Home / Posts Tagged "bosco di Franca"

Domenica 12 maggio, alla radura del “Bosco di Franca”, si rinnova l’appuntamento con la “Festa del Bosco di Mestre”; manifestazione promossa, per il terzo anno consecutivo, dall’Associazione Bosco di Mestre con la collaborazione del Comune di Venezia, l’Istituzione Bosco e Grandi Parchi e Ocrad (il Dopolavoro della Regione Veneto).

L’obiettivo è quello di far vivere e conoscere sempre più ai cittadini questa grande oasi naturalistica nonché insostituibile grande polmone verde della città; vasta ormai circa 230 ettari, che si estende a macchia di leopardo nei quartieri di Mestre, Carpenedo, Campalto, Carpenedo, Favaro e Dese.

 

Il calendario della giornata sarà ricco di appuntamenti:

– dalle ore 9 a Forte Cosenz, sarà possibile visitare la mostra ornitologica;
– alle ore 10.30 è prevista la partenza in bici dal parcheggio di via Verrazzano a Mestre per raggiungere il “Bosco di Franca” guidati dai soci della Fiab Mestre e del Pedale Veneziano;
– dalle ore 10.30 si aprono le visite guidate ai boschi “Ottolenghi”, “Franca” e “Zaher” (a piedi o in carrozza trainata da cavalli), con camminata guidata alla scoperta delle specie di uccelli presenti nell’area;
– alle 11.30 si terrà il concerto en plein air con la “Giovane Orchestra Metropolitana”
– alle 12.30  è previsto il pranzo al sacco (che potrà essere acquistato anche il loco)
– dalle 15 si terranno attività e giochi all’aperto con “Nordic walking” Mestre e altre visite naturalistiche.

 

Per ulteriori informazioni: www.assboscomestre.it      cell. 3296986704

Ieri mattina, muniti di stivaletti di gomma e giacca a vento, oltre 600 bambini di 26 prime elementari delle scuole primarie del Comune di Venezia hanno partecipato all’iniziativa “Un albero per ogni bambino” al bosco di Franca, sito tra Favaro e Dese.

 

Il bosco di Franca, dedicato a Franca Jarach e ai ragazzi desaparecidos durante la dittatura in America latina tra gli anni 1976 – 1983, si compone di un’area a bosco, di radure, di zone umide. Ha un’ippovia e un percorso ciclopedonale.

 

Da oggi l’area a bosco sarà arricchita di 26 nuove piante: farnie, carpini, aceri, ma anche noccioli, e arbusti come il sambuco e il biancospino. I bambini, con le loro maestre e l’aiuto dei lavoratori di pubblica utilità impiegati nell’ente parco, hanno assistito alla piantumazione dell’alberello dedicato alla loro classe e gli hanno dato un nome. Un pero è stato chiamato Diamante, nella speranza che duri per sempre.

 

La manifestazione, giunta alla XVII edizione è stata promossa dall’associazione Bosco di Mestre, in collaborazione con l’Istituzione Bosco e grandi parchi, l’assessorato alle Politiche educative e gli itinerari educativi comunali.

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni