Home / Posts Tagged "gelato"

Alla lista delle attività che si stanno adoperando per effettuare la consegna a domicilio si aggiunge il Gelato di Elisa, gelateria di Quinto di Treviso

 

Mentre stiamo vivendo l’ultima (si spera) settimana di quarantena, la gelateria Gelato di Elisa si è adoperata per addolcire i pomeriggi chiusi in casa organizzando le consegne di gelato a domicilio.

Per ora le consegne si limitano ai residenti nei comuni di Quinto di Treviso, Badoere, Paese, Treviso, Mogliano e Preganziol.

Ordinare è semplicissimo: basta telefonare o mandare un messaggio via WhatsApp al numero 336.501012.

 

I gusti di gelato disponibili nel mese di marzo sono:

• Panna cotta e caramello salato
• Yogurt frutti di bosco
• Mandarino e zenzero
• Stracciatella
• Pistacchio
• Nocciola
• Cremino
• Nutella

 

Il costo è di 15euro/kg (trasporto incluso).
Sono disponibili vaschette da 600, 800, 1000 o 1500 g.

 

 

Photo Credits: Facebook @gelatodielisa

Sabato 26 ottobre test di gradimento a Villorba

 

L’estate ci ha da poco salutato, portandosi dietro il successo di Gelato Fondente, il “gelato che scioglie il cuore”. Un progetto che ha visto coinvolti ragazzi con autismo e persone con altre patologie, nella realizzazione di un ottimo gelato di qualità, prodotto negli spazi di Cooperativa Alternativa, e distribuito nell’originale Fiat 500 pop up.

 

Molto stimolante è anche l’autunno di Fondazione Oltre il Labirinto, che da anni ha sviluppato numerosi percorsi di inclusione lavorativa legati all’ambito food (ricordiamo l’etichettatura delle bottiglie di prosecco, la realizzazione di cesti di Natale, i famosi “biscoti zaeti”, la pasta fresca) e che sta per lanciare un nuovo progetto che vede coinvolta un’altra eccellenza del territorio trevigiano.

“Cuore Fondente di Nonno Andrea” è pronto a stupire

Nasce con il marchio “Cuore Fondente di Nonno Andrea” una nuova linea di creme spalmabili alle nocciole e cacao. Il progetto vede coinvolti nello studio della ricetta l’esperto Giancarlo Tonolo che da anni supporta la formazione nei nostri laboratori, Sonia Salvadori l’anima dello sviluppo prodotti della azienda agricola Nonno Andrea e la Fondazione Oltre il Labirinto che con Carlo Giustini ne coordinerà gli aspetti logistici.

 

Il progetto si basa sull’idea di creare una linea di prodotti di altissima qualità che possa aggiungersi all’attuale portfolio di Nonno Andrea, che sta già conquistando il mondo. Il processo di etichettatura e imballo sarà affidato ai ragazzi con autismo della Fondazione e con la vendita del prodotto saranno sostenuti i percorsi di autonomia avviati dalla Fondazione, come il laboratorio polifunzionale a Vascon.

Degustazione gratuita in anteprima

Sabato 26 ottobre, durante la festa per la “giornata della zucca” nel punto vendita di Nonno Andrea a Villorba verranno fatte assaggiare gratuitamente 2 creme selezionate per ricevere un primo ritorno di gradimento. Dopo il test di gradimento da parte dei consumatori, la produzione vera e propria è poi prevista entro metà novembre.

 

La crema sarà realizzata con ingredienti di alta qualità, utilizzando nocciole del Piemonte IGP che compongono il 40% della ricetta, una quantità che renderà la crema tra le più ricche e genuine sul mercato. Sarà realizzata, inoltre, una versione completamente vegana senza l’utilizzo di conservanti e olio di palma.

 

 

“È un progetto che sposa in pieno la nostra missione, che da dieci anni si basa nel realizzare progetti di vita per i ragazzi, superare l’ottica emergenziale e assistenzialistica e valorizzarne le risorse, le abilità e le potenzialità, costruendo per loro un percorso abilitativo e inclusivo – spiega Mario Paganessi direttore di Fondazione Oltre il Labirinto. – È solo preparando per tempo la loro formazione alla vita, la loro inclusione sociale e lavorativa e il loro futuro con e senza genitori, che possiamo davvero superare il muro del “genitori per sempre”. Nello staff di “Nonno Andrea” abbiamo trovato dei partner eccezionali, sensibili e competenti, e di questo siamo molto grati”.

 

“Per noi da sempre è una emozione veder nascere un prodotto nuovo e ci ripaga di tanti sacrifici, qui oltre allo sviluppo c’è anche la grande emozione di poter allargare il perimetro di produzione e distribuzione includendo ragazzi svantaggiati e poter ricavare degli utili da reinvestire nel sociale” chiude Sonia Salvadori Responsabile “ricerca e sviluppo” Nonno Andrea.

Sono tante le associazioni che operano nel territorio comunale di Carbonera che si mettono in evidenza per intraprendenza e creatività. “Peccato – si lamenta un lettore con la nostra redazione – che non siano state adeguatamente supportate dall’amministrazione in carica in questi anni”.

 

La Lista Civica Ortolan, nel proprio programma, intende valorizzare il ruolo e i progetti delle associazioni operanti sul territorio di Carbonera.

 

Ne è un esempio la Fondazione “Oltre il Labirinto Onlus”, che già collabora attivamente da 5 anni con la “Cooperativa Alternativa Ambiente di Vascon”, che ha in progetto la realizzazione di una struttura dedicata a ragazzi con autismo, ma pronta per accogliere anche ragazzi con altro tipo di disabilità, nella quale potrebbero svolgere delle attività diurne volte alla loro inclusione. La stessa Fondazione ha avviato un’idea imprenditoriale molto originale: la creazione di un laboratorio di produzione di gelato con il marchio “Fondente” presso la Cooperativa Alternativa, dove i ragazzi si occupano della preparazione di coni e coppette, miscele e pulizie, semplici attività ma che per loro rappresentano molto.

 

Il progetto è stato presentato a Vascon presso la Cooperativa sabato 11 maggio, dopo l’anteprima di grande successo che si è tenuta a Treviso lo scorso 2 aprile, a cui ha partecipato anche il sindaco Mario Conte. L’idea prevede la vendita del gelato all’interno di una 500 Special appositamente allestita per la somministrazione.

 

La candidata Ortolan: “Quest’amministrazione si è dimostrata lontana e fredda con queste realtà”

“Queste iniziative, oltre a essere speranza per i ragazzi, sono anche prova di creatività ed imprenditorialità con ricadute positive sull’economia e sul lavoro per il territorio – dice Federica Ortolan, candidato sindaco della lista civica Ortolan – sono iniziative assolutamente da supportare perché danno valore aggiunto all’intera comunità che le ospita, supporto che non ci risulta essere stato invece offerto dall’amministrazione uscente. Pur essendo da anni all’attenzione della Giunta, l’iniziativa non è mai stata seriamente presa in considerazione. Il mancato sviluppo del progetto significherebbe perdere la possibilità che si innesti sul territorio una nuova ed originale realtà produttiva e la perdita di posti di lavoro per il ridimensionamento dell’attività già esistente”.

 

In ottica futura, la lista civica Ortolan ha inoltre un interessante e coinvolgente progetto su questa struttura: “Abbiamo intenzione di sviluppare, nell’ambito della struttura gestita dalla Cooperativa, un progetto complementare agli attuali campi da calcio mediante la realizzazione di campi dedicati ad altre discipline sportive (pallavolo, tennis, basket, ecc…), che potrebbero essere gestiti in collaborazione con le associazioni e lo stesso gestore della struttura. Una vera e propria cittadella dello sport nell’ambito di un progetto inclusivo che potrà solo dare benefici a tutta la comunità”.

Un’alimentazione sana per grandi e piccini prevede che siano consumati circa 5 o 6 pasti nel corso dell’intera giornata.

 

Oltre alla colazione e ai pasti principali, trovano spazio anche gli intervalli pomeridiani che sono comunemente chiamate merende.

 

Una pausa che può essere dolce o salata, sicuramente ricca di golosità, che però deve rappresentare uno spuntino equilibrato, che permetta di apportare il giusto nutrimento, saziare ma senza appesantire o apportare ingenti quantità caloriche all’organismo.

 

È importante per i bambini ma anche per gli adulti, scegliere una merenda che sia fatta con ingredienti sani e genuini, proprio per questo di seguito andremo a vedere 5 idee originali per portare in tavola una merenda equilibrata e golosa.

 

La prima che andiamo a vedere sono i sandwich in stile americano, l’idea giusta per una merenda corposa, che possono essere realizzati sia in versione dolce sia salata.

 

Per chi vuole qualcosa che assomigli a un antipasto e ricco di proteine, il pancarrè potrà essere accompagnato dal prosciutto, formaggio, e impreziosito da salse come la maionese.

 

Nella versione dolce, il pancarrè potrà essere farcito con delle gustose creme spalmabili americane, come la twix, la Fluff marshmello alla fragola, oppure al burro d’arachidi e marmellata d’uva, prodotti che sono acquistabili in Italia direttamente sul portale American Food Shop, che permette di acquistare anche nel nostro paese cibi americani originali introvabili.

 

Un’altra idea che rappresenta un classico delle merende, soprattutto quelle pomeridiane, è la crepes al cioccolato, facile e veloce da preparare e che può essere farcita in vari modi, in base ai propri gusti, per un risultato finale che sarà sicuramente apprezzato.

 

Nella stagione calda, un’altra merenda dolce e gustosa è sicuramente rappresentata dal gelato, una pausa che garantisce tanta freschezza e che può essere arricchita con le vitamine della frutta fresca stagionale.

 

Fare il gelato in casa può sembrare un’operazione complessa ma non è di certo così, basta avere un elettrodomestico apposito e qualche minuto di pazienza e potrete creare dei gelati dal gusto spettacolare.

 

Sempre in tema di frutta, un’altra idea interessante è quella di realizzare degli spiedini con diverse varietà stagionali e ricoprire quest’ultimi con del cioccolato, che può essere dolce, fondente o aromatizzato.

 

Un dessert che può essere realizzato in pochi minuti, molto appariscente e dal gusto certamente piacevole, per chi cerca una pausa dolce ma al contempo ricca degli elementi nutritivi della buona frutta.

 

La quinta e ultima idea, che unisce un carattere dolce a uno stile attento alla linea, è quello rappresentato dal muffin integrale, facili e veloci da realizzare e che sono cotti in forno in soli 15 minuti.

 

Grazie all’utilizzo della farina integrale, molto più digeribile e ricca di elementi che fanno bene all’organismo, si crea un gusto genuino che potrà essere arricchito da una farcitura interna di vario genere: cioccolato, caramello, oppure altre sicuramente più equilibrate come essenza di cannella.

Fondazione Oltre il Labirinto lancia “Fondente, il gelato che scioglie il cuore”: una gelateria pop-up Fiat 500 special, dal concept unico in Europa, in cui i ragazzi con autismo sono protagonisti nella produzione di gelato artigianale.

 

La leggendaria Fiat 500 special, esposta anche al Moma di New York, diventa gelateria sociale, in un progetto in cui italianità, design e tradizione si uniscono agli obiettivi che da sempre guidano la Fondazione, l’inclusione sociale e l’autonomia di ragazzi con autismo.

 

Grazie ad un team di professionisti che hanno maturato anni di esperienza nel campo del gelato e del management, è nata l’idea che ha portato ad aprire il primo laboratorio di produzione di gelato artigianale nel trevigiano includendo ragazzi svantaggiati e ragazzi con autismo. Il progetto è gestito in partnership tra Fondazione Oltre il Labirinto onlus e Alternativa Ambiente Cooperativa Sociale.

 

La gelateria nasce dal riadattamento di una vera macchina, trasformata in gelateria mobile, preservando intatto il fascino intramontabile di questo pezzo di storia italiana. Nello studio e nelle fasi di realizzazione del concept sono stati poi coinvolti maestri gelatai, chef stellati, un team di tecnologi alimentari, chimici e professionisti del settore.

 

 

Il gelato è una di quelle rare cose al mondo che hanno un valore universale inconfutabile che evoca simpatia, gioia, golosità. Non conosce confini, non ha età e si consuma in ogni angolo del mondo – racconta Mario Paganessi Direttore della Fondazione e anima del progetto – Da oggi il gelato si unisce ad un altro prodotto italiano dal grande successo internazionale: la Fiat 500. Queste due eccellenze viaggeranno insieme, in una vera e propria impresa sociale, che regala un nuovo, dolce assaggio di italianità sostenibile. Il progetto nasce in parte dallo sforzo economico di Oltre il Labirinto, e fondamentale è stato l’appoggio e la collaborazione di cooperativa sociale Alternativa Ambiente.”

 

La gelateria 500 Fondente è oggi collocata all’interno degli spazi di Alternativa Ambiente a Vascon di Carbonera (TV), struttura dove sono inoltre presenti i laboratori di produzione del gelato artigianale e luogo in cui si svolgono molti laboratori, centri estivi e attività della Fondazione.

 

“In questo progetto di impresa sociale il gelato e la Fiat 500 si uniscono ad un’altra eccellenza della nostra realtà che è l’integrazione sociale e l’inclusione lavorativa di soggetti svantaggiati e deboli – commenta Marco Toffoli presidente di Alternativa Ambiente cooperativa sociale – la nostra mission, insieme alla Fondazione, è quella di consentire anche ai ragazzi autistici di vivere in un contesto reale ed essere attori del proprio futuro attraverso un progetto di impresa su misura.”

 

Fondazione Oltre il Labirinto porta a vanti dal 2014 #cooking4autism, un percorso legato al mondo della cucina con l’avvio di tre laboratori di preparazione biscotti, ancora oggi attivi e il progetto pasta fresca, ai quali ora si aggiunge il primo laboratorio in cui produrre un gelato artigianale di elevata qualità.

 

 

Un gelato buono, solidale e inclusivo, “Fondente” è un marchio che racconta una storia di inclusione, un esempio virtuoso di impresa sociale, dove ragazzi con autismo, supportati da personale qualificato, trovano un’opportunità di integrazione e miglioramento delle loro autonomie e capacità relazionali.

 

Il gelato è un mistero, la sua forma non è completamente definita, è infatti solido, liquido e gassoso allo stesso tempo. Una definizione affascinante, che ci indica quanto le cose, quelle più buone, possano includere realtà celate da scoprire, da saper cogliere. Anche l’autismo, se vogliamo, racchiude in sé questo fine parallelismo: la bellezza e il talento di questi ragazzi, sono alle volte velati e si mostrano ai nostri occhi con pazienza, ricercati nel gusto e nel valore delle piccole cose.

La Fondazione Oltre il Labirinto onlus lancia l’iniziativa “Fondente, il Gelato che scioglie il Cuore”. La leggendaria Fiat 500 special diventa una gelateria Pop-Up, in cui ragazzi con autismo sono coinvolti nella lavorazione e produzione del gelato artigianale. Si tratta di un progetto in cui italianità, design e tradizione si coniugano alla finalità sociale di avvicinare dei ragazzi autistici e ragazzi con disagio sociale all’inclusione lavorativa e occupazionale.

 

 

L’evento si terrà martedì 2 aprile, giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, dalle 14.30 in Piazza dei Signori a Treviso; un’occasione per assaggiare questo speciale gelato e per ascoltare la storia e il significato di una vera impresa sociale.

 

 

Saranno presenti i ragazzi di Fondazione Oltre il Labirinto, lo staff del progetto e il sindaco di Treviso Mario Conte.

Se l’ITB di Berlino è la più importante rassegna del turismo al mondo (lo slogan che la descrive è: “The World’s Leading Travel Trade Show), lo stand della regione del Veneto, su cui campeggia il nuovo marchio “The Land of Venice”, è tra i più gettonati dell’intera esposizione fieristica.
Merito dell’elegante allestimento degli spazi dai quali viene promossa l’offerta e l’immagine dell’intero territorio regionale, ma ancor più dello straordinario richiamo esercitato dal gelato distribuito dai maestri gelatai che annualmente danno vita alla Mostra Internazionale del Gelato artigianale di Longarone (Bl).

 

“Il nostro stand – spiega l’assessore regionale al turismo, Federico Caner – è stato letteralmente preso d’assalto da operatori e visitatori, grazie alla felicissima intuizione di abbinare il nostro nuovo marchio a una delle produzioni venete più apprezzate, il gelato. Le coppette marchiate “The Land of Venice” stanno praticamente spopolando nei padiglioni della fiera, offrendo un’immagine gustosa e gioiosa del Veneto”.

 

Tra i gusti più apprezzati, il “Mimosa”, per celebrare l’odierna festa della donna, il “Tiramisù”, il dolce veneto più famoso e il gelato al Prosecco, in omaggio al vino più venduto al mondo.
“Giocando con le parole, potremmo dire che siamo riusciti ad accendere la nostra azione promozionale con un gelato – commenta Caner –, mettendo insieme tante eccellenze del Veneto, che si presenta a questa importantissima vetrina come una delle mete più ambite della clientela non solo tedesca, ma europea e mondiale”.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni