Home / Posts Tagged "fuoco"

“Quali accertamenti ha effettuato Arpav dopo il grave incendio all’autodemolizione Zanini di Treviso?”. È la domanda contenuta in un’interrogazione presentata dal vicepresidente della commissione Ambiente a Palazzo Ferro Fini, il consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni, riguardante il rogo che ha interessato un’area di circa 100 metri quadri del deposito di via Postumia nel tardo pomeriggio di giovedì scorso e in cui sono stati distrutti alcuni camion e altri mezzi parcheggiati nel piazzale esterno.

 

“Un incendio impressionante, visto che la nube nera si vedeva addirittura dal Montello, che ha giustamente preoccupato i residenti, anche perché non è certo il primo – ribadisce l’esponente democratico trevigiano – Quanti ce ne sono stati negli ultimi cinque anni? Arpav nel bollettino emanato dopo l’intervento ha dichiarato che dai risultati delle analisi non emergono criticità ambientali. Non sappiamo però quali siano gli accertamenti svolti sulle matrici Aria e Suolo né se ci sia stato un monitoraggio sui reflui prodotti dallo spegnimento delle fiamme per scongiurare un eventuale inquinamento delle acque del fiume Storga che confina con l’impianto di autodemolizione”.

 

Nell’interrogazione, inoltre, Zanoni chiede inoltre se siano state appurate le cause del rogo e riscontrate eventuali violazioni delle norme sulla sicurezza, ambientali ed antincendio, “anche se fortunatamente – conclude – non ci sono stati né feriti né intossicati”.

Questa mattina poco dopo le 4, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Klinger al Lido di Venezia per l’incendio di 15 cabine in legno di uno stabilimento balneare. I pompieri arrivati dal locale distaccamento hanno spento le fiamme che hanno bruciato le strutture adibite al cambio d’abito e deposito di materiale da spiaggia.

 

Le cause dell’incendio, di cui non si esclude il dolo, sono al vaglio dei Vigili del fuoco e della Polizia di stato. Le operazioni di completo spegnimento sono terminate dopo circa due ore.

Questa mattina un bus della MOM ha preso fuoco in tangenziale poco prima dell’uscita per l’aeroporto.

 

Sono prontamente intervenute quattro squadre dei vigili del fuoco chiamati dall’autista del mezzo, che era alimentato a metano.

Molte le difficoltà nelle operazioni di spegnimento. Ma poi l’incendio è stato domato e i luoghi sono stati messi in sicurezza.

Anche il traffico era in gran difficoltà, perché la Polizia ha bloccato la circolazione.

 

Fortunatamente il bus era vuoto; all’interno solo l’autista che non ha riportato danni.

 

Mom informa che il mezzo era partito dal deposito di Treviso a vuoto, fuori servizio. Ha quindi percorso la tangenziale di Treviso, strada non utilizzata dai mezzi in linea ma solo per i trasferimenti rapidi. Entrava in servizio alle 7.10 a Paese Villa come corsa di rinforzo diretta a Treviso; avrebbe effettuato due servizi nell’ora di punta per poi rientrare in deposito.

 

Giunto all’altezza di San Giuseppe, l’autista si è accorto del fumo ed è sceso tentando di arginare le fiamme con l’estintore in dotazione, senza riuscirvi. Così ha allertati i soccorsi, che sono giunti rapidamente sul posto.

 

L’autobus era un Irisbus del 2009, alimentato a metano, appartenente alla flotta urbana ex ACTT. Il mezzo è stato revisionato il 31 maggio 2018 e il 20 giugno 2018 è stato sottoposto a un tagliando di manutenzione completo. Si tratta pertanto di un fatto assolutamente eccezionale e non prevedibile. L’azienda attende le valutazioni dei periti per capire le cause dell’incendio.

Poco prima delle 17.30 di ieri, i vigili del fuoco sono intervenuti in via della Libertà nei pressi del centro Vega a Porto Marghera, nella città metropolitana di Venezia, per l’incendio di un’auto: illeso il conducente. Mentre percorreva la strada, l’automobilista si è accorto che qualcosa non andava e ha accostato, e l’auto si è incendiata provocando una colonna di fumo visibile da molto distante. I pompieri intervenuti da Mestre con due squadre hanno spento il rogo dell’auto, andata completamente distrutta.

 

 

Verso le 14.45 di ieri, una Mercedes-Benz stava percorrendo la tangenziale di Mestre in direzione Trieste quando il conducente, subito dopo aver superato l’uscita direzione Porto, accortosi che qualcosa non andava, ha accostato l’auto che immediatamente ha preso fuoco.

 

I vigili del fuoco, subito allertati, sono intervenuti per domare le fiamme che ormai avevano divorato la berlina.
Le successive operazioni di messa in sicurezza del mezzo e rimozione dello stesso, sono durate circa un’ora con conseguente temporaneo blocco del traffico, seguito da inevitabili rallentamenti alla circolazione.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni