Home / Posts Tagged "calendario"

Da una iniziativa dei ragazzi della prima squadra, con l’appoggio della Società e la disponibilità dei nostri sponsor, è stato realizzato a tempo record il calendario duemila20 del Mogliano Rugby.
I giocatori si sono fatti fotografare in situazioni divertenti e “improbabili”, interagendo con l’ambiente di lavoro di alcuni dei Partner della società.

 

Il calendario è disponibile presso la Club House del Club durante i consueti orari di apertura e continuerà ad esserlo durante le partite casalinghe del Peroni TOP12, come in occasione del match contro le Fiamme Oro di domenica 5 gennaio.

 

Il calendario 2020 di Mogliano nasce da un’idea del moglianese Ortolan Mosca Alberto, che ha raccolto una serie di foto della città – del centro in particolare – da lui scattate durante l’arco dell’anno.
Se dovesse darci un titolo, questo sarebbe: “Una fotografia è l’arresto del cuore per un tempo di posa”.
Il calendario è ricco di emozioni e chiunque desideri acquistarlo può farlo su su prenotazione recandosi al negozio FOTO ORTOLAN sito in via Don Bosco 56, vicino alla Chiesa.
Il costo è di 25 euro a copia, ciascuna delle quali risulta dedicata e firmata.
Info: 346.2221348 

 

 

Il calendario 2020 sarà presentato lunedì 28 ottobre al FabLab di Castelfranco Veneto. Gli scatti sono dei fotografi trevigiani Arcangelo Piai e Renato Zanette

 

Anche quest’anno i fotografi CNA hanno messo la loro arte e il loro cuore a servizio di una causa benefica, la lotta alle neoplasie endocrine multiple (MEN), producendo insieme all’associazione Aimen 1 e 2 il calendario 2020 “Love your Body”.

 

L’iniziativa

L’iniziativa editoriale nasce per ricordare il dirigente CNA Alessio Rosin, prematuramente scomparso all’età di soli 40 anni nel 2016.

 

Il calendario sarà presentato domani, lunedì 28 ottobre, in apertura del ciclo di conferenze “Il nostro futuro nell’era dell’intelligenza artificiale” che prende avvio a Castelfranco Veneto (FabLab via Sile 24, ore 20.30).

 

Sono di Arcangelo Piai le immagini che ritraggono i corpi di diverse persone affette da MEN, provenienti da varie parti d’Italia che per un giorno sono diventati la tavolozza per sette body painter diretti da Michele Codazzi e Martha Rini. Sono del fotografo Renato Zanette gli scatti che raccontano il backstage di un’intensa giornata di esplorazione artistica, amicizia e riscatto umano.

 

 

Calendario “Love your Body”: i corpi dei malati di MEN diventano opere di Mirò

Le cicatrici chirurgiche impresse nella carne dei pazienti MEN si sono, quest’anno, trasformate in scorci di quadri di Joan Mirò, pittore, scultore e ceramista spagnolo, esponente del surrealismo. Gli scatti dei fotografi hanno restituito l’oggettività di questa trasfigurazione, fisica e interiore.

Molto significativa la copertina del calendario che vede un intera famiglia colpita da questa patologia.

 

Le neoplasie endocrine multiple di tipo 1 e di tipo 2 (MEN 1 e 2)  sono patologie molto rare ed ereditarie, quindi spesso nella stessa famiglia ci sono più soggetti affetti da questa invalidante malattia.

 

I pazienti MEN sviluppano più forme tumorali in diversi organi endocrini per cui, nel corso della vita, subiranno diversi interventi che li porteranno a “esibire” varie cicatrici.

«Questo progetto –  racconta Alessandra Londoni, vicepresidente Aimen 1 e 2 – ci vede per la seconda volta protagonisti di un’esperienza straordinaria: vedere i nostri corpi e le loro cicatrici trasformarsi in un messaggio d’arte, di bellezza e di speranza».

 

 

Quando e come acquistare il calendario

Il calendario artistico sarà acquistabile domani sera al FabLab Castelfranco Veneto e inviando una richiesta all’indirizzo mail [email protected]

Il ricavato andrà interamente all’associazione Aimen 1 e 2.

 

Il progetto ha avuto la direzione artistica di Filippo Della Villa.

La Federazione Italiana Rugby ha ufficializzato il calendario del Peroni TOP12per la stagione sportiva 2019/20, la novantesima nella storia del movimento rugbystico nazionale.

 

Il massimo campionato prenderà il via il prossimo 19 ottobre alle ore 16.00 con il primo dei ventidue turni di stagione regolare da cui emergeranno le quattro semifinaliste e, successivamente, le due squadre che il prossimo 30 maggio si contenderanno il Titolo di Campione d’Italia attualmente detenuto dai bresciani del Kawasaki Robot Calvisano.

 

La formula del Peroni TOP12 si mantiene inalterata, con le migliori dodici squadre d’Italia ai nastri di partenza, centotrentadue partite di stagione regolare che si completerà nel week-end del 2/3 maggio per lasciare spazio al doppio turno di semifinale (andata il 16/17 maggio, ritorno 23/24 maggio) che darà un nome alle due pretendenti per il tricolore.

 

Nella prima giornata, come vuole tradizione, i Campioni d’Italia del Kawasaki Robot Calvisano ospiteranno la matricola della massima serie, l’HBS Colorno al debutto assoluto nel Peroni TOP12 mentre i vice-campioni nazionali della Femi-CZ Rugby Delta faranno visita ai Sitav Rugby Lyons nella gara che segna il ritorno dei piacentini ai vertici del rugby nazionale dopo due stagioni in Serie A.

 

Sfida interna al debutto per l’Argos Petrarca Padova contro i Toscana Aeroporti I Medicei e per il Valorugby Emilia, rivelazione del 2018/19, che riceverà l’IM Exchange Viadana 1970. Le Fiamme Oro Rugby esordiranno al “Gelsomini” contro il Lafert San Donà, mentre i cugini della Lazio Rugby 1927 – protagonisti di una salvezza all’ultimo respiro – ripartiranno da Mogliano Rugby 1969.

 

Alla terza giornata è in programma il derby della Capitale tra Fiamme Oro Rugby e Lazio Rugby 1927 (andata 2 novembre, ritorno 7 marzo), mentre per l’ennesimo remake dell’ormai infinita rivalità tra Kawasaki Robot Calvisano e Femi-CZ Rovigo Delta bisognerà attendere il quarto turno (andata 9 novembre, ritorno 14 marzo).

 

Il sempre attesissimo Derby d’Italia tra Femi-CZ Rovigo Delta e Argos Petrarca Padova, invece, non arriverà prima dell’1 febbraio 2020, data della decima d’andata, con gara di ritorno il 25 aprile, penultima di stagione regolare.

 

Il calendario del Peroni TOP12 2019/20

I giornata – and. 19-20 ottobre 2019, ore 16.00 / rit. 15-16 febbraio 2020, ore 15.00
Kawasaki Robot Calvisano v HBS HBS Colorno
Mogliano Rugby 1969 v Lazio Rugby 1927
Argos Petrarca Padova v Toscana Aeroporti I Medicei
Fiamme Oro Rugby v Lafert San Donà
Valorugby Emilia v IM Exchange Viadana 1970
Sitav Rugby Lyons v Femi-CZ Rugby Delta

 

II giornata – and. 26/27 ottobre 2019, ore 16.00/15.00 / rit. 29 febbraio-1marzo 2020, ore 15.00
Toscana Aeroporti I Medicei v Kawasaki Robot Calvisano
HBS Colorno v Mogliano Rugby 1969
Lazio Rugby 1927 v Argos Petrarca Padova
Femi-CZ Rovigo Delta v Fiamme Oro Rugby
Lafert San Donà v Valorugby Emilia
IM Exchange Viadana 1970 v Sitav Rugby Lyons

 

III giornata – and. 2-3 novembre 2019, ore 15.00 / rit. 7-8 marzo 2020, ore 15.00
Kawasaki Robot Calvisano v Lafert San Donà
HBS Colorno v Femi-CZ Rovigo Delta
Mogliano Rugby 1969 v IM Exchange Viadana 1970
Argos Petrarca Padova v Sitav Rugby Lyons
Fiamme Oro Rugby v Lazio Rugby 1927
Valorugby Emilia v Toscana Aeroporti I Medicei

 

IV giornata – and. 9-10 novembre 2019, ore 15.00 / rit. 14-15 marzo 2020, ore 15.00
Femi-CZ Rovigo Delta v Kawasaki Robot Calvisano
Lafert San Donà v HBS Colorno
Sitav Rugby Lyons v Mogliano Rugby 1969
IM Exchange Viadana 1970 v Argos Petrarca Padova
Lazio Rugby 1927 v Valorugby Emilia
Toscana Aeroporti I Medicei v Fiamme Oro Rugby

 

V giornata – and. 30 novembre/1° dicembre 2019, ore 15.00 / rit. 21-12 marzo 2020, ore 15.00
Kawasaki Robot Calvisano v Lazio Rugby 1927
HBS Colorno v Toscana Aeroporti I Medicei
Mogliano Rugby 1969 v Argos Petrarca Padova
Fiamme Oro Rugby v IM Exchange Viadana 1970
Valorugby Emilia v Sitav Rugby Lyons
Femi-CZ Rovigo Delta v Lafert  San Donà

VI giornata  – and. 21-22 dicembre 2019, ore 15.00 / rit. 28-29 marzo 2020, ore 15.00/ore 16.00
Sitav Rugby Lyons v Kawasaki Robot Calvisano
IM Exchange Viadana 1970 v HBS Colorno
Mogliano Rugby 1969 v Valorugby Emilia
Argos Petrarca Padova v Fiamme Oro Rugby
Lazio Rugby 1927 v Lafert San Donà
Toscana Aeroporti I Medicei v Femi-CZ Rovigo Delta

VII giornata – and. 28-29 dicembre 2019, ore 15.00 / rit. 4-5 aprile 2020, ore 16.00
Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby 1969
HBS Colorno v Lazio Rugby 1927
Valorugby Emilia v Argos Petrarca Padova
Fiamme Oro Rugby v Sitav Rugby Lyons
Femi-CZ Rovigo Delta v IM Exchange Viadana 1970
Lafert San Donà v Toscana Aeroporti I Medicei

 

VIII giornata – and. 4-5 gennaio 2020, ore 15.00 / rit. 11-12 aprile 2020, ore 16.00
IM Exchange Viadana 1970 v Kawasaki Robot Calvisano
Valorugby Emilia v HBS Colorno
Mogliano Rugby 1969 v Fiamme Oro Rugby
Argos Petrarca Padova v Lafert San Donà
Lazio Rugby 1927 v Femi-CZ Rovigo Delta
Sitav Rugby Lyons v Toscana Aeroporti I Medicei

 

IX giornata – and. 25-26 gennaio 2020, ore 15.00 / rit. 18-19 aprile 2020, ore 16.00
Kawasaki Robot Calvisano v Argos Petrarca Padova
HBS Colorno v Sitav Rugby Lyons
Femi-CZ Rovigo Delta v Mogliano Rugby 1969
Toscana Aeroporti Aeroporti I Medicei v Lazio Rugby 1927
Fiamme Oro Rugby v Valorugby Emilia
Lafert San Donà v IM Exchange Viadana 1970

 

X giornata – and. 1°-2 febbraio 2020, ore 15.00 / rit. 25-26 aprile 2020, ore 16.00
Valorugby Emilia v Kawasaki Robot Calvisano
Fiamme Oro Rugby v HBS Colorno
Mogliano Rugby 1969 v Lafert San Donà
Argos Petrarca Padova v Femi-CZ Rovigo Delta
Sitav Rugby Lyons v Lazio Rugby 1927
IM Exchange Viadana 1970 v Toscana Aeroporti I Medicei

XI giornata – and. 8-9 febbraio 2020, ore 15.00 / rit. 2-3 maggio 2020, ore 16.00
Kawasaki Robot Calvisano v Fiamme Oro Rugby
HBS Colorno v Argos Petrarca Padova
Toscana Aeroporti I Medicei v Mogliano Rugby 1969
Lazio Rugby 1927 v IM Exchange Viadana 1970
Femi-CZ Rovigo Delta v Valorugby Emilia
Lafert San Donà v Sitav Rugby Lyons

 

Semifinali – andata 16/17 maggio / ritorno 23/24 maggio 2020
SF1: 4° classificata v 1° classificata
SF2: 3° classificata v 2° classificata

 

Finale – 30 maggio 2020
Vincente SF1 v Vincente SF2 – in casa della finalista meglio classificata in stagione regolare.

 

I commenti dello staff biancoblù

Enrico Endrizzi, assistente allenatore biancoblù, ha dichiarato: “Non siamo una squadra che può pensare di organizzare la propria preparazione in funzione del calendario e della squadra che affronteremo alla prima oppure alla settima giornata. Siamo esclusivamente concentrati sul lavoro da fare per arrivare preparati alla partita di esordio. Sarà una stagione molto fitta di incontri e siamo comunque felici di giocare la prima sfida davanti al nostro pubblico.”

 

Sulla stessa linea anche il capo allenatore Salvatore Costanzo: “Penso che noi non possiamo permetterci di programmare le partite in base agli avversari da incontrare in una parte specifica del Campionato, dobbiamo essere pronti per la prima partita e stiamo lavorando per questo. Giochiamo in casa, contro la Lazio, ma questo non deve cambiare nulla su quelli che sono i nostri piani. Ogni gara andrà affrontata con grossa solidità mentale, tutte le squadre si sono rafforzate e quindi non dovremo cadere nella tentazione di fare calcoli. L’obiettivo è lavorare duramente, arrivare in forma alla partenza del Campionato ed essere il più competitivi possibile.”

 

 

Photo Credits: Alfio Guarise

Inizierà mercoledì 11 settembre, nel Veneto, l’anno scolastico 2019-2020 per concludersi sabato 6 giugno. La Giunta regionale, infatti, ha approvato il calendario scolastico per le scuole di ogni ordine e grado della Regione, statali e paritarie. Fanno eccezione le scuole dell’infanzia che apriranno le porte lo stesso giorno ma proseguiranno le lezioni fino al 30 giugno.

 

Le date

 

Oltre alle consuete festività, il calendario del prossimo anno scolastico prevede la sospensione obbligatoria delle lezioni il 2 novembre per il ponte di Ognissanti; dal 23 dicembre al 6 gennaio per le vacanze natalizie; dal 24 al 26 febbraio per le quelle di Carnevale e dal 9 al 14 aprile per le ferie pasquali. Sono previsti, inoltre, il 2 maggio 2020 per il ponte della festa del Lavoro e il successivo 1 giugno per il ponte della festa nazionale della Repubblica. Alle scuole, a fronte di particolari esigenze o eventi, sono consentite ulteriori sospensioni delle lezioni o modifiche del calendario comunicandolo alla Regione, agli Enti erogatori dei servizi di supporto e alle famiglie; fermo restando l’obbligo di garantire 200 giorni minimi di attività scolastica.

 

Giornate dello Sport

 

Anche in questo calendario, la Regione ha previsto le “Giornate dello Sport” che si terranno il 27, 28, 29 febbraio 2020, di seguito alle vacanze di Carnevale. In questa circostanza gli istituti potranno programmare iniziative finalizzate ad approfondire gli aspetti educativi dell’attività sportiva e diffondere la conoscenza delle varie discipline praticate nel territorio. Sono previste, inoltre, la Giornata della Legalità per il 20 marzo 2020 e quella della Musica per il precedente 4 marzo.

 

“Le giornate dedicate in calendario sono un contributo ed un’opportunità per l’offerta formativa d’ogni istituto che potrà organizzarle in autonomia – sottolinea l’assessore alla Scuola -. Per quelle dello sport, come è già avvenuto con successo negli ultimi anni, tramite l’Ufficio scolastico, la Regione stanzierà risorse specifiche. Non si tratta di giorni dedicati al tempo libero in un’ottica ricreativa, ma di veri e propri giorni di attività educativa imperniati sui valori formativi dello sport.

 

Analogamente non è secondario l’alto valore formativo che ha la giornata della musica sensibilizzando all’attività musicale e coreutica e quella della legalità; occasione pensata per approfondire tematiche che favoriscono l’educazione al rispetto della legalità, appunto, e al senso civico”

Gli Amici della Musica “Toti dal Monte” danno comunicazione delle loro attività fino alla fine dell’anno.

 

Venerdì 7 dicembre, ore 21.00, auditorium del centro sociale in Piazza Donatori del Sangue
Montezuma Winter – musica sudamericana e caraibica d’autore
Ventado, quartetto di flauti, in Un poco rubato, con:
Mariangela Cavallaro al flauto
Elena Favaron al flauto e ottavino
Giorgio Lo Cirio al flauto, ottavino e flauto basso
Linda Vinciullo al flauto e flauto in sol

Un primo viaggio ideale dal Messico alla ricerca dell’Eldorado, e un secondo viaggio dove Aria e Acqua, sono legate indissolubilmente al destino dell’Amazzonia.
Musiche di Heitor Villa-Lobos, Ernesto Nazareth, José Ángel Montero, Reynaldo Hahn, e altri.
Prenotazioni con mail o in sede
Ingresso posto unico a euro 10

 

 

Sabato 8 dicembre, ore 21.00, auditorium del centro sociale in Piazza Donatori del Sangue
Montezuma Winter – musica sudamericana e caraibica d’autore
Tres palabras con:
Marc Abrams al contrabbasso
Paolo Vianello al pianoforte
Carlo “Charly” Bertolotto alla chitarra
Luisa Longo alla voce

Una esplorazione cameristica su alcuni brani scelti da autori del ‘900, dell’ambiente colto e popolare dell’area caraibica e sudamericana.
Musiche di Astor Piazzolla, Ermeto Pascoal, João Donato, Ariel Ramirez, Osvaldo Farrés ed altri.
Prenotazioni con mail o in sede
Ingresso posto unico a euro 10

 

 

Domenica 16 dicembre, alle ore 16.00, nel Duomo di S. Maria Assunta
Concerto organistico con Donato Cuzzato (organo Tamburini del Duomo di Mogliano Veneto)
In programma musiche di Bach, Vivaldi, Bossi, Moretti

INGRESSO LIBERO

 

Domenica 25 novembre, ore 16.00, nel Duomo S. Maria Assunta
Concerto dei Cori
“Noincanto” Pio X di Portogruaro, diretto da Renzo Fantuzzo – alla tastiera Katya Zanotel
e “Manos Blancas” del Friuli, diretto da Paola Garofalo
Ingresso libero

 

Mercoledì 26 dicembre, alle ore 16.30, nel Duomo di S. Maria Assunta
È ancora… Natale
Concerto dell’ensemble Pausa in Sol Maggiore
In programma musiche antiche, tradizionali, di Corelli, Schubert
Ingresso libero

“Candiani Groove torna a entusiasmare il pubblico non solo mestrino, ma dell’intera Città Metropolitana e del Veneto – ha esordito l’assessore Venturini – proponendo, come di consueto, artisti ricercati e concerti inediti con una lunga serie di appuntamenti nel segno del jazz, della world music, della contaminazione dei linguaggi e con progetti davvero originali. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale, ancora una volta, è quello di consolidare proposte e luoghi già apprezzati dal pubblico e, allo stesso tempo, proporre nuovi spazi di fruizione e nuove idee, per arricchire sempre più il panorama dell’offerta culturale. Crediamo infatti che la cultura, a tutte le età, sia un importante canale di comunicazione. Non da ultimo vogliamo rivolgerci anche ai numerosi turisti, proponendo il pieghevole con il programma anche in lingua inglese”.

 

La novità dell’edizione 2018/19 del Candiani Groove, come hanno spiegato Casarin e Da Lio, è la collaborazione con il Teatro Toniolo che, giovedì 11 ottobre alle ore 21, ospiterà sul palco James Senese, voce, sax tenore e soprano che porta a Mestre, con i Napoli Centrale, il disco che lo ha consacrato come uno dei più grandi musicisti italiani degli ultimi 50 anni. Venerdì 19 ottobre (sempre ore 21) apre il cartellone dell’auditorium del Candiani il concerto della band mediorientale 47 Soul Balfron Promise, che presenta il proprio e unico genere musicale chiamato “Sham-step”, un mix di musica da strada tradizionale combinato con ritmi elettronici e influenze funk, hip-hop e rock. Chiude il mese di ottobre, domenica 28 alle ore 18, Note in quinta con “Le note delle nuvole (una vita in altalena)” di Guido Festinese, una raffinata proposta di prosa e jazz.

 

Il mese di novembre apre con un concerto ad alto contenuto sociale: sabato 3, alle ore 21, va in scena “Faraway so Close” dei New Landscapes, un concerto che vede l’ensemble cameristico collaborare con il giovane musicista curdo- iracheno, virtuoso di qanon, Niwar Ismat Issa. Venerdì 9 (ore 21), in auditorium arriva la forza travolgente della cantante, danzatrice e percussionista della Costa d’Avorio Dobet Gnahorè, per la prima volta in veste di compositrice e con una connotazione marcatamente elettronica. Domenica 18 (ore 18) si prosegue con il doppio concerto “The Art of Duo” di Di Bonaventura/Pysz e Di Toro/Goloubev, ovvero un doppio duo legato da un significativo filo artistico. Sabato 24 novembre alle ore 21 la protagonista è Rosa Emilia Dias, per la prima assoluta del nuovo disco “Madrigal”: la parola “madrigal” spiega bene il concerto perché il suo significato è “piccola composizione poetica che sintetizza un pensiero delicato”. Infine il mese termina con l’appuntamento di venerdì 30 alle ore 21 con “Sonoristan,” il progetto di Riccardo Onori (chitarrista di Jovannotti e di altri grandi artisti), che ha voluto “tradurre in musica la meravigliosa esperienza di conoscere persone straordinarie di varie nazionalità”.

 

Dicembre si apre con un evento speciale: mercoledì 5 (ore 21) va in scena la sensualità del tango con i ballerini della compagnia Naturalis Labor e lo spettacolo “Alma de Tango”, mentre venerdì 7, stessa ora, è la volta di Mirkoeilcane, artista selezionato alla 68. edizione del Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte e arrivato secondo con il brano “Stiamo tutti bene”, ma che ha vinto anche il Premio Sergio Bardotti per il Miglior Testo, il Premio della Critica Mia Martini, il Premio Enzo Iannacci di NuovoImaie e la Targa PMi. Venerdì 14 dicembre, alle 21, gran finale con Cristina Donà e il suo “Sea Songs”, un concerto in cui propone alcuni dei suoi brani più celebri ma anche composizioni di altri autori.

 

Tutte le informazioni sugli spettacoli e sui biglietti si possono consultare sul sito www.culturavenezia.it/candiani e su facebook.com/Centro.Culturale.Candiani

Il 29 e 30 luglio ultimo (doppio) appuntamento dell’evento ospitato alla Filanda Motta

 

1000 spettatori in 5 spettacoli di cui due prime nazionale, 2 appuntamenti musicali, una mostra d’arte, 4 workshop per bambini e ragazzi e uno stage di 15 giorni: questi i numeri della terza edizione del Tema Cultura Festival, manifestazione diventata punto di riferimento per gli amanti del teatro e non solo. Le due ultime date sono già sold out.

 

A chiudere la kermesse il 29 e 30 luglio “Alice”, lo spettacolo prodotto dalla compagnia “La stanza” e realizzato durante uno stage di 15 giorni organizzato in occasione del festival: la volontà è quella di valorizzare i giovani talenti e offrire loro l’opportunità di calcare il palcoscenico dove si sono esibiti nelle scorse settimane artisti del calibro di Alessandro Preziosi, Giuseppe Pambieri ed Edoardo Siravo.

La regia è a firma Giulia Pelliciari, direttrice artistica del festival.

 

“Alice – commenta – è un viaggio all’insegna della ricerca, della comprensione di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, sulla definizione del concetto di normalità, di scoperta dell’altro, tutto vissuto attraverso gli occhi di una bambina, che è Alice, in una chiave scenico-registica caratterizzata da follia e sfrenatezza, entriamo nel dionisiaco Nitzschiano, abbandoniamo la realtà che tutti conosciamo per il tempo di uno spettacolo e lasciamoci condurre dalle mani degli attori in un mondo magico, in un sogno ad occhi aperti, pieno di colori ed energia”.

La coreografia è curata da Silvia Bennet e il trucco da Susy Zancanaro.

 

Alle 20.30, prima dello spettacolo, aperitivo con gli artisti.

Alle 19.30 il 30 luglio sul palcoscenico Erica Porrazzo (ex allieva di Tema Cultura), Alessandro Moro, Federico Furlan della London Academy che presentano uno studio su Antigone.

 

La domanda da cui nasce il testo è chiara: “Come sarebbe Antigone in un tempo dove si crede in Dio?” In questo riadattamento un Creonte che si cela agli occhi di tutti emana una legge impossibile da accettare per una giovane donna che ha perso – in un giorno – entrambi i fratelli. Si accende allora un dibattito fra leggi scritte e non ma anche fra parità dei sessi, differenze generazionali ed abusi di potere.

 

Tema Cultura Festival è una delle iniziative della rassegna Metropolis promossa dal Comune di Mogliano Veneto.

Per info e prenotazioni:

www.temacultura.it

Tel.3462201356

[email protected]

Giro di boa per Marghera Estate 2018: il mese di luglio con i suoi sedici concerti chiude l’estate in piazza. Nell’arena di piazza Mercato sono passati circa 10mila spettatori, pubblico al quale si aggiungono i frequentatori dei food truck che hanno cenato sotto le stelle per tutto il mese estivo. Sedici serate di spettacolo e di musica che adesso lasciano spazio al pubblico del grande schermo, pronto a scendere in strada per guardarsi un bel film. La 38esima rassegna “Cinema sotto le stelle”, che si terrà nell’area di piazza Mercato dal 2 agosto all’8 settembre, e organizzata dal Comune di Venezia in collaborazione con MakingMovie, è stata presentata questa mattina a Marghera dall’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, il presidente e il vicepresidente della Municipalità di Marghera, rispettivamente Gianfranco Bettin e Bruno Polesel, David Casagrande presidente di MakingMovie.

 

“Il cinema in piazza Mercato è divenuto nel corso degli anni patrimonio di tutti – ha esordito l’assessore Venturini – e il successo della scorsa rassegna ci ha spinto a osare di più e a proporre al pubblico la più vasta scelta possibile di film, per incontrare i gusti e le richieste di tutti. La 38esima edizione di Cinema Sotto le Stelle infatti si appresta a essere la più ricca degli ultimi 20 anni e prevede la proiezione delle pellicole di maggior successo e qualità artistica uscite in sala nell’inverno dell’anno precedente. Vogliamo dare a tutti i cittadini un’ulteriore occasione per uscire di casa, godersi le sere d’estate e appropriarsi degli spazi della città”.

 

Il cartellone prevede 34 proiezioni, di cui 17 film italiani: tante commedie, ma anche suspense, azione e un giallo made in Veneto. L’altra metà della programmazione sarà rivolta ai migliori film internazionali, con un occhio di riguardo per i vincitori dei premi più prestigiosi e per i palmarès dei principali festival, primo fra tutti la Mostra internazionale d’Arte cinematografica di Venezia. Inoltre ogni sera, dall’1 all’8 settembre, il giorno successivo la prima mondiale al Lido di Venezia, verrà proiettato un cortometraggio e, a seguire, “Esterno Notte” proporrà un film presentato alla Biennale Cinema dello scorso anno.

 

Eventuali recuperi si terranno nelle serate del 13, 20, 27 agosto e 2, 9 settembre. Gli spettacoli inizieranno alle ore 21.15 ad agosto e alle 21 a settembre. La biglietteria aprirà alle ore 19. Il biglietto costa 3 euro (soci MakingMovie 2 euro) e il carnet da 10 ingressi 20 euro (per massimo 4 persone a serata).

 

Per informazioni si può contattare MakingMovie al numero 347 4591960: inviando a questo numero WhatsApp la parola “aderisco”, si verrà inseriti nella lista broadcasting di “Cinema sotto le Stelle” per conoscere ogni giorno il film in programma e gli eventuali annulli per maltempo.

 

 

Dal 2 agosto si parte con il Cinema sotto le stelle, con un programma di film pensato per tutti

 

A inaugurare l’ultima settimana di musica di Marghera Estate 2018 ci penserà domani, martedì 24 luglio, il cantante locale Bruno Siviero con “La Popolare Eventi’, la sua fidata band, che propone il progetto iniziale di canto popolare e ripropone brani da lui creati come solista.

 

 

Mercoledì 25 luglio sarà la volta del gospel con i Soul Liberation, un progetto nato da un’associazione che ha riunito giovani cantanti gospel provenienti da varie parti dell’Africa, che darà vita a uno spettacolo coinvolgente, con 50 cantanti sul palco.

 

 

Chiusura con il botto il 26 luglio con i Rumatera e il loro punk veneto, apertura d’eccellenza del concerto con Herman Medrano. I Rumatera nascono nell’estate del 2007 dall’idea dei quattro musicisti fondatori: Daniele Russo e Giovanni Gatto, precedentemente militanti nei Catarrhal Noise, Giorgio Gozzo e Luca Perin precedentemente militanti nei Budregassi. Intento della band è quello di portare in musica lo stile di vita e la mentalità dei ragazzi di campagna, considerati sinceri e privi di condizionamenti.

 

 

Tutte le serate iniziano alle ore 21 e sono a ingresso libero.

 

Per agevolare le persone che verranno ad ascoltare la musica in piazza e che vogliono lasciare a casa la macchina, l’amministrazione comunale ha messo a disposizione una corsa straordinaria del tram/bus da piazza Mercato al centro di Mestre.

 

Ulteriori info su www.margheraestate.it.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni