Home / Posts Tagged "isole"

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, sabato 20 aprile:


VENEZIA MURANO BURANO

• Musica barocca stravagante-requiem di n. Jommelli nella Chiesa Anglicana di San Giorgio, campo San Vio

LIDO PELLESTINA
Lido in Primavera. Piazzale del Casinò

MESTRE CARPENEDO
• “Arte in mostra a Mestre: Colori in città”. Mostra delle opere dei soci dell’associazione “La Torre”, in via Palazzo.

 

Foto credit: FB

Duecentoquarantuno case dell’Ater di Venezia sono pronte per essere assegnate e abitate in tutta la città metropolitana. In attesa dei bandi e delle graduatorie definitive da parte delle amministrazioni comunali, l’Ater predispone un “piano mobilità” per spostare, ad esempio, gli inquilini che hanno problemi di mobilità dai piani più alti a quelli più bassi; oppure gli anziani che vivono soli e hanno manifestato la volontà di avvicinarsi alle abitazioni dei parenti.

 

Il lavoro di assegnazione

 

Il numero delle abitazioni assegnabili arriva da una verifica voluta dal presidente dell’Ater Raffaele Speranzon sul patrimonio “disponibile” dell’Azienda territoriale di edilizia residenziale veneziana. Ora che la giunta del Comune di Venezia ha approvato le delibere per l’emanazione dei bandi, sarà possibile assegnarne ben 158 nel territorio comunale situate tra: centro storico, isole, e terraferma.

 

 

Sono tutte abitazioni di tipologia Erp (Edilizia residenziale pubblica) di proprietà dell’Ater di Venezia, che già si potrebbero assegnare ai cittadini, dopo la comunicazione, da parte della Regione, dei canoni per gli affitti in base all’applicazione della nuova legge regionale, e dopo la pubblicazione dei bandi per le assegnazioni e le successive graduatorie da parte dei Comuni.

 

 

La maggior parte di queste 241 case sono state recentemente ristrutturate dall’Ater di Venezia, come le 22 nuove abitazioni restaurate con fondi europei Por-Fesr. Sono 135 le abitazioni che hanno visto lavori di manutenzioni durante l’estate, e la fine dei lavori lo scorso autunno.

 

 

A queste, si aggiungono le 37 “case intelligenti” di Campo dei Sassi” ad Altobello, destinate ad inquilini anziani e disabili, dove un appartamento è dedicato alle “badanti di condominio”. I lavori, in questo caso, erano iniziati diversi anni fa e si sono conclusi il mese scorso. Per loro era già stato attivato un “bando speciale” da parte del Comune di Venezia lo scorso anno, e a breve saranno assegnate dall’Ater.

 

 

Vi sono poi 66 appartamenti di cui l’Ater di Venezia aveva comunicato la disponibilità alle amministrazioni comunali dei vari territori, ma per qualche motivo non sono state assegnate, o in alcuni casi, sono state rifiutate dagli inquilini. Tra queste ultime, ad esempio, vi sono a Mestre 13 abitazioni in via del Bosco e 4 della “Nave” in via Squero.

 

 

Quante sono e dove sono

 

 

In tutto, sono 241 gli alloggi Ater disponibili, di cui 158 nel Comune di Venezia:

–         39 sono ubicati nell’area insulare: 6 tra Cannaregio e Castello, 26 alla Giudecca, 3 al Lido e 4 a Murano.

–         119 si trovano in terraferma: 69 a Mestre, 21 a Favaro e Campalto e 29 a Marghera e Chirignago.

–         83 negli altri comuni della Città metropolitana, così ripartiti:

 

> un alloggio a: Campolongo Maggiore, Caorle, Ceggia, Concordia Sagittaria, Eraclea, Fiesso d’Artico, Fossò, Pramaggiore, Santa Maria di Sala e Torre di Mosto;
> 2 alloggi a: Marcon, Noale, Quarto d’Altino, Salzano e Santo Stino di Livenza;
> 3 alloggi a: Cavarzere, Meolo, Musile di Piave e Portogruaro;
> 4 alloggi a: Mira e San Michele al Tagliamento;
> 6 alloggi a Dolo;
> 7 alloggi a: Mirano e Spinea;
> 10 alloggi a Jesolo;
> 13 alloggi a San Donà di Piave.

Sono tutti alloggi di tipologia Erp (edilizia residenziale pubblica), in particolare:

 

135 alloggi sono stati restaurati recentemente: 20 nel centro storico veneziano, 47 tra Mestre e Marghera e 68 in provincia. Tra questi vi sono anche i 22 alloggi sistemati con 1,3 milioni di fondi europei Por-Fesr: 10 a Mestre, 7 a Marghera, 3 a Campalto, 1 a Favaro Veneto e 1 a Mirano.

 

A febbraio sono terminati i lavori alle 37 “Case intelligenti” di Campo dei Sassi ad Altobello, destinate a inquilini anziani e disabili, che ora ospiteranno il progetto innovativo di assistenza familiare.

La Direzione Coesione sociale del Comune di Venezia rende noto che, da martedì 26 marzo, sono state pubblicate le graduatorie provvisorie dei “Bandi di concorso – anno 2018 – per 57 alloggi comunali siti in Venezia centro storico ed isole – 29 alloggi destinati ai nuclei familiari con reddito medio-basso (categoria A) e 28 alloggi destinati ai nuclei familiari giovani con età inferiore a 31 anni (categoria B)”.

 

Le info

 

Le graduatorie sono scaricabili in formato Pdf dal sito del Comune di Venezia alla pagina www.comune.venezia.it/node/16504.

 

 

Per esigenze di tutela e nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 2016/679 e dalla deliberazione della Giunta comunale 150 del 15 maggio 2018, in cui si approvano i criteri e le modalità organizzative del sistema di tutela dei dati personali del Comune di Venezia. Le posizioni degli idonei, in entrambe le graduatorie, sono individuate attraverso l’indicazione del numero di protocollo generale dell’istanza di partecipazione al bando e sono redatte in 2 versioni: una in ordine progressivo di data di presentazione della domanda online (o presso gli uffici) e una in ordine di punteggio. Le posizioni dei nominativi con medesimo punteggio sono collocate, in base a quanto previsto dai bandi, in ordine alfabetico.

 

Come fare ricorso

 

I ricorsi potranno essere presentati da oggi, 27 marzo, alle ore 13 del 25 aprile prossimo utilizzando l’apposito modulo e seguendo la procedura online collegandosi all’indirizzo: https://portale.comune.venezia.it/bandi/accedi, previa registrazione a http://www.cittadinanzadigitale.it, seguendo le apposite istruzioni per la compilazione e dovrà essere intestato al richiedente che ha presentato la domanda.

 

 

In alternativa, il modulo per i ricorsi potrà essere compilato presso gli uffici del Comune di Venezia – Servizio Bandi e Gestione inquilinato, Santa Croce, 353 – Venezia.

 

 

Lo sportello per i ricorsi sarà attivo nelle giornate di martedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 11. In questo caso il richiedente potrà presentarsi, previo appuntamento telefonico, munito di valido documento di riconoscimento e del codice fiscale. In caso di persona delegata, questa dovrà presentarsi munito di: delega scritta, valido documento di riconoscimento, una fotocopia del documento di riconoscimento e codice fiscale del richiedente.

 

I contatti

 

Riguardo i ricorsi, per appuntamenti e/o informazioni saranno attivi lunedì e giovedì dalle 9 alle 11 i numeri telefonici del Comune di Venezia – Servizio Bandi e Gestione Inquilinato: 041.2747879, 041.2747890.

 

 

In ogni caso, informazioni utili saranno reperibili sul sito del Settore Risorse Finanziarie e Abitative https://www.comune.venezia.it/node/16504.

Il 15 settembre volontari di tutto il mondo prenderanno parte ad una campagna su scala globale, il World Clean Up Day con l’obiettivo di lavorare assieme per rimuovere i rifiuti dall’ambiente e ridurne l’impatto, differenziandoli per tipologia nei luoghi preposti per un loro smaltimento e auspicabilmente riciclaggio.

 

Questa onda verde unirà milioni di persone dalla Nuova Zelanda alle Hawaii, passando per Venezia, con lo scopo non solo di ripulire l’ambiente ma di promuovere l’esercizio di una cittadinanza attiva a livello globale per una cultura di rinnovato rispetto verso la nostra laguna e la sua gronda.

 

L’attività prende spunto dall’iniziativa “Plastic Free Venice” organizzata i giorni 8-9 giugno in occasione del World Ocean Day, dall’Ufficio UNESCO per l’Europa in partnership con il Comune di Venezia, la VERITAS al fine di condurre un clean up dei materiali plastici nella laguna di Venezia e isole. Questa nuova edizione intende collegarsi alla precedente, ampliandone l’impatto a livello orizzontale in termini di partecipazione e di estensione delle aree che beneficeranno dell’intervento, includendo la terraferma ed espandendo l’azione a ulteriori aree lagunari, attraverso un coordinamento maggiormente informale e inclusivo.

 

Recenti e molteplici studi hanno evidenziato la diffusione di enormi quantitativi di rifiuti in tutti i mari del pianeta, in particolare di materie plastiche che ne caratterizzano la composizione per oltre il 70%.

 

Plastic Free Venice intende federare singole realtà associative e cittadini che vogliano contribuire in maniera allargata e una azione collettiva atta a eliminare rifiuti e plastiche abbandonate nel territorio di Venezia e Terraferma. La pervasiva presenza di macro e microplastiche ha sollevato recentemente l’allarme della comunità scientifica internazionale, che ha riconosciuto che tale problema è stato lungamente sottostimato da divenire ormai emergenziale. La plastica dispersa in mare è un efficace mezzo di diffusione di contaminazioni batteriche e le microplastiche sono in grado di arrecare danni estremamente significativi alla catena alimentare e alla vita degli ecosistemi marini, esseri umani inclusi, anche se non ancora totalmente compresi dalla comunità scientifica.

 

È da tempo invece noto l’impatto delle macro plastiche sulla vita terrestre e marina, senza per altro escludere i danni da degrado del valore estetico e paesaggistico del patrimonio ambientale e culturale. Si tratta di un problema dilagante, le cui implicazioni non sono esclusivamente ambientali ma includono considerazioni di carattere sociale e comportamentale di ampi strati della società e delle comunità che all’interno del territorio veneziano vivono o transitano, con permanenze più o meno lunghe.

 

L’iniziativa si svolgerà in occasione della World Clean Up Day, sabato 15 settembre.

 

Il 14 settembre verrà organizzato un briefing informativo presso il Caffè la Serra ai Giardini (Venezia) con la presentazione della APP del World Clean Up Day da utilizzare nel corso dell’evento al di testimoniare e monitorare la conduzione dell’evento.

 

Il Meeting point è situato presso Campo de l’Abazia dalle ore 9.30 alle 12.00 con distribuzione materiale per la raccolta delle plastiche. Vi saranno team a terra e imbarcati al fine di raggiungere e bonificare numerosi hot spot da Tronchetto a San Pietro di Castello. Ciò non limita la libera partecipazione di chiunque voglia aggregarsi operando individualmente sia in terraferma che in laguna e conferire per quanto raccolto presso Ecocentro Rialto Mercato e presso Chiatta Sacca San Biagio (Giudecca) dalle ore 09.30 alle 12.00 e dalle ore 14.00 alle 17.00.

 

Per maggiori informazioni è possibile contattare, per le attività di clean up in Laguna:

Davide Poletto
UNESCO Regional Bureau for Science and Culture in Europe, Venice
Email: [email protected]

Gherardo Toso​, Consiglio direttivo
Rappresentante AVA Venezia
Email: [email protected]

 

per le attività di clean up in Terraferma:

Manolo Titton​
Referente regionale FAREVERDE Onlus – Presidente Ass. Poseidone (VE0195)
Email: [email protected]

Zaccariotto “800mila euro per incrementare la residenzialità”

La Giunta Comunale, ha approvato su proposta del sindaco Luigi Brugnaro, della vicesindaco Luciana Colle e dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto, due delibere che riguardano, complessivamente, il recupero di 39 alloggi nel centro storico e nelle isole di Venezia.

 

“Si tratta di interventi finanziati per un totale di 800mila euro provenienti dal Programma operativo nazionale plurifondo Città Metropolitane 2014-2020 (P.O.N. METRO) – spiega Zaccariotto – che riguarderanno, nello specifico, la manutenzione di 27 alloggi vuoti di edilizia non ERP e 12 di edilizia ERP. Nello specifico – conclude l’assessore – saranno interessati dagli interventi 5 appartamenti a Cannaregio, 8 a Castello, 4 a Santa Croce, 1 a Dorsoduro, 14 alla Giudecca, 3 al Lido e 4 a Murano”.

 

“Una volta ristrutturati – commenta infine Colle – i 39 appartamenti torneranno a essere nelle disponibilità dell’Amministrazione per destinarli alle famiglie, secondo procedure trasparenti”.

 

I lavori saranno eseguiti da Insula S.p.A. e interesseranno l’efficientamento energetico dell’alloggio con rifacimento dei servizi igienici, degli impianti elettrici e termici con la sostituzione caldaie. Si interverrà quindi con lavori di muratura e di sostituzione delle pavimentazioni, dei serramenti e degli infissi in genere.

 

La Giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, due delibere per un valore complessivo di un milione di euro per il potenziamento dell’illuminazione pubblica e dei sistemi di videosorveglianza nella terraferma e a Venezia centro storico e Isole.

 

Per quanto riguarda la Terraferma, è stato approvato il progetto definitivo, per un valore di 800mila euro, per lavori che saranno destinati principalmente al potenziamento della rete di illuminazione e alla realizzazione di interventi volti a migliorare la sicurezza della mobilità. In questo ultimo caso si procederà incrementando il ruolo fondamentale che svolge la segnaletica luminosa nel tracciato stradale. In quest’ottica si provvederà con tre fasce di interventi: la prima consiste in una manutenzione, oltre che ordinaria, anche straordinaria della rete in considerazione delle recenti e numerose trasformazioni urbane e viabilistiche, la seconda riguarda l’adeguamento degli impianti semaforici della tratta tranviaria soprattutto nelle aree Viale S. Marco, S. Giuliano e Tronchetto, e, infine, la realizzazione di un nuovo impianto semaforico all’Ospedale Civile “dell’Angelo” i cui accessi principali e di emergenza sono disciplinati da rotatorie e che ha visto, negli ultimi anni, anche la necessità di accesso su via Paccagnella. Proprio con questo obiettivo si è deciso di realizzare un impianto semaforico, il quale andrebbe anche a disciplinare Via Capitello e l’attraversamento pedonale posto a est dello stesso e il cui funzionamento sarebbe a chiamata in presenza di auto o pedoni per non rallentare il flusso dei veicoli su Via Paccagnella.

 

Nello specifico si eseguiranno manutenzioni straordinarie relative a impianti nelle seguenti aree:

  • Miranese – Tangenziale: modifica guard rail e strutture semaforiche per pedoni
  • Cappuccina – Tasso: ripristino cavidotti danneggiati
  • Corso del Popolo – Costa: sistemazione lanterna pedonale e dispositivi non vedenti
  • Pio X – Fapanni: sostituzione regolatore semaforico per gestione pista ciclabile
  • S. Donà – Ca’ Rossa: ripristino cavidotti danneggiati
  • Piave – Stazione: sistemazione lanterna pedonale e dispositivi non vedenti
  • S. Donà – Vallon: Adeguamento semafori per sicurezza pedoni
  • Sernaglia – Dante: ripristino isola spertitraffico con posa semafori per pista ciclabile
  • Avena – Colombara: Sostituzione regolatore semaforico per nuova intersezione
  • Torino – Università: sistemazione lanterna pedonale e dispositivi non vedenti
  • Pedonale Bella: semafori su area spartitraffico per sicurezza dei pedoni
  • Caserma VVFF Lido – Gallo: sostituzione regolatore semaforico

 

Per quanto riguarda invece gli adeguamenti semaforici nella tratta tranviaria si procederà con:

  • S. Marco – Zanotto: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • SR11 – Tronchetto: Sostituzione del ritto del palo a sbraccio con palina di supporto
  • Triestina – Centro commerciale: installazione di lanterne ripetitrici
  • Paolucci – Lavelli: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Piazzale Municipio – via del Mercato: ripristino cavidotto interrato
  • Piazzale Beccaria – via Rinascita: sostituzione della palina con palo a sbraccio
  • Rinascita – Lavoratore: isola spartitraffico con palina semaforica con lanterna bus
  • Brunacci – Salamonio: sostituzione palina con palo a sbraccio e relativa lanrterna
  • Pedonale viale S. Marco: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Viale S. Marco – svincolo S. Giuliano: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Via Forte Marghera – svincolo S. Giuliano: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Svincolo S. Giuliano centrale: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Pedonale S. Giuliano: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata
  • Piazzale Roma: connessione e configurazione su sistema di gestione centralizzata.

 

Per quanto riguarda, invece il potenziamento dell’illuminazione pubblica saranno interessate: PiazzaFerretto e Piazzetta Matter, Via Ferro (lato P. Ferretto),Via Manin (Lato P. Ferretto), Riviera Magellano (Lato P. Ferretto),Via della Torre (Lato P. Ferretto) Via Pescheria Vecchia (Lato P. ferretto), Calle del Sale (Lato P. ferretto), Via Gino Allegri, Via Aleardi, Via Bembo, Via Fogazzaro, Via Gozzi, Via Leopardi, Via Monti, Via Parini, Via Paruta, Via Tasso, Via Tergolina,Via Costa, Riviera XX Settembre, Via Mestrina, Via Palazzo, Corso del Popolo (marciapiedi), Corso del Popolo e via Castellana (Illuminazione dei passaggi pedonali), Via Lazzari piazzale “ COIN”, Rotatoria di S. Giuliano/Cavalcaferrovia direz. VE (nuovo impianto), rifacimento parziale impianto Parcheggio Piscina Terraglio, Piazzale Quartiere Pertini, Via Trincanato, Via Modigliani (completamento impianto della pista ciclabile), Parco Zia – Zelarino, Parco di via Montessori (nuovo impianto), Piazza Mercato Marghera, parco di Via Case nuove (nuovo impianto a completamento) e illuminazione dei passaggi pedonali centro Malcontenta e di Via Orlanda, Via Triestina, Via Altinia.

 

 

Altri 200mila euro sono invece destinati alla realizzazione di più interventi finalizzati all’installazione e/o implementamento di nuovi impianti di illuminazione pubblica sparsi su tutto il centro storico e le Isole di Venezia. Nello specifico si interverrà nel:

  • Sestiere di S. Croce (Campo S. Pantalon e calli limitrofe, Campiello Mosca e calli limitrofe, Campiello Angaran, Fondamenta Minotto e Salizzada S. Pantalon, Fondamenta del Gaffaro, Campo Castelforte)
  • Sestiere S. Polo (Campo S. Polo e calli limitrofe, Campiello S. Agostin, Riva dell’Ogio, Campo e Calle de Le Becarie, Calle dei Boteri, Calle del Campaniel, Zona Erbaria e Pescheria Rialto, Campo dei Frari)
  • Sestiere Castello (Campo S. Maria Formosa, Barbaria de Le Tole, Salizzada dei Greci e Fondamenta dell’Osmarin, Fondamenta de Quintavalle, Campiello dei Pomeri, Fondamenta S. Lorenzo, Fondamenta S. Severo, Fondamente Nove, Rio Terà e Fondamenta S. Iseppo, Paludo S. Antonio, Seco Marina)
  • Sestiere Cannaregio (Fondamenta Cannaregio, Fondamenta S. Giobbe e Savorgnan)
  • Sestiere Dorsoduro(Campo S. Agnese, Rio Foscarini, Rio Terà dei Catecumeni, Rio terà ai Saloni, Rio Terà Foscarini, Fondamenta Nani e Priuli, Campo S. Barnaba, Fondamenta della Toletta)
  • Sestiere S. Marco (Campo S. Stefano, Campo S. Angelo). In tutte queste realtà si procederà con il potenziamento dell’ attuale sorgente luminosa a led e, in accordo con la Sovrintendenza, al posizionamento di eventuali ulteriori punti luce.

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma:

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 5 maggio:

VENEZIA MURANO BURANO
La Traviata di Giuseppe Verdi, fino al 1 giugno www.teatrolafenice.it
– concerti del Vespro 2018, alla Basilica San Giorgio Maggiore, ore 18: Roberto Bonetto e Gao Sichen, organo e tenore
– 6° edizione Festival del Vetro “Arts’Connection 2018”: vernissage e apertura Museo del Vetro dalle 18 alle 21
– festa dell’Europa 2018: il patrimonio culturale europeo per i cittadini dal 5 al 31 maggio (numero verde gratuito 800 496200 o [email protected])

LIDO PELLESTRINA
– dal 5 al 6 Maggio corsi di vela Nazionale Dinghy – Associazione Velica Lido Sportiva dilettantistica

 

MESTRE CARPENEDO
– mostra Pittori La Torre, via Mestrina, ore 10 – 18
– Forte Carpenedo: “MESTRE in GRIGIOVERDE”, rievocazione storica “Sentinelle del Lagazuoi”. Campi dimostrativi della vita militare durante la guerra del 15-18
– 100 Barche per l’ambiente, Isola di Campalto dalle 9 alle 18. Pulizia , riordino e gran grigliata. Partenza da punta San Giuliano.

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani, consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti: live.comune.venezia.itwww.culturavenezia.it

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

 

Questi gli eventi di oggi, sabato 7:

VENEZIA MURANO BURANO
– Campionato nazionale di calcio serie B Venezia – Brescia, ore 15, Stadio Penzo
– INCROCI DI CIVILTÀ – Querini Stampalia, ore 10, Thanasis Valtinòs, ore 11.45, Liliana Nechita
– INCROCI DI CIVILTÀ – Teatro Goldon, ore 16 Aperitivo con gli interpreti Toni Servillo
– Elvira – Teatro Goldoni, ore 19. Regia: Toni Servillo
– INCROCI DI CIVILTÀ – Auditorium Santa Margherita, ore 18, Wole Soyinka

LIDO PELLESTRINA
– “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte – Villa Pannonia, fino al 30 aprile, Mitakidis Alexandra
– Festival della Poesia del Mar -Villa Pannonia Lido di Venezia, ore 17.30

MESTRE CARPENEDO
– Mostra Pittori La Torre – Via Mestrina, ore 10 – 18
– Mostra Pittura – Carlo Scomparin – Galleria Luigi Sturzo Associazione “La Fornace”
– Mostra di scultura nella sala della Provvederia di Mestre

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti:   live.comune.venezia.it, www.culturavenezia.it

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

 

Questi gli eventi di mercoledì 4:

VENEZIA MURANO BURANO
– INCROCI DI CIVILTÀ al Teatro Carlo Goldoni, ore 17, inaugurazione Premio Bauer – Ca’ Foscari Ian McEwan Gran Bretagna https://www.unive.it/pag/14029/
– Il Salotto improvvisato: Piero Bittolo Bon si racconta, con Enrico Bettinello – Incontri, chiacchiere ed improvvisazioni con i compositori. Hotel Londra Palace di Venezia, ore 19. L’ingresso è gratuito ma solo su prenotazione. Per informazioni e prenotazioni, scrivere a [email protected] e attendere conferma.

 

 

Questi gli eventi di giovedì 5:

VENEZIA MURANO BURANO
– INCROCI DI CIVILTÀ all’Auditorium S.Margherita:
ore 10, Furukawa Hideo; ore 12 Yishai Sarid; ore 14, Storia, racconto, memoria; ore 16, Michelle de Kretser; ore 18, Ngu ̃gi ̃ wa Thiong’o
Teatrino di Palazzo Grassi: ore 21, Yasmina Reza

 

 

Questi gli eventi  in programma e che continuano:
EVENTI IN CITTÀ:


Venezia Murano Burano

– Fino al 1 luglio, Mostra “Capolavori a Confronto: Bellini – Mantegna, presentazione di Gesù al Tempio” – Fondazione Querini Stampalia
Lido Pellestrina
– Fino al 6 aprile, “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte – Villa Pannonia Bellato Valentina
Mestre Carpenedo
– Fino al 29 aprile, Women Fotografie di Milton H. Greene Centro Culturale Candiani sala espositiva III piano
Marghera
– Fino a maggio 2018, Università della libera età di Marghera

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti:   live.comune.venezia.it, www.culturavenezia.it

Continuano gli eventi delle “Città in Festa”, il ricco programma che coinvolge, con svariate iniziative, Venezia, le isole e la terraferma.

 

Questi gli eventi di domani, domenica 1 aprile:

VENEZIA MURANO BURANO
– Slava’s snowshow, al Teatro Goldoni. Creato e messo in scena da SLAVA, ore 18

 

Questi gli eventi  in programma e che continuano:

EVENTI IN CITTÀ


Venezia Murano Burano

– Fino al 1 luglio, Mostra “Capolavori a Confronto: Bellini – Mantegna, presentazione di Gesù al Tempio” – Fondazione Querini Stampalia

Lido Pellestrina
– Fino al 6 aprile, “Correnti… d’arte VII a cura di Assunta Cuozzo” mostra d’arte – Villa Pannonia Bellato Valentina

Mestre Carpenedo
– Fino al 29 aprile, Women Fotografie di Milton H. Greene, Centro Culturale Candiani, sala espositiva, III piano
– Fino al 3 aprile rassegna di Artisti Veneti, Tre Artiste Venete a confronto – Provvederia di Mestre, via Torre Belfredo 1 , orario : 10.30 – 12.30 e 16.30 – 19.30, tutti i giorni

Marghera
– Fino a maggio 2018, Università della libera età di Marghera

 

 

Per tutte le iniziative in programmazione al Centro Culturale Candiani consultare la pagina: www.culturavenezia.it/candiani
Per maggiori informazioni, si invita comunque a consultare i seguenti siti:   live.comune.venezia.it, www.culturavenezia.it

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni