Home / Posts Tagged "giornali"

È stato il primo locale del centro di Mogliano a seguire l’indicazione dell’ordinanza del 26 giugno scorso firmata dal Governatore Zaia, dove si “liberalizzava” la consultazione dei quotidiani negli esercizi commerciali, nei ristoranti e nei circoli ricreativi. Carlo Maffei, titolare della Casetta Rossa, locale situato nel cuore della città aperto sin dalle 9 del mattino, da domenica scorsa offre ai suoi clienti il servizio della lettura dei giornali. “Ho deciso di riprendere solo questa domenica, anche se si poteva fare da un po’ di giorni perché ho aspettato di conoscere bene le linee guida. Ci sono comunque altri punti un po’ controversi come le patatine e le olive per gli aperitivi, tanto per fare un esempio. Io acquisto porzioni singole da 50 grammi di patatine ma per le olive non so ancora bene come fare” spiega Carlo, moglianese doc, che nella gestione del suo locale si avvale della collaborazione di due dipendenti e altri a chiamata.

 

“Questa era la vecchia sede del Rugby Mogliano e da più 15 anni la gestisco io – racconta Carlo – Durante il lockdown abbiamo anche fatto degli aperitivi monodose, in barattoli da mezzo litro, da asporto, tanto per mantenere il contatto con la clientela, non di certo per guadagnarci! Solo per tenere chiuso, il locale costa 10.000 Euro al mese”.

 

C’è invece chi, tra i bar e le pasticcerie del centro, pensa sia presto per mettere a disposizione i quotidiani. La pasticceria “Casa del dolce” di Antonio Galetto e della moglie Michela, aperta sin dalle 6 del mattino, attenderà ancora qualche settimana.

“Sono sincera, non vedo la gente pronta per condividere le cose in sicurezza, non li vedo pronti a leggere il giornale mantenendo il giusto distacco – è quanto sostiene Michela – aspettiamo ancora un po’ per essere tutti più sicuri”.

 

 

Silvia Moscati

Il portale biblioteche trevigiane fornisce un nuovo servizio di edicola digitale tramite la piattaforma PressReader distribuita da MLOL (Media Library On Line), dove si possono trovare in formato digitale settimanali, riviste e quotidiani italiani (tra cui l’edizione locale trevigiana del Corriere del Veneto), ma anche pubblicazioni e quotidiani stranieri.

Oltre a questo anche audiolibri, e-books, spartiti musicali, video, materiale per e-learning, videogames e altro ancora.

 

Con PressReader si potranno anche ascoltare gli articoli grazie alla funzionalità text-to-speech, oppure tradurli da o in un’altra lingua.

Il servizio è offerto dalla Provincia di Treviso ed è gratuito.

 

Per accedervi è necessario rivolgersi alla propria biblioteca di riferimento, che provvederà ad effettuare l’abilitazione. Servono solo la tessera della Biblioteca e un indirizzo email.

“È grave che un ministro, per di più con delega al Lavoro, auguri la chiusura di testate giornalistiche a lui sgradite, fregandosene del destino di quei dipendenti che perderanno il posto. Quando giornali, televisioni o siti chiudono non ci rimettono solo i lavoratori, ma è una perdita per  tutta la democrazia”. Andrea Zanoni, consigliere del Partito Democratico interviene sulle parole del vicepremier Luigi Di Maio contro le testate del Gruppo Gedi, dall’Espresso alla Repubblica.

 

“Non meno grave – continua l’esponente dem – l’insinuazione che nessuno li legge perché passano il tempo ad alterare la realtà, a diffondere bufale e fake news. È un’offesa pesante a professionisti ‘colpevoli’ di raccontare fatti sgraditi al potente di turno, di non accontentarsi di fare da megafono alla propaganda. Un’informazione plurale, libera e approfondita, come quella fatta sia a livello nazionale che locale dalle testate del Gruppo Gedi, è necessaria in un Paese democratico. Invito tutti ad acquistare in segno di solidarietà e in difesa della democrazia una copia dell’Espresso o Repubblica, come ho fatto io. Trovo davvero vergognoso – conclude la nota di Zanoni – che un ministro attacchi frontalmente la libertà di stampa, nemmeno Berlusconi era arrivato a tanto”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni