Home / Posts Tagged "“Jesolo Air Show”"

Non si terrà lo spettacolo aereo in programma il 13 settembre 2020. Le norme e le restrizioni esistenti impediscono infatti lo svolgimento della manifestazione. L’amministrazione ha comunque già confermato all’Aeronautica Militare l’intenzione di realizzare l’evento nel 2021.

 

Jesolo Air Show, la manifestazione aerea tra le più importanti d’Italia che si svolge sul litorale dal 1995 dà l’arrivederci al 2021. Il perdurare dell’emergenza sanitaria e delle norme e restrizioni per il suo contenimento, come confermato anche dai colloqui intercorsi tra l’amministrazione e gli uffici dello Stato Maggiore dell’Aeronautica militare hanno portato ad annullare l’appuntamento previsto il 13 settembre.

 

Lo spettacolo è diventato negli anni una presenza irrinunciabile nel calendario degli eventi e riconosciuto dal pubblico per la qualità che ha saputo proporre nel tempo. Proprio per queste ragioni l’amministrazione comunale ha comunicato all’Aeronautica l’intenzione di riproporre lo Jesolo Air Show nel 2021 confermando la volontà di ospitare all’interno dell’evento i reparti che hanno reso celebre la manifestazione.

 

“È un enorme dispiacere dover rinunciare ad uno degli eventi tradizionali e più importanti della stagione jesolana; una manifestazione che ogni anno è stata capace di attirare sul nostro litorale in un solo giorno oltre centinaia di migliaia di persone – commenta il sindaco della città di Jesolo, Valerio Zoggia -. In questi mesi abbiamo tenuto contatti con l’Aero Club d’Italia e con l’Aeronautica militari con i quali c’è un rapporto d’amicizia che dura da oltre vent’anni per verificare la possibilità di realizzare l’evento. Purtroppo le condizioni attuali non ci permettono di dare al pubblico lo show che hanno imparato ad apprezzare. A tutti gli appassionati dello Jesolo Air Show facciamo l’invito ad esserci nel 2021 quando la manifestazione tornerà a dare emozioni sul cielo di Jesolo”.

La spiaggia affollata, dalla passeggiata sul lungomare fino alla battigia e tante bandierine con il tricolore sollevate verso il cielo. La grande affluenza di pubblico testimonia il grande successo della 23esima edizione dello Jesolo Air Show che si è svolta nel pomeriggio di ieri sul litorale jesolano.

 

Uno spettacolo che è stato visibile da un’area di circa quattro chilometri, tra le piazze Manzoni e Marina. Sul cielo di Jesolo si sono esibiti team e piloti acrobatici e gruppi di forze aeree sia italiani che stranieri.

 

Ringraziamo Riccardo Lazzati per la gentile concessione a pubblicare il video

 

 

Da segnalare la simulazione di SAR (Search and Rescue) effettuata dal personale dell’Aeronautica Militare Italiana a bordo di un elicottero HH-139 e un evento tattico con incursori con due elicotteri AH-129D Mangusta e un UH-90 dell’Esercito Italiano. Poi altre operazioni di soccorso in mare da parte degli A-109 dei Vigili del Fuoco, del A-139 della Guardia Costiera e il passaggio degli elicotteri A-109 e NH-500 delle “Volpi della Laguna” della Guardia di Finanza. Accanto ai mezzi delle forze dell’Ordine delle Forze Armate anche equipaggi civili con il biplano acrobatico Pitts Special, il CAP 231 e il Team Flying Donkey’s con 2 ULM.

 

Il cielo di Jesolo è stato sorvolato anche dal Team Legend, composto da velivoli addestratori che hanno fatto la storia dell’aviazione militare e da una formazione di 4 AMX Ghibli con le livree dei diversi gruppi volo dell’Aeronautica che celebrano i 30 anni dall’entrata in servizio dell’apparecchio. Adrenalina e spettacolo hanno caratterizzato il display di un F/A 18 Hornet della Forze Aeree Svizzere.

 

 

Un pubblico di centinaia di migliaia di spettatori

Pubblico in visibilio nel momento del gran finale a chiusura dell’edizione 2019 di Jesolo Air Show per le forme eseguite dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori. Il momento più atteso della manifestazione con la bomba, il cardioide, il cuore, l’Arizona e la scintilla e le tante figure del programma della PAN alternate dalle manovre del solista. Sulle note del Nessun Dorma il passaggio finale dei velivoli con il tricolore lungo 5 chilometri steso sul cielo di Jesolo.

 

“Un’edizione dal successo straordinario con centinaia di migliaia di persone assiepate sulla spiaggia per assistere a questo spettacolo – dichiara il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia. Anno dopo anno Jesolo Air Show si conferma tra gli eventi della stagione jesolana di maggiore successo, quello che riesce a riscuotere apprezzamento, facendo battere il cuore al pubblico. É un onore per la nostra città regalare a ospiti e cittadini emozioni speciali e Jesolo è pronta per dare al suo pubblico ancora grandi emozioni con l’appuntamento del 2020”.

 

Lo spettacolo aereo sulla spiaggia più suggestivo d’Italia prenderà forma a Jesolo il 14 e 15 settembre. Accanto ai team civili e miliari, confermata la presenza della Pattuglia Acrobatica Francese e l’attesissima esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori. 

 

Sarà un fine settimana caldissimo quello che attende Jesolo il 14 e il 15 settembre. Il litorale di Jesolo sarà ancora una volta protagonista indiscusso con il ritorno dello Jesolo Air Show. Lo spettacolo aereo da ben ventitré anni appassiona e stupisce il pubblico con evoluzioni di pattuglie acrobatiche e team civili e militari.

 

L’evento si conferma come uno dei principali appuntamenti dell’estate jesolana, che ogni anno attira in città centinaia di migliaia di spettatori che vogliono ammirare le acrobazie dei piloti nel cielo di Jesolo. Un punto di forza per il Comune di Jesolo, promotore dell’iniziativa assieme all’Aero-Club delle Frecce Tricolori e con la collaborazione dell’agenzia Prima Aviation, specializzata nell’organizzazione di manifestazioni aeree.

 

L’area principale di display sarà come da tradizione la spiaggia di piazza Brescia, dove saranno allestite le tribune in grado di ospitare 2500 persone e la cabina di regia dell’intero evento, ma lo spettacolo sarà visibile in tutto il tratto di arenile tra piazza Marina e piazza Manzoni.

Jesolo Air Show si svolgerà in due giornate, sabato 14 settembre con le prove generali di pattuglie e team e, solo in questa giornata con l’esibizione ufficiale della Pattuglia Acrobatica Francese e domenica 15 settembre con la manifestazione vera e propria. La durata complessiva dello spettacolo sarà di circa tre ore, dalle 15.30 alle 18.00 circa.

 

Uno spettacolo sul cielo di piazza Brescia

Nutrito anche il programma di volo. Sul cielo sopra la spiaggia di piazza Brescia si presenteranno gli elicotteri l’AH-129D Mangusta e UH-90A dell’Esercito Italiano e l’HH-139 dell’Aeronautica Militare Italiana che eseguirà una dimostrazione SAR – Search and Rescue (Ricerca e Soccorso). Ci saranno poi il velivoli acrobatici Pitts Special (biplano) e CAP 321 seguiti poi dalla formazione composta da 2 ULM del Team Flying Donkey’s. Un momento particolare sarà poi dedicato ai 30 anni dall’entrata in servizio dell’AMX  Ghibli dell’Aeronautica Militare e vedrà il sorvolo e alcune acrobazie eseguite da 4 velivoli del 51° Stormo di Istrana. Alla manifestazione parteciperanno anche elicotteri di Guardia Costiera e Guardia di Finanza. Sarà poi la volta del team “Legend” composto da un totale di sette velivoli addestratori che hanno fatto la storia, tra cui gli Aermacchi MB-326 e MB-339 e il North American T-6A “Texan”. Sul cielo di Jesolo arriveranno anche le Forze Aeree Svizzere con l’F/A-18 Hornet. Solo nella giornata di sabato 14 settembre, si esibirà anche la PAF Patrouille De France la Pattuglia Acrobatica Francese con la sua formazione di otto velivoli Dassault-Dornier Alpha Jet. Gran finale, a chiusura della manifestazione, il 15 settembre, sarà riservato come ogni anno all’immancabile Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) delle Frecce Tricolori. I dieci inconfondibili MB-339 tingeranno Jesolo con il tricolore lasciando a bocca aperta gli spettatori con le loro acrobazie.

 

Un commento di Flavia Pastò, assessore al Turismo

“È una grande soddisfazione poter offrire anche quest’anno ai nostri ospiti e a tutti gli appassionati del volo uno spettacolo che ha pochi eguali – commenta l’assessore al Turismo, Flavia Pastò -. Una cornice straordinaria la spiaggia di Jesolo con le acrobazie che prenderanno forma sopra il nostro mare proprio di fronte al pubblico. Abbiamo tutte le garanzie per uno spettacolo all’altezza delle aspettative”.

La Giunta comunale di Venezia, su proposta del sindaco Luigi Brugnaro e di concerto con l’assessore alla Sicurezza, Giorgio D’Este, ha dato il via libera al fine dell’approvazione definitiva da parte del Consiglio comunale, alla “convenzione tra i comuni di Venezia e Jesolo per la gestione associata delle funzioni di Polizia Locale e di Sicurezza urbana”.

 

“Con questa delibera – commenta il Comandante generale della polizia locale di Venezia, Marco Agostini – il sindaco Brugnaro, a nome della città di Venezia e della Città metropolitana, ha sottolineato quanto sia di primario interesse per tutto il territorio perseguire ogni iniziativa possibile volta ad aumentare la sicurezza dei cittadini delle nostre comunità. Oggi, grazie all’impegno di questa Amministrazione comunale, il corpo di polizia locale sta crescendo in numero e grazie agli ultimi due bandi, uno per l’assunzione di 70 vigili e l’altro, in corso, per l’assunzione di ulteriori 50 agenti, avremo tanti nuovi giovani volenterosi impegnati su tutto il territorio. Ora grazie a questa convenzione con il comune di Jesolo, che si va ad aggiungere a quelle già attive con altri comuni della Città metropolitana e che speriamo di poter estendere ulteriormente, potremmo garantire ad entrambi un ulteriore incremento di vigilanza del territorio nei momenti più delicati. Con Jesolo abbiamo già avviato una sperimentazione che ha visto i nostri uomini impegnati nel comune del litorale nello scorso mesedi Settembre, mentre la polizia locale jesolana ha sostenuto i nostri uomini durante il Carnevale. Questa – conclude Agostini – è la dimostrazione di quanto vantaggioso sia, soprattutto in termini pratici, far parte della Città metropolitana. Uniti e mettendo a disposizione le proprie risorse, sia umane che tecnologiche, grazie alla nostra Centrale operativa, possiamo, in sinergia, controllare capillarmente il nostro territorio, mettendo a disposizione il bagaglio di esperienza maturato negli anni”.

 

Nello specifico la convenzione, che avrà una durata di cinque anni, prevede che tutte le funzioni di polizia locale e di sicurezza urbana vengano gestite in forma associata pur sottolineando che il personale impegnato nell’esercizio dei compiti assegnati è sottoposto all’autorità del Sindaco del territorio in cui si trova ad operare. La programmazione delle attività saranno predisposte con cadenza periodica dal Comandante generale del corpo di polizia locale di Venezia di concerto con il Comandante di Jesolo e, in fase di prima applicazione della convenzione, si prevede l’attivazione della gestione in forma associata delle violazioni amministrative, della Centrale operativa H/24, delle attività di formazione degli agenti e il supporto operativo in occasione di particolari eventi.

 

“Abbiamo sperimentato la collaborazione tra i nostri due Enti già durante lo “Jesolo Air Show” dello scorso anno – dichiara il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia –, dimostrando come sia possibile migliorare l’utilizzo delle risorse umane e delle strumentazioni tecniche e intendiamo proseguire in questa direzione. Il ruolo di una Città metropolitana deve essere quello di mettere a sistema tutte le risorse. In questo caso avere un coordinamento e una collaborazione , non solo aumenta il livello della sicurezza ma anche l’efficacia del controllo. Di questo ringrazio il sindaco Luigi Brugnaro perché dimostra di avere massima attenzione nei confronti del comune di Jesolo. Insomma – conclude Zoggia – finalmente poche chiacchiere e tanta concretezza”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni