanini, Bafile (tra le piazze Casa Bianca e Mazzini) e Levantina con relative laterali.

 

“Questa amministrazione si sta impegnando per la crescita e il miglioramento continuo della città attraverso la realizzazione di grandi opere, come i percorsi ciclopedonali in fase di avvio o in corso di progettazione che implementano i servizi a turisti e cittadini – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Roberto Rugolotto. Allo stesso tempo vediamo come essenziale l’attenzione per le piccole cose di tutti i giorni. È vero, una grande opera di solito coglie maggiormente l’attenzione, ma gli interventi su marciapiedi, illuminazione, asfaltature, forse meno “mediatici” sono quelli che poi toccano più da vicino, ogni giorno, la vita dei nostri concittadini. Questa amministrazione lavora per trovare il giusto equilibrio tra due esigenze diverse, entrambe importanti”.

Questo fine settimana, 19 e 20 ottobre, Jesolo paese ospita per il sedicesimo anno consecutivo il tradizionale appuntamento “Autunno in Festa”, momento che celebra la stagione “dei mille colori” con mercatini, giostre e tanto divertimento.

 

L’evento è promosso dalla Città di Jesolo attraverso l’assessorato al Commercio e Attività Produttive in collaborazione con la Pro Loco e le attività commerciali del centro storico.

 

“L’evento si ripresenta anche quest’anno con il format e la veste grafica rinnovate introdotte lo scorso anno e con alcune novità che arricchiscono i contenuti di una manifestazione che continua a riscuotere un grande successo, non solo tra i nostri cittadini ma anche tra ospiti che arrivano dalle località limitrofe – spiega l’assessore al Commercio e Attività Produttive della Città di Jesolo, Alessandro Perazzolo. Autunno in Festa è una preziosa opportunità per rivitalizzare le attività economiche del nostro centro storico e promuovere una frequentazione della nostra città anche nei periodi di bassa stagione e in un contesto diverso da quello della spiaggia”. 

 

Da piazza I Maggio a piazzetta Fanti del Mare e via N. Sauro passando per l’area di fronte alla Biblioteca e via C. Battisti, troveranno spazio mercatini dell’artigianato e della creatività, laboratori per bambini a tema autunnale, a cura di “Cento Passioni”, “Età Evolutiva” e “Veneto a Tavola”.

Le novità 2019

Novità di quest’anno saranno “Sfilata di Moda” in piazza I Maggio. Una passerella dedicata ad abiti per bambini, donna, uomo e abiti da sposa e la possibilità di vivere l’atmosfera del backstage e il concorso “Autunno in Vetrina” a cui potranno partecipare le attività commerciali del centro storico, addobbando i propri spazi in tema autunnale, dando sfogo a creatività, fantasia e originalità per creare in Paese un’atmosfera festosa.

 

In piazza I Maggio verranno inoltre esposte opere di pittura, fotografia e scultura di artisti emergenti del territorio e delle zone limitrofe che hanno partecipano alla collettiva Arte tra Mare e Cielo 2019. Intrattenimenti e musica accompagneranno la festa in ogni momento durante le due giornate, in piazza Della Repubblica, piazza I Maggio, piazzetta Fanti del Mare, piazza Kennedy. Due “isole” in piazzetta Fanti del Mare e in piazza della Repubblica saranno dedicate al food con possibilità di assaggiare cibi e bevande di ottima qualità e di vasta scelta.

 

L’area del parco antistante il Comune accoglierà l’iniziativa promossa da “Veneto a Tavola” “Alla ricerca…dei giochi perduti”, un grande spazio per giochi di strada e da tavolo per bambini e genitori, mentre gli “Amici di Via Colombo” proporranno laboratori per bambini con creazioni in cartapesta e tante altre attività per tutti i gusti. L’area verde del Comune riserverà anche uno spazio al benessere, allo sport e alle attività all’aria aperta, con esibizione di dressage curata da “Animo equestre” e varie attività delle associazioni sportive. Lungo il Sile la “Remiera Jesolo” darà la possibilità a tutti di provare a navigare il fiume con le proprie imbarcazioni.

 

Nella giornata di domani, l’Associazione Culturale “I Caenassi” animerà le strade del centro con biciclette storiche partendo dal parco del Comune e altre iniziative per grandi e piccoli sono previste in tutte le zone del centro, come piazza Kennedy che ospiterà l’area giostre.

 

Nei giorni interessati dalla manifestazione e al fine di consentire lo svolgimento in sicurezza delle attività, alcuni tratti di strade del centro storico saranno vedranno sospesa la circolazione che resterà garantita per i mezzi di soccorso e dei residenti della zona.

Circa 260 i ragazzi di prima media delle scuole jesolane parteciperanno all’iniziativa “Rifiu-Thlon – Caccia al rifiuto” sulla spiaggia del Faro di Jesolo promossa da AICS Ambiente

 

Due istituti scolastici della località, il “Calvino” di Jesolo paese e il “D’Annunzio” del Lido di Jesolo, con 12 classi di prima media per un totale di circa 260 studenti coinvolti. Sono i numeri che caratterizzano Rifiu-Thlon – Caccia al testo, iniziativa di sensibilizzazione ai temi ambientali attraverso lo sport e il gioco. L’evento è organizzato dall’Associazione Italiana Cultura Sport (AICS) Ambiente, con il sostegno del Comune di Jesolo ed è in programma per il prossimo venerdì 11 ottobre sulla spiaggia del Faro di Jesolo.

 

L’obiettivo della proposta, diversa dalle tradizionali “giornate ecologiche” è di promuovere il tema dell’ecologia e la cura dell’ambiente attraverso un approccio particolare e un modo diverso di diffondere la “Cultura Ambientale”, con l’intento di concorrere alla formazione dei ragazzi quali cittadini del futuro. 

 

L’evento si svolgerà con una gara a premi. Sulla spiaggia del Faro saranno individuate zone dove saranno nascosti degli oggetti/rifiuto che i giovani dovranno trovare. Una volta recuperati questi rifiuti, i volontari dell’organizzazione si impegneranno a spiegarne le caratteristiche, con una lezione mirata per far capire i danni e la pericolosità legate alla dispersione o all’abbandono nell’ambiente.

 

“La proposta di Rifiu-Thlon rappresenta una valida occasione per i giovani che sempre più si dimostrano attenti alle tematiche ambientali per attuare buone pratiche e contribuire a tenere pulita e in ordine la città in cui vivono – spiega l’assessore all’Ambiente, Esterina Idra. Non si tratta della classica giornata di “pulizia” ma di una vera e propria opportunità formativa strutturata comunque in modo divertente. Ogni oggetto trovato ha un suo impatto sull’ambiente e spiegarlo serve a far sviluppare una coscienza ambientale che porti i giovani a pensare,  a riflettere e scegliere di smaltire in modo corretto ogni prodotto che ha esaurito il suo ciclo”.

La spiaggia affollata, dalla passeggiata sul lungomare fino alla battigia e tante bandierine con il tricolore sollevate verso il cielo. La grande affluenza di pubblico testimonia il grande successo della 23esima edizione dello Jesolo Air Show che si è svolta nel pomeriggio di ieri sul litorale jesolano.

 

Uno spettacolo che è stato visibile da un’area di circa quattro chilometri, tra le piazze Manzoni e Marina. Sul cielo di Jesolo si sono esibiti team e piloti acrobatici e gruppi di forze aeree sia italiani che stranieri.

 

Ringraziamo Riccardo Lazzati per la gentile concessione a pubblicare il video

 

 

Da segnalare la simulazione di SAR (Search and Rescue) effettuata dal personale dell’Aeronautica Militare Italiana a bordo di un elicottero HH-139 e un evento tattico con incursori con due elicotteri AH-129D Mangusta e un UH-90 dell’Esercito Italiano. Poi altre operazioni di soccorso in mare da parte degli A-109 dei Vigili del Fuoco, del A-139 della Guardia Costiera e il passaggio degli elicotteri A-109 e NH-500 delle “Volpi della Laguna” della Guardia di Finanza. Accanto ai mezzi delle forze dell’Ordine delle Forze Armate anche equipaggi civili con il biplano acrobatico Pitts Special, il CAP 231 e il Team Flying Donkey’s con 2 ULM.

 

Il cielo di Jesolo è stato sorvolato anche dal Team Legend, composto da velivoli addestratori che hanno fatto la storia dell’aviazione militare e da una formazione di 4 AMX Ghibli con le livree dei diversi gruppi volo dell’Aeronautica che celebrano i 30 anni dall’entrata in servizio dell’apparecchio. Adrenalina e spettacolo hanno caratterizzato il display di un F/A 18 Hornet della Forze Aeree Svizzere.

 

 

Un pubblico di centinaia di migliaia di spettatori

Pubblico in visibilio nel momento del gran finale a chiusura dell’edizione 2019 di Jesolo Air Show per le forme eseguite dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori. Il momento più atteso della manifestazione con la bomba, il cardioide, il cuore, l’Arizona e la scintilla e le tante figure del programma della PAN alternate dalle manovre del solista. Sulle note del Nessun Dorma il passaggio finale dei velivoli con il tricolore lungo 5 chilometri steso sul cielo di Jesolo.

 

“Un’edizione dal successo straordinario con centinaia di migliaia di persone assiepate sulla spiaggia per assistere a questo spettacolo – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia. Anno dopo anno Jesolo Air Show si conferma tra gli eventi della stagione jesolana di maggiore successo, quello che riesce a riscuotere apprezzamento, facendo battere il cuore al pubblico. É un onore per la nostra città regalare a ospiti e cittadini emozioni speciali e Jesolo è pronta per dare al suo pubblico ancora grandi emozioni con l’appuntamento del 2020”.

 

Tra sabato 14 e domenica 15 settembre Jesolo si prepara al boom della stagione con Jesolo Air Show e la mezza maratona prevista tra le gare dei Campionati EMAC di atletica leggera. Per l’occasione sono previste modifiche alla viabilità e sarà in vigore l’ordinanza “anti-vetro”

 

 

Il fine settimana del 14 e 15 settembre segna il punto di svolta della stagione estiva che si avvia ormai alla sua conclusione e Jesolo si prepara a chiudere con il botto.

 

Nel pomeriggio di sabato 14, a partire dalle 15.30 sull’arenile di piazza Brescia si svolgeranno le prove ufficiali dei team che parteciperanno allo Jesolo Air Show.

 

Il giorno successivo, domenica 15, oltre all’esibizione vera e propria dello spettacolo acrobatico, nel corso della mattinata si svolgerà la mezza maratona, ultima gara in programma nel lungo calendario degli EMAC Campionati Europei Master di atletica leggera 2019.

 

Con lo scopo di garantire la sicurezza e lo svolgimento in tranquillità delle due manifestazioni, l’amministrazione comunale ha previste modifiche alla viabilità e di limitazione all’uso e nella detenzione di bottiglie o bicchieri di vetro su area pubblica.

 

 

Misure per la mezza maratona EMAC

In particolare, per quanto riguarda la mezza maratona, il tracciato di gara interesserà la zona del Lido est di Jesolo, compreso tra piazza Milano, dove ci sarà il punto di partenza e di arrivo e l’entroterra verso via Cavetta Marina e un tratto della pineta di Jesolo per poi ritornare verso piazza di partenza.

 

In prossimità del percorso di gara, nei parcheggi di via Aldo Moro e via M.L. King accanto al parco Grifone, in quelli di via Possagno e via Olanda, tratto compreso fra via Possagno fino all’incrocio con via Danimarca e nel Parcheggio Torcello, dalle 6.00 alle 15.00 del 15 settembre sarà vietata la sosta con rimozione dei veicoli eventualmente parcheggiati. Inoltre, lungo via M.L. King, tra l’intersezione con via Istituto Marino e via Danimarca e in via Danimarca, la viabilità sarà sospesa a partire dalle 6.00 e fino alle 13.00 del 15 settembre, mentre sul tratto di via Danimarca compreso tra l’intersezione semaforizzata con via Olanda sino all’intersezione con via dell’Angelo la viabilità sarà sospesa o deviata e la sosta vietata su entrambi lati dalle ore 14.00 di sabato 14 settembre e fino alle 7.00 del 16 settembre.

 

In tutte le altre strade interessate dalla manifestazione circolazione veicolare sarà sospesa, deviata o a senso unico alternato a seconda delle esigenze della manifestazione e sosta dei veicoli vietata, con rimozione dalle 6.00 del 15 settembre fino al passaggio dell’ultimo atleta in gara.

 

 

Ordinanza per Jesolo Air Show 2019

In occasione della manifestazione aerea e della numerosa affluenza di pubblico prevista per il 15 settembre è stata emessa ordinanza che avrà efficacia dalle ore 13.00 alle 20.00 di questa domenica su tutto l’arenile compreso tra il Faro di Piave Vecchia e via Carmen Frova e prevede il divieto di detenzione di bevande contenute in bottiglie o bicchieri di vetro e in lattine. Inoltre nelle zone e negli orari indicati i titolari di pubblici esercizi potranno effettuare la somministrazione in bicchieri di vetro solo nelle aree di loro pertinenza.

 

La violazione dell’ordinanza comporta una sanzione amministrativa di 200 euro.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni