Home / Posts Tagged "Casale sul Sile"

A conclusione della terza edizione di “Consciamente”, questa sera dalle 18.30 alle 19.30, nella hall della cooperativa si terrà una serata con le cante e nenie popolari e natalizie, in compagnia del gruppo amatoriale “Carta canta”. Un modo semplice ma festoso per scambiarsi gli auguri di Natale, concludendo con il consueto brindisi in compagnia.

La ditta di Casale sul Sile annuncia uno sciopero di 8 ore per domani, venerdì 7 dicembre

 

Dipendenti senza luogo di lavoro. Questo è quello che succederà ai 17 lavoratori della IMS Scardellato Srl di Casale sul Sile, azienda impiegata nella progettazione e costruzione di impianti petrolchimici e siderurgici: sabato 15 dicembre il Tribunale rimetterà i sigilli allo stabilimento di Via Valli, rimettendolo all’asta.

Per protestare relativamente all’incertezza che grava sul loro imminente futuro i dipendenti della ditta trevigiana specializzata in progettazione e costruzione di impianti petrolchimici hanno indetto 8 ore di sciopero per la giornata di domani, venerdì 7 dicembre. A darne l’annuncio Fabio Cappellazzo che per la FIOM CGIL di Treviso sta seguendo l’intera e controversa vicenda.

 

Dopo il concordato del 2014, l’I.M.S. Scardellato SPA ha trasferito l’attività con un contratto d’affitto d’azienda alla neocostituita I.M.S. Scardellato S.R.L, che per operare nello stabilimento posto allora all’asta ne formulò una proposta d’acquisto. Ma, a seguito del non perfezionamento dell’acquisto, il Tribunale di Treviso ha predisposto il sequestro dell’immobile per rimetterlo nuovamente all’asta. I sigilli scatteranno sabato 15 dicembre, giorno dal quale i 17 dipendenti dell’azienda – 15 operai e 2 impiegati, 16 dei quali a tempo indeterminato – non avranno più un luogo di lavoro e non sapranno a quel punto cose ne sarà di loro.

 

La necessità di avere chiarezza sul futuro dei lavoratori di questa azienda, da molto tempo invocata e mai veramente considerata dalla direzione aziendale, ci impone di dare un segnale di grande preoccupazione. Per questo – spiega Fabio Cappellazzo della FIOM CGIL di Treviso – come sindacato abbiamo indetto uno sciopero di 8 ore per la giornata di domani, venerdì 7 dicembre. Non è più tollerabile rimanere nella perenne incertezza, nel limbo di un continuo rinvio delle soluzioni“.

Nell’ambito del ciclo Consciamente, è giunto il momento di riflettere sulla salute. Domani, venerdì 7 dicembre, dalle ore 20.30 alle 22, presso la sala convegni della cooperativa Toniolo si terrà l’incontro “La salute orale in età evolutiva: prevenzione e gestione delle patologie e traumi dentale”, introdotto dal Dott. Roberto Rizzo, dirigente e medico di chirurgia maxillo facciale dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso e Alessia Bredariol, studentessa dell’Università di Padova.

 

La serata si concluderà con il consueto spritz in compagnia.

 

Nell’ambito del ciclo Consciamente è tempo di racconti e testimonianze. Domani, venerdì 23 novembre, dalle ore 18 alle ore 19.30, presso la sala convegni della cooperativa Toniolo si terrà un incontro dedicato alla spedizione di un gruppo di studenti al Polo Nord.

 

Nello specifico si tratta di un evento che vede la presenza dei ragazzi dell’Istituto Max Plank di Villorba e del docente accompagnatore, che la scorsa estate hanno vissuto la straordinaria esperienza di raggiungere il Polo Nord. Accompagnati da immagini e filmati, i ragazzi ci racconteranno questa loro grande avventura, parlandoci di quanto hanno scoperto, anche e  soprattutto con riferimento ai cambiamenti climatici che stanno cambiando il nostro mondo, con le drammatiche conseguenze che ben conosciamo.

 

Una serata originale da non perdere e che si concluderà con il consueto spritz in compagnia.

Si avvisano i cittadini casalesi che il sindaco di Casale sul Sile ha emesso un avviso per il controllo numerico della popolazione del colombo di città, invitando i cittadini a non somministrare granaglie ai piccioni presenti allo stato libero in tutto il territorio e installare reti alle finestre di maglia e materiali adeguati o filamenti multi aghi sui davanzali per impedire la posa dei volatili.

 

Il provvedimento mette in atto quanto previsto dal “Piano di controllo numerico del Colombo o Piccione di città (Columba livia fonna domestica) nella Provincia di Treviso Periodo 2015-2020”.

Sabato 24 e domenica 25 novembre, a Casale sul Sile si terrà la 6^ edizione di “Fiori e colori del Natale”, il tradizionale appuntamento con spettacoli, cibo e artigianato organizzato dal gruppo Amici per Casale, per animare l’ultimo weekend di novembre.

 

In piazza all’Arma dei Carabinieri e nelle vie circostanti del centro saranno presenti mercatini e intrattenimento per ogni età! Quest’anno festeggia inoltre un importante gemellaggio con il Trentino Alto Adige e darà la possibilità di degustare e acquistare prodotti tipici locali.

 

Per tutte le info e gli aggiornamenti: evento FB.

Dalle canzoni di “Principesse un corno”, alla Staffetta, con rappresentazioni e momenti di riflessione

 

La Staffetta contro la violenza sulle donne lungo il Terraglio sarà il momento clou delle iniziative con la quali il Comune di Mogliano intende ribadire il NO incondizionato alla violenza sulle donne il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

 

Scopo della giornata e delle iniziative moglianesi è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza perpetrata contro le donne, una piaga che non si arresta, che riempie le cronache giorno dopo giorno e che spesso viene esercitata all’interno delle mura domestiche.

 

Il ricco programma quest’anno è promosso assieme alla Commissione per le Pari opportunità sovracomunale, cui il Comune di Mogliano aderisce assieme a quelli di Casier, Preganziol, Casale sul Sile, Zero Branco e Marcon, in collaborazione con la propria Consulta per le Pari opportunità, la SOMS, l’Università Popolare di Treviso, scuole, associazioni e gruppi del territorio, particolarmente sensibili alla tematica.

 

“Non possiamo rimanere passivi di fronte a questa violenza e accettare che donne, mogli, fidanzate, bambine ne siano vittime fino a perdere la vita, magari dopo anni di vessazioni di ogni tipo, fisica, psicologica, economica. Dobbiamo urlare il nostro no, sradicare l’ignoranza che genera questi gesti di cui sono protagonisti i mariti, i fidanzati, uomini che credono che la donna sia un oggetto a loro disposizione e che su di essa possano scaricare le loro follie. Per questo, ancora una volta, con una rete sempre più ampia, daremo alla cittadinanza molti spunti di conoscenza e riflessione”, commentano il sindaco Carola Arena, e l’assessore alle Pari opportunità Daniele Ceschin.

 

La fontana di Piazza Caduti sarà illuminata di rosso per l’intero periodo e anche una panchina del Parco Arcobaleno sarà tinta di rosso, su iniziativa dell’associazione Amici del Parco, per dare un ulteriore segnale di sensibilizzazione.

 

Il primo appuntamento è per domani, mercoledì 14 novembre (ore 20.45 al Cinema Teatro Busan, ingresso libero), quando andrà in scena “Principesse un corno!”, viaggio musicale attraverso gli stereotipi sul femminile alla ricerca della parità di genere, a cura del Coro “In…Cantare” dell’Università Popolare di Treviso, diretto da Erica Boschiero con la partecipazione di Rosanna Trolese.

 

 

Le altre iniziative si terranno:

– martedì 20 novembre (ore 20.30 all’Auditorium Scala – presso scuola Margherita Hack) con “Amore rosso”, una serata dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne a cura della Biblioteca Isola del Tesoro scuola media Margherita Hack;

– mercoledì 21 novembre (ore 20.45 al centro sociale) con “La rivoluzione interrotta: le donne turche a metà fra involuzione e voglia di emancipazione”, un incontro dibattito con Marta Ottaviani, giornalista de “La Stampa” e “Avvenire”;

– sabato 24 novembre (ore 20.45 al Teatro Astori, ingresso libero con offerta volontaria) con “C’erano una volta le streghe…!”, a cura dell’associazione culturale Attori per Caso, Regia di Patrizia Marcato.

 

Il 25 novembre, in occasione della giornata mondiale, ci sarà la Staffetta lungo il Terraglio, con partenza alle sia da nord, alle 9.30 da Frescada, Pasticceria Terraglio, sia da sud, alle 11.00 da Marocco, Piazzale Chiesa S. Antonio, per confluire in Piazza Caduti, verso le 11.45, dove si svolgeranno alcune performance, tra cui “Donne come mai”, azione scenica a cura del Gruppo “Le Tapparelle”, Azione sedie vuote con lettura dei nomi delle donne uccise, e proiezione di un video realizzato dai ragazzi del Liceo Berto, con la presenza della prima squadra Mogliano Rugby 1969, tutto a cura dell’associazione “L’8 sempre donne Mogliano”  (in caso di maltempo le iniziative si terranno al centro sociale).

 

 

Nella stessa giornata a Marcon (ore 10.00 al centro culturale De Andrè) si svolgerà “La panchina rossa” – “Quando sono loro a raccontare: letture di testimonianze per non abbassare la guardia”, a cura di Amministrazione Comunale e Cosima Spinelli, scrittrice.

Mentre a Preganziol (ore 10.30 presso la biblioteca comunale) ci sarà l’“Inaugurazione della panchina rossa contro la violenza sulle donne”, a cura dell’amministrazione comunale e del gruppo Donne di Preganziol.

 

 

Altre iniziative per concludere il ciclo si svolgeranno a Mogliano:

– lunedì 26 novembre alle 11.00, Piazzetta del Teatro (in caso di maltempo l’evento è posticipato a venerdì 30 novembre), con “Nessuna conseguenza”, coreografie a cura delle classi terze della scuola secondaria di primo grado Margherita Hack;

– martedì 27 novembre (ore 20.30 al centro sociale) con “Quando l’amore diventa controllo. Riflessioni, caratteristiche e strumenti di tutela per conoscere lo stalking”, a cura del Centro Donna, con la collaborazione del gruppo Quante Storie;

– sabato 1° dicembre alle 10.30 (al Cinema Teatro Busan), con l’evento riservato agli studenti del Liceo Berto “C’erano una volta le streghe…!”, a cura dell’associazione culturale Attori per Caso, regia di Patrizia Marcato.

 

 

Il tema della terza serata di incontri, confermata per venerdì 9 novembre dalle ore 18 alle 19.30 (presso la sala convegni delle Cooperativa Toniolo Conscio), e aperta a tutti, verterà sulla nostra tradizione contadina fra origini e modernità e toccherà l’evoluzione della meccanica agricola dal ‘900 a oggi.

 

L’evento è organizzato in collaborazione con il gruppo Amici Trattori d’Epoca G.A.T.E. e l’archivio storico Laverda, la storica azienda produttrice di macchine agricole e non solo di Breganze (Vicenza).

 

Seguirà a fine serata il consueto spritz in compagnia al bar Toniolo.

Sabato 10 novembre, alle 20.45, presso l’auditorium Scuole Medie di Casale sul Sile si terrà la presentazione del romanzo biografico Vasandhi, schiava in India e schiava in Italia di Rinaldo Boggiani, che narra la toccante storia di una giovane ragazza trapiantata dall’India in Italia e resa schiava di un matrimonio combinato.

 

Il viaggio di Vasandhi comincia da Alagapuri, nel sud dell’India, luogo povero d’acqua e di cibo ma ricco di spiritualità, amicizia e amore, unici antidoti contro prevaricazione, violenza e morte, all’ordine del giorno. Data in sposa giovanissima e contro la sua volontà a un italiano molto più anziano di lei, arriva nell’Italia settentrionale e qui conoscerà l’abisso. Ma non si arrenderà mai e farà di tutto per sfuggire al mondo sommerso in cui è stata calata e per ridare dignità al dolore, trasformando le ingiustizie in ragione di lotta e di resistenza. Una storia vera, dei nostri giorni, che entra nel cuore del lettore e ci rimane per sempre.

 

L’evento, a ingresso libero, sarà condotto da Valentina Noce e vedrà la partecipazione dell’autore, di Vasandhi e di Francesca Cipelli, madrina del progetto “Un libro una pietra”, che sostiene la costruzione di un tempio in India quale luogo di supporto ed emancipazione per le giovani donne.

 

Il romanzo di Boggiani è rappresentato dall’Agenzia letteraria Toniarini Dorazi e pubblicato da Infinito Edizioni.

 

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni